Archivio Articoli

Non c'è la fumata bianca che si attendeva, ma c'è una nuova proposta per le Qualifiche. Un'altra riunione è stata indetta per giovedì prossimo, quando si dovrebbe mettere nero su bianco il format definitivo con il quale affrontare il resto della stagione di Formula 1, dopo che è fallito il meeting di 90 minuti che si è svolto nel paddock del Bahrain. (continua...)

Ancora un buco nell'acqua, dunque. Anche se le posizioni all'inizio molto diverse fra le parti stanno convergendo verso un nuovo format delle Qualifiche che i responsabili delle squadra si sono impegnati a mantenere segreto.

Pare sia stato trovata la sintesi su una proposta del tutto nuova che per la prima volta sembra aver visto convergere non solo i team principal delle squadra ma anche Bernie Ecclestone, Jean Todt, presidente FIA, e Paul Hembery, direttore di Pirelli Motorsport. L'ordine è di tenere il segreto. Almeno per ora...

Il presidente della FIA, Jean Todt, ha ammesso che c'è una nuova proposta sul tavolo, ma ha rifiutato di fornire altri dettagli: "C'è una nuova idea e giovedi dovremmo avere un risultato finale. Bisogna avere un  po' di pazienza e siamo ansiosi di vedre una buona gara oggi, e giovedi avrete tutte le informazioni. Spero che i tifosi potranno essere soddisfatti. Credo di aver già detto abbastanza".

Maurizio Arrivabene è possibilista che si possa arrivare a chiudere una questione che ha già creato un grande danno alla credibilità della Formula 1: "E' stato accettato da tutti che il formato corrente non funziona, quindi è stata formulata una nuova proposta che credo sia molto interessante. C'è del lavoro da fare su di essa, e nel corso della prossima settimana dovremmo raggiungere una conclusione. Non è una proposta ibrida, ma questo è tutto quello che posso dire ".

Anche Toto Wolff è in linea con il collega ferrarista: "Se devo essere sincero la nuova proposta mi piace meno di quanto non fosse il ritorno al 2015 e alla soluzione mista che era stata lanciata la settimana scorsa con la Q1 e Q2 a eliminazione e la Q3 alla vecchia maniera, ma preferisco pensare alla compattezza del gruppo...".

www.motorsport.com