Archivio Articoli

bmw_11Nick Heidfeld e Robert Kubica arrivano a Shanghai abbastanza fiduciosi, consapevoli di possedere una monoposto in grado di lottare agli avamposti. Heidfeld avrà a cuore di cancellare la brutta gara di Fuji, pesantemente condizionata da un errore in qualifica nella scelta degli pneumatici. (continua...)

Kubica cercherà da parte sua di invertire la tendenza su un tracciato che finora non gli è mai stato molto favorevole.

"In generale mia piace abbastanza questo circuito. Le prime tre curve sono tra le migliori del calendario. Si entra ad alta velocità, la prima curva rimane abbastanza rapida. Ma poi si stringe e bisogna scalare in seconda marcia. Uscire bene da essa sarà più difficile quest’anno per l’assenza del controllo di trazione," ha detto Nick Heidfeld.

"Ogni volta in cui si viene qui si è impressionati dalla grandezza del paddock e delle tribune. L’anno scorso sono stato sfortunato nel timing per montare un treno di gomme nuove. Il secondo posto era possibile, ma alla fine sono arrivato settimo perché sono dovuto rientrare per una sosta extra," ha aggiunto il tedesco.

"Shanghai è un circuito interessante con un lungo rettilineo, c’è una buona possibilità di superare. La pista offre un misto di curve diverse, ci sono zone lente, ma anche porzioni rapide. La prima curva è particolarmente difficile. Si rimane sui freni a lungo e improvvisamente si gira a sinistra. Finora non sono stato molto fortunato su questo circuito. Spero che le cose cambino questa volta in modo da segnare punti importanti per il mondiale," ha concluso Robert Kubica.

www.f1-live.com