Ponte sul Polcevera

Tutto quello di cui volete parlare e che non trova categoria, hardware, manifestazioni etc.

da Pennywise » 02/09/2018, 13:18

Powerslide ha scritto:
Pennywise ha scritto:
groovestar ha scritto:Ma infatti, si facciano rotolare le teste, che per la magistratura non c’e tempo.
Lo stato di diritto, d’altronde, può anche soccombere di fronte a questo.


Certe cose, valle a dire a chi domani non potrà riaprire (pur avendo l'attività integra). Con lo stesso tono.


Sono d'accordo sul fatto che la lunghezza dei processi sia una cosa inaccettabile, con responsabilità non univoche ma diffuse, quello che però mi sfugge è come in questo momento una giustizia più celere possa influire positivamente sui tempi di ricostruzione del ponte, la sistemazione degli sfollati e la riapertura delle ditte coinvolte nella zona rossa.
A me pare siano questioni di competenza dei politici più che dei giudici.



Tutta la zona è di fatto a disposizione della magistratura e non si può alterare lo stato dei luoghi. E' stata concessa parziale deroga per liberare dai detriti il letto del Polcevera, e grazie all'intervento del sindaco, una piccola parte dei lavoratori di Ansaldo Energia tornerà al lavoro (altrimenti erano a casa).

Se ad esempio si potesse demolire il moncone su via Fillak, si potrebbero avere nuove possibilità per la viabilità ordinaria.
" Ferrea Mole, Ferreo Cuore "

" Unguibus et rostro "

" Chi osa vince "

" Mai discutere con un idiota (coglione), ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. " :clap: :bow-blue: ... 8-)
Avatar utente
Pennywise
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6929
Iscritto il: 26/07/2010, 16:01
Località: Al Mare

da Powerslide » 02/09/2018, 13:29

Pennywise ha scritto:Se ad esempio si potesse demolire il moncone su via Fillak, si potrebbero avere nuove possibilità per la viabilità ordinaria.


Mi sembra di aver capito che la magistratura lascerà compiere una demolizione "conservativa" il giorno stesso in cui la politica dirà da chi saranno eseguiti i lavori.
E questa decisione mi appare più in là nel tempo :cry:
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6198
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da Pennywise » 02/09/2018, 13:43

Powerslide ha scritto:
Pennywise ha scritto:Se ad esempio si potesse demolire il moncone su via Fillak, si potrebbero avere nuove possibilità per la viabilità ordinaria.


Mi sembra di aver capito che la magistratura lascerà compiere una demolizione "conservativa" il giorno stesso in cui la politica dirà da chi saranno eseguiti i lavori.
E questa decisione mi appare più in là nel tempo :cry:


Non ho sentito questa cosa, ma a me sembra un espediente per prendere tempo. :think:
" Ferrea Mole, Ferreo Cuore "

" Unguibus et rostro "

" Chi osa vince "

" Mai discutere con un idiota (coglione), ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. " :clap: :bow-blue: ... 8-)
Avatar utente
Pennywise
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6929
Iscritto il: 26/07/2010, 16:01
Località: Al Mare

da Powerslide » 02/09/2018, 13:56

Pennywise ha scritto:
Powerslide ha scritto:
Pennywise ha scritto:Se ad esempio si potesse demolire il moncone su via Fillak, si potrebbero avere nuove possibilità per la viabilità ordinaria.


Mi sembra di aver capito che la magistratura lascerà compiere una demolizione "conservativa" il giorno stesso in cui la politica dirà da chi saranno eseguiti i lavori.
E questa decisione mi appare più in là nel tempo :cry:


Non ho sentito questa cosa, ma a me sembra un espediente per prendere tempo. :think:


No, no è solo una mia ipotesi.
Mi preoccupa però di aver sentito dire che stando le cose una demolizione/ricostruzione sarebbe compito di Autostrade. Viceversa si dovrebbe andare a gara a livello europeo con un dilatarsi di tempo biblico.
Mi auguro quindi che Toninelli & Co. siano ben informati su ciò.
Lasciare l'onere ad Autostrade non significa fare il tutto a saldo e stralcio e non significa certo che dopo non la si possa esautorare, condannare e mettere in galera chi di dovere (possibilmente non accontentandosi dei sicari, ma cercando i mandanti).
Una cosa mi appare strana (e dico una per la carità): perché dire che se ne occuperà Fincantieri con Cassa Depositi e Prestiti? Se deve pagare Autostrade che c'entra il sostegno della Cdp? Sperano forse di farsi rimborsre dopo?
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6198
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da Baldi » 03/09/2018, 18:24

Vorranno affidare i lavori per il nuovo ponte ad altri che non sia Autostrade?

Magari lo fanno per tenere sotto controllo i lavori e non affidarli ad un "reo" (passatemi il termine) che potrebbe aver voglia di lucrare (ove possibile) visto il quasi certo grande esborso economico che potrebbe facilmente subire...
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10369
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Baldi » 04/09/2018, 12:19

Ecco intanto il percorso che si deve fare arrivando da ponente e uscendo al casello Ge-Aeroporto per poi riprndere l'autostrada a Ge-Ovest per proseguire verso levante.

Schermata 09.jpg
Schermata 09.jpg (195.93 KiB) Osservato 1467 volte


Dall'autostrada l'uscita obbligatoria è Ge-Aeroporto. Il tratto successivo è, ovviamente sbarrato. Fatto bene, non ci si può certo sbagliare...

Dopo il casello si prende il tratto di svincolo solito.
Una bretellina che scendeva verso sinistra e che immetteva nel traffico cittadino verso levante (est) è stata demolita, combinazione, poco prima del crollo nell'ambito di tutta una serie di lavori che sono in corso e saranno utili comunque.
In realtà questa bretellina, se fosse ancora presente, non aiuterebbe per nulla, anzi, perchè avrebbe provocato una commistione col traffico cittadino decisamente caotico.

Si prende quindi verso destra e dopo una curva ed una galleria al leggero bivio si prende a destra (verso sinistra si va all'aeroporto (se si sbagliasse c'è comunque la possibilità di riprendere il giro regolare...).

Tenendo la destra, invece si arriva ad una rotonda che ora è stata annullata (fatto bene). C'è quindi un senso di marcia obbligato (ricevento anche il traffico cittadino che si affianca da sinistra) che fa fare un giro in strade cittadine abbastanza larghe (tutto è relativo comunque) che è stato "privilagiato" con l'annullamento di passaggi pedonali, semafori e stop.

Nel punto dove ho messo il segnale di "semaforo abolito" si piega a sinistra a 90° col traffico cittadino che arriva da ponente che si riceve affiancandosi.

Da lì, poco dopo si può riprendere una rampa che permette di riprendere l'autostrada a Ge-Aeroporto per tornare indietro se fosse necessario o comunque per andare a ponente...

...oppure si prosegue ancora e, sempre con una viabilità privilegiata, si gira poco dopo verso destra (annotazione "si lascia il traffico cittadino) per prendere la nuova bretella di cui avevamo già parlato in precedenza e che conduce, poi, agli svincoli vari per Ge-Ovest, Sopraelevata, Porto e altre strade cittadibe della zona.

Ho scritto "si lscia il traffico cittadino" ma nella realtà così non è. Si è sempre nell'ambito della viabilità "normale" ma è abbastanza dedicata (questo fino allo svincolo sopra citato in zona Lanterna). Se non si gira a destra si procede in Via Cornigliano che si intravede sotto la mia scritta.
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10369
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Baldi » 04/09/2018, 12:31

Fatta domenica in serata, tornando da una escursione semi alpinistica.

Per chi arriva da ponente o da nord.
Devo dire che il percorso studiato è quanto di meglio poteva essere fatto.

Si è privilegiato un flusso autostradale che prosegue anche nelle strade cittadine senza nessun tipo di stop od interruzione dovuto a semafori o altro.
La stessa scelta di abolire la rotonda permette di avere un deflusso continuo privilegiato che accoglie il traffico cittadino (in quel punto e dove ho scritto "semaforo abolito") con un affiancamento di corsie. Tutto il giro va in senso antiorario.



Dicevo, fatta domenica.
Pur con un certo numero di auto, la sistemazione permette di avere un percorso continuativo, anche se rallentato. Quasi come se si dovesse procedere in autostrada in un tratto con lavori in corso.

Facile tuttavia pensare che la situazione sarà un pò peggiore nel momento in cui il traffico sarà ben maggiore con l'apertura delle scuole, la ripresa al 100% dopo le ferie e nei giorni di pioggia.

Ma così è. Di meglio non credo sia possibile fare.
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10369
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Pennywise » 04/09/2018, 13:41

Baldi ha scritto:
Facile tuttavia pensare che la situazione sarà un pò peggiore nel momento in cui il traffico sarà ben maggiore con l'apertura delle scuole, la ripresa al 100% dopo le ferie e nei giorni di pioggia.



Sarà il delirio :?
" Ferrea Mole, Ferreo Cuore "

" Unguibus et rostro "

" Chi osa vince "

" Mai discutere con un idiota (coglione), ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. " :clap: :bow-blue: ... 8-)
Avatar utente
Pennywise
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6929
Iscritto il: 26/07/2010, 16:01
Località: Al Mare

da avvocato » 05/09/2018, 13:17

LE FAVORE NERE DEL PONTE MORANDI / 3° PARTE

Dieci giorni fa si è finalmente tolto il velo al famigerato allegato E dell'accordo Autostrade/Ministero, e riguardante esclusivamente gli aspetti finanziari dell'accordo.

Per quale motivo fosse stata disposta la secretazione di tale allegato non è dato sapersi.

Solo alcune risibili giustificazioni addotte nell'immediatezza dei fatti avevano svelato un chiaro imbarazzo, e la motivazione che non potessero essere rivelate per non favorire indebitamente la concorrenza (in un regime di semi-monopolio come quello di Autostrade la motivazione era da Ridolini), rivelavano in verità che forti interessi ne impedivano il disvelamento.

Ma 43 morti e quasi 1000 sfollati hanno abbattuto il muro di omertà, e hanno svelato il pilastro dell'accordo, fondato su un principio lunare: qualunque fatto succeda nel mondo, crisi o non crisi, Albano e Romina che tornano insieme, guerre atomiche, carestie mondiali, crisi finanziarie universali, Autostrade per Italia potrà sempre godere di un rialzo delle tariffe pari al 70% del tasso di inflazione. Praticamente il rischio d'impresa con questa disposizione veniva annullato.

In più, Autostrade ha sempre goduto da parte dello Stato della cosiddetta congrua remunerazione del capitale investito. Cosa è questa congrua remunerazione? Per dirla in parole molto povere, non sono altro che i fondi pubblici che Autostrade incassa dallo Stato per gli investimenti eseguiti nel corso di ogni anno e che ammontano al lordo delle imposte al 10,21%, quando la Comunità Europea raccomanda di applicare parametri che non superano mai il 4/5% all'anno.

Quindi oltre ai pedaggi, Autostrade ha incassato una cifra superiore ai 50 milioni di euro di congrua remunerazione per il periodo 2013/2017, oltre ad utili complessivi, sempre nel periodo 2013/2017 pari a 3,3 miliardi (diconsi miliardi, non è un refuso) di euro.
Avatar utente
avvocato
GP2
GP2
 
Messaggi: 888
Iscritto il: 10/12/2014, 16:02

da Powerslide » 05/09/2018, 14:38

Altre fonti riportano per il quadriennio 2013/17 utili superiori ai 4 mld

Per completezza d'informazione il governo che votò il decreto del 70% dell'inflazione quale parametro per l'aumento delle tariffe fu quello Berlusconi nel 2008.
Il decreto passò ai posteri come Salva Benetton :shock:
A favore la Lega, contrario il PD.
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6198
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da avvocato » 05/09/2018, 16:12

Powerslide ha scritto:Altre fonti riportano per il quadriennio 2013/17 utili superiori ai 4 mld

Per completezza d'informazione il governo che votò il decreto del 70% dell'inflazione quale parametro per l'aumento delle tariffe fu quello Berlusconi nel 2008.
Il decreto passò ai posteri come Salva Benetton :shock:
A favore la Lega, contrario il PD.



Verissima la precisazione.
Avatar utente
avvocato
GP2
GP2
 
Messaggi: 888
Iscritto il: 10/12/2014, 16:02

da jackyickx » 05/09/2018, 17:06

avvocato ha scritto:
Powerslide ha scritto:Altre fonti riportano per il quadriennio 2013/17 utili superiori ai 4 mld

Per completezza d'informazione il governo che votò il decreto del 70% dell'inflazione quale parametro per l'aumento delle tariffe fu quello Berlusconi nel 2008.
Il decreto passò ai posteri come Salva Benetton :shock:
A favore la Lega, contrario il PD.



Verissima la precisazione.

Gira e rigira...
Avatar utente
jackyickx
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2049
Iscritto il: 06/10/2006, 23:00
Località: chieti

da avvocato » 07/09/2018, 15:54

LE FAVOLE NERE DEL PONTE MORANDI / 4° PARTE

Sempre con il disvelamento del famigerato allegato E, si è appurato che molto spesso tra le ditte incaricate da Autostrade per la manutenzione autostradale, compare la società Pavimental, società putacaso controllata dalla famigerata società Atlantia, controllata dalla famiglia Benetton (con all'interno del board di amministrazione Monica Mondardini, Amministratore Delegato del gruppo Repubblica/Espresso).

Ciò cosa significa? Che Autostrade dava in manutenzione la rete autostradale spesso alla società Pavimental, sostenendo pertanto costi che tali in realtà non erano, poichè diventavano ricavi per la controllata, e per i quali spettavano pure le remunerazioni statali - fondi pubblici per le manutenzioni. In più i controlli ovviamente di Autostrade sulla tratta manutentata da Pavimental come minimo incocciavano in interessi confliggenti essendo chi controllava indirettamente proprietaria di chi questo controllo avrebbe dovuto subirlo...

Ma ieri, dopo venti giorni di silenzio, Gilberto Benetton ha rilasciato la prima intervista e se avevamo dei dubbi, ce li siamo definitivamente chiariti.

Passi memorabili:

"Il disastro di Genova deve essere per noi un monito perenne ........ a continuare a spingere il management CHE HA LA RESPONSABILITA' DELLA GESTIONE a fare sempre di più e meglio".
Comincia la presa di distanza verso il management di Autostrade, secondo Gilberto Benetton vero responsabile del crollo. Chi abbia nominato questo management (cioè lui stesso), Gilberto ovviamente omette di indicarlo.
Penso che questo sia un passaggio orrendo: non c'è una minima assunzione di responsabilità, uno straccio di una scusa, anzi c'è l'additare a colpa un consiglio di amministrazione che altro non è che la propaggine di una compagine societaria (di cui la famiglia Benetton è principale esponente) e che da questo stesso management ha tratto profitti miliardari.

Gilberto non nega nemmeno che si sia tenuta la tradizionale festa famigliare di Ferragosto, nonostante la concomitanza con il crollo del ponte Morandi e che il silenzio di queste settimane della famiglia è una forma di rispetto. E poi erano in vacanza, come tutti gli italiani. Peccato che tutti gli altri italiani non abbiamo aerei privati, elicotteri, yacht, con cui i Benetton avrebbero potuto tranquillamente spostarsi sul luogo del disastro.

Ma il top lo raggiungiamo alla fine. Gilberto, in un afflato di malinconia confessa a domanda dell'interlocutore: "Avremmo potuto fermarci molto tempo fa, goderci la vita con quello che avevamo creato. Invece siamo ancora qui".
E quindi noi dovremmo ringraziarli per essere ancora qui. Non possono più farlo 43 vite, di cui tre bambini.
Avatar utente
avvocato
GP2
GP2
 
Messaggi: 888
Iscritto il: 10/12/2014, 16:02


da Powerslide » 10/09/2018, 14:06

Un articolo del NYT pubblicato anche in italiano.

https://www.nytimes.com/interactive/201 ... alian.html
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6198
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

PrecedenteProssimo

Torna a Off-Topic

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 3 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 3 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 107 registrato il 24/10/2018, 16:41
  • Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti