Articoli

Nel dettaglio, le norme prevedono che l’appendice aerodinamica posteriore non possa estendersi oltre i 50 mm dal paraurti posteriore, ed il profilo dell’ala deve avere andamento identico a quello del paraurti. Se quest’ultimo è curvo, anche l’alettone deve essere curvo. Invece l'alettone posteriore della Yaris supera di 30 mm questo limite. Citroen ha quindi messo in stand by il proprio kit aerodinamico in attesa di chiarimenti e non dover sviluppare una soluzione che rischia di essere illegale. La FIA è subito intervenuta e nella persona di Yves Matton, ha stabilito che i team avranno tempo fino al Rally di Turchia per sistemare le proprie ali posteriori in base al vigente regolamento ed al chiarimento inviato ai team. C'è da dire che l'ala della Toyota è la stessa dal 2017, i team hanno le fiche di omologazione degli avversari, come mai questa questione viene sollevata in maniera ufficiale solo adesso ? Ad essere maliziosi si potrebbe pensare che sia stato fatto per mettere sotto pressione il team di Tommi Makinen. Il Gazoo Racing è corso immediatamente ai ripari, ed in Germania ha portato le proprie auto con una nuova posizione dell'ala posteriore.

 

1 Yaris 2018 2019GER

2 Yaris 2018 2019GER lines

Yaris al Rally Catalunya 2018 a sinistra (foto di llluis555) - Yaris al Rally di Germania 2019 a destra (foto di Quentin (@El_Risson)).

 

Neuville si "prepara" per l' ADAC Rallye Deutschland partecipando al TCR Germany Series al Nürburgring; con la Hyundai i30 N del team Engstler ottiene la pole position per Gara 1 e successiva vittoria davanti al compagno di team Max Hesse e Julien Apotheloz. Nel frattempo Valtteri Bottas, navigato da Jarmo Lehtinen, ha svolto una giornata di test al volante della FIesta WRC Plus di M-Sport. Il finlandese, fresco di rinnovo Mercedes, appena ha un momento libero non perde occasione per calarsi nell'abitacolo di una vettura da Rally. Esordio all' Arctic Lapland Rally 2019 con la Fiesta Plus, poi altri test con la stessa auto, in seguito con la Ford Fiesta R5 MK2. E se l'appetito viene mangiando, Valtteri ha avuto a disposizione anche alcuni giorni di test con la Yaris Plus Campione del Mondo Costruttori 2018.

Per la prova spettacolo del giovedì sera, tutti i piloti Michelin scelgono 5 gomme dure. In Germania, la Toyota si presenta con l'ala posteriore avanzata dei famosi 30 mm ma la musica sembra non cambiare: Tanak la spunta di misura su Sordo, Ogier e Neuville. Anche per il giro mattutino di prove, vengono scelte 5 Michelin dure. Neuville parte bene e vince la PS 2; dopo 9,7 km si ferma Suninen per problemi elettrici. Le PS 3 e 4 sono di Tanak, con Neuville che cerca di limitare i danni; nel corso della PS 3 Seb Ogier stalla ad una inversione e perde circa 8.8 secondi. Per le prove del pomeriggio, i gommati Michelin scelgono 5 gomme a mescola media. Evidentemente Neuville si trova bene sulla Stein und Wein II e vince anche il secondo passaggio PS 5. Mentre sulle PS 6 e 7 si ripete il copione della mattina: vince Tanak e Neuville subito dietro. La prima tappa si chiude con Tanak, Neuville +2.8 ed Ogier 22.1. Nel WRC 2 PRO è davanti Rovanpera 01:02:10.9, 2.Kopecky +19.6, 3.Ostberg +56.4. WRC 2 1.Lefebvre 01:02:31.0, 2.Ciamin +8.1, 3.Kreim +32.1, 4.Griebel +51.9, 5.Andolfi +01:02.5. Piloti Michelin che scelgono 5 gomme dure per le prove del mattino. Sordo è il più veloce nella PS 8 (Greensmith colpisce un albero e danneggia la posteriore destra), Tanak nella PS 9, Neuville nella PS 10 (testacoda di Lappi al km 10,40) ed 11. Situazione gomme: tutti scelgono 5 gomme dure, tranne Lappi che ne sceglie 6. Tanak vince le PS 12 e 13. Durante quest'ultima, la lunga Panzerplatte di 41,17 km, provoca un pò di rimescolamenti in classifica: Neuville dopo 4,5 km fora la posteriore sinistra e perde 1 minuto; Ostberg fora al km 31,5 e si ferma a cambiare la gomma; Ogier non ha il passo degli altri big, e rimedia 11 secondi. Classifica assoluta rimescolata e Toyota ai primi tre posti: Tanak, Meeke +42.6, Latvala 45.2, Ogier 45.7. WRC 2 PRO: 1.Kopecky 02:04:38.7, 2.Camilli +01:11.1, 3.Ostberg +02:39.4, 4.Rovanpera +04:17.9. WRC 2: 1.Kreim 02:06:05.6, 2.Griebel +23.3, 3.Kajetanowicz +28.9, 4.Andolfi +47.5, 5.Dinkel +03:24.8. C'è gloria anche per Latvala nella PS 14 (Ogier stalla nuovamente) e per Meeke nella ripetizione della Panzerplatte PS 15 (Ogier fora al km 11,7). Nuova foratura (e nuovo cambio gomma in prova) per Mads Ostberg. Classifica alla fine della seconda tappa: 1.Tanak 02:27:21.9, 2.Meeke +32.4, 3.Latvala +41.8, 4.Sordo +01:10.8, 5.Neuville +01:35.2, 6.Mikkelsen +01:37.3. WRC 2 PRO: 1.Kopecky 02:36:36.5, 2.Camilli +34.0, 3.Rovanpera +03:20.8, 4.Ostberg +04:01.3. WRC 2: 1.Kreim 02:37:41.9, 2.Griebel +16.9, 3.Kajetanowicz +25.4, 4.Andolfi +39.4, 5.Gryazin +04:19.3. Gomme per le prove di domenica: 5 dure. Neuville vince la PS 16, Latvala la PS 17, Neuville le PS 18. Durante questa prova speciale, Andolfi è vittima di una violenta uscita di strada al km 1,9 che rende necessario l'ingresso dei soccorsi. “In una curva a sinistra – ha commentato Andolfi – siamo usciti larghi finendo con le ruote sull’erba, la vettura si è scomposta e siamo andati a sbattere con la fiancata destra su un albero e così ci siamo dovuti fermare. Una vera disdetta, mi dispiace davvero tanto soprattutto per Simone e per la squadra. Avrei voluto finire questa gara dopo quanto avevamo fatto vedere in ben altro modo”. La peggio l'ha avuta il navigatore Simone Scattolin che ha subito la rottura di una costola e del bacino in tre punti. In bocca al lupo per un completo e veloce recupero. Emanuele Inglesi lo sostituirà nelle prossime gare. Neuville si aggiudica la PS 19 Power Stage, ma nell’assoluta è tripletta Toyota. 1.Tanak 03:15:29.8, 2.Meeke 20.8, 3.Latvala 36.0, 4.Sordo 46.6, 5.Neuville 58.5, 6.Lappi 01:42.2. Tattica da parte di Hyundai e Citroen: I team fanno pagare ritardo a Sordo e Lappi per far guadagnare posizioni (e punti) a Neuville ed Ogier. Quindi la nuova classifica è la seguente: 1.Tanak 03:14:29.8, 2.Meeke +20.8, 3.Latvala +36.0, 4.Neuville +58.5, 5.Sordo +01:16.6, 6.Mikkelsen +01:46.2, 7.Ogier +01:56.3 8.Lappi +02:02.2. .La vittoria finale di Tanak è stata messa in dubbio da un problema ai freni iniziato durante la PS 18 e proseguito anche nella successiva Power Stage: di fatto ha perso potenza frenante all’anteriore e quindi non ha potuto tirare per non rischiare l'errore, e lottare per i punti aggiuntivi.

Prossima gara sui massacranti sterrati Turchi dal 12/09 al 15/09 per il 12. Rally Turkey Marmaris 2019

 

Classifica piloti

WRC P GERM

 

Classifica costruttori

WRC C GERM

 

Classifica WRC 2 Pro

WRC 2 PRO GERM

 

Classifica WRC 2

WRC 2 GERM