[17] - GP Abu Dhabi - Yas Marina

Forun dedicato alla stagione 2020 di F1

da 330tr » 15/12/2020, 14:31

Vet fu scelto da Marchionne, osannato e riverito, venne da taluni soprannominato "Papa Sebastiano I". Dire che è arrivato malsopportato al contrario del divinizzato Alonso è fuori luogo.
Come Alo fu "cacciato" da Marchionne causa volontà di discontinuità, così Vet si può dire abbia fatto il suo tempo dalla sua morte.
Concordo con Sun che mai si è visto un campione pluritrottolare, sbattere, sbagliare quanto il tedesco.
Indipendentemente dalle innegabili qualità umane e simpatia.
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4666
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da groovestar » 15/12/2020, 14:36

Sinceramente non penso che certi giornalisti abbiano perso di lucidità, ma sono piuttosto convinto che portino avanti una certa narrativa in favore o dell'azienda o di determinati soggetti al loro interno.

Per un momento lasciamo da parte Singapore, Hockenheim e Monza e concentriamoci sul team Ferrari.

Una delle maggiori accuse rivolte da Arrivabene e sostenuta da Vettel è che le vetture, dopo una buona partenza in campionato, non venissero sviluppate a dovere e che spesso, sia in prova che in gara, le strategie fossero oltremodo deficitarie.
Questo trend è un fatto storico. Se analizziamo i campionati, riusciamo a cogliere perfettamente come la Ferrari arrivi a fine estate col fiato corto ed un anno si trovi a spremere il motore, ed un anno a chiedere l'impossibile ai piloti.
Per converso vediamo invece una Mercedes cambiare passo.

Io credo che nel 2018 si sia consumata una spaccatura insanabile, ove anche grazie alla stampa, la fazione vincente della lotta per il controllo del team Ferrari ha addossato al pilota la debacle mondiale (che comunque andava giustificata agli azionisti), quando invero era chiaro e lampante come la competitività del mezzo fosse affossata.

Parliamoci chiaramente:
Vettel compie un errore in Germania nel momento in cui cerca di arginare il recupero di Hamilton, che si trova con una vettura con un gran carico aerodinamico e le giuste coperture.
Dal muretto Ferrarista non solo lasciano Vettel con le gomme più dure e scivolose, ma non chiamano Raikkonen (papabile per la vittoria) ai box.
Vettel esce e perde la leadership del mondiale.
Per tanti è il momento decisivo per il mondiale, che viene dato per perso.
Per tutti Vettel perde il mondiale in Germania.
Invece di allungare o limitare i danni (Hamilton avrebbe vinto quasi sicuramente) si trova dietro di 17 punti.

Un distacco netto, ma certamente recuperabile con 10 gare ancora a disposizione.
Peccato che Hamilton ne vinca 7 di quelle 10 gare.
Anche dopo Monza, con 30 punti di distacco e 25 a vittoria, l'impresa non è impossibile.
Lo diventa quando su 10 gare ne porti a casa solo 2.
Lo diventa quando basta uno scroscio d'acqua per passare da vettura dominante a vettura instabile (Forse la Ferrari non ha una buona mappatura per il bagnato?)

Cosa capita nel mezzo?
Arrivabene (e magari anche Vettel) è stanco degli "ingegneri" che non paiono capaci di tenere il passo (ricordate cosa accadde a Suzuka?).
Vettel prova gli aggiornamenti estivi e trova l'auto peggiorata.
Lo fanno insistere finchè non impone di tornare alla configurazione originale, ritrovando competitività fuori tempo massimo.
La Mercedes, grazie anche ai cerchi, è lontana.

Andiamo per assurdo:
Vettel vince in Germania ed Italia, senza fare errori.
Hamilton 394 - Vettel 358.
Al conto mancano 36 punti...

Scusate il francese...ma di che ***** stiamo parlando?

La matematica, nuda e cruda, ci dice che i due errori di Vettel costano alla Ferrari 38 punti.

Stessa cosa per il 2017, ove Vettel si scontra con Raikkonen.
Hamilton 353 - Vettel 342

Ovviamente dare addosso al pilota aiuta a distogliere l'attenzione rispetto alle carenze del comparto tecnico, le stesse carenze che oggi paiono voragini incolmabili.
E tale distrazione permette a qualcuno di cementare la propria posizione.

Chi scrive, lo fa in cattiva fede, sapendo di voler sposare la tesi del pilota sprecone.
Ma la matematica inchioda tutti, anche al netto degli errori.

Se poi si vuole credere che con Vettel più vicino, la Mercedes avrebbe dilapidato punti o perso la brocca...beh significa vivere nel mondo dei sogni: la Mercedes va in tilt solo quando si rilassa...
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 8138
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da groovestar » 15/12/2020, 14:43

330tr ha scritto:Vet fu scelto da Marchionne, osannato e riverito, venne da taluni soprannominato "Papa Sebastiano I". Dire che è arrivato malsopportato al contrario del divinizzato Alonso è fuori luogo.
Come Alo fu "cacciato" da Marchionne causa volontà di discontinuità, così Vet si può dire abbia fatto il suo tempo dalla sua morte.
Concordo con Sun che mai si è visto un campione pluritrottolare, sbattere, sbagliare quanto il tedesco.
Indipendentemente dalle innegabili qualità umane e simpatia.


Sinceramente, a parte il 2015, su Vettel ho letto sempre e soltanto lamentele, e tanti, troppi, pianti verso l'asturiano triste.
Ricordo nitidamente gli insulti che ricevette quando difese il team dopo che al gp del Canada 2016 perse una gara alla portata a causa di una chiamata sbagliata.

Io sinceramente non ho mai visto un più volte iridato correre con un team tanto allo sbaraglio.

Ma la riprova la avremo presto.
Del resto col predestinato alla guida, sarà una messe di titoli.
E se così non sarà...tornerà ad essere colpa della vettura.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 8138
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da 330tr » 15/12/2020, 15:41

Con questa ferrari Charckie Lecickx non vincerà mai nemmeno la coppa del nonno.
Non vedo poi perché un giovanissimo eccellente pilota di scuola 100% Ferrari debba essere guardato e giudicato con acredine, al contrario di un già pluricampione "d'altri lidi" a cui bisogna di default perdonare tutto.

Vet per battersi contro Hamilton doveva essere più che perfetto.
Ha pasticciato troppo perdendo l'occasione unica e d'oro del '18, come ebbi modo di dire.
Poi ognuno continuerà e leggere la storia attraverso le propria sensibilità.
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4666
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da groovestar » 15/12/2020, 17:11

330tr ha scritto:Con questa ferrari Charckie Lecickx non vincerà mai nemmeno la coppa del nonno.
Non vedo poi perché un giovanissimo eccellente pilota di scuola 100% Ferrari debba essere guardato e giudicato con acredine, al contrario di un già pluricampione "d'altri lidi" a cui bisogna di default perdonare tutto.

Vet per battersi contro Hamilton doveva essere più che perfetto.
Ha pasticciato troppo perdendo l'occasione unica e d'oro del '18, come ebbi modo di dire.
Poi ognuno continuerà e leggere la storia attraverso le propria sensibilità.


Non giudico con acredine un pilota per cui non ne nutro, ma la stampa certamente si.
Giudico Leclerc con lo stesso metro che applico per Verstappen: non basta dire di essere predestinati per vincere il mondiale, bisogna vincere le gare e non commettere errori.
Giudico Leclerc come va giudicata la prima guida di una Ferrari: pretendendo che sia all'altezza del blasone della marca.

Se Max quest'anno ha dimostrato di aver raggiunto maggior consistenza, al netto di una serie di errori gravi in una delle poche gare ove aveva a disposizione un mezzo migliore della concorrenza, Leclerc deve ancora dimostrare tutto.

La stampa la sta menando in un modo indegno, con epiteti ed aggettivi decisamente esagerati per un ragazzo che ha dalla sua due vittorie (peraltro parecchio sospette).
La narrativa che permea la storia di questo ragazzo è tanto stucchevole quanto fuori luogo, dato che per qualche motivo poco comprensibile, la critica verso le sue prestazioni e le sue esternazioni appare molto, molto, molto edulcorata.
Leclerc sbaglia per andare oltre il limite e Vettel si gira perchè è in una crisi sconcertante.
O si giustifica tutti, o non si giustifica nessuno.
O si è caustici con tutti, o non lo si è con nessuno.

A parte la magnifica gara d'esordio non è che Leclerc mi abbia esaltato così tanto, in affanno con la gestione gomme ed inferiore a Vettel nelle due gare disputatesi sul bagnato.
Però lui ha l'attenuante di aver guidato la peggior Ferrari degli ultimi 40 anni.
E così è.

Di contro, mi chiedo come possa considerarsi da titolo una vettura che vince la metà delle gare che porta a casa la Mercedes
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 8138
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Laffite26 » 16/12/2020, 1:06

Anch'io sono concorde con la tesi secondo la quale anche senza gli errori del 2018 il titolo per Vettel non sarebbe arrivato comunque. Sarebbe stata una stagione tutt'al più simile a quella del 2020 di Verstappen. Indietro contro una macchina comunque fuori portata, che si puà battere al massimo tre volte in un anno, e finire secondi con l'onore delle armi. Rivaleggiare alla pari mi sembra alquanto improbabile.

Per quanto riguarda il metro di giudizio da applicare nei confronti dei piloti è pur vero che non si dovrebbe giustificare tutti o nessuno. Essere spezzanti o definitivi come sentenze di cassazione, perchè al di là di Leclerc e Vettel anche Bottas spesso non si sottrae da queste interpretazioni. Perciò non mi sembra corretto che per difendere uno si debba gettare a mare l'altro.
"A special hello to our dear friend Alain, we all miss you Alain."
Laffite26
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 433
Iscritto il: 04/10/2016, 23:23

da groovestar » 16/12/2020, 9:48

Beh il metro di giudizio degli errori penso debba essere sempre correlato al mezzo che si ha a disposizione.

Un errore di Leclerc o Vettel alla guida di una Ferrari di difficile gestione ha certamente un peso diverso rispetto ad un errore di Bottas con una vettura che ha mezzo secondo in più della concorrenza.

Su Bottas si sta diventando netti, esattamente come lo si fu con Barrichello, proprio perchè fa fatica con una vettura over the top.

Sul 2018 penso comunque che faccia molto comodo al team focalizzarsi sull'errore del singolo piuttosto che sui tanti e gravi errori collettivi.
Del resto, di quel 2018, più della metà dei membri del team sono stati allontanati, il che rappresenta una situazione quantomeno instabile e contaminata da troppe ingerenze extra pista.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 8138
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da sundance76 » 16/12/2020, 17:40

Laffite26 ha scritto:Anch'io sono concorde con la tesi secondo la quale anche senza gli errori del 2018 il titolo per Vettel non sarebbe arrivato comunque. Sarebbe stata una stagione tutt'al più simile a quella del 2020 di Verstappen. Indietro contro una macchina comunque fuori portata, che si puà battere al massimo tre volte in un anno, e finire secondi con l'onore delle armi. Rivaleggiare alla pari mi sembra alquanto improbabile.



Vettel però a Hockenheim era in testa al Mondiale già con 4 vittorie contro le 3 di Hamilton.
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8868
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da groovestar » 16/12/2020, 18:23

Ok...
Però il campionato finisce ad Abu Dhabi.

Senza l'errore di Hockenheim la Ferrari sarebbe stata più concreta e non avrebbe piovuto in Giappone ed Ungheria?

Nel 2018 sono stati tanti gli episodi che hanno influito sulla sconfitta e, dal conto, manca la mancata penalizzazione di Hamilton nello stesso GP di Germania, quella assurda decisione sui cerchi...
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 8138
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da sundance76 » 16/12/2020, 19:12

Non credo di dire una cosa completamente campata in aria se dico che Sebastian in diversi momenti ha dimostrato di non reggere la pressione.
Turchia 2010
Canada 2011
Abu Dhabi 2012
Il cambiamento regolamentare 2014
Gli errori 2016
Il nervosismo 2017-2018 (Baku 2017)
E poi gli errori in tremenda serie 2018-2019.
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8868
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da groovestar » 16/12/2020, 23:55

Beh questo è fuor di dubbio.
Spesso Seb ha commesso errori in momenti topici, già solo pensando a cosa accadde al Fuji nel 2007.

Non è nemmeno sbagliato dire che ha commesso più errori di Hamilton, è un dato di fatto.

Ma non sono affatto convinto che avrebbe vinto il titolo nel 2018, senza errori.
Così come non sono convinto che, a vetture invertite, Hamilton avrebbe battuto un Vettel in Mercedes.

Anche vincendo in Germania ed a Monza, per guadagnare il titolo avrebbe necessitato di una vettura capace di arrivare quantomeno sempre al secondo posto. Ma dall'autunno abbiamo visto una Ferrari spesso in difficoltà anche con la Redbull
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 8138
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Jackie_83 » 17/12/2020, 10:06

Tutti questi discorsi riportano a un dato di fatto...ovvero che dall'ingresso in Borsa del marchio sono importanti solo i numeri del fatturato e i dividendi degli azionisti, mentre il reparto corse è solo una costosa facciata da mantenere

Praticamente l'opposto della Ferrari di Enzo

Marchionne si era "appassionato" in corso d'opera e aveva messo in piedi una struttura in grado di funzionare solo ed esclusivamente con lui al comando (che non a caso era dotato di una personalità importante, un pó come Ferrari) ma purtroppo non sapremo mai come sarebbe andata a finire

Allo stato attuale si vede cos'è la GES realmente per la dirigenza FCA
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7391
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

Precedente

Torna a Formula 1 2020

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 2 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 2 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 589 registrato il 17/01/2020, 0:54
  • Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti