Il caro Frank

Discussioni sulla stagione 2007

da sgarbo » 30/01/2007, 17:23

Se ne era già parlato in occasioni dei test di fine 2006,quando la Super Aguri si presentò con i vecchi telai della RA 106,ma ora le voci sono realtà,in verità mancherebbe nella notizia,che anche la pyker inoltrerebbe questa accusa...

Frank Williams minaccia nuovamente di denunciare le scuderie Toro Rosso e Super Aguri. Il dirigente britannico ritiene infatti che le due vetture siano altamente irregolari poiche` si affidano a societa` terze per il proprio chassis, un fattore che e` proibito dai regolamenti e che renderebbe pertanto le monoposto illegali.

Toro Rosso, infatti, dovrebbe utilizzare un telaio molto simile a quello della Red Bull RB3 presentata venerdi` scorso, mentre la Super Aguri sarebbe molto simile alla versione 2006 della Honda, la RA106 con cui finora ha svolto i test. Secondo Williams questi particolari penalizzano eccessivamente la sua scuderia, e dalle pagine del The Guardian rilancia: `Sono assolutamente contrario a questa condivisione degli chassis. Alla Williams non lo riteniamo legale: e` scritto nei regolamenti, nero su bianco: ogni squadra deve correre con il proprio telaio`.

Il tribunale competente, secondo la testata britannica, sarebbe la Camera di commercio internazionale di Losanna. Nelle scorse settimane l`ex ferrarista Gerhard Berger, patron della Toro Rosso, aveva aspramente criticato l`atteggiamento da poliziotto di Williams assicurando che la sua scuderia e` stata ampiamente autorizzata a operare in questo modo dalla Federazione internazionale dell`automobile, unico organo in grado di valutare la legalita` o meno delle vetture.


Cosa ne pensate?

Secondo me ha Ragione Frank.....chissà se vedremo di novo un caso tipo Arrows fine anni 70'.....?!?!
1-5-1994:La fine di una storia,l'inizio di una leggenda.
Avatar utente
sgarbo
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2783
Iscritto il: 24/10/2005, 23:00
Località: varese

da Gilles » 31/01/2007, 9:21

Se è scritto nero su bianco è ovvio che ha ragione...
Cmq spetta agli organi compenti, io non ho elementi per giudicare se non le sue parole.
Gilles
 

da sundance76 » 31/01/2007, 10:08

Nel '95 Briatore era dirigente Benetton e contemporaneamente era proprietario della Ligier, la quale fu criticata per avere la stessa identica macchina della Benetton. Briatore giurava che non era assolutamente così, poi una decina d'anni dopo si vantò di aver fregato tutti in quella occasione perchè le macchine erano uguali...
Bel mondo la F1..
Non penso che succederà qualcosa di grosso. In fondo io sarei d'accordo a vendere i telai alle altre squadre, sai che divertimento vedere qualcosa tipo Stewart su March della scuderia Tyrrell che batte la squadra ufficiale (Jarama '70) o Siffert con la Lotus del team di Rob Walker (sì, proprio quello del whisky Johnny Walker sulla McLaren) che al GP d'Inghilterra '68 batte tutti!!!
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

http://www.youtube.com/watch?v=achUvYrtqLU
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7815
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da Baldi » 31/01/2007, 12:24

Io sono d'accordo con Frank Williams....

D'altra parte esiste una regola e va rispettata, perchè, nonostante chiavi di lettura di parte, è ben chiara in proposito.

Semmai si potrà pensare di cambiarla con un congruo anticipo e poi si vedrà...
...e, se non erro, dal 2008 sarà consentito...

Anche perchè la F1 si evolve e se si vogliono contenere davvero i costi, la fornitura dei telai diventerà d'obbligo.
E si potrà tornare, almeno in piccola parte, agli anni passati....
...come appunto accennava Sundance...
Immagine
C'è un'unica differenza tra me e un pazzo: io non sono pazzo. (Salvador Dalì)
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10043
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Roberto82 » 31/01/2007, 13:47

le regole devono essere rispettate e Frank ha ragione.
Poi è chiaro, come ha detto Baldi, che poter vendere telai ad altri team è l'unico vero modo per contenere i costi. Mi dispiace soltanto che ci sia un numero massimo di team che possono partecipare al mondiale altrimenti con la possibilità di comprare telai avremmo forse potuto vedere un ken tyrrell degli anni 2000 che senza un soldo mette su un team.
"In corsa bisogna essere in due: la macchina e il pilota. Se il pilota sbaglia sono guai", Niki Lauda
Avatar utente
Roberto82
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1485
Iscritto il: 17/12/2005, 0:00
Località: latina

da Niki » 31/01/2007, 22:24

Le regole sono fatte per essere rispettate, ma non in F1. E' una vita che ognuno fa come gli pare e le regole sono scritte solo per perdere tempo. E stavolta sarà la stessa cosa.
Immagine
una parola e cinque emoticon: l'alfabeto del deficiente
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14350
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da sundance76 » 01/02/2007, 21:59

E' sorprendente vedere come la nostra passione genuina ci porta a seguire ancora adesso con tanto interesse questa cosa qui che oggi chiamano ancora F1...
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

http://www.youtube.com/watch?v=achUvYrtqLU
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7815
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da Niki » 02/02/2007, 21:29

Vero. La cosa che mi dispiace veramente è che io, ed altri vecchi come me, ho avuto la fortuna di seguire la F1 dagli anni '70, anche se dalla seconda metà, per cui ho potuto apprezzare lo sport che comunque stava iniziando la parabola discendente che lo avrebbe portato a diventare un baraccone da circo.
Ma quelli più giovani poveracci, hanno appena potuto godersi gli scannamenti tra Prost e Senna, poi subito l'oblio.
Immagine
una parola e cinque emoticon: l'alfabeto del deficiente
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14350
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da jackyickx » 07/02/2007, 8:44

[quote=""Niki""]Vero. La cosa che mi dispiace veramente è che io, ed altri vecchi come me, ho avuto la fortuna di seguire la F1 dagli anni '70, anche se dalla seconda metà, per cui ho potuto apprezzare lo sport che comunque stava iniziando la parabola discendente che lo avrebbe portato a diventare un baraccone da circo.
Ma quelli più giovani poveracci, hanno appena potuto godersi gli scannamenti tra Prost e Senna, poi subito l'oblio.[/quote]
Io la seguivo fin dagli ultimi anni 60, ma allora i GP trasmessi in TV erano pochissimi (per fare un esempio nel 1970 ne furono trasmessi ben 4 (quattro!!!) e l'informazione la dava solo Autosprint.
Avatar utente
jackyickx
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 1994
Iscritto il: 06/10/2006, 23:00
Località: chieti

da sundance76 » 07/02/2007, 11:11

Da molti punti di vista era meglio. Chi era veramente appassionato la notizia se la andava a cercare sulla stampa specializzata, e così il pubblico che voleva seguire questa disciplina diveniva realmente preparato e competente.
Non come ora, quando uno guarda il GP e la trasmissione seguente con l'ospite di turno e pensa così di sapere tutto sulla F1, e invece non sa un cavolo di niente.
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

http://www.youtube.com/watch?v=achUvYrtqLU
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7815
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da 330tr » 13/11/2017, 15:51

Non riesco a trovare un thread su Williams col pulsante "cerca"..(parola troppo comune...), optando per Frank si è riesumato questo che, curiosamente, parla di beghe regolamentari.

Come spin-off dal topic di Senna, mi piacerebbe parlare del vecchio "garagista" Williams.
In un impeto di empatia..ho definito Williams "onesto".
L'ho definito così senza aver effettivamente alcuna profonda conoscenza dell'uomo e personaggio.
Mi han sempre colpito i modi cortesi, la forza d'animo, il fatto che si esprima in ottimo italiano, la passione e dedizione infinita e totale, e che sia partito dal basso sembrando destinato a rimanerci..diventando invece un'icona della F1 e raggiungendo i massimi livelli.
Certamente per sopravvivere in un mondo si squali non si può essere agnelli.
Ma Williams m'ha sempre dato l'idea di essere di un'altra pasta rispetto ai vari Briatori e Dennis..
Che ne pensate?
In quali diatribe non chiare s'è ritrovato invischiato, a vs. memoria?
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 3061
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da Jackie_83 » 13/11/2017, 20:17

In alcuni Autosprint del 1979/80 in realtà ne parlavano parecchio male...non so quanto ci fosse di vero, perché a me dava più l'impressione di essere una campagna denigratoria in grande stile (come quella su Lauda)

Si parlava di fatture non pagate all'autodelta che gli forniva componentistica nei primi anni, un certo snobismo verso tutti nei primi anni di vittorie (con un "non parlo con gli italiani di m***a" rivolto a un giornalista non ben precisato) e addirittura di vetture date in affitto a piloti paganti costruite con parti scartate o rigenerate dopo incidenti, per non perlare dei trattamenti riservati a Regazzoni e Reutemann

Inviato dal mio ASUS_Z00ED utilizzando Tapatalk
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 6636
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo


Torna a 2007

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 0 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 0 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 78 registrato il 02/09/2017, 14:38
  • Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti