Strani mostri...

Aneddoti, immagini, informazioni inerenti le vecchie stagioni

da 330tr » 04/12/2017, 21:33

[OT Middle age.
È dir tanto.
Penso una decina d'anni.
Tocca arrangiarsi..finché va..
Giusto un paio di settimane fa il mio portatile del 2006 è spirato dopo lunga malattia..pace all'anima sua..Fine OT]
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 3353
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da 330tr » 08/12/2017, 10:28

Altro "strano mostro" sconosciuto saltato fuori dalla nebbia della storia:

Immagine

Immagine

Si tratta della "Guidobaldi", frutto del genio di un inventore francese.
Caratteristiche: motore radiale posteriore 2 tempi, 8 cilindri 1.5 compresso (180 cv. 6500 giri), posizionato stavolta orizzontale..
Sospensioni "a pendolo", che costringevano il corpo vettura a piegarsi verso l'interno curva, un po' come nelle moto..
Anno 1951, non corse mai. La carrozzeria è stata creata di recente.

Immagine


http://www.guidobaldi.fr/english.html
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 3353
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da Tangorfopper » 18/12/2017, 12:21

Immagine

6 wheels Ferrari prototype 1977 tested by Niki Lauda
Avatar utente
Tangorfopper
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1124
Iscritto il: 09/02/2010, 14:53

da groovestar » 18/12/2017, 15:44

Esperimento che non ho mai ben compreso: ma le ruote sdoppiate non avrebbero generato turbolenze indigeste?
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6678
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da 330tr » 18/12/2017, 16:20

In effetti pare un po' un'esibizione velleitaria.
Nessuna modifica aerodinamica alle pance, semplicemente due ruote anteriori gemellate per avere impronta a terra similare a grandi posteriori, senza il muro aerodinamico in altezza a disturbare l'alettone.
Ovviamente quanto guadagnato in altezza si perdeva in larghezza..e probabilmente l'equilibrio generale era compromesso.
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 3353
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da sundance76 » 18/12/2017, 17:18

Ho gli AS di quell'anno, ma ora vai a capire che numero era...
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7950
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da Baldi » 18/12/2017, 19:55

330tr ha scritto:Altro "strano mostro" sconosciuto saltato fuori dalla nebbia della storia:

Immagine

Immagine

Si tratta della "Guidobaldi", frutto del genio di un inventore francese.
Caratteristiche: motore radiale posteriore 2 tempi, 8 cilindri 1.5 compresso (180 cv. 6500 giri), posizionato stavolta orizzontale..
Sospensioni "a pendolo", che costringevano il corpo vettura a piegarsi verso l'interno curva, un po' come nelle moto..
Anno 1951, non corse mai. La carrozzeria è stata creata di recente.

Immagine


http://www.guidobaldi.fr/english.html



Ne avevo visto qualcosa...

A vederla completa, mi fa ricordare un'Auto Union davanti e una Talbot dietro (e forse aiuta il colore).
Bella però!
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10152
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da 330tr » 18/12/2017, 20:32

Tangorfopper ha scritto:Immagine

6 wheels Ferrari prototype 1977 tested by Niki Lauda


E Reutmann. Il primo espresse opinione positiva, il secondo negativa.
Immagine

Problemino: la carreggiata posteriore era fuori regolamento...
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 3353
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da 330tr » 18/12/2017, 20:53

Jackie_83 ha scritto:Posso fare una "richiesta"?

La Life F190...con una fisica realistica dello stranissimo motore W12 che mi ha sempre incuriosito tantissimo

Il modello 3D esiste già (SRM F1 1990 per rfactor) ma la macchina è assolutamente non credibile da guidare (solo 2 marce, massimo 3 utilizzabili per una velocità massima di 200 all'ora scarsi)

Leggendo i commenti di Franco Scapini (collaudatore della vettura) su Facebook il W12 venne strozzato a 10.000 giri per limitare le vibrazioni, che a pieno regime finivano col distruggere un po' tutto.

Raccontava poi che una volta a Misano provarono la vettura a piena potenza e nei 10 giri percorsi prima dell'ennesima nuvola di fumo riuscí a girare a circa 1,5 secondi dalla Minardi di Martini... quindi una parvenza di potenziale c'era

P.s.
A proposito poi delle vibrazioni di questo strano motore, mi raccontava uno dei (pochi) meccanici di quel team (che gestiva una pista kart a nolo vicino a casa mia) che il buon Giacomelli si fece un paio di sessioni girando a 9 cilindri senza accorgersi della differenza...

Inviato dal mio ASUS_Z00ED utilizzando Tapatalk


Non sono riuscito a trovare in rete la curva di coppia.
Leggo però che la potenza massima era di 480 cavalli.
Scarsa, davvero scarsa (ai livelli anni '70 con 500 cc in meno) ma di certo in grado di spingere la macchina oltre i 220 all'ora registrati...
Temo che la potenza in pista fosse limitata per i noti problemi a qualcosa di simile a quanto simulato in rfactor.
Si potrebbe tentare di simulare la piena potenza del motore scalando la curva di coppia in modo da raggiungere i 480 cv al determinato regime..

EDIT
Ho appena testato la Life rfactor 1990 (con cofano motore) a Monza 1990 con settaggi standard.
Mi va in 4a a 260...mi pare addirittura ottimistica!!!
Quella che è orrenda è l'erogazione...in prima la macchina è ferma, totalmente vuota fino ai 6000 giri..poi spara i 336 kw come un turbo. Mah.
Jackie, riprovala. Forse i settaggi del cambio erano sbagliati.
E...prima cortissima, o va da 0 a 100 in 20 secondi... :shock:
(ri-edit. 268 in sesta con marce aggiustate)
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 3353
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da Baldi » 19/12/2017, 12:34

Un'altra macchina che è presto sparita è questa:
La Delage D6 che prese parte ad alcune gare nel primissimo dopoguerra.

...non certo un fulmine di velocità, non appena si dovette confrontare con la più competitiva concorrenza.

Delage 1947_r10.jpg
Delage 1947_r10.jpg (114.56 KiB) Osservato 1431 volte
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10152
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Jackie_83 » 19/12/2017, 14:18

330tr ha scritto:
Jackie_83 ha scritto:Posso fare una "richiesta"?

La Life F190...con una fisica realistica dello stranissimo motore W12 che mi ha sempre incuriosito tantissimo

Il modello 3D esiste già (SRM F1 1990 per rfactor) ma la macchina è assolutamente non credibile da guidare (solo 2 marce, massimo 3 utilizzabili per una velocità massima di 200 all'ora scarsi)

Leggendo i commenti di Franco Scapini (collaudatore della vettura) su Facebook il W12 venne strozzato a 10.000 giri per limitare le vibrazioni, che a pieno regime finivano col distruggere un po' tutto.

Raccontava poi che una volta a Misano provarono la vettura a piena potenza e nei 10 giri percorsi prima dell'ennesima nuvola di fumo riuscí a girare a circa 1,5 secondi dalla Minardi di Martini... quindi una parvenza di potenziale c'era

P.s.
A proposito poi delle vibrazioni di questo strano motore, mi raccontava uno dei (pochi) meccanici di quel team (che gestiva una pista kart a nolo vicino a casa mia) che il buon Giacomelli si fece un paio di sessioni girando a 9 cilindri senza accorgersi della differenza...

Inviato dal mio ASUS_Z00ED utilizzando Tapatalk


Non sono riuscito a trovare in rete la curva di coppia.
Leggo però che la potenza massima era di 480 cavalli.
Scarsa, davvero scarsa (ai livelli anni '70 con 500 cc in meno) ma di certo in grado di spingere la macchina oltre i 220 all'ora registrati...
Temo che la potenza in pista fosse limitata per i noti problemi a qualcosa di simile a quanto simulato in rfactor.
Si potrebbe tentare di simulare la piena potenza del motore scalando la curva di coppia in modo da raggiungere i 480 cv al determinato regime..

EDIT
Ho appena testato la Life rfactor 1990 (con cofano motore) a Monza 1990 con settaggi standard.
Mi va in 4a a 260...mi pare addirittura ottimistica!!!
Quella che è orrenda è l'erogazione...in prima la macchina è ferma, totalmente vuota fino ai 6000 giri..poi spara i 336 kw come un turbo. Mah.
Jackie, riprovala. Forse i settaggi del cambio erano sbagliati.
E...prima cortissima, o va da 0 a 100 in 20 secondi... :shock:
(ri-edit. 268 in sesta con marce aggiustate)
Avevo provato a suo tempo a giocare nel serio con la lunghezza dei rapporti del cambio ma con scarsi risultati (non riuscivo cmq ad utilizzare la quinta) penso che bisognerebbe agire sul file della fisica che regola i rapporti del cambio

Inviato dal mio ASUS_Z00ED utilizzando Tapatalk
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 6735
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da 330tr » 19/12/2017, 15:41

Strano..a me va..
Magari è un bug del gioco.
Hai provato a utilizzare la vettura col cofano? (negli upgrade vettura quando sei nel menu).
Prova a fare un giro con quella su una pista del pack '90
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 3353
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da 330tr » 05/01/2018, 0:51

Pausa invernale e qualche aggiustamento al GP Fantasy mod.
Ora le Alfa 160 e 162 hanno le griglie laterali vere e non solo disegnate.
L'Alfa 512 ha delle sospensioni ricalibrate ricalcando (grossomodo.. :roll: ) il cinematismo dell'originale, col "triangolone" col vertice all'indietro. Fatto sta che continua a essere penosamente instabile e rollare pericolosamente, alzando ruote a ogni curva..queste macchine virtuali hanno una personalità e unicità sorprendente!!
Ho rimodellato da zero i piloti della Cisitalia. Al Nuvolari già rimodellato (parente stretto di Trossi..a sua volta sosia del buon Aymini pilota della Monaco-Trossi) si sono aggiunti Guy Moll e Fagioli. A questo punto manca solo Wimille, per ora ancora modello standard del mod '37.
Ho rivisto l'assetto della Trossi, troppo picchiato..e le ruote a raggi, ora cromate. Riviste varie ombre proiettate, rivisto il cockpit della 160 (anche se tutti i cockpit andrebbero grandemente migliorati), riviste le texture della 162 con numeri laterali e riflessi carrozzeria ecc ecc. Prossimo step il suono della 512, ora bruttissimo.
Il lavoro da fare rimane colossale, per solo immaginare di rilasciare il mod completo e perfettamente funzionante!
Ho la forte tentazione di aggiungere la Guidobaldi, giusto per non far correre la povera Trossi sempre sola e staccatissima... :| ma ho paura solo a pensare come far funzionare le sospensioni a pendolo..

Per il momento sto comunque lavorando per aggiungere a RFactor una vettura storica già bell'e modellata:
d502.jpg
d502.jpg (31.97 KiB) Osservato 1088 volte

Pensavo poi di aggiungere al fantasy mod la T4 col fondo a scivolo che si vide in galleria del vento. Andrei "soltanto" a modificare la T4 già uscita col mod '79, che, sinceramente, non m'ha mai convinto. Muso sbagliato e radiatori laterali vuoti. Già in fase di modifica..
t4.jpg
t4.jpg (23.85 KiB) Osservato 1088 volte


Che poi la D50 con i cassoni laterali..qualche idea aerodinamica la fa venire. Fossero stati solo un po' più lungimiranti..avessero ripreso in mano gli studi dei tedeschi anni '30, in Lancia potevano arrivarci 20 anni prima degli inglesi..
5759380082_1f9f88ffc5.jpg
5759380082_1f9f88ffc5.jpg (124.69 KiB) Osservato 1088 volte
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 3353
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da groovestar » 05/01/2018, 10:08

Ne esiste una versione carenata che anticipa quei concetti.
Se non erro De Portago corse a Reims con una stupenda streamliner che, per molti versi, sembra anticipare alcuni concetti della famosa spazzaneve.

Immagine
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6678
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da 330tr » 05/01/2018, 10:42

Sia la Lancia (poi Ferrari) che la Maserati imboccarono (per abbandonarla subito..) la strada della vetture "semicarenate". Ma i concetti portati avanti erano radicalmente diversi da quelli di 20 anni dopo.
Mercedes, Maserati, Lancia (e mi pare Porsche), e prima ancora Alfa/Ferrari, Auto Union, ancora Mercedes puntavano semplicemente a ridurre il cx (coprendo le ruote..muretti aerodinamici) per aumentare la velocità di punta. Questo a discapito del peso aggiuntivo. In piste come Reims o Avus il bilancio era positivo, in praticamente tutte le altre no..onde per cui..
La B3 ebbe una filosofia diversa. La ricerca della deportanza tramite l'aumento della superficie di carrozzeria (a cuneo. Convinzione maturata da Furia osservando i dati della deportanza dei prototipi e permessa dai nuovi regolamenti che consentivano vetture più larghe in F1). Il fondo vettura era ancora un oggetto misterioso..solo dopo ci si sarebbe resi conto che da lì poteva venire il vero "risucchio" a terra, con la giusta forma.
Prima si aveva il terrore del sottoscocca..studi dimostravano che alle alte velocità si formava un cuscino d'aria che sollevava la macchina..tant'è che in Vanwall, vincente, progettarono la vettura alta e con meno fondo possibile per evitare interazioni pericolose col manto stradale..
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 3353
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

PrecedenteProssimo

Torna a Formula 1 Storica

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 6 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 6 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 78 registrato il 02/09/2017, 14:38
  • Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti