News 2020

Forun dedicato alla stagione 2020 di F1

da groovestar » 16/05/2020, 11:33

Che poi, di base sono anche un estimatore di Leclerc, ma due cose non mi piacciono affatto del personaggio.

1. Che venga visto, dipinto e venduto come il messia ed il faro di una intera scuderia, per le prossime generazioni: è un ragazzo molto veloce, addirittura simpatico (è divertente seguire le sue scorribande virtuali con Albon) ma venderlo come un incrocio fra Senna e Villeneuve, ce ne passa.

2. L'atteggiamento ipocrita da ragazzo che "deve ancora imparare molto" ma già dalla prima gara pretende di imporre la sua linea e che, non appena ne trova l'occasione, disattende le direttive del muretto mettendo il suo prima del risultato di squadra. Il classico atteggiamento di chi sa di avere il culo parato (non ricordo polemiche per il sorpasso in Bahrain, ma ne ricordo di per la mancata restituzione della posizione a Sochi).

Sono situazioni che rendono un pilota estremamente antipatico (ma va da sé che i risultati positivi cancellano le antipatie) ma soprattutto trasformano una bella storia in un brutto e ridicolo prodotto mediatico.

Ma questo sarebbe il meno, dato che avrebbero potuto, con un po' più di trasparenza, trattenere Vettel anche con una decurtazione sull'ingaggio, gestendo la rivalità.
Tuttavia è stato deciso di cacciare un pilota diventato troppo ingombrante.

Perché sfido chiunque ad affermare che Sainz valga Vettel e che Sainz, possa lottare con un Hamilton.

Ma ripeto nuovamente: il problema non è nei piloti, ma nella gestione.
Fino al 2019 si è potuto contare sullo slancio di essere la seconda forza, ma in questo 2020 pare che la Ferrari debba lottare con la Racing Point per il quarto posto.

E dopo quanto sta emergendo per gli exploit di metà 2019, mi sembra di poter dire che il vero problema della Ferrari sia nel manico ed in un reparto tecnico non all'altezza della situazione.

Forse meglio così per Vettel, chiamarsi fuori prima che arrivi la tempesta.
Come fece Prost nel 91.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7787
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da 330tr » 16/05/2020, 12:54

groovestar ha scritto:...avrebbero potuto, con un po' più di trasparenza, trattenere Vettel anche con una decurtazione sull'ingaggio, gestendo la rivalità.
Tuttavia è stato deciso di cacciare un pilota diventato troppo ingombrante.


No, non avrebbero potuto. Non debemus, non possumus, non volumus..
Non hanno voluto, non sarebbe stato corretto, utile, necessario. Sarebbe stato umiliante per Vettel e pesante per tutti, Vettel in primis.

Ma perché non si riesce ad accettare che Vettel e la Ferrari hanno divorziato da tempo, e che erano uniti solo da pezzi di carta bollata?

groovestar ha scritto:Perché sfido chiunque ad affermare che Sainz valga Vettel e che Sainz, possa lottare con un Hamilton.


E chi sarebbe che lo pensa minimamente? Deve (dovrebbe..) far gioco su Bottas. Punto. Il primo pilota è l'altro. Se poi Sainz farà il salto e diventerà un neo-Pironi sarà ancora più divertente.

groovestar ha scritto:Ma ripeto nuovamente: il problema non è nei piloti, ma nella gestione.
Fino al 2019 si è potuto contare sullo slancio di essere la seconda forza, ma in questo 2020 pare che la Ferrari debba lottare con la Racing Point per il quarto posto.


Per l'appunto.
Qua si lotterà per i posti dietro Verstappen, e siamo a "spugn#ttarci" se è meglio Tizio o Sempronio..
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4576
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da avvocato » 16/05/2020, 15:13

Uh Signur, ma come si potevano dare 40 milioni di euro annui ad un pilota che il meglio lo aveva già dato da tempo e il cui confronto con il compagno di squadra l'ultimo anno aveva assunto caratteristiche impietose?

Sposo in pieno la scelta ferrarista, compiuta nel solco della tradizione che, Schumacher e Fangio a parte, ha sempre visto piloti iridati mai ripetersi in rosso. Anche questa volta con Vettel è andata così come la storia impone, perchè Vettel il meglio lo ha già dato da tempo e mi sembra evidente che in Ferrari non potesse tornare iridato.

Eccezioni delle eccezioni, i due mega piloti sopracitati Juan Manuel e Michael, i quali, con Ayrton Senna, sono coloro i quali la storia dell'automobilismo l'hanno scritta a caratteri cubitali anche per questa impresa. Sebastian Vettel, spiace dirlo, non è semplicemente a quel livello.
Avatar utente
avvocato
GP2
GP2
 
Messaggi: 916
Iscritto il: 10/12/2014, 16:02

da gilles70 » 16/05/2020, 18:19

Adesso si inneggia a schumacher, ma ricordo bene le critiche dei primi 5 anni in Ferrari quando il titolo non arrivava. Tanti giornalisti auspicavano l'arrivo di Hakkinen al suo posto.
Se non ci fossero stati Todt e Montezemolo, avrebbe fatto la fine di Vettel.
John Elkann presidente non mi sembra adatto a quel ruolo così come Binotto più adatto ad occuparsi di questioni tecniche.
Sebastian ha iniziato a togliersi qualche sassolino dalle scarpe dicendo che l'incremento di prestazioni delle rosse nel 2018 e '19 era dovuto ad un utilizzo dell'ERS poco regolare, senza cui la Ferrari sarà poco competitiva. Come è stato già detto qualche commento prima, sembra di essere tornati al '91. Il 5 luglio scopriremo se è così.
Avatar utente
gilles70
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2677
Iscritto il: 03/07/2010, 17:42
Località: Olgiate Olona

da echoes » 16/05/2020, 21:23

gilles70 ha scritto:Adesso si inneggia a schumacher, ma ricordo bene le critiche dei primi 5 anni in Ferrari quando il titolo non arrivava. Tanti giornalisti auspicavano l'arrivo di Hakkinen al suo posto.
Se non ci fossero stati Todt e Montezemolo, avrebbe fatto la fine di Vettel.
John Elkann presidente non mi sembra adatto a quel ruolo così come Binotto più adatto ad occuparsi di questioni tecniche.
Sebastian ha iniziato a togliersi qualche sassolino dalle scarpe dicendo che l'incremento di prestazioni delle rosse nel 2018 e '19 era dovuto ad un utilizzo dell'ERS poco regolare, senza cui la Ferrari sarà poco competitiva. Come è stato già detto qualche commento prima, sembra di essere tornati al '91. Il 5 luglio scopriremo se è così.


Spero tu stia scherzando: se cosi fosse, nella posizione di Binotto, in Austria farei correre Gené...e sarebbe da valutare anche una causa legale.
Avatar utente
echoes
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2041
Iscritto il: 08/06/2005, 23:00
Località: Bologna

da groovestar » 17/05/2020, 7:39

Se ne parla da molto tempo di un ers e di una gestione del flussometro poco regolare.

Più passano le settimane e più la storia assume contorni poco puliti.

Ma qui entra in gioco il discorso politico: se la Mercedes riesce a piegare verso di sé l'interpretazione regolamentare, perché Ferrari non riesce ed anzi, ultimamente riceve attacchi ed inviti ad abbandonare il circus?

Comunque tornando ai piloti, un confronto impietoso è stato quello fra Alonso e Raikkonen.
Una stagione che ha visto 2 vittorie per parte e che vede i piloti finire in quarta e quinta posizione...non sa poi di così impietoso.

Le percezioni sui piloti sono sempre orientati dalla percezione mediatica degli stessi: Ricciardo viene definito un fenomeno, ma nel 2015 finì la stagione dietro a Kvyat, che viene definito come pilota sopravvalutato e casinista.

Kvyat è l'esempio perfetto di come un pilota, venuta meno la fiducia del team, diventa meno performante e tendente al casino.
Con lui è bastato un incidente con Vettel per trasformarlo da campione potenziale a nullità.

Lo stesso accadde ad Hamilton con Button, ma Lewis ebbe l'intelligenza di cambiare prima di venire travolto (ed anche nel 2013 non se la passava benissimo nel confronto con Rosberg).

Lo stesso Nico, capita l'antifona e come giravano le cose nel suo box, ha agguantato un titolo e se n'è andato (e nel 2014 tutti ricordano certe situazioni un po' strane accadute).

15 vittorie e 54 podi collocano Vettel appaiato a Lauda nella classifica dei piloti ferraristi.
Risultato ragguardevole in un periodo di dominio Mercedes.

Il tempo è galantuomo e saprà restituire gli onori.

La cosa positiva è che, con l'allontanamento di Vettel, si potrà finalmente valutare l'operato del team e, magari, senza certi errori, si potrà porre l'attenzione sul perché vengono realizzate vetture competitive per 1/3 del campionato.

Perché una cosa del 2018 non mi va giù: si parla di occasione mancata a causa degli errori di Vettel, ma non di uno sviluppo della vettura che ne aveva compromesso la competitività, tanto da indurre i tecnici a scartare gli aggiornamenti per tornare alla veste di inizio stagione.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7787
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da 330tr » 17/05/2020, 9:00

Che poi oggi portare un aggiornamento è un terno al lotto. Sul pc funziona tutto, ma dove caspita lo provi "sul serio"??
Lo monti in pista nel weekend di gara. Non va. Magari è perché c'è da modificare l'assetto per registrarlo al nuovo pacchetto aerodinamico..ci vogliono più prove. Ed ecco che sei alla terza gara di seguito e cominci a capire che il computer ti ha mentito..
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4576
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da groovestar » 17/05/2020, 9:10

Diciamo che è un problema che, nei top team, affligge solo la Ferrari.
Redbull e Mercedes, che talvolta partono ad handicap a inizio stagione, riescono sempre a quadrare la vettura con gli sviluppi.
Addirittura Mercedes, nel 2019, riuscì fra i test e la prima gara, a rivoluzionare la sua auto.

Adesso, oltre ad un team giovane, si potrà accampare la scusa di avere piloti giovani? (Anche se Sainz arriverà in Ferrari con gli stessi numeri di Barrichello, ma va bene così).
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7787
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da 330tr » 17/05/2020, 9:15

E niente, i piloti Ferrari devono fare per forza schifo se non si chiamano Hamilton Vettel o Alonso. Bah.
Intanto l'ultimo campionato l'abbiamo vinto con un non-campione, e l'anno dopo siamo arrivati a un millimetro dal vincerlo con un altro non-campione.
Bah.
Al netto della vettura, che qualsiasi cosa accadrà non potrà PER LEGGE battere i Padroni d'Europa, i piloti tra due stagioni andranno bene e saranno già maturi.
Tra DUE stagioni.
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4576
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da gilles70 » 17/05/2020, 9:26

Le dichiarazioni di Seb provengono da F1insider
“ Ora è ufficiale, Sebastian Vettel lascerà la Ferrari alla fine della stagione. […] Le trattative per il rinnovo di contratto sono fallite. […] Retroscena: la Ferrari ha sottoposto al tedesco diverse offerte di prolungamento. […] Vettel le ha rifiutate tutte. Ufficialmente non ha dato una ragione precisa: “Io e la squadra abbiamo realizzato che non esiste più una volontà comune di proseguire insieme”. F1insider sa che la riduzione di stipendio che gli ha offerto la Ferrari non è stata la vera la ragione dell’addio. Ci sono altre due ragioni.
La prima: il tedesco crede che la politica interna alla Ferrari sia troppo contro di lui. Il suo giovane compagno di squadra Charles Leclerc, gestito dal Nicholas Todt, figlio del Presidente FIA e ex team principal Ferrari, ha violato alcuni accordi interni nel 2019. E nonostante questo, il monegasco è stato considerato dalla Ferrari l’uomo del futuro, ottenendo l’appoggio incondizionato dal team.
La seconda: Vettel dubita della competitività della Ferrari, se la Scuderia rispetta le regole. Nel 2018 e nel 2019 gli italiani hanno potuto giocarsela con Mercedes e Red Bull perché la loro power unit andava apparentemente oltre il limite della legalità. Con l’aiuto degli specialisti della AVL, la Ferrari ha utilizzato dei sistemi sul motore ibrido al limite delle regole, se non oltre. […] Vettel non vuole essere un pilota che vince grazie all’aiuto di trucchi. "

Quando Verstappen disse che la Ferrari non lottava più per la vittoria perchè avevano smesso di barare da parte Ferrari non ci fu alcuna reazione.
Mi sarei aspettato una denuncia al ragazzino, invece niente.
Oscar Berselli dice che a Sochi c'era Nicolas Todt che urlava in corsia box di far spostare Vettel perchè stava rovinando la corsa di Leclerc. Evidentemente manager e pilota si sentono già padroni della squadra come si capisce anche da certi team radio.
Avatar utente
gilles70
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2677
Iscritto il: 03/07/2010, 17:42
Località: Olgiate Olona

da groovestar » 17/05/2020, 10:11

Infatti il punto focale è proprio questo.
Quanta influenza ha Todt in questa situazione?
Comanda Todt come comanda Marko, o comanda Binotto?
La Ferrari nel 2008 c'è già passata da una situazione simile, culminata con l'allontanamento di Raikkonen (arrivato da non titolato, ma con un curriculum un po' poi interessante di quello di Sainz).

Insomma, il problema, come sempre è nel manico (oltre a rompere determinati schemi di ossequio con i media).
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7787
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da groovestar » 17/05/2020, 10:49

Comunque la cosa più preoccupante è che la Ferrari in 10 anni abbia ingaggiato, a turno, 2 dei 3 piloti migliori del lotto (ed all'epoca i più titolati) riuscendo nella duplice impresa di non portare a casa alcun titolo e di distruggerne, per motivi diversi, la carriera.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7787
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da avvocato » 17/05/2020, 16:51

Amici, sarò telegrafico:

1) L'ingaggio di Vettel era improponibile per le prestazioni espresse nel 2019, a me la sua fase discendente appare palese, non vedo processioni di team alla sua porta per ingaggiarlo;
2) Non comprendo l'affermazione dell'amico 330tr secondo il quale qualcuno sostiene che Alonso, Vettel e Raikkonen diventano in automatico brocchi una volta arrivati in Ferrari. Nessuno, e non certo io, ha sostenuto questo: mi pare un fatto inopinabile che gli stessi piloti sono arrivati che il loro meglio l'avessero già espresso altrove e prima (parlo anche del ritorno di Raikkonen).
3) Le presunte irregolarità ferrariste: scusate, ho visto utenti che si sono profusi su altri argomenti (ben più importanti) in sacrosante tiritere garantiste e ora stiamo a fare i Marco Travaglio delle quattro ruote? Si condanna sulla base di prove, non sulla base di uno sfogo di un frustrato quadricampeao come sembrerebbe trapelare da indiscrezioni giornalistiche e che tra l'altro su queste presunte irregolarità l'anno scorso avrebbe vinto due gare...
Se ci mettiamo a fare questa gara, beh insomma delle prove (proibite) Pirelli delle Mercedes ne vogliamo parlare? E chissà di quanto altro si dovrebbe parlare per tanti altri team.
Se avete prove, portate i documenti e ci saranno conseguenze (spy story McLaren 2007 insegna), altrimenti parliamo di fuffa allo stato puro.
Senza sempre dimenticare che in questo mondo, come in tutti gli altri, chi è più pulito ha la rogna.
Avatar utente
avvocato
GP2
GP2
 
Messaggi: 916
Iscritto il: 10/12/2014, 16:02

da groovestar » 17/05/2020, 17:37

Penso che ormai parlare di prove, o di illazioni, sia superato non tanto dai rumors attribuiti a Vettel, ma dalle dichiarazioni ufficiali rese dalla Fia e dai suoi massimi esponenti.

Resta solo segreto il cosa non fosse regolamentare ed in che modo venissero aggirate le regole.
La Ferrari ha patteggiato con la Fia ottenendo una clausola di riservatezza sull'accordo stilato.

Non sono giustizialismo o Travaglismi, ma la semplice realtà dei fatti che, purtroppo, collima perfettamente con quanto di più sopra.

Tale questione ricorda molto da vicino quanto accaduto nel 1983 con la Brabham ed il titolo vinto da Piquet.

Il che ha comunque la sua logica: non avessero potuto dimostrare l'irregolarità, non ci sarebbe stato alcun accordo, e sarebbero rimasti sospetti od anche solo ammirazione per un lavoro ben fatto.
Ma un accordo con la Fia presuppone un comportamento non allineato.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7787
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da 330tr » 17/05/2020, 17:52

avvocato ha scritto:..
2) Non comprendo l'affermazione dell'amico 330tr secondo il quale qualcuno sostiene che Alonso, Vettel e Raikkonen diventano in automatico brocchi una volta arrivati in Ferrari. Nessuno, e non certo io, ha sostenuto questo: mi pare un fatto inopinabile che gli stessi piloti sono arrivati che il loro meglio l'avessero già espresso altrove e prima (parlo anche del ritorno di Raikkonen).
...


Forse mi sono espresso male, io condivido al 100% il tuo pensiero, e continuo inascoltato a ripetere che il "vecchio" campione, Ferrari lo evitava ove possibile. Oggi, al contrario, pare che se non si assuma un ultradecorato non si possa andare da nessuna parte..
Io ero d'accordo nel '14 con Coppini, che dubbioso si chiedeva perché prendere un già tetracampione..quali altri obiettivi poteva darsi, uno che aveva già conquistato la vetta? Non è mica facile e da tutti essere cannibali, Merckx, costantemente affamati e sul pezzo.
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4576
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

PrecedenteProssimo

Torna a Formula 1 2020

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 0 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 0 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 589 registrato il 17/01/2020, 0:54
  • Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti