Archivio Articoli

marussia_26Entusiasmo e soddisfazione in casa Marussia. Entrambi i piloti sono felici dell’andamento della gara. La strategia, che inizialmente prevedeva due sole soste, è stata poi modificata visto l’ingresso della safety car e l’alto livello di usura dei pneumatici. (continua...)


Timo Glock, 12mo – “Una gara davvero incredibile per noi. Sapevo che con la nostra strategia potevamo fare qualcosa. Nel primo stint l’obiettivo era quello di stare vicino a Kovalainen ed è quello che ho cercato di fare. Purtroppo la pressione dei pneumatici posteriore si era alzata un pò troppo e quindi nella curva 19 ho perso un pò il controllo della monoposto e ho urtato un muretto. In un primo momento avevo pensato che la gara fosse finita. Da quel momento ho dovuto adattare il mio stile di guida al comportamento della vettura cercando di fare buoni tempi. L’entrata della safety car ci ha permesso di recuperare e ricominciare a lottare. Per quanto riguarda i pit-stop il team ha fatto un ottimo lavoro. Il nostro obiettivo è quello di mantenere il 10° posto fino alla fine della stagione. Nel corso degli ultimi mesi abbiamo diminuito lo svantaggio nei confronti della Caterham e questa è una gran soddisfazione per tutta la squadra, perché non è stato facile. Ora ci godiamo questo momento per poi continuare ad impegnarci per la prossima gara.”

 

Charles Pic, 16mo – “Prima di tutto devo fare i miei complimenti a tutta la squadra. Il risultato di oggi è davvero molto importante per tutti ed è una bella ricompensa per il duro lavoro svolto. Per quanto mi riguarda, sono contento della mia gara. Ho chiuso la gara in quindicesima posizione ma con i venti secondi di penalità sono sceso in sedicesima posizione. Il piano era di fare una gara con due sole soste con due lunghi stint, ma con l’entrata della safety car siamo stati costretti a cambiare strategia. Abbiamo fatto un ultimo stint più lungo con le super-soft e abbiamo avuto un alto degrado della gomma. Nel complesso è stato un buon weekend e sono soddisfatto della mia prestazione, dalle libere alle qualifiche; questo è stato il più impegnativo dei nuovi tracciati che ho affrontato per la prima volta in questa stagione. Correre qui a Singapore è stata un’esperienza fantastica e non vedo l’ora di ripeterla.”

www.f1grandprix.it