[15] Gp Singapore: Marina Bay Street Circuit

Forum dedicato alla stagione 2018 di F1

da Powerslide » 16/09/2018, 17:10

groovestar ha scritto:Si continua a gettare la croce su Vettel quando oggi hanno gettato la gara con una strategia insulsa.


Ad andar bene con l'errata tattica il box ha perso il secondo posto e quindi solo 3 punti sui 40 di distacco.
Oggi l'accoppiata MB+LH non ne aveva per nessuno.

Per il resto una gara allucinante come bruttezza per colpa di regolamenti sempre più demenziali.
Menomale che c'era Perez :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6198
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da Ferrario Nicola » 16/09/2018, 17:15

Vettel è un quattro volte campione del mondo e non me la sento di metterlo troppo in discussione. Tuttavia è innegabile che è caratterialmente estremamente vulnerabile,specie nei momenti decisivi e commette errori che ,specie in questo mondiale,si stanno dimostrando determinanti.In certi frangenti il suo comportamento mi ricorda quello del mitico Marty Mc Fly.Ricordate il protagonista di ritorno al futuro? Quando qualcuno gli rinfacciava di non avere coraggio perdeva il controllo e faceva *****...ecco Vettel non riesce ad accettare che un altro pilota lo superi o gli soffi la pole...sono tanti i musi lunghi del tedesco,fin dai tempi della RB .Secondo me è il suo limite più grande e questo atteggiamento lo porta a commettere errori in modo non accettabile per un quattro volte iridato.
Ferrario Nicola
Rookie Driver
Rookie Driver
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 01/09/2018, 17:41

da Jackie_83 » 16/09/2018, 17:25

Mondiale alle ortiche nello stesso periodo e nella stessa maniera del 2017, questa é una squadra che non impara dai propri errori...

Marchionne in questo c'entra poco mi sa

Inviato dal mio Redmi 5 Plus utilizzando Tapatalk
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 6929
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da Ferrario Nicola » 16/09/2018, 17:34

Con il rispetto dovuto a chi non è più con noi,penso che Marchionne non fosse l'uomo giusto per il reparto corse.Non basta essere tra i migliori manager a livello mondiale nel far quadrare i conti.Per vincere in F1 serve un uomo che sia cresciuto nelle corse e che si sappia circondare di collaboratori con il pelo lungo,pelo cresciuto sulle piste di tutto il mondo...
Se paragoniamo l'attuale organigramma del muretto con quello del dream team,il confronto diventa quantomeno imbarazzante...
Ferrario Nicola
Rookie Driver
Rookie Driver
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 01/09/2018, 17:41

da guiporsche » 16/09/2018, 17:35

Dopo oggi credo sia ovvio ancora una volta in più per tutti che certe 'debolezze' di Vettel, roba mai vista in Red Bull, sono un risultato dei problemi di organizzazione della Scuderia. Tanti problemi in trovare le strategie giuste, tutti questi anni... e i piloti che non hanno mai l'opportunità di semplicemente concentrarsi in guidare.
Sfortunatamente, sarà più facile ai media di buttare tutte le colpe sul pilota, invece di ammettere che ci sono debolezze colletive, strutturali.

Forse il gossip secondo quale Marchionne per il 2019 voleva Binotto al comando della squadra aveva un fondo di verità.
guiporsche
Rookie Driver
Rookie Driver
 
Messaggi: 37
Iscritto il: 29/09/2016, 14:57

da gilles70 » 16/09/2018, 17:51

Sono d'accordo al 100% con te.
Non capisco perché i giornalisti continuino a parlare di superiorità Ferrari e debolezze di Vettel.
Il livello tra le due vetture mi sembra molto simile con la Ferrari superiore in condizioni di gran caldo ma che mette in crisi le gomme con temperature più basse di quelle attese come successo la domenica di Monza.
Anche l'errore in Germania mi sembra propiziato dalla temperatura della pista scesa improvvisamente in seguito alla pioggerellina.
La tattica di oggi non l'ho capita, pensavano di fregare Hamilton con l'undercut ?
Hanno buttato un secondo posto alla portata.
Avatar utente
gilles70
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2597
Iscritto il: 03/07/2010, 17:42
Località: Olgiate Olona

da 330tr » 16/09/2018, 18:03

Storie, IMHO. Vettel ha perso questo mondiale DA SOLO.
Quello della squadra è il colpo di grazia ad un mondiale piloti ammazzato da Vettel himself.
Gestione scellerata..ma perché? Forse perché la squadra non si fida del pilota di punta?
Io leggo tutto esattamente al contrario.
La squadra ha perso fiducia nel proprio uomo, che ha perso fiducia in sé stesso.
La macchina è stata la più forte per oltre metà anno.
Lo dicevo a inizio mondiale, quando la Mercedes si affannava con problemi (forse) con la nuova sospensione: attenzione, bisogna fare 0 errori perché la MB tornerà, e Hamilton non perdona.
Quest'anno abbiamo corso, facendo un parallelismo, con Williams/Hill contro McLaren/Senna: squadra pasticciona e pilota fragile contro un'armata imbattibile.
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4020
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da groovestar » 16/09/2018, 19:01

gilles70 ha scritto:Sono d'accordo al 100% con te.
Non capisco perché i giornalisti continuino a parlare di superiorità Ferrari e debolezze di Vettel.
Il livello tra le due vetture mi sembra molto simile con la Ferrari superiore in condizioni di gran caldo ma che mette in crisi le gomme con temperature più basse di quelle attese come successo la domenica di Monza.
Anche l'errore in Germania mi sembra propiziato dalla temperatura della pista scesa improvvisamente in seguito alla pioggerellina.
La tattica di oggi non l'ho capita, pensavano di fregare Hamilton con l'undercut ?
Hanno buttato un secondo posto alla portata.


Quoto tutto.
La Ferrari tutta ha mancato in molti momenti, ma come sempre paga il pilota che, pur con 4 titoli e 13 vittorie, viene paragonato ad un Hill qualsiasi, uno che non sa fare il suo lavoro.

Oggi in partenza Vettel ha fatto quello che doveva fare, è si è mantenuto in zona undercut.
La Ferrari, per l'ennesima volta, ha cantato la scelta di gomme, ha cannato il tempismo mettendo il pilota dietro a Perez ed ha obbligato poi a continuare la gara con le gomme sbagliate, vanificando tutto.
Una Ferrari così performante che ha raccolto un quinto posto col pilota n.2, propiziato dall'impossibilità di sorpasso del circuito.

Praticamente la ripetizione dell'errore strategico Monzese, ove è stato anticipato lo stop di Raikkonen che poi è rimasto bloccato dietro a Bottas.

Un w.e. pieno di errori fin dal sabato, ove nel Q2 si tenta un ridicolo azzardo.

La paventata superiorità Ferrari esiste solo in chi scrive sui giornali: la Ferrari può avere un motore migliore, ma a livello complessivo viaggiano alla pari con la Mercedes squadra che in tutto l'anno ha sbagliato solo in Australia ed in Austria.
Una Mercedes che sta vincendo di astuzia e psicologia, prendendo spunto dai comportamenti del loro pilota che, da mesi, si presenta in circuito dicendo di non averne, salvo poi trovare i decimi che mancano.
Hamilton sta correndo bene, ma è assecondato da una vettura che gli permette quel tipo di prestazioni, ed oggi si è visto come nel complesso la Mercedes fosse superiore alla Ferrari.

Ma tranquilli, nel 2019 arriva Leclerc che ridimensionerà l'isterico tedesco e finalmente avremo un pilota capace in Ferrari :dance:
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7166
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da 330tr » 16/09/2018, 19:11

groovestar ha scritto:
La Ferrari tutta ha mancato in molti momenti, ma come sempre paga il pilota che, pur con 4 titoli e 13 vittorie, viene paragonato ad un Hill qualsiasi, uno che non sa fare il suo lavoro.



Quindi, per capire, il grande Vettel è stato boicottato tutto l'anno da una squadra incapace, da una Ferrari ridicola e vergognosa, altrimenti stravinceva su Hamilton guidando con un occhio bendato?

Nessuno dice che OGGI Vettel abbia fatto errori.
Oggi la squadra gli ha negato un secondo posto. Ma di punti su Hamilton non ne recuperava neanche uno. Punti che LUI ha buttato nel cesso con errori indegni di un tetracampione, guidando una Ferrari superiore alla Mercedes (che da oggi ribalta i valori in campo).

Ps. Hill con quella RB vinceva tanti titoli quanti Vettel.
I campionissimi si vedono in QUESTI momenti.
Vettel è un ottimo pilota, non un campionissimo.
groovestar ha scritto:Ma tranquilli, nel 2019 arriva Leclerc che ridimensionerà l'isterico tedesco e finalmente avremo un pilota capace in Ferrari :dance:


Bene così, cominciamo a sfottere il prossimo pilota Ferrari. :naughty:
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4020
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da groovestar » 16/09/2018, 19:45

Non lo boicotta, ma non è una grossa vergogna ammettere che il team Mercedes è superiore al team Ferrari, pur al netto del grandissimo lavoro fatto.

Forse ti sei perso quella parte della stagione in cui Mercedes dominava a Barcelona, In Francia, ove avrebbe vinto in Inghilterra senza un contatto al via.
Ti sei perso la chiamata anticipata di Monza, il caos in qualifica in Ungheria e Spa.
O l'errore ai box sempre in Ungheria che lo ha posto dietro a Bottas.
Così come ti sei persi alcune penalizzazioni ai piloti Ferrari decisamente eccessive (con piloti che dimenticano i limiti della pista, bloccano avversari in qualifica, spalmano compagni di squadra a muro od altri avversari fuoripista in rettilineo senza subire sanzioni).
Il tutto per senza contare la marea di errori nella gestione delle gare di Raikkonen.

Che ti piaccia Ricciardo è un conto, ma far passare Vettel per il primo imbecille sceso in macchina è tutt'altro.
Si ricordano i suoi errori, ma si passa in cavalleria sulle tante scelte ridicole del team.
Alonso avrebbe vinto il titolo quest'anno? Grazie al cielo non lo sapremo mai, dato che ce lo siamo tolto dalle balle nel 2014 (e presto forse anche dal circus iridato).

Sarà anche una mezzasega Vettel ma OGGI è dalla parte della sua squadra e del suo team.
Nessun dubbio se i suoi uomini sono scemi in mondovisione (anche se il dubbio verrebbe), Vettel è sempre schierato col suo team.
Nessuna polemica se il suo compagno di squadra lo chiude a Monza e nessuna richiesta di sostituzione del cambio per farlo partire più avanti in griglia.

Forse sarebbe il caso di ricordarci DOVE era la Ferrari post Alonso (l'infallibile pilota che rompeva un telaio a Monaco in qualifica, o usciva di pista al primo giro a Sepang o si qualificava a centro gruppo nel momento topico del mondiale) e DOVE è adesso e dare i giusti meriti ad "Hill" e "Scheckter" che, nonostante le loro scarse capacità, hanno contribuito in maniera determinante a questa crescita.

O ricordare che in questi 4 anni è stato Vettel l'unico (oltre a Rosberg) a mettere in discussione la leadership di Hamilton e della Mercedes.
Non Verstappen, non Ricciardo e ne tantomeno Alonso (quello impegnato a vantarsi di aver ridicolizzato Raikkonen in qualifica nel 2014).

E se si parla di storia della F1 strano che Hill, che ha avuto dal 93 al 96 la vettura campione del mondo marche, abbia raccolto così poco.

Ma ribadisco: l'anno prossimo arriva Leclerc e, come sbandierato dalla stampa iberica ed italica, saranno finite le scuse per Vettel e - Dio piacendo - verrà stracciato il suo contratto per il 2020.

Poi chiediamoci come mai i grandi piloti - Schumacher escluso - si tengano alla larga da Maranello...
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7166
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Thannauser » 16/09/2018, 20:27

Oggi Vettel non ha sbagliato nulla, semplicemente non ne avevano da spendere. Il circuito non ha aiutato, non lo ha fatto la scelta strategica della sosta e delle gomme, più semplicemente Hamilton sta facendo una stagione con un passo di un pilota di un altro pianeta. Quest’anno l’inglese è semplicemente perfetto, non ha (ancora) sbagliato nulla, e dove non è arrivata l’auto ci ha messo del suo, e non ha neanche mancato di fortuna. Che poi, fortuna sì, ma quando serviva si è fatto trovare dove serviva.
Vettel ha avuto l’auto migliore in alcuni casi, alla pari in altri, inferiore in altri ancora, come oggi. L’ha sfruttata spesso, a volte ha sbagliato lui, altre volte la squadra. Là realtà è che l’unico che non ha MAI sbagliato nulla quest’anno è stato proprio Hamilton, e la situazione del mondiale fotografa la realtà delle cose.
Matematicamente si può ancora sperare, ma a meno di eventi epocali iò momdiale è andato.
Io sono felice che l’anno prossimo sia ancora Vettel a guidare la rossa,perché trovo che sia uno dei pochi, se non l’unico al momento, che possa valere un Hamilton. E spero nel talento di Leclerc.
Vedremo. Una cosa è sicura, per me è meglio perdere un mondiale lottando come quest’anno che meanche pensare a poterlo vincere come qualche anno fa. E non dare merito alla Ferrari dei progressi fatti è ingiusto. Ovvio che è meglio vincerlo un mondiale, ma ricordiamoci quanto ha penato la Mercedes prima di arrivare a dominare. E non scordiamoci neanche come pare sia arrivata a dominarlo...
dai Rossa, mordi fino alla fine.
Avatar utente
Thannauser
Go-Kart
Go-Kart
 
Messaggi: 58
Iscritto il: 20/06/2017, 23:57
Località: Pescara

da sundance76 » 16/09/2018, 20:40

330tr ha scritto:Ps. Hill con quella RB vinceva tanti titoli quanti Vettel.


Anche se Webber mi pare che non sia mai arrivato 2° nel Mondiale.
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8145
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da sundance76 » 16/09/2018, 20:46

Comunque oggi Vettel c'entra poco (non ho detto che non c'entra).
Macchina e strategia non al top.

Se invece vogliamo tornare al processo-Vettel, anche io sono convinto che il tedesco in condizioni di lotta ravvicinata sia facile a perdere il controllo.
Mi ricordo Turchia 2010 oppure Canada 2011, unica gara dove c'era una lotta all'ultima curva di un'annata stradominata. E perse uscendo di strada a mezzo km dal traguardo.
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8145
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da Jackie_83 » 16/09/2018, 21:27

Sintesi molto sintetica della gara...

Capitolo tecnico: a me é parso di rivedere a parti invertite il GP del 2015 quando Hamilton e Rosberg andarono inspiegabilmente in crisi di gomme lasciando campo libero a Vettel

Capitolo strategia: azzardo che non ha fruttato...c'era bisogno di provare a vincere, non arrivare secondi, non arrivare terzi

Purtroppo é andata male

Capitolo pilota: Vettel come a Monza ha perso il GP sabato pomeriggio...il "dobbiamo parlare" monzese e i pugni sul volante sabato indicano un pilota in uno stato mentale tale che non vincerebbe nemmeno correndo da solo

Capitolo dirigenza: già detto e ridetto tutto

Inviato dal mio Redmi 5 Plus utilizzando Tapatalk
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 6929
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da gilles70 » 16/09/2018, 22:07

Altra storia dei giornalisti su Vettel è che nel 2014 fu massacrato da Ricciardo. In realtà subì lo stesso trattamento che sta ricevendo quest' anno dopo aver annunciato il passaggio in Renault il prossimo anno.
Avatar utente
gilles70
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2597
Iscritto il: 03/07/2010, 17:42
Località: Olgiate Olona

PrecedenteProssimo

Torna a Formula 1 2018

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 2 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 2 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 107 registrato il 24/10/2018, 16:41
  • Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti