Notizie 2015

Forum dedicato alla stagione 2015 di F1

da Pennywise » 16/03/2015, 8:40

Nel frattempo a Spa ....

Immagine

:shock: :|
Avatar utente
Pennywise
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7137
Iscritto il: 26/07/2010, 16:01
Località: Al Mare

da Rovert » 16/03/2015, 15:51

vogliono far sfracellare qualcuno contro le gomme o contro le reti? perchè non un bel muro a 90°?
Avatar utente
Rovert
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1035
Iscritto il: 30/11/2010, 13:29

da TANAO 73 » 17/03/2015, 20:38

Saltato definitivamente il Gran Premio di Germania :angry-cussingwhite: :angry-cussingwhite:

Al suo posto entra la Corea del Nord(?) (dove sono state scritte pagine leggendarie del Motorsport) :( :( :mrgreen:

Non credo sia solo un discorso economico,da quando Hockenheim e'stata "mutilata"ha perso la sua anima.

I tifosi sono nauseati da questo lay-out (li capisco) :x :x



http://autosprint.corrieredellosport.it ... rio/27007/
"Se mi fanno paura i più di 1000 cavalli della mia auto? Per me non c'è abbastanza potenza fino a che le ruote non slittano a fine rettilineo."
(Mark Donohue)
Avatar utente
TANAO 73
GP2
GP2
 
Messaggi: 858
Iscritto il: 28/12/2013, 10:02
Località: Autodromo di Monza (MB)

da bschenker » 17/03/2015, 22:37

TANAO 73 ha scritto: Non credo sia solo un discorso economico,da quando Hockenheim e'stata "mutilata"ha perso la sua anima.

I tifosi sono nauseati da questo lay-out (li capisco) :x :x


Questo e una cosa che mi fa dificolta di credere, a fin di conto presente sul circuito si vede di piu e passano piu spesso. Non parlare che per quelli dentro al stadio in fondo cambia niente.
Non parlare che a Hockenheim non era il pilota che faceva la differenza, vincere o perdere era soltanto una questione, avere o non avere potenza.

.
Avatar utente
bschenker
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2047
Iscritto il: 06/11/2008, 22:11
Località: Lugano

da Jackie_83 » 17/03/2015, 23:34

Ohibò!Anche la terra santa ogni tanto toppa!... :mrgreen:
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7248
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da Powerslide » 17/03/2015, 23:37

bschenker ha scritto:
TANAO 73 ha scritto: Non credo sia solo un discorso economico,da quando Hockenheim e'stata "mutilata"ha perso la sua anima.

I tifosi sono nauseati da questo lay-out (li capisco) :x :x


Questo e una cosa che mi fa dificolta di credere, a fin di conto presente sul circuito si vede di piu e passano piu spesso. Non parlare che per quelli dentro al stadio in fondo cambia niente.
Non parlare che a Hockenheim non era il pilota che faceva la differenza, vincere o perdere era soltanto una questione, avere o non avere potenza.


Non sono d'accordo Beat
Se volevi fare il tempo, sorpassare e non farti sorpassare, dovevi scaricare le ali, poi però dovevi anche riuscire a fare il Motodrom con la macchina ballerina.
Tra tutti i circuiti rimasti in cui il pilota contava qualcosa, forse il vecchio Hockenheim era il più selettivo.
Non si spiegherebbe sennò il fatto che lì Berger riusciva a dare qualcosa in più che su gli altri tracciati.
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6461
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da Die Mensch-Maschine » 18/03/2015, 0:32

E correre al Sachsenring?
Fine esteta und kampionen di raffinatezzen.
Avatar utente
Die Mensch-Maschine
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2627
Iscritto il: 17/09/2007, 23:00
Località: Avia Pervia

da bschenker » 18/03/2015, 1:26

Powerslide ha scritto:Non sono d'accordo Beat
Se volevi fare il tempo, sorpassare e non farti sorpassare, dovevi scaricare le ali, poi però dovevi anche riuscire a fare il Motodrom con la macchina ballerina.
Tra tutti i circuiti rimasti in cui il pilota contava qualcosa, forse il vecchio Hockenheim era il più selettivo.
Non si spiegherebbe sennò il fatto che lì Berger riusciva a dare qualcosa in più che su gli altri tracciati.


Io parla dalla mia esperienza, nel 1968 senza chicane con il Tecno FVA con 202 cavalli, Silvio riusciva a stare nel gruppo dei primi 10 che avevano comme minimo 12~14 cavalli in piu, possibile per via della scia e risciare di piu nella frenate.

Nel 1971 adesso con le chicane con un FVA pari a quello di Reutemann e anche stessa vettura (BT36), cerano prima 4 o 5 insiemme, un bel momento quando alla prima chicane con Reutemann davanti, quello subito dietro faceva un errore e rompeva il gruppo. Risultato Reutemann aveva quadagnato un 50m di distaco che sono rimasto fino alla fine uguale. Non riusciva guadagnare di piu, pero quelli dietro neanche ricuperare. Non credo che era una questione di capacita, perche cose simili sono capitato spesso.

Se sarebbe diverso si dovrebbe adiritura Pergusa come era nel 1968 dichierare seletivo. Quando parteno 2 a 2 con un distaco fra la prima fila e la prossima di 75m (noi con Alan Rees a 450m), Jochen Rindt si poteva lasciar cadere indietro nel intento di ricuperare Rees pero doveva rinunciare per il tempo rimasto e andava a vincere. Io non meto in dubbio le capacita di Rindt pero questo erano soltanto i cavalli.

Se dovrebbe avere occassione di parlare con Jacky Stewart (che ha una buonisima memoria) come si sentiva a Reims (sempre nel 1968) quando lui con altri 3 della Matra cercavano a fare tempo durante le prova. Un bel momento sulla ultima curva dietro di loro arrivato Rindt e pocco dopo la linia del arriva aveva passato il ultimo dei 4 Matra, staccandesi subito senza change per loro di seguirla.

Sicuramente anche un pilota puo fare una piccola differenza, anche di aver indovinato il mesapunto, pero se poi non hai il power poi risciare quanto voi non combini niente.

.
Avatar utente
bschenker
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2047
Iscritto il: 06/11/2008, 22:11
Località: Lugano

da Powerslide » 18/03/2015, 11:14

Tutto vero quello che dici Beat, ma tu parli di anni in cui non c'erano ali o erano appena nate e davano una downforce ridicola. Allora tutte le macchine erano scariche o quasi e la differenza era data solo dalla potenza e dal poter restare in scia.

Io mi riferivo a tempi più vicini dove, abolito l'effetto suolo dato dalle minigonne, grande parte del carico era fornito dalle ali e c'erano circuiti in cui non conveniva caricarle troppo per non avere eccessivo drag e conservare velocità di punta.
Se a Hockenheim accadeva tra rettilinei e Motodrom, accadeva anche a Monza quando dovevi girare completamente scarico, ma dovevi anche percorrere le due di Lesmo camminando su un filo.
Finchè sono esistite 8-) :angry-cussingwhite:
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6461
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da Niki » 18/03/2015, 22:32

Ecco, avevo sbagliato sezione.

Formula 1, Ecclestone si schiera con la Red Bull: «La Mercedes è stata aiutata dalla Federazione»

Il patron della F1 attacca: «Sulla power unit ne sapevano più degli altri»

Nella battaglia di parole e provocazioni in corso tra la Red Bull e la Mercedes, si inserisce Bernie Ecclestone. E lo fa a gamba tesa: in pratica, secondo Mister E., quelli delle Frecce d’argento avrebbero avuto più che un «aiutino» da parte della Federazione internazionale nella messa a punto delle unità propulsive ibride che hanno messo un giogo sulla F1, avendo le monoposto anglo-tedesche stravinto il Mondiale 2014 e avendo iniziato quello attuale nel segno di una doppietta (a Melbourne).

A Sky Sport, Ecclestone ha usato frasi molto dirette: «La Mercedes sapeva un po’ di più delle power unit perché i suoi tecnici erano a stretto contatto con la Fia per definire il concetto di questo motore». Lavorare assieme all’ente che fissa le regole dà un bel vantaggio, oltre - ciò è altrettanto pacifico - a lasciare inquietanti interrogativi. Per Bernie, dunque, non bisogna stupirsi dei risultati e fa bene la Red Bull a chiedere che la competizione sia rimessa su un piano di equità: «Chris Horner (il team principal della RB, ndr) ha ragione al cento per cento - aveva dichiarato lunedì Ecclestone -: c’è una clausola, voluta da Max Mosley ai tempi in cui governava la Fia, che prevede che si debba intervenire nel caso un fornitore di motori realizzi qualcosa che schiaccia i rivali».

L’assist per Horner, che sta litigando con il suo omologo della Mercedes, Toto Wolff, è palese: del resto si sa che Ecclestone tiene il manager della RB in grande considerazione, al punto che Horner è stato indicato perfino come suo successore. Mister E. ha concluso con una carezza a Dietrich Mateschitz, patron della Red Bull tentato di uscire dal circus e di vendere alla Audi (dopo un sondaggio, due anni fa, con la Porsche non andato a buon fine), - «È uno sportivo: non se ne andrebbe se perdesse, semmai lo farebbe dopo essere tornato a vincere» dice Bernie - e con una bastonata alla Renault: «Potevi azzeccare il progetto o sbagliarlo. Gli uomini della Renault, che tanto hanno spinto per questa rivoluzione, hanno fallito». Pure questo è un favore all’amico Horner, che con la Renault è al minimo storico nei rapporti.

Giriamo pagina. Chiusura su Fernando Alonso. Ieri è volato a Woking alla McLaren (Twitter e dintorni pullula di foto che lo ritraggono sorridente con il direttore sportivo Eric Boullier) e oggi si siede al simulatore: è il ritorno al volante dopo l’incidente, tuttora misterioso, del 22 febbraio e dopo un recupero venato da infiniti gossip che l’ha portato - unico dato di fatto certo - a saltare il Gp d’Australia. Se il test sarà positivo, Alonso dovrà superare la visita fiscale dei medici della Fia. Ma la sua nuova fidanzata, Lara Alvarez, rassicura: «Lo vedrete in Malesia». Siamo a posto: questa ci mancava.


dal Corriere
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da groovestar » 19/03/2015, 9:31

Nulla di nuovo, dice una cosa che tutti sapevano da tempo.
La vera novità è che qualcuno finalmente lo ammette.
Ciò posto non capisco come gli altri (Ferrari in primis) conoscendo tale situazione abbiano avallato un tale cambio regolamentare.
Così Renault e Ferrari passano da completi imbecilli...
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7799
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da echoes » 19/03/2015, 9:49

Sempre piu simile alla WWE... mah... :snooty:
"E' l'eterno e sempre presente pericolo della morte a rendere sublimi le corse automobilistiche" (S. Moss)
Avatar utente
echoes
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2044
Iscritto il: 08/06/2005, 23:00
Località: Bologna

da Aviatore » 19/03/2015, 12:06

groovestar ha scritto:Ciò posto non capisco come gli altri (Ferrari in primis) conoscendo tale situazione abbiano avallato un tale cambio regolamentare.
Così Renault e Ferrari passano da completi imbecilli...


Ciuffo era impegnato a creare il buco da 600 milioni con Italo ed a farne le veci c'era il prete....
:lol:
Avatar utente
Aviatore
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6434
Iscritto il: 23/09/2005, 23:00
Località: Ferrara (residenza) Vicenza (sede lavoro) Estero (trasferte)

da Niki » 19/03/2015, 13:00

Naturalmente la notizia è stata letta all'italiana da Groove.
Ossia che i cattivoni della Mercedes hanno approfittato in barba a tutti gli altri che, come Magnotta, erano all'oscuro di tutto.
Invece quello che io ritengo vomitevole, nonostante sia risaputo ma con tutto ciò è una cosa che non va giù, è questo passo:

«Chris Horner (il team principal della RB, ndr) ha ragione al cento per cento - aveva dichiarato lunedì Ecclestone -: c’è una clausola, voluta da Max Mosley ai tempi in cui governava la Fia, che prevede che si debba intervenire nel caso un fornitore di motori realizzi qualcosa che schiaccia i rivali»


Ossia qualcuno non deve essere migliore degli altri, altrimenti verrà penalizzato.
E' peggio di un baraccone da circo di infima categoria.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da Powerslide » 19/03/2015, 14:22

Niki ha scritto:Naturalmente la notizia è stata letta all'italiana da Groove.
Ossia che i cattivoni della Mercedes hanno approfittato in barba a tutti gli altri che, come Magnotta, erano all'oscuro di tutto.
Invece quello che io ritengo vomitevole, nonostante sia risaputo ma con tutto ciò è una cosa che non va giù, è questo passo:

«Chris Horner (il team principal della RB, ndr) ha ragione al cento per cento - aveva dichiarato lunedì Ecclestone -: c’è una clausola, voluta da Max Mosley ai tempi in cui governava la Fia, che prevede che si debba intervenire nel caso un fornitore di motori realizzi qualcosa che schiaccia i rivali»


Ossia qualcuno non deve essere migliore degli altri, altrimenti verrà penalizzato.
E' peggio di un baraccone da circo di infima categoria.


Se fosse vera l'esistenza di questa norma sarebbe molto triste (strano comunque non se ne sia mai sentito parlare) ma se ci pensi è un po' come il balance of performance dei campionati GT di cui nessuno si scandalizza.
E io non capisco perchè :cry:
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6461
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

PrecedenteProssimo

Torna a 2015

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 0 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 0 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 589 registrato il 17/01/2020, 0:54
  • Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti