Archivio Articoli

Dopo il successo in Ungheria, Lewis Hamilton vince anche il Gran Premio di Germania e allunga nella classifica del mondiale sul suo compagno di squadra Rosberg, giunto solamente quarto. Ad Hockenheim il podio è infatti appannaggio, oltre che del pilota inglese, dei due alfieri della Red Bull, Ricciardo (particolarmente felice come si vede anche nella foto) e Verstappen nell'ordine, grazie ad una monoposto davvero a suo agio nel tracciato tedesco.

L'ottima prestazione della Red Bull (sia in prova che in gara) fa da contraltare ai problemi della Ferrari che chiude la prima parte della stagione (il Circus resterà fermo per tre settimane per la pausa estiva) in forte calo prestazionale. La casa di Maranello si vede infatti superare nella classifica Costruttori e spera in un recupero sui tracciati più veloci di Spa e Monza, non contenta del quinto e sesto posto sotto la bandiera a scacchi.

Per quanto riguarda la cronaca, da segnalare l'ottimo spunto in partenza di Hamilton che dalla seconda piazza nello schieramento si porta al comando della gara. L'inglese non lascerà mai la testa del Gp, vincendo senza particolari problemi e controllando la situazione in tutta tranquillità. Rosberg invece non riesce ad approfittare della pole position e allo start viene passato anche dai due piloti Red Bull. Ottimo l'avvio di Verstappen che si porta subito in seconda posizione. Ma sarà Ricciardo a dimostrare di avere un ritmo migliore rispetto al suo compagno di team e sorpassarlo, anche grazie ad una tattica differenziata e, di fatto, più redditizia.

Rosberg non è mai apparso davvero in grado di regolare il duo RB, bello il suo duello con Verstappen ma il sorpasso al pilota olandese viene sanzionato dai commissari per aver portato fuori pista il rivale non avendogli lasciato spazio a sufficienza. Le Ferrari solo occasionalmente hanno fatto registrare tempi di rilievo; la corsa è apparsa ben al di sotto alle aspettative della vigilia. Per quanto rigiuarda la gara degli "altri" è la Force India di Hulkenberg ad avere la meglio su Mclaren, Williams e Haas.

 

 Di seguito la classifica finale del GP di Germania:

 

 POS PILOTA TEAM GIRI TEMPO
1 Lewis Hamilton Mercedes AMG Petronas F1 Team 67 1:30:44.200
2 Daniel Ricciardo Red Bull Racing 67 1:30:51.196
3 Max Verstappen Red Bull Racing 67 1:30:57.613
4 Nico Rosberg Mercedes AMG Petronas F1 Team 67 1:31:00.045
5 Sebastian Vettel Scuderia Ferrari 67 1:31:16.770
6 Kimi Raikkonen Scuderia Ferrari 67 1:31:21.223
7 Nico Hulkenberg Sahara Force India F1 Team 67 1:31:54.249
8 Jenson Button McLaren Honda 66 1:30:52.170
9 Valtteri Bottas Williams Martini Racing 66 1:30:56.921
10 Sergio Perez Sahara Force India F1 Team 66 1:30:58.498
11 Esteban Gutiérrez Haas F1 Team 66 1:31:05.195
12 Fernando Alonso McLaren Honda 66 1:31:09.605
13 Romain Grosjean Haas F1 Team 66 1:31:13.025
14 Carlos Sainz Jr. Scuderia Toro Rosso 66 1:31:15.868
15 Daniil Kvyat Scuderia Toro Rosso 66 1:31:18.366
16 Kevin Magnussen Renault Sport F1 Team 66 1:31:34.607
17 Pascal Wehrlein Manor Racing MRT 65 1:30:48.953
18 Marcus Ericsson Sauber F1 Team 65 1:30:57.841
19 Jolyon Palmer Renault Sport F1 Team 65 1:31:10.137
20 Rio Haryanto Manor Racing MRT 65 1:31:37.542
21 Felipe Nasr Sauber F1 Team 57 1:20:14.877
22 Felipe Massa Williams Martini Racing 36 0:50:46.693