Produzione Batterie Rilascia Stesso CO2 di 8 Anni di Benzina

Discussioni di carattere generale sul sito, news, eventi etc.

da leon_90 » 23/06/2017, 21:10

Immagine
Avatar utente
leon_90
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 378
Iscritto il: 23/02/2015, 20:21
Località: Puglia

da Rovert » 23/06/2017, 21:29

A me sembra uno studio un tantino di parte. Creare un monoblocco, e poi testate, valvole, camme, iniettori e candele (dove usate) cioè tutte le parti non comuni ai due sistemi ovvero sospensioni e freni... Insomma il gruppo unità termica e cambio (e già, anche il cambio manca tra le tradizionale e quella elettrica....) con i due tipi di olii, ebbene, quanto "costa ecologicamente" rispetto a produrre quello elettrico? Mi sembra che abbiano tenuto conto solo di ciò che interessava a loro. Resto un po' perplesso insomma...
Avatar utente
Rovert
GP2
GP2
 
Messaggi: 952
Iscritto il: 30/11/2010, 13:29

da Rovert » 23/06/2017, 21:30

E ho dimenticato albero motore, pistoni e bielle.... Ma penso avete capito
Avatar utente
Rovert
GP2
GP2
 
Messaggi: 952
Iscritto il: 30/11/2010, 13:29

da bschenker » 23/06/2017, 21:43

Non e solo le batterie e anche tutto la parte elttrico.
Fino adesso non ho visto nessuna prova che una vettura elettrica nel ciclo della sua vita (produzine, uso, smaltimento) sia meglio di una vettura clasico della ultima generazione.

E pure penso che ce un svilupo positivo spezialmente nella cicrcolazione cittadina, pero non sono convinto che questa sia il futuro.

E un puo come sul inizi del antiinguinamento, da noi (Svizzera) venivano nel 1983 tutti obligato ad istalare un catalizatore. Soltano le limite venivano dichierato con percentuali. Esempio un Fiat Uno 1100 (senza cat) con quale io consumava meno di 7litri per 100km, in dita un Chevelle (5l V8) con catalizatore consuma oltre 20litri per 100km. Il Chevelle magari aveva un percentuale piu basso di certi componenti, pero al fine non inquinava meno.

.

.
Avatar utente
bschenker
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 1742
Iscritto il: 06/11/2008, 22:11
Località: Lugano

da 330tr » 23/06/2017, 22:34

L'elettricità accumulata in batteria non si crea per generazione spontanea.
Ipotizzando di convertire tutto il parco circolante bisognerà aumentare moltissimo la produzione di energia, tramite centrali a carbone, nuove centrali nucleari ecc. Senza contare che allo stato attuale servono metalli che sulla terra scarseggiano e verrebbero esauriti in breve tempo.
Ci sono tanti, tanti problemi. Chi dice che l'elettrico è la soluzione assoluta, pulita, definitiva, dice una fesseria. Certo, allontana la produzione di inquinanti dai centri urbani, questo sì.
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 3074
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da Rovert » 24/06/2017, 21:35

L'elettrico non è esente da difetti, e nemmeno da inquinamento. Ma l'auto elettrica, utilizzando pannelli solari (e non carbone) secondo me è realmente il futuro.

Voler continuare a produrre elettricità da fonti fossili è una contraddizione proprio perché deve smarcarci dal petrolio...

Poi è vero, il litio e il cobalto soprattutto, non abbondano, e spesso (come quel servizio del celebre giornale americano ha smascherato) le popolazioni interessate vivono una scarsa ricaduta della preziosa ricchezza, generando solo miseria e inquinamento... Come al solito al terzo mondo le rogne e all'occidente tutti i vantaggi.

Eppure, la strada è segnata. Il petrolio finirà, o costerà troppo, forse non fra 50 ma fra 100 anni, e quindi potremmo non vedere la rivoluzione, ma avverrà.
Avatar utente
Rovert
GP2
GP2
 
Messaggi: 952
Iscritto il: 30/11/2010, 13:29

da 330tr » 24/06/2017, 23:32

Purtoppo ero cascato anch'io nella trappola di Rifkin e della sua utopia all'idrogeno.
Ci raccontavano fosse il futuro.
Ci raccontavano balle.
Ma pensate: l'elettrico è energia prodotta da qualche parte e chiusa in scatola. Una scatola super-inquinante e composta con materiali rari.
L'idrogeno è parte di acqua scomposta che torna acqua producendo energia..
Ma siam sempre lì. Per scomporre l'acqua c'è un bisogno assurdo di energia. E il fotovoltaico non basta: troppa poca resa.
Allora i geni per avvicinare la fattibilità vanno a scomporre un combustibile fossile la cui molecola è di più facile rottura..ma anche così l'idrogeno rimane difficilissimo da imbrigliare...energie sprecate per raffreddarlo, comprimerlo, contenerlo...insomma: NON FUNZIONA.
Che faccio? Ritiro fuori la Jamais Contente di fine '800, l'elettrico, e lo spaccio come soluzione green, visto che l'idrogeno ha fallito.
Quindi con metodi tradizionali, perché per produrre enormi quantità d'energia DEVO rivolgermi al nucleare o ai combustibili fossili, sposto l'inquinamento dalle vetture alle centrali.
Facendo così perdo energia nel momento del trasporto, creo un passaggio ulteriore: se con vetture moderne a combustione creo energia subito, qui la devo creare, trasportare, immagazzinare, rilasciare.
È un palliativo che non può funzionare, o può farlo solo parzialmente.
Finché ci sarà petrolio si userà quello, poi si passerà ai gas, quindi al carbone, per svariati secoli. Le batterie saranno parte del sistema, finché i costi rimarranno sostenibili. Quando i metalli diverranno rarissimi magari li andremo a prendere sugli asteroidi, ma questo è fantascienza..
Sempre che prima qualcuno non faccia funzionare la fusione atomica...magari fredda. Sperare non costa nulla, anche se la tecnologia è lentissima (se la prendono comoda comoda) e i cialtroni sguazzano come topi nelle fogne..
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 3074
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da leon_90 » 06/07/2017, 20:25

Piccolo update sulla questione elettrico. Volvo "promette" la rivoluzione nel 2019, con Mercedes che annuisce

http://auto.hwupgrade.it/news/tecnologi ... 69808.html
Immagine
Avatar utente
leon_90
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 378
Iscritto il: 23/02/2015, 20:21
Località: Puglia

da leon_90 » 07/07/2017, 20:04

Immagine
Avatar utente
leon_90
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 378
Iscritto il: 23/02/2015, 20:21
Località: Puglia

da leon_90 » 12/09/2017, 19:09

Segue anche la Cina, dopo Francia e Regno Unito.

http://auto.hwupgrade.it/news/tecnologi ... 71067.html
Immagine
Avatar utente
leon_90
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 378
Iscritto il: 23/02/2015, 20:21
Località: Puglia

da Jackie_83 » 12/09/2017, 22:24

Ci credo poco...anche se spero che una soluzione "Green" seria da qui al 2040 salti fuori

Per quanto ami i motori e le auto...l'idea che per spostarsi bisogna per forza portarsi dietro circa 50 litri di liquido altamente infiammabile inizia a sembrare superata

Inviato dal mio ASUS_Z00ED utilizzando Tapatalk
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 6642
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da bschenker » 13/09/2017, 9:09

Jackie_83 ha scritto:Per quanto ami i motori e le auto...l'idea che per spostarsi bisogna per forza portarsi dietro circa 50 litri di liquido altamente infiammabile inizia a sembrare superata


Speriamo che capita mai una batteria che esplode!

Si ricorda bene i problemi avuto Boeing 777, il Samsung telefonino (in Svizzera altro giorno esploso la batteria di un telefonino (non Samsung) e messa una casa di 7 o 8 piani a fuoco) e non dimenticare il problema con il "Tesla" iniziale (qualche storie fa pensare risolto con una riduzione di consumo del energia della batteria).

In ogni modo l'elettrico con l'electronica ha di nuovo le sue change sul mercato, e in certi tipi di traffico adirittura migliore, pero con la parola "green car" si dovrebbe essere un puo piu cauto. Per il momento in questione ambiente ha solo vantaggi durante il uso, sul ciclo intero da produzione a smaltimenti non ci siamo ancora.
.
Avatar utente
bschenker
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 1742
Iscritto il: 06/11/2008, 22:11
Località: Lugano

da 330tr » 13/09/2017, 14:18

Quoto Beat.
Per muovere tonnellate ci vuole sempre e comunque parecchia energia..liquido infiammabile, gas liquefatto, fulmine inscatolato, grammi di plutonio..scatenate d'un botto l'energia accumulata e..tanti auguri!!
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 3074
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da Rovert » 14/09/2017, 8:18

Jackie_83 ha scritto:Ci credo poco...anche se spero che una soluzione "Green" seria da qui al 2040 salti fuori

Per quanto ami i motori e le auto...l'idea che per spostarsi bisogna per forza portarsi dietro circa 50 litri di liquido altamente infiammabile inizia a sembrare superata

Inviato dal mio ASUS_Z00ED utilizzando Tapatalk


Purtroppo il limite dell'elettrico è proprio quello... Con 50 litri puoi arrivare a fare 1000km,con una batteria al litio credo 300km giusto? Finché non ci sarà una rete capillare di stazioni di ricarica (RAPIDA ovviamente, un'ora per fare 300km sarebbero accettabili per la maggior parte delle persone) ho l'impressione che rimarrà al palo... Insomma, è l'infrastruttura che manca, non l'auto... Tesla ha dimostrato che si possono fare già adesso, e suppongo che guidare sia anche divertente.
Riguardo al come produrre elettricità, l'ho già detto in questa discussione.... Solare. Funziona anche a cielo coperto, e infatti la Germania ne produce più dell'Italia...
Avatar utente
Rovert
GP2
GP2
 
Messaggi: 952
Iscritto il: 30/11/2010, 13:29

da bschenker » 14/09/2017, 12:41

Rovert ha scritto:Riguardo al come produrre elettricità, l'ho già detto in questa discussione.... Solare. Funziona anche a cielo coperto, e infatti la Germania ne produce più dell'Italia...


Intanto la maggior fonte d'energia in Gemania e sembre ancora il carbone!

Anche se vogliano cambiare questo fatto, per il momento non vedo come vogliano fare in tempi utili. Per le possibilita del Solare e Vento non hanno le condizioni della China che pur in situazione ambiente in peggior stato, attualmente su questi due campi di produzione e divenuto il maggior producente del mondo.
.
Avatar utente
bschenker
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 1742
Iscritto il: 06/11/2008, 22:11
Località: Lugano

Prossimo

Torna a Generale

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 78 registrato il 02/09/2017, 14:38
  • Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite