Archivio Articoli

Raggiunta la cifra tonda tonda di 100 punti in classifica con la quarta vittoria nelle prime quattro gare della stagione fino a qui disputate, il tedesco Nico Rosberg sembra voler mettere in chiaro che il titolo 2016 sarà suo, almeno seguendo le statistiche storiche della F1.
Rorberg vince e convince siglando a Sochi Pole Position, Giro più veloce, gara sempre al comando e, appunto, vittoria.


Alle sue spalle i rivali più accreditati pr il titolo soffrono ancora vari problemi: Hamilton penalizzato per problemi di affidabilità è costretto a partire indietro e la sua ottima gara di recupero lo porta ad una piazza d'onore sul podio positiva ma ancora inutile.
Il ferrarista Vettel ancora una volta è vittima di un ritiro. Stavolta è toccato un paio di volte dal russo Kvyat della Red Bull e finisce a muro al primo giro.
Il podio è completato invece da Kimi Raikkonen che tuttavia sembra non convincere più di tanto.
A punti nell'ordine: Bottas, Massa, Alonso Magnussen, Grosjean, Perez, Button.

Primi punti iridati per la Renault, col settimo posto di Magnussen. Le due Mclaren entrambe a punti, dimostrano un certo miglioramento della monoposto motorizzata Honda.