Archivio Articoli

Buona la Prima. Anzi, Buonissima!

La prima vittoria di Charles Leclerc sul tracciato di Spa-Francorchamps, uno degli “atenei” del motorsport mondiale, ha un che di rappresentativo (significativo).

La prima vittoria della Ferrari 2019, dopo la lunga pausa estiva, sembra quasi tirare una riga netta con la prima disastrosa e sfortunata parte di stagione. Come a ricominciare daccapo e con ben altri auspici un anno che sembrava voler diventare “terribilis”. E giusta premessa per il futuro. A cominciare da Monza.

La vittoria di uno tra i giovani più promettenti del Circus finalmente arrivata su una delle piste più complete e veraci del momento, dove solo “quelli bravi” fanno bene. A ripagare, con gli interessi, il monegasco delle varie occasioni perse precedentemente.

Successo significativo, anche e soprattutto per ricordare al meglio l'amico e compagno di tante avventure agli esordi corsaioli Anthoine Hubert, tragicamente scomparso sabato nella gara di F2.

 

 

Vince Leclerc, davanti ad un Hamilton mastino come suo solito e che ci prova fino all'ultimo mai domo, pur con una Mercedes che tra le colline delle Ardenne è apparsa decisamente meno “astrale” rispetto al suo solito.

E se questo conferma lo stato di forma di Lewis, dall'altra parte esalta ulteriormente il successo del ferrarista, al quale non è stato fatto alcun regalo: tutta “farina del suo sacco”!

Stato di forma che invece è apparso ben inferiore per Valtteri Bottas, terzo, felice comunque per essere stato confermato anche per il 2020 dal suo team.

E per Sebastian Vettel, quarto, che ancora ha mostrato di non essere al “top” e soprattutto, ormai pari al suo team mate nella classifica generale, di avergli consegnato il “galloni” di pari-grado (se non oltre) in seno alla squadra. Altro aspetto importantissimo per questa vittoria di Leclerc...

Ottimo quinto Albon. Nella giornata del repentino ritiro del suo caposquadra e fenomeno Verstappen, riesce a portare in casa Red Bull un ottimo risultato al termine di una gara sicuramente positiva nel giorno della sua “promozione” al team principale di Casa Mateschitz.

 

 

Sergio Perez è bravo e fortunato a cogliere il 6° posto finale davanti al mai domo Kvyat (Toro Rosso), Hulkenberg (Renault), Gasly (Toro Rosso) e Stroll (Racing Point).

Sfortunatissimo Lando Norris che si ferma ad un giro dalla bandiera a scacchi per un problema alla sua power unit quando era splendido quinto grazie ad una partenza e prima curva eccezionale ed una gara praticamente perfetta; il primo degli “altri” meritatamente.

Poteva far bene l'Alfa Romeo Sauber. Kimi Raikkonen è stato coinvolto però in un contatto con Verstappen alla primissima curva e, attardato dopo la necessaria sosta ai box, ha potuto far ben poco con una monoposto danneggiata.

Il suo compagno di squadra Antonio Giovinazzi ha perso un'altra occasione per un testacoda avvenuto al penultimo giro.

Disastro Haas, forse una delle più brutte gare del team statunitense. E questo per pura e semplice mancanza di competitività della VF-19, non certo per i frequenti guai dei suoi piloti...

Di seguito la classifica del Gp del Belgio 2019.

 

 
POS PILOTA SQUADRA GIRI TEMPO
1 Charles Leclerc Scuderia Ferrari 44 1:23:45.710
2 Lewis Hamilton Mercedes AMG Petronas Motorsport 44 1:23:46.691
3 Valtteri Bottas Mercedes AMG Petronas Motorsport 44 1:23:58.295
4 Sebastian Vettel Scuderia Ferrari 44 1:24:12.132
5 Alexander Albon Aston Martin Red Bull Racing 44 1:25:07.035
6 Sergio Perez SportPesa Racing Point F1 Team 44 1:25:10.158
7 Daniil Kvyat Red Bull Toro Rosso Honda 44 1:25:15.367
8 Nico Hulkenberg Renault F1 Team 44 1:25:32.349
9 Pierre Gasly Red Bull Toro Rosso Honda 44 1:25:34.878
10 Lance Stroll SportPesa Racing Point F1 Team 44 1:25:35.548
11 Lando Norris McLaren F1 Team 43 1:23:00.748
12 Kevin Magnussen Rich Energy Haas F1 Team 43 1:23:52.410
13 Romain Grosjean Rich Energy Haas F1 Team 43 1:23:59.388
14 Daniel Ricciardo Renault F1 Team 43 1:24:08.466
15 George Russell ROKiT Williams Racing 43 1:24:17.253
16 Kimi Raikkonen Alfa Romeo Racing 43 1:24:29.427
17 Robert Kubica ROKiT Williams Racing 43 1:24:33.961
18 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo Racing 42 1:21:42.797
19 Carlos Sainz McLaren F1 Team 1 0:03:14.682
20 Max Verstappen Aston Martin Red Bull Racing 0  

 

 

.

 

 .