Pagina 15 di 21

Re: MUSICA

MessaggioInviato: 24/06/2015, 17:13
da Powerslide
24 giugno 1965

Oggi 50 anni fa

NewsExtra_152535.jpg
NewsExtra_152535.jpg (46.74 KiB) Osservato 4668 volte



Da qualche parte ci sono: un buon motivo per esser vecchio :mrgreen:

Re: MUSICA

MessaggioInviato: 24/06/2015, 18:31
da sundance76
Importante ricorrenza, Power. :clap:

Re: MUSICA

MessaggioInviato: 24/06/2015, 19:21
da Niki
Immensi.
Incontrarono un paesello bigotto e democristiano, che additava i "capelloni" e nel quale il Messaggero, in occasione del concerto di Hendrix a Roma intitolava "il negro con la parrucca".
Era già un paesello di m***a allora. E' solo peggiorato.

Re: MUSICA

MessaggioInviato: 24/06/2015, 23:12
da duvel
Cioè, Powerslide ha visto i Beatles :shock: e lo dice così, come dire "sono stato al mare a Rimini". Considerando che l'anno dopo i FabFour si ritirarono dal palco, è roba da privilegiati a numero chiuso.
Il concerto del Vigorelli è sempre stato descritto come il primo e vero proprio evento, da noi, in cui i giovani (....o meglio: le ragazze) andarono "un tantino" via di zucca. Chissà se Powerslide ha voglia di raccontarci qualcosa...

Re: MUSICA

MessaggioInviato: 24/06/2015, 23:56
da Powerslide
Certo che ho voglia: come tutti i nonni (anche se io non lo sono) :D

Pensieri sparsi.
Il biglietto era costato 3.000 lire + 300 di prevendita. Un quotidiano costava 50 lire, fate voi i conti. Ricordo però che all'epoca lo considerai caro senza essere eccessivo.
Il mio concerto era quello del 24 pomeriggio: oggi scrivono che c'erano solo 7.000 spettatori. A me sembrarono molti di più :think:
Ricordo un caldo bestiale e molti ragazzi che avevano la parrucca. Non apprezzai.
Ero andato al concerto con mio cugino Gianni ed, ovviamente, eravamo arrivati con molto anticipo. Nell'attesa gironzolammo dietro il palco e, approifittando di un servizio d'ordine inesistente, vi salimmo anche per sbirciare la batteria. Sul rullante Ringo aveva incollato un foglietto con la scaletta delle canzoni. Gianni si avvicinò e tamburellò con le dita. Poi scese e vedendo un gruppo di ragazzine gridò: "Ho toccato la batteria di Ringo con questa mano!" Scomparve nel mucchio selvaggio per riapparire seminudo e con le mani sbausciate da baci e morsi. "Queste sono pazze!" commentò, ma aveva l'occhietto vispo.
Quando infine i Fab Four uscirono, il Vigorelli esplose. Gianni, insieme a molti altri, scattò verso il palco. Io restai al mio posto in settima fila che mi bastava e avanzava.
Erano vestiti in giacca e cravatta: un vestito scuro e molto molto pesante.
Paul si avvicinò al microfono e leggendo da un foglietto incollato dietro il suo Hofner, bofonchiò un saluto che si concludeva col nome storpiato di Bengiamino Ghigli.
Poi .... attaccarono.
Nonostante la vicinanza a delle casse all'epoca gigantesche, le grida coprivano suoni e parole. La cosa m'infastidì e la ragazza accanto a me se ne accorse: "Qui si viene per partecipare. Per sentire basta un disco." Mi sentii un po' pirla e feci sì col capo.
Ormai, per vedere, eravamo tutti in piedi sulle sedie. Le ragazze gridavano, piangevano e gettavano in aria le borsette. Queste si aprivano e ricadevano spargendo soldi, rossetti, pettinini, chiavi e tutto ciò che anche 50 fa era contenuto in una borsetta.
Una mamma tentava di tenere ferma la figlia che si strappava i capelli: vista l'inutilità del gesto si mise a piangere in silenzio.
Qualcuna svenì, qualcuna finse di svenire. Nessuna si spogliò e non volarono nè reggiseni nè mutandine.
Dopo mezz'ora gridarono "Ciao!!" e scesero dal palco.
S'intravide un po' di trambusto e subito si sparse la voce che qualcuno aveva strappato una spallina dalla giacca di John. L'indomani a Milano c'erano cento spalline in vendita e tutte originali 8-)
Era tutto finito e nessuno poteva immaginare che era stato l'ultimo concerto dei Beatles in Italia.
Tornando a casa mi ricordai che era giovedì, il giorno d'uscita di Auto Italiana. Mi fermai a comprarla. La domenica prima la Ferrari aveva vinto la 24h. Nessuno poteva immaginare che sarebbe stato l'ultimo successo della Rossa a Le Mans :cry:

Re: MUSICA

MessaggioInviato: 25/06/2015, 8:04
da Niki
Beato te...

Re: MUSICA

MessaggioInviato: 25/06/2015, 15:43
da sundance76
Ragazzi, conoscete per caso quale è la canzone che si sente tra 41:09 e 43:55?

http://www.youtube.com/watch?v=CjILuvJ6OQ4

Re: MUSICA

MessaggioInviato: 25/06/2015, 17:44
da Niki
Non sono troppo ferrato in musica italiana, a parte i maggiori interpreti. Però ci sono dei siti che hanno del software che ascolta il brano e ti dice il titolo. Io nel telefono ho Shazam che funziona benissimo. Devi essere collegato. Gli fai ascoltare il brano e ti dice titolo ed autore.

Re: MUSICA

MessaggioInviato: 25/06/2015, 21:19
da duvel
Grazie Powerslide! anche "meglio" di quanto immaginavo :happy-jumpyellow:
Cavolo ma solo mezz'ora?
Certo che c'era di che restar sordi almeno una settimana :D

Immagine

Re: MUSICA

MessaggioInviato: 25/06/2015, 22:36
da Niki
Tieni conto che i concerti dei Beatles duravano dai 20 minuti alla mezz'ora, non è come ora che durano 2 o 3 ore.
Ma anche 20 minuti sarebbero bastati per almeno 3-4 vite 8-)

Re: MUSICA

MessaggioInviato: 26/06/2015, 0:06
da Powerslide
Vedete, allora non ebbi assolutamente l'impressione di aver assistito ad un evento importante, men che meno ad un evento straordinario.
Il concerto, ma sarebbe meglio chiamarla l'esibizione, era durata un decimo del tempo che avevo aspettato, non si era sentito praticamente nulla e altrettanto poco si era visto.
Provai solo un attimo d'emozione quando la chitarra attaccò Ticket to ride. Ma fu un coitus interruptus dalle grida isteriche delle deficienti che mi circondavano.
Lasciai il Vigorelli con addosso un senso di fastidio. Gettai il biglietto d'ingresso nel primo cestino cui passai affianco. Tornato a casa m'infilai le cuffie e cominciai ad ascoltarli come dio comanda. Leggendo ovviamente del trionfo Ferrari del w.e. appena passato 8-)
Solo con gli anni capii che ero stato parte di un qualcosa che non si sarebbe ripetuto.
Ma era tardi :cry:

Re: MUSICA

MessaggioInviato: 26/06/2015, 9:36
da Baldi
Powerslide ha scritto:Vedete, allora non ebbi assolutamente l'impressione di aver assistito ad un evento importante, men che meno ad un evento straordinario.
Il concerto, ma sarebbe meglio chiamarla l'esibizione, era durata un decimo del tempo che avevo aspettato, non si era sentito praticamente nulla e altrettanto poco si era visto.
Provai solo un attimo d'emozione quando la chitarra attaccò Ticket to ride. Ma fu un coitus interruptus dalle grida isteriche delle deficienti che mi circondavano.
Lasciai il Vigorelli con addosso un senso di fastidio. Gettai il biglietto d'ingresso nel primo cestino cui passai affianco. Tornato a casa m'infilai le cuffie e cominciai ad ascoltarli come dio comanda. Leggendo ovviamente del trionfo Ferrari del w.e. appena passato 8-)
Solo con gli anni capii che ero stato parte di un qualcosa che non si sarebbe ripetuto.
Ma era tardi :cry:


eh eh il biglietto sarebbe adesso considerato un cimelio di assoluta rilevanza storica ed emozionale. Probabilmente anche economica.

Te ne sei mai "pentito", anche solo leggermente?

Io lo sarei di certo, pur considerando che avrei esattamente condiviso la tua sensazione di fastidio per l'isterismo dilagante.

Re: MUSICA

MessaggioInviato: 26/06/2015, 10:03
da Niki
Pensa che roba. Tu hai buttato il biglietto di quell'evento storico, io ho tenuto addirittura quello del cinema :lol:
Immagine

Re: MUSICA

MessaggioInviato: 26/06/2015, 13:07
da Powerslide
Già, ma in quegli anni non c'era l'idea del memorabilia, come non c'era l'idea dell'antiquariato soft o delle macchine d'epoca.
Il nuovo era bello, il vecchio era brutto. A prescindere.
Ricordo la gioia in famiglia quando il tavolo in marmo della cucina venne rottamato e sostituito con un tavolo in formica :geek: :shock: :mrgreen:

Re: MUSICA

MessaggioInviato: 27/06/2015, 4:09
da echoes
Concerti...

Sono appena stato a quello dei Toto, il 7 Luglio ci sarà Santana e andrò a vedere Hackett (Ex-genesis) in Germania (festival prog, dovrebbe rifare il suo genesis revisited) e poi qui in Lux (dove suona anche i brani del suo ultimo album).

Ho ancora negli occhi il the wall tour portato in giro per il mondo da Waters...

Dovrei smetterla di vivere nel passato... :D