Forza Schumy!

Discussioni di carattere generale sul sito, news, eventi etc.

da gilles70 » 10/03/2015, 21:59

Queste sono le parole di LCDM a porta a porta :
“Purtroppo è una situazione che definirla tragica è dire poco. Si tratta di una situazione stazionaria. I miglioramenti sono minimi e quindi è veramente una cosa molto triste pensare ad un uomo della sua forza, della sua attenzione al dettaglio per evitare rischi e per minimizzare le possibilità di incidenti, che si trova in questa condizione. Mi dispiace veramente moltissimo”.

C'è poco da aggiungere.
Avatar utente
gilles70
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2735
Iscritto il: 03/07/2010, 17:42
Località: Olgiate Olona

da Uitko » 11/03/2015, 11:17

eh sì, grazie mille Power per il link! Me lo guardo :clap:
Immagine
"Quando voglio andare più veloce non c'è bisogno che spinga. Basta che mi concentri un pò." (Jim Clark)
Avatar utente
Uitko
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 5053
Iscritto il: 15/12/2003, 0:00
Località: Zena

da Uitko » 23/05/2015, 8:30

http://motori.fanpage.it/schumacher-keh ... -continui/

“Michael Schumacher sta lentamente ma costantemente migliorando". Lo ha detto Sabine Kehm, portavoce del sette volte iridato della Formula 1, in una videointervista rilanciata dai principali media tedeschi. “Siamo felici di affermare che fa continui progressi, alla luce della gravità della sua situazione in seguito all'incidente sulle piste da sci”, aggiunge Kehm.
La storica manager di Schumacher è molto cauta quando dice che “ci vorrà moltissimo tempo, sarà una lunga battaglia per lui e tutte le persone che gli stanno accanto. Noi siamo felici di affrontarla a testa alta”. Dal quel 29 dicembre del 2013, quando Schumacher ha battuto la testa contro una roccia in un incidente sulle piste di Meribel, il campione tedesco sta affrontando il difficile percorso di recupero, rigorosamente lontano dai media e dalla sete di informazioni sulle sue condizioni.
Nelle ultime settimane, la portavoce aveva rotto un lungo silenzio sulla situazione del tedesco, spiegando che Schumacher “prosegue nelle cure con piccoli progressi di un lungo percorso. Con la bella stagione, Michael può stare esposto per qualche ora all’aria aperta” nella sua residenza svizzera di Gland dove è costantemente seguito da un’equipe medica di 15 specialisti tra neurologi, fisioterapisti e logopedisti coordinato dal prof. Richard Frackowiak, luminare del Dipartimento di Neuroscienze Cliniche dell’Università di Losanna.
Immagine
"Quando voglio andare più veloce non c'è bisogno che spinga. Basta che mi concentri un pò." (Jim Clark)
Avatar utente
Uitko
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 5053
Iscritto il: 15/12/2003, 0:00
Località: Zena

da Niki » 23/05/2015, 8:44

Io credo che sia tutto all'acqua di rose. Non penso che Schumacher tornerà mai alla normalità. Magari non rimarrà in uno stato vegetativo, ma un ritorno alla vita normale non lo vedo proprio.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da Jackie_83 » 23/05/2015, 12:53

Nemmeno io, anche perchè mi è parso di capire che nelle varie operazioni gli siano state asportate piccole parti di cervello lesionate
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7391
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da Niki » 22/09/2015, 16:39

Intanto oggi le ultime notizie riportano le stesse cose, che pesa una quarantina di chili, che non parla nè cammina, che non ha piena coscienza di dove si trova e di cosa accade intorno...
Intanto se ne và un pozzo di grana.
Per uno che deve vivere in queste condizioni, sarebbe meglio che fosse morto sul colpo.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da Jackie_83 » 23/09/2015, 9:11

Tristissimo ma vero...

Inviato dal mio LT22i utilizzando Tapatalk
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7391
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da guny » 23/09/2015, 9:22

Forse è il caso, e lo scrivo piangendo, che vada a raggiungere Gilles, Senna................

è devastante pensarlo in quelle condizioni, soprattutto se, come sembra, le speranze di rivederlo come un tempo sono sostanzialmente a zero.

Povero Schumi...................
Avatar utente
guny
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1268
Iscritto il: 16/03/2007, 0:00
Località: Lago di Garda

da 330tr » 23/09/2015, 18:02

Almeno non soffre..la sua coscienza vaga in un mondo di sogno completamente scollegata dalla realtà materica. Il problema è per i suoi familiari, purtoppo.
Le speranze sono minime, al lumicino. Ma finché ce n'è soltanto mezza è inutile piangerlo per morto.
Com'era il detto? Finché c'è vita..
Alimentiamo la fiammella positiva della speranza.
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4666
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da Niki » 23/09/2015, 19:01

Quella non è vita, 300. Almeno non come è intesa nel senso stretto del termine. Per i parenti è soprattutto una fatica, ma quando devi vivere incollato al letto senza poter far niente, non capendo niente... io preferirei passare a miglior vita subito.
Oltretutto miglioramenti, anche in tempi lontanissimi, sembrano più fantascienza che realtà.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da 330tr » 23/09/2015, 19:19

Nel suo caso non possiamo sapere, ma mi par di capire sia non-cosciente o pochissimo in determinate occasioni. In pratica se la dorme. Quando si dorme, o si ha una minima interattività con l'ambiente circostante, è una "pacchia", non ci si pongono affatto problemi! Si è in una condizione di "stand by". Il dolore è solo dei familiari, di chi continua a vivere la vita ordinaria, chi può ragionare confrontando differenti condizioni vitali, diverse fasi dello stesso individuo, e considerando infine, attraverso l'esperienza accumulata, il proprio credo, i propri sentimenti, che una determinata tipologia di vita valga la pena di essere vissuta, mentre un'altra no; per quella che l'ha messa in pausa tutto ciò non ha alcun senso.
Diverso il discorso per chi, in piena lucidità e coscienza, è costretto a vivere in un tubo d'acciaio o simile. Quella sì è atrocità e dolore, derivato dal pensiero e coscienza della propria condizione corporea di totale, permanente e irreversibile impotenza..
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4666
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da Niki » 23/09/2015, 19:29

330, veramente non si parla di non coscienza nel senso di dormire, si parla di non coscienza nel senso di non rendersi conto di quello che accade attorno a lui. Cosa ben diversa.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da Jackie_83 » 23/09/2015, 19:37

Prendendo x vero quel poco che trapela (ammesso che lo sia, ma ho pochi dubbi su questo) è praticamente un vegetale o poco più...

Inviato dal mio LT22i utilizzando Tapatalk
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7391
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da 330tr » 23/09/2015, 21:41

Niki ha scritto:330, veramente non si parla di non coscienza nel senso di dormire, si parla di non coscienza nel senso di non rendersi conto di quello che accade attorno a lui. Cosa ben diversa.


Bè, essere coscienti significa percepire se stessi (quantomeno) e il mondo circostante (completa coscienza); altrimenti si è incoscienti, nel senso di essere, rimanere incoscienti, cioè perdere le percezioni del proprio io e dell'ambiente in cui si è immersi. E questo è associato alla fase del sonno, in cui c'è la cessazione di ogni attività psichica superiore, e del sogno, in cui ci si estranea per vagare con la mente all'interno di universi altri prodotti dalla mente stessa (e lasciamo perdere gli allucinanti fenomeni opposti, i viaggi extracorporei, in cui la coscienza si risveglia all'interno dell'universo ricreato dalla mente e la abita lucidamente, spesso non trovando alcuna distinzione con l'ambiente reale in cui riposa l'individuo..)
Parlo di sogni in maniera un pò obliqua, perché in realtà i sogni sono il prodotto della disconnessione della coscienza come elaborazione di un cervello sano. E innumerevoli sono i casi di coma in cui al risveglio viene riportato di aver sognato..il caso di Schumi è però particolare, nessuno può verificare se stia realmente sognando, ma facilmente registrerà fasi rem indicative a tal proposito.
Per quanto riguarda l'autocoscienza, la coscienza di sé, con l'impossibilità d'espressione a causa di un mancato dialogo col circostante, penso che chi lo ha in cura sappia se è il suo caso.. Tenterei a (e spererei di) escluderlo.
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4666
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da Niki » 23/09/2015, 22:18

330, non sono un medico nè sto a fianco a Schumacher, per cui devo credere a quello che scrivono, riportato da chi gli è stato a fianco. E' sveglio ma non capisce una mazza, magari così si comprende meglio. Certo che dormirà, ma non è che dorme 24 ore al giorno. D'altronde è da quel dì che si è svegliato dal coma indotto.
Oltretutto nello stato in cui è fisicamente, che è quello in cui era Bianchi e tutti quelli nelle sue condizioni, rischia ad ogni folata di vento.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

PrecedenteProssimo

Torna a Generale

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 3 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 3 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 589 registrato il 17/01/2020, 0:54
  • Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti