Insoddisfazione generale

Tutto quello di cui volete parlare e che non trova categoria, hardware, manifestazioni etc.

da marcostraz » 01/01/2011, 10:16

Leggendo e ascoltando i commenti sulla fine dell'anno, ho notato come la quasi totalità delle persone sostiene di aver passato un anno brutto, frustrante o perlomeno piatto...secondo voi, viviamo in una società perennemente insoddisfatta? Siccome penso che, a parte pochissimi casi, la gente sia sostanzialmente sincera in queste occasioni, ho l'impressione che viviamo in una società che tende a frustrare le persone, a renderle perennemente insoddisfatte...avete voi la stessa sensazione?
Avatar utente
marcostraz
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1160
Iscritto il: 17/06/2009, 14:29
Località: Catania

da groovestar » 01/01/2011, 10:28

E' che in generale,a prescindere dal vissuto personale,per la piega che ha preso la società,più ti interroghi sulle cose,più guardi al passato,più ricordi la storia e meno ti adegui al sentimento popolare,e più la frustrazione sale.
Ed in questo forum ci sono tante persone che sembrano rientrare in questa descrizione
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7787
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da marcostraz » 01/01/2011, 10:48

A me sembra che viviamo in una società che continuamente ti dice "fai così, fai cosà" e la gran parte della gente, non riuscendo (o pensando di non riuscire) ad ottenere quello che la società le "impone" finisce per essere frustrata...mi piacerebbe vivere ina società in cui l'unico "obbligo" fosse: "fai quello che ti piace di più"...invece, per come la vedo io, pochissime persone posso definirsi davvero felici...e sia chiaro, non mi riferisco affatto ai possedimenti materiali...mi riferisco in generale allo stato d'animo delle persone...io vedo che nessuno, alla fine di una discussione, finisce per essere davvero felice della propria situazione generale...c'è sempre qualcosa, o molte cose, che non vanno...
Avatar utente
marcostraz
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1160
Iscritto il: 17/06/2009, 14:29
Località: Catania

da Powerslide » 01/01/2011, 11:38

Ovviamente il mio è un caso particolare visto che ho 63 anni.

Personalmente credo che la crisi economica abbia un suo peso nel sentimento d'insodddisfazione generale. E non mi riferisco alla crisi degli ultimi anni che sembra aver investito tutta la parte occidentale del globo, ma alla crisi quasi tutta italiana dell'euro che dura ormai da 9 anni. Improvvisamente nei primi mesi del 2002 ci siamo visti dimezzato il valore dei nostri risparmi, per i fortunati che ne avevano, ma anche per gli altri il costo della vita è aumentato in modo esponenziale sotto un'inflazione mai dichiarata nè tenuta sotto controllo dalle autorità preposte. Per fare un esempio da subito il prezzo di un biglietto per i trasporti urbani a Milano è salito dalle vecchie 1500 lire ad 1 euro

Se si prova poi a confrontare il costo di un'automobile, tanto per fare un esempio attinente a questo forum, si nota come l'inflazione sia cresciuta ad un ritmo almeno triplo rispetto a quanto ufficialmente dichiarato.

Stendiamo poi un velo sulla bolla speculativa che ha fatto esplodere il valore degli immobili e di conseguenza anche il costo degli affitti. Se è vero che molti ragazzi sono bamboccioni è altrettanto vero che la maggior parte di essi lo è per necessità non avendo la possibilità di pagarsi un alloggio.

Siamo poi pieni zeppi di divieti oppressivi (e per me che ho vissuto un'epoca di completa libertà questi si fanno sentire maggiormente) e messaggi "terroristici" che servono a tenerci buoni e con le orecchie basse: siamo sempre nell'inverno più freddo di sempre o nell'estate più calda; sta sempre per arrivare l'influenza più letale del secolo; tutti gl'incidenti sono dovuti all'alta velocità e nessuno alla penosa incuria e pericolosità delle nostre strade; se esco a cena un aperitivo, due bicchieri di vino ed un limoncello mi rendono pericoloso per mettermi alla guida; se ho un paziente in ospedale sotto i ferri e (purtroppo) sono un fumatore non posso neppure sfogarmi su un balcone e neppure nel cortile. Peccato che poi droghe più o meno leggere vengano tranquillamente spacciate fuori e dentro le scuole e nessuno se ne accorga  :thumbdown:

Quello che non sopporto è la doppiezza delle istituzioni nella loro falsa guerra alle auto ed al fumo: peccato che gl'introiti di benzina e tabacco siano inseriti nel prospetto di previsione del bilancio dello stato e che il prezzo del barile salga sempre in concomitanza delle ferie o dei ponti festivi  :cursing:

Stendo un secondo pietoso velo sul costo dei regali natalizi ai bambini: oggi un genitore che non compra al figlio una PS da 189 euro rischia di farlo sentire un emarginato rispetto ai compagni di classe  :'(

Se poi aggiungiamo la pochezza delle gare degli ultimi vent'anni .....   :D
(caspità l'avevo detto per ridere e poi mi son reso conto che lo spirito dei regolamenti, con i loro lacci, lacciuoli e balance of performance rispecchia esattamente il sentimento oppressivo della sciagurata società in cui viviamo  :()  
Ultima modifica di Powerslide il 01/01/2011, 11:40, modificato 1 volta in totale.
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6461
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da Pennywise » 01/01/2011, 12:00



Siamo "esasperati"  :-\  :cursing: per come stanno andando le cose da una decina di anni.

Personalmente sento mille Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine ma zero provvedimenti utili a farci stare meglio ...... zero volontà delle istituzioni di venire veramente incontro al cittadino ....... ti fanno il cul0 con velox, tutor, ecc ecc, ma strade rail ecc sono sempre le stesse dal cretaceo.

ZERO ! Ci danno un falso senso di libertà (e quindi diventiamo maleducati) per tenerci buoni.


" Ferrea Mole, Ferreo Cuore "

" Unguibus et rostro "

" Chi osa vince "

" Mai discutere con un idiota (coglione), ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. " :clap: :bow-blue: ... 8-)
Avatar utente
Pennywise
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7135
Iscritto il: 26/07/2010, 16:01
Località: Al Mare

da Niki » 01/01/2011, 12:22

Concordo con Power, come quasi sempre. Devo perö aggiungere il fatto che gli italiani siano un popolo di lamentosi. Da che sono nato, tanto per fare un esempio, non ho mai sentito un negoziante rispondere alla classica domanda "...come va?" con "tutto bene". Invece le risposte sono sempre le solite:"...mah, potrebbe andare meglio...", "...lasciamo perdere..." e cosi via. Poi i ristoranti sono sempre pieni, i cinema idem, i luoghi di vacanza stessa cosa e cosi via.
Purtroppo l´italia, non so quanto rispetto agli altri Paesi, nel mio piccolo faccio il confronto con la Germania, e´ il paese dell´apparire anziche´dell´essere.
Faccio un esempio relativo all´auto. La mia compagna ha una Golf II serie con cui circola normalmente, proprio un paio di settimane fa´ ha fatto il controllo al Tüv ottenendo il permesso per circolare altri due anni. Ha un catalizzatore "regolato" come lo chiama lei, che ha cambiato per aggiornare l´auto alle normative vigenti riguardanti le emissioni. In italia non puoi cambiare catalizzatore per aggiornare un´auto di 19 anni come la sua: devi montare il gpl o devi cambiarla. Da qui la certezza che si tratta di una manovra puramente economica. E gli incentivi alla rottamazione ci sono anche qui in Germania. Ma ho visto un sacco di vecchie Golf e auto di altre marche circolare liberamente. Il padre ha una vecchia Mercedes 230 ö 280 S con cui circola tranquillamente, anche questa dotata di catalizzatore aggiornato alle normative vigenti.
Insomma, un paese si rispecchia anche nel governo che lo governa. Non c´e´ bisogno di aggiungere altro, credo.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da gilles70 » 01/01/2011, 13:11

Ho letto con attenzione la disanima di power e sono perfettamente daccordo.
Anche niki ha ragione quando dice che i ristoranti sono pieni, succede anche dalle mie parti. Pio tanti genitori di bambini che incontro a scuola e all'asilo sono rimasti senza lavoro e considerando l'età tra i 40 e i 45 anni sicuramente non sarà facile trovare una nuova occupazione anche perchè le ditte della zona o hanno chiuiso o hanno trasferito la produzione nei paesi dell'est e in cina.
Io poi ho preso una fregatura da un politico emiliano, e si che questa zona per me è un mito visto che lì ci sono la Ferrari e la Ducati....
Avatar utente
gilles70
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2677
Iscritto il: 03/07/2010, 17:42
Località: Olgiate Olona

da AmanteMercedes » 01/01/2011, 13:22

Io l'anno passato non lo definirei proprio piatto. Diciamo che per parafrasare un film, potrei dire che è stato "97% adrenalina e 3% str...." Va beh, avete capito  :asd:
Firma DiAmante.
Immagine
Avatar utente
AmanteMercedes
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 1643
Iscritto il: 24/10/2008, 17:32

da Die Mensch-Maschine » 01/01/2011, 15:00

Non è mai stata una mia abitudine lamentarmi, ma quest'anno appena finito per me è stato veramente allucinante. Anche se la colpa non è del tutto riconducibile alle istituzioni, alla politica e altre menate varie, di sicuro queste non mi sono state di nessun aiuto. Tuttavia presto tutto questo dovrebbe cambiare (ma lo dico con le palle in mano).
Fine esteta und kampionen di raffinatezzen.
Avatar utente
Die Mensch-Maschine
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2627
Iscritto il: 17/09/2007, 23:00
Località: Avia Pervia

da Jackie_83 » 01/01/2011, 15:10

[quote="Powerslide"]
Ovviamente il mio è un caso particolare visto che ho 63 anni.

Personalmente credo che la crisi economica abbia un suo peso nel sentimento d'insodddisfazione generale. E non mi riferisco alla crisi degli ultimi anni che sembra aver investito tutta la parte occidentale del globo, ma alla crisi quasi tutta italiana dell'euro che dura ormai da 9 anni. Improvvisamente nei primi mesi del 2002 ci siamo visti dimezzato il valore dei nostri risparmi, per i fortunati che ne avevano, ma anche per gli altri il costo della vita è aumentato in modo esponenziale sotto un'inflazione mai dichiarata nè tenuta sotto controllo dalle autorità preposte. Per fare un esempio da subito il prezzo di un biglietto per i trasporti urbani a Milano è salito dalle vecchie 1500 lire ad 1 euro

Se si prova poi a confrontare il costo di un'automobile, tanto per fare un esempio attinente a questo forum, si nota come l'inflazione sia cresciuta ad un ritmo almeno triplo rispetto a quanto ufficialmente dichiarato.

Stendiamo poi un velo sulla bolla speculativa che ha fatto esplodere il valore degli immobili e di conseguenza anche il costo degli affitti. Se è vero che molti ragazzi sono bamboccioni è altrettanto vero che la maggior parte di essi lo è per necessità non avendo la possibilità di pagarsi un alloggio.

Siamo poi pieni zeppi di divieti oppressivi (e per me che ho vissuto un'epoca di completa libertà questi si fanno sentire maggiormente) e messaggi "terroristici" che servono a tenerci buoni e con le orecchie basse: siamo sempre nell'inverno più freddo di sempre o nell'estate più calda; sta sempre per arrivare l'influenza più letale del secolo; tutti gl'incidenti sono dovuti all'alta velocità e nessuno alla penosa incuria e pericolosità delle nostre strade; se esco a cena un aperitivo, due bicchieri di vino ed un limoncello mi rendono pericoloso per mettermi alla guida; se ho un paziente in ospedale sotto i ferri e (purtroppo) sono un fumatore non posso neppure sfogarmi su un balcone e neppure nel cortile. Peccato che poi droghe più o meno leggere vengano tranquillamente spacciate fuori e dentro le scuole e nessuno se ne accorga  :thumbdown:

Quello che non sopporto è la doppiezza delle istituzioni nella loro falsa guerra alle auto ed al fumo: peccato che gl'introiti di benzina e tabacco siano inseriti nel prospetto di previsione del bilancio dello stato e che il prezzo del barile salga sempre in concomitanza delle ferie o dei ponti festivi  :cursing:

Stendo un secondo pietoso velo sul costo dei regali natalizi ai bambini: oggi un genitore che non compra al figlio una PS da 189 euro rischia di farlo sentire un emarginato rispetto ai compagni di classe  :'(

Se poi aggiungiamo la pochezza delle gare degli ultimi vent'anni .....   :D
(caspità l'avevo detto per ridere e poi mi son reso conto che lo spirito dei regolamenti, con i loro lacci, lacciuoli e balance of performance rispecchia esattamente il sentimento oppressivo della sciagurata società in cui viviamo  :()  
[/quote]

tutto verissimo purtroppo...e leggendo le previsioni future su internet e stampa (quella seria) non c'è nulla di cui rallegrarsi  >:(

io ho l'impressione di essere intrappolato in una sorta di medioevo moderno, ma per contro vedo finalmente  la gente che sta iniziando a reagire e non solo a lamentarsi di tutto...chissà se basterà
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7246
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da duvel » 01/01/2011, 16:23

Leggendo l'altro topic degli auguri non è che abbia percepito così fortemente questo senso di insoddisfazione generale, a parte qualche caso.
Poi, indipendentemente da come ci sia andato il vecchio anno, è tradizione (e diciamolo, anche un luogo comune) augurare un buon anno nuovo sempre migliore...
Certamente i disagi ci sono e la crisi li ha accentuati, i discorsi sulla "sopravvalutazione" dell'euro, alla faccia della conversione dalle vecchie Lire, sono veri (anche se non sono un fenomeno tutto Italiano), e pensiamo a quei poveracci che un lavoro non ce l'hanno più :scared:
Personalmente, per diversi motivi il mio 2010 sarebbe un anno da dimenticare e riguardandolo indietro sono felice che sia finito, ma guardandolo meglio vi scorgo anche qualche elemento positivo e credo che possa essere così per altri...
Il fatto è che ci si carica sempre di aspettative e quando queste non si realizzano appieno si resta in qualche modo "delusi"... magari ogni anno fosse migliore dell'altro :o
Casomai le mie insoddisfazioni non nascono perlopiù da questo ma dalla consapevolezza, sempre crescente anno dopo anno, di vivere in un mondo di ***** forse impossibile da raddrizzare però, anche qui, consoliamoci: nonostante il nostro "belpaese" possiamo ritenerci addirittura fortunati, dovessimo rinascere così a casaccio avremmo l'80% (a dir poco) di probabilità di capitere in posti ben peggiori! poi chiaro, le cose che non vanno bene sono sotto gli occhi di tutti ed è giusto sperare di cambiarle.
Ma confesso che, all'età ormai più vicina ai 50 che ai 45, non ho ancora capito se sono un pessimista travestito da ottimista oppure il contrario :-[...un po' di confusione insomma
Avatar utente
duvel
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2161
Iscritto il: 04/11/2007, 0:00
Località: Bergamo

da Rovert » 05/01/2011, 19:06

vado un pò controcorrente: il 2010 con me è stato buono, ho trovato un nuovo lavoro (che va a sommarsi al primo, così riesco ad avere uno stipendio intero... sigh... :'( :-\  ma la tendenza è questa, inutile negare) e ho potuto ripagare i miei debiti
adesso spero che nel 2011 continui in questa tendenza, così da potermi cercare casa per conto mio: sono ottimista.
a 36 anni stare a casa di mamma mi pesa un pochino, ma finora con mezzo stipendio e mezza pensione, siamo riusciti a cavarcela unendo le forze.

i tempi son questi, c'è ancora da stringere la cinghia ne son sicuro.
non vedrò la pensione (perchè sarà un'elemosina);
se hai 1300€ sei fortunato...
non aggiungo altro sennò mi gioco l'ottimismo
Avatar utente
Rovert
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1035
Iscritto il: 30/11/2010, 13:29

da Aviatore » 05/01/2011, 19:46

Premesso che questo paese di ***** in cui viviamo non ha un futuro e lo dimostra quotidianamente a chiunque sia dotato di un minimo spirito critico lavorando esclusivamente con l'estero il 2010 è stato migliore del 2009 (che invece è stato da rosso fisso ovunque ti giravi). Detto questo sfido chiunque dotato di un minimo di testa ad avere la minima fiducia nella classe politica o nella classe dirigente italiana. Quando è evidente anche agli ottusi più biechi che in qualsiasi organizzazione italiana, aziendale o statale, privata o pubblica, regnano gerontocrazia e nepotismo, e col ***** (ma proprio un ***** enorme) che vanno avanti quelli con le palle quanto piuttosto raccomandati e leccaculo.
Immagine

"Sia anche lodata l'Austria, Patria di Colui che ha distribuito il Verbo e le lezioni di guida" - Niki (quello nostro)
Avatar utente
Aviatore
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6434
Iscritto il: 23/09/2005, 23:00
Località: Ferrara (residenza) Vicenza (sede lavoro) Estero (trasferte)

da Prinz4L » 16/01/2011, 0:25

Lassa perde, và.
Un 2010 da panico, tutto storto: lavoro, salute mia e della famigliola, pure l'unico spagnolo che non ha vinto una cippa è stato quello in rosso.

Per il 2011 non azzardo previsioni, ma da uomo di scienza confido nella statistica: non può piovere per sempre! :o
Amo pensare che la Ferrari può costruire piloti quanto macchine. Alcuni dicono che Gilles Villeneuve sia pazzo. Ma io dico: lasciate che provi.
Avatar utente
Prinz4L
Formula 3000
Formula 3000
 
Messaggi: 721
Iscritto il: 25/03/2009, 22:51
Località: Vicenza

da gelax » 16/01/2011, 14:23

[quote="l'Aviatore"]
Premesso che questo paese di *****a in cui viviamo non ha un futuro e lo dimostra quotidianamente a chiunque sia dotato di un minimo spirito critico lavorando esclusivamente con l'estero il 2010 è stato migliore del 2009 (che invece è stato da rosso fisso ovunque ti giravi). Detto questo sfido chiunque dotato di un minimo di testa ad avere la minima fiducia nella classe politica o nella classe dirigente italiana. Quando è evidente anche agli ottusi più biechi che in qualsiasi organizzazione italiana, aziendale o statale, privata o pubblica, regnano gerontocrazia e nepotismo, e col *****o (ma proprio un *****o enorme) che vanno avanti quelli con le palle quanto piuttosto raccomandati e leccaculo.
[/quote]

fino a che i DIRIGENTI pensano che facendo fare cassa integrazione guadagnano di piu anzichè chiamarlo al lavoro perchè in questo modo l'operaio viene pagato dallo stato non si va da nessuna parte, e fino a che il prblema piu grande degli italiani è arrivare davanti al negozio che vende l'IPhone4 per non rischiare di rimanere senza andiamo ancora peggio.

guardiamo in tunisia che veramente lottano per il pane e  chiediamoci quali sono realmente i problemi che ci poniamo noi.......
Scrolla, scrolla pure fin che vuoi, tanto l'ultima goccia va a finire nella mutanda..............
Avatar utente
gelax
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1470
Iscritto il: 24/04/2005, 23:00
Località: Modena

Prossimo

Torna a Off-Topic

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 3 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 3 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 589 registrato il 17/01/2020, 0:54
  • Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti