Ponte sul Polcevera

Tutto quello di cui volete parlare e che non trova categoria, hardware, manifestazioni etc.

da Pennywise » 23/08/2018, 10:24

Appunti di Morandi su un corso dove si parlava di ponti

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Fonte: bellissima pagina FB "Ingegneria e dintorni"
" Ferrea Mole, Ferreo Cuore "

" Unguibus et rostro "

" Chi osa vince "

" Mai discutere con un idiota (coglione), ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. " :clap: :bow-blue: ... 8-)
Avatar utente
Pennywise
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7226
Iscritto il: 26/07/2010, 16:01
Località: Al Mare

da Baldi » 23/08/2018, 11:02

330tr ha scritto:La tragedia del Vajont è incommensurabilmente più grande di quella di Genova.
Dalla prima questa si differenzia per 2 cose, una "mediatico/simbolica", l'altra tecnica: la centralità dell'evento (un manufatto di "città" percorso da chiunque anche spessissimo, quindi un'emblema riconoscibile), e il fatto che a cedere è stata proprio l'opera dell'uomo, non la natura "ribelle" sottoposta a torture in territori fragili.



Hanno una cosa in comune.

Le polemiche e i tanti dubbi precedenti.
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10637
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Baldi » 23/08/2018, 11:07

Powerslide ha scritto:
Baldi ha scritto:Dovrebbe essere la parte opposta rispetto al furgone della Basco.

Quella dove ci sono gli altri due piloti coi tiranti.


Est? Ma siamo in Liguria, dev'essere per forza quello verso levante!


Est, levante...

Lo so che siamo in Liguria e si dice Levante... ma pensavo "cartografo" :D
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10637
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da 330tr » 23/08/2018, 11:39

Pennywise ha scritto:Appunti di Morandi su un corso dove si parlava di ponti


Wow! Grazie!
Altra
Immagine
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4628
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da Powerslide » 23/08/2018, 13:51

Non so voi, ma io resto sempre più basito dalle risultanze che stanno emergendo in questi giorni o, almeno, da quanto ci propinano gli organi d'informazione.
Allora: primo, i tronconi del ponte vanno immediatamente abbattuti o messi in sicurezza (?) in quanto pericolanti.
Non c'è da stupirsi: mancando il pezzo centrale è ovvio che siano sbilanciate le forze che agiscono su di essi. Ecco, questo è il primo pensiero che uno si fa, ma non è esatto: sono a rischio crollo per le condizioni di degrado, con il pilone 10 con uno stato di pericolo pari a 4 su scala 5 quando il 9 (quello crollato) era "solo" 3 su 5 !!!
Questo è quanto asserisce la Commissione del Mit di cui fanno parte Roberto Ferrazza e Antonio Brencich che erano nella commissione cui si era rivolta Autostrade a febbraio scorso per avere un'opinione sullo stato del Morandi. Sei mesi fa (e 6 mesi nel degrado per usura sono un soffio) non erano stati così decisi e avevano riscontrato solo delle criticità cui era meglio porre rimedio, certo non con la premura che si constata oggi.
Al loro warning Autostrade aveva reagito indicendo la famosa gara da 20 milioni per irrobustire gli stralli che, alla luce di quanto si afferma oggi, sembra un intervento, oltre che tardivo, anche insufficiente, un impacco di semolino su una ferita ben più profonda.
Che qualcuno stia mentendo è chiaro e penso più di un soggetto. Trovo poi fuori luogo che il Ministero dei Trasporti abbia chiamato per la Commissione due persone che già si erano occupati del ponte per conto di Autostrade. Ci vedo un filo di conflitto d'interessi.

Ultima cosa: quel 10/20% di degrado rilevato a febbraio era sul diametro dei cavi o sulla loro resistenza? Lo chiedo perché sono due cose nettamente differenti tra loro.
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6521
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da Baldi » 23/08/2018, 14:32

C'è un'altra cosa che forse andrebbe considerata.

Adesso si dice che il crollo avvenuto e la conseguente "mancanza" di un lungo pezzo, provochi scompensi alle restanti parti rimaste in piedi.

Mah...

Il Ponte era "modulare". Così come è stato costruito, come era in funzione, come è ora.

I piloni erano ognuno autonomo rispetto agli altri. Da sempre.
Ogni pilone con stralli, tiranti, puntoni e tutto quello che si vuole, tiene "autonomamente" la propria parte di soletta orizzontale col relativo tratto stradale.

Tra un "sistema pilone" e un altro c'erano quelle porzioni di soletta/tratto stradale appoggiati e denominati "travi Gerber". Vedi schema.

Immagine

Ora.
Il primo pilone (lato ovest) rimasto in piedi, ha sì un Gerber da una parte ma non dall'altra.
Ma di questo ne sostiene metà carico. L'altra metà lo sostiene il pilone seguente.
E non ha più il carico dovuto al traffico automobilistico.


Mi sembra piuttosto strano che quel popò di pilone non sia in grado di reggere questo carico asimmetrico. Che a livello assoluto, soprattutto ora che il carico di progetto (trafico) non esiste più.

E durante la stessa costruzione non è che hanno "posato" i quattro tratti con travi Gerber all'unisono con la manina di un gigante coi mattoncini.

Ciò mi fa pensare solo ad una cosa.

Che i tiranti siano al limite e quel carico asimmetrico sbilanciato (la similitudine ad una bilancia mi pare molto illuminante) gravi particolarmente sui tiranti a levante del pilone posto sul ciglio del crollo.
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10637
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da 330tr » 23/08/2018, 14:51

Powerslide ha scritto:Non so voi, ma io resto sempre più basito dalle risultanze che stanno emergendo ...


Immagine

Ultima cosa: quel 10/20% di degrado rilevato a febbraio era sul diametro dei cavi o sulla loro resistenza? Lo chiedo perché sono due cose nettamente differenti tra loro.


Nessuna delle due, a quanto ho letto. Si parlava di superficie..
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4628
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da Powerslide » 23/08/2018, 15:14

330tr ha scritto:
Powerslide ha scritto:Ultima cosa: quel 10/20% di degrado rilevato a febbraio era sul diametro dei cavi o sulla loro resistenza? Lo chiedo perché sono due cose nettamente differenti tra loro.


Nessuna delle due, a quanto ho letto. Si parlava di superficie..


Ok, ok quindi sulla resistenza.
Mi spiego. La resistenza è direttamente proporzionale alla superficie, ma questa è esponenziale al quadrato del raggio del tirante.
Se calcolo un diametro del tirante a 10 per avere un risultato del 100% di verifica, se il diametro scende a 9 avrò l'81% (9*9), a 8 il 64% e a 7 il 49% quindi meno della metà.

@ Baldi Anche io ho molti dubbi sul fatto che l'essere monco influisca sulla stabilità, ma ci sono già tanti di quei tecnici a spararle grosse che vi risparmio le mie 8-)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6521
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da 330tr » 23/08/2018, 15:19

Baldi ha scritto:..
Che i tiranti siano al limite e quel carico asimmetrico sbilanciato (la similitudine ad una bilancia mi pare molto illuminante) gravi particolarmente sui tiranti a levante del pilone posto sul ciglio del crollo.


Chi mi aiuta in un calcolo spannometrico?
Assumendo 2500 kg/mc peso cls armato (abbondiamo), una luce di 36m per la porzione appoggiata, di cui la metà gravante sul "cavalletto" instabile..larghezza carreggiate? Facciamo 3,5 x 6? 21m? Altezza media?? Qui non saprei..sistema a travature..ci buttiamo 1m e morta là che semplifichiamo? Quindi: 21*18*2,5=945 tonnellate. Correggetemi se sto sparando fesserie.
945 tonnellate a 0..il sistema mi pare palesemente sbilanciato..
(che poi mi par di capire che gli stralli servivano proprio e SOLTANTO a sostenere le travi gerber appoggiate..)
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4628
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da Pennywise » 23/08/2018, 20:47

Autostrade per l'Italia ha parlato di 5 - 8 mesi per avere il nuovo ponte.

Per poterlo affermare, si saranno basati almeno su un piano demolizioni e nuovo progetto: cosa aspettano a renderli pubblici ? :think:
" Ferrea Mole, Ferreo Cuore "

" Unguibus et rostro "

" Chi osa vince "

" Mai discutere con un idiota (coglione), ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. " :clap: :bow-blue: ... 8-)
Avatar utente
Pennywise
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7226
Iscritto il: 26/07/2010, 16:01
Località: Al Mare

da 330tr » 24/08/2018, 7:31

Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4628
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da Powerslide » 24/08/2018, 13:18

Carmelo Gentile, il prof. del Poli di Milano che per primo 10 mesi fa segnalò criticità al pilone 9, ha dichiarato:

1) di essere molto stupito circa le condizioni rilevate al pilone 10 che, a suo avviso, erano ottime;

2) di essere ancor più stupito della decisione di abbattere ciò che resta del Morandi in quanto sarebbe sufficiente ricostruire il pilone 9 e ricongiungere i due monconi che, a suo parere, non presentano criticità.

Se non l'avessi ascoltato con le mie orecchie (La7 - L'Aria che Tira di stamane) stenterei a crederci.

Ieri sera, facendo zapping, sono incappato in una dichiarazione di cui però ho ascoltato solo la seconda parte e non so a chi venisse riferita: ".... il crollo non ha nulla a che vedere con l'usura del manufatto."
Qualcuno ne sa qualcosa ?
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6521
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da 330tr » 24/08/2018, 15:37

Debbo dire che se ne ascoltano di tutti i colori.
Dai collaboratori di Morandi in giù ognuno dà la sua opinione, spesso l'una in perfetta opposizione con l'altra.
Brencich dice che il traffico non ha alcun rilievo nel crollo, in quanto il ponte era progettato per sopportare file di carrarmati. Ferrari, che lavorò con Morandi dice l'esatto opposto, cioè che il ponte, malcostruito, non era adatto al traffico attuale.
Altri addirittura "innamorati" dell'opera cercano a tutti i costi la conservazione dei resti e ripristino.. :doh:

Non ho però sentito l'ultima affermazione..
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4628
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da Pennywise » 24/08/2018, 18:19

Mi raccontava un vecchio maresciallo dell'Ariete ( :romance-heartspink: ) che in passato, su alcuni ponti, le prove di carico veniva fatte utilizzando le colonne di mezzi corazzati.
" Ferrea Mole, Ferreo Cuore "

" Unguibus et rostro "

" Chi osa vince "

" Mai discutere con un idiota (coglione), ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. " :clap: :bow-blue: ... 8-)
Avatar utente
Pennywise
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7226
Iscritto il: 26/07/2010, 16:01
Località: Al Mare

da 330tr » 24/08/2018, 19:06

Anche un vecchio collaboratore di Morandi, Marzullo, tira in ballo la fila di veicoli militari smentendo Ferrari.
Qui link all'intervista, sulla famosa pagina di ingegneria

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=266666493947655&id=128712773836259
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4628
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

PrecedenteProssimo

Torna a Off-Topic

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 2 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 2 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 589 registrato il 17/01/2020, 0:54
  • Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti