Rick MEARS: a Indy si vince così

GP2 Series, Rally, Nascar, Cart, IRL, Superbike, MotoGP etc etc

da groovestar » 23/07/2021, 18:27

Occorre anche dire che con l'arrivo di Andretti le cose cambiarono, grazie anche al talento nel collaudo di Mario.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 9127
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da sundance76 » 03/12/2021, 11:01

Oggi Rick Mears compie 70 anni, è infatti nato il 3 dicembre 1951 a Wichita.
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 9417
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da sundance76 » 13/06/2022, 22:32

RICK MEARS: LA CORSA DELLA MIA VITA

Immagino che la 500 Miglia di Indianapolis nel 1982 sarebbe stata la più gratificante se l'avessi vinta, ma non l'ho fatto. Poi c'è stato Pocono nel 1985, quando la squadra è dovuta tornare a usare la March dopo che abbiamo avuto problemi con la nuova Penske, e anche perché è stata la prima gara che ho vinto dopo essermi rotto i piedi a Sanair nel 1984. È stata una bella gara e l'abbiamo vinta meritatamente. Ha significato molto per me e per la squadra.

Ma è noto che ho sempre detto che non ho mai avuto sogni o ambizioni di vincere la Indy 500, e nemmeno di correre con una Indycar o qualcosa del genere. Mi sono sempre concentrato su quello che stavo facendo oggi. Fai del tuo meglio per fare quello che stai facendo, e il resto verrà.
Se mai ho avuto un sogno nelle corse, è stato quello di vincere una gara superando uno dei migliori piloti - con qualsiasi tipo di macchina stavo correndo - all'ultima curva dell'ultimo giro. È stato un sogno che ho fatto molte volte, e c'è stata una gara Indycar, a Michigan nel 1981, dove è successo.

Era una gara di 150 miglia e ho superato Mario Andretti all'ultimo giro andando a vincere, proprio come avevo sognato. Abbiamo fatto una bella gara e lui era un mio eroe – voglio dire, si tratta di Mario Andretti! C'era un ragazzo da battere all'ultimo giro!

Fu una gara dura. Penso che Johnny Rutherford fosse molto a punto con la Chaparral e Tom Sneva era molto veloce su una delle prime March per la Indycar. Avevo alcune cose sul set-up della macchina che mi hanno aiutato. Non sono nemmeno sicuro che il mio compagno di squadra Bobby Unser sapesse dell'assetto che avevo.

Abbiamo scoperto qualcosa con quella macchina particolare, che la faceva funzionare davvero bene sulla parte bassa della pista, e che è stata la cosa importante che ha portato alla vittoria. E questa è un'altra parte della vittoria di quella gara che è stata gratificante. C’erano dei ragazzi intelligenti come Bobby con la stessa macchina, e abbiamo trovato un modo per batterli.
Era il classico tipo di gara che mi piace correre. Durante la prima parte ci siamo semplicemente trattenuti, ce la siamo presa con calma, abbiamo apportato un paio di regolazioni ai box quando era necessario e poi abbiamo aspettato la fine della gara.

Come si è scoperto, dal pit stop precedente avevo notato che la macchina di Mario andava meglio a pieno carico della mia. La sua era migliore a pieno carico, ma la mia macchina era migliore quando eravamo entrambi a serbatoi vuoti. Quindi questa fu un'altra ragione per cui non mi sono impegnato realmente a provare un attacco prima della fine della gara.

Ero in grado di competere con lui e potevo vedere giro dopo giro che il distacco era minimo. Quindi ho continuato a seguirlo da vicino. Non volevo correre nella parte bassa della pista e mostrargli quanto funzionava bene la mia macchina laggiù, quindi sono rimasto un po' più in alto sulla pista di quanto sarebbe stato meglio. Ma l'auto funzionava così bene che ho potuto cambiare schema e non è stato un problema.

Lo raggiungemmo a circa cinque o sei giri dalla fine e abbiamo continuato a lavorare su di lui e ad aspettare l'occasione per provare un attacco in uscita di curva. A quanto pare non ho davvero ottenuto quel vantaggio fino all'ultimo giro.

Sono riuscito a portargli un attacco alla curva 3 e lui mi ha visto arrivare e ha cercato di correre su una linea più stretta del normale. Quando l'ha fatto, la sua macchina si è scomposta un po'. Quando è successo, ha dovuto allargare sulla parte alta della pista e ciò ha lasciato la porta aperta per me. Sono sceso nella parte bassa della pista e la macchina ha funzionato davvero bene.
Non ricordo esattamente dove l’ho staccato. Era da qualche parte tra la curva 4 e metà del traguardo. Ricordo che lui parlò di un problema alla paratia del suo alettone come la ragione per cui aveva perso all’ultimo giro. Ma non era questo il motivo.

Ricordo di aver guardato la paratia dell’ala. Si stava staccando, e io la stavo guardando, aspettando che cadesse, sperando che quando fosse successo non mi avrebbe colpito. Ma non era questo il motivo per cui l'auto gli si era scomposta. La mia macchina funzionava meglio sulla parte bassa della pista e quando ha provato a chiudere la porta, la paratia si è semplicemente allentata.

(Intervista di Gordon Kirby per Autosport)
Allegati
indycar-indy-500-1982-rick-mears-and-mario-andretti.jpg
indycar-indy-500-1982-rick-mears-and-mario-andretti.jpg (179.32 KiB) Osservato 1868 volte
Michigan 150 - 1981.jpg
Michigan 150 - 1981.jpg (105.72 KiB) Osservato 1868 volte
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 9417
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da sundance76 » 04/12/2023, 16:48

Ieri 4 dicembre Rick ha compiuto 72 anni.
Allegati
hhhhhhh.jpg
hhhhhhh.jpg (211.59 KiB) Osservato 307 volte
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 9417
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

Precedente

Torna a Mondo Motori

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 4 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 4 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 589 registrato il 17/01/2020, 0:54
  • Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti