Archivio Articoli

bmw_39La BMW trae certamente un bilancio decisamente negativo della corsa di Melbourne. Kubica si è trovato in condizione di vincere nelle ultime tornate grazie al fatto di avere le gomme dure, ma un contatto con Vettel lo ha estromesso improvvisamente dalle ostilità. (continua...)

"Che delusione ! Avevo una chance di vincere la corsa perché Button e Vettel stavano faticando con le gomme morbide, mentre io avevo quelle dure e riuscivo ad essere molto più veloce. Sebastian è andato largo alla prima curva e poi ha frenato in anticipo. Ero già davanti, ma lui non mi ha voluto far passare. In seguito ho avuto molto sottosterzo e ci siamo toccati. Il mio alettone anteriore era sotto la macchina e ho picchiato alla curva 5. Credo che Sebastian sia stato un po’ troppo ottimista," ha dichiarato Kubica.

"Se fosse stata l’ultima curva ok, ma c’erano ancora tre giri e lui non aveva alcuna possibilità realistica di difendere la sua posizione perché ero molto più veloce. Entrambi abbiamo vissuto un grande weekend e lasciamo Melbourne con niente. Un vero peccato ! La mia vettura era ottima, soprattutto nel secondo stint quando ho segnato i migliori tempi," ha aggiunto il polacco.

Non è andata molto meglio a Nick Heidfeld, il quale è stato coinvolto nella carambola della prima curva che ha rovinato ogni chance del tedesco di fare bene.

"E’ un risultato deludente per me. Ho fatto un’ottima partenza riuscendo a guadagnare subito molte posizioni, anche la mia strategia era promettente. Alla frenata della prima curva sono stato tranquillo perché non c’era nessuna macchina vicino a me. Ero in mezzo alla pista, ma improvvisamente c’è stato un grande botto," ha indicato Heidfeld.

"Sono rientrato per cambiare le gomme e l’alettone anteriore, ma i danni alla vettura erano maggiori. Credo che il KERS mi abbia almeno aiutato a difendere la mia posizione con un mezzo così lento. Ma nel finale non contava più perché non cambia niente finire 11° o 13°," ha concluso il tedesco.

www.f1-live.com