Archivio Articoli

A circa un ventennio di distanza dalla sua ultima apparizione in Formula 1 la Brabham potrebbe tornare.

David, figlio del grande pilota Jack Brabham tra volte Campione del Mondo e fondatore dell'omonimo team, recentamente scomparso, ha infatti riacquisito da poco i diritti del nome e lanciato l'idea del Brabham Project.

Si tratta di una sottoscrizione aperta a tutti che, come sono le intenzioni, dovrebbe garantirle l’approdo nel WEC e a Le Mans nel 2015. Ma l'obiettivo primario rimane addirittura un clamoroso ritorno in F1.

“Il marchio è pronto ad intraprendere una nuova avventura nel mondo dei prototipi, tuttavia il suo sogno rimane quello di schierarsi ancora in F1 e magari nella neo costituita Formula E” – ha dichiarato l’erede a CrashNet.

Per concludere la prima fase di reinserimento la scuderia dovrà raccogliere entro l’1 novembre 250,000 sterline. Per ora se ne contano 30,000. La strada sembra ancora lunga, ma non bisogna porre limiti alla provvidenza e alle speranze dei tanti appassionati di motorsport.