Archivio Articoli

Una donna per la Minardi. Il team di Faenza ha annunciato che nell'ultima settimana di novembre farà provare la monoposto all'inglese Katherine Legge, 25 anni, messasi in luce negli Stati Uniti vincendo tre gare nella competizione più alta del Campionato Toyota Atlantic 2005. E' dal 1992, dai tempi di Giovanna Amati, che una donna manca in F1. "Sono elettrizzata di avere l'opportunità di guidare la Minardi" ha detto.

Un vecchio proverbio recita...(continua) "Donna al volante, pericolo costante". Non la devono pensare così in Minardi, visto che sono intenzionati a dare una chance a Katherine Legge, 25enne pilota di Northampton che ha corso fin dal 2000 con vetture monoposto, dopo otto anni coronati da successi nel kart. A Vallelunga, a fine novembre, la Legge proverà la Minardi Consworth. "Sono elettrizzata di avere l'opportunità di guidare la Minardi - ha detto - E' stato un sogno ed una mia ambizione quella di guidare una vettura di Formula Uno fin da quando ero piccola. Sono estremamente grata a Paul Stoddart e a Kevin Kalkhoven per darmi questa occasione ed ora sono concentrata nel cercare di dare una buona impressione e nel fare un lavoro professionale in questo test".

Anche in casa Minardi, che dal 1° novembre passerà alla Red Bull e assumerà il nome di Toro Rosso, c'è grande curiosità per il test. "Abbiamo sempre detto - ha detto Stoddart - che se una donna pilota, sufficientemente di talento si fosse fatta notare, noi non avremmo avuto nessuna esitazione nel darle un'opportunità di mostrare cosa è capace di fare. Credo che Katherine abbia fatto più del necessario per assicurarsi questa occasione".

Non solo Danica Patrick, dunque, la 23enne americana che ha chiuso al quarto posto la mitica 500 miglia di Indianapolis e prima donna a guidare per qualche giro la corsa più famosa al mondo. Le donne si stanno facendo strada nel mondo dei motori e nel giro di qualche anno non sarebbe una sopresa vederle al via di un Gp di F1 al fianco dei vari Raikkonen e Alonso. (Fonte Tgcom.it)