[14] - GP di Turchia - Istanbul

Forun dedicato alla stagione 2020 di F1

da Jackie_83 » 15/11/2020, 17:03

La gara di oggi ha dimostrato che:

-Hamilton è indubbiamente il pilota più completo della griglia (ora come ora ricorda il miglior Senna, quello post 1990)

-Verstappen e la parola "maturità" sono due rette parallele che non si incontrano mai

-Vettel è ancora in grado di guidare come un 4 volte campione mondiale

-Carletto è un grande ma ha ancora qualche angolo da smussare

-Perez meriterebbe il volante di una Mercedes vera (o quanto meno di una Red Bull)

-La Racing Point è buona solo per comprare i progetti Mercedes

-Stroll mi ricorda Anthony West nel motomondiale, va fortissimo solo sull'acqua

-Binotto sta a casa e miracolosamente azzeccano gara e stratgia
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7391
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da groovestar » 15/11/2020, 20:22

Eh si, non si può negare, quello turco è stato il w.e. più solido dell'anno.
Forse, ad un certo punto, avrei osato a differenziare le strategie lasciando Vettel fuori con le gomme usurate o, addirittura, osando le slick.
Però è un risultato importante, grazie ad una performance importante dei piloti, capaci di girare attorno ai problemi del proprio mezzo.

Anche i piloti McLaren hanno fatto una discreta gara, anche se non sono riusciti a concretizzare al massimo il potenziale della seconda metà di gara.

Orrenda la gara di Bottas.
Il ragazzo non è certo scarso, ma la paga a livello psicologico è stata impressionante.
Hamilton ci ha messo del suo per vincere, ma la Mercedes resta sempre ad un livello talmente superiore, da pretendere quantomeno un podio dalla sua seconda guida.
Se mai dovessero aver bisogno di puntare su di lui, in Mercedes sarebbero perduti...

Chiosa su Stroll.
Ha corso molto bene, ma con le gomme nuove è sparito nel peggior anonimato.
Non so se fosse una questione di assetto, ma nel corso della gara aveva detto al muretto che aveva delle riserve sul cambio gomme e, forse, avrebbero dovuto dargli ascolto.
A parità di coperture, teneva botta contro Perez e la mia impressione è che, con un po' più di fiducia, forse avrebbero potuto lottare anche loro per la vittoria.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 8138
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Laffite26 » 15/11/2020, 23:10

Io credo che Stroll non avrebbe vinto comunque. A parte i primi giri non ha mai preso il largo, poi il pit stop con le nuove intermedie che non andavano in temperatura ha fatto il resto e il canadese ha perso di lucidità.

Il secondo posto di Perez è sotto forma di dito medio rivolto a babbo Stroll. Forse resterà a piedi la prossima stagione ma la soddisfazione di Sergio oggi è immensa. Ovviamente anche Seb oggi fa marameo a chi per tutto l'anno lo ha definito un pilota su cui metterci la croce sopra. E' la rivincita dei giusti.
Correre a cuore leggero fa diventare il piede più pesante e la mente sgombra, ragione per cui Vettel oggi ha scacciato i suoi fantasmi, sperando che non lo seguano anche in Aston Martin.

Aveva ragione Gary Lineker,in ogni caso i tedeschi vincono sempre anche in Formula 1, anche in gare come queste dove l'aderenza era zero. Hamilton non ha sbagliato niente ed ha avuto quella maestria di far diventare le intermedie slick e solamente i piloti esperti ci sono riusciti. E'stata la gara monumento della sua carriera. E' sempre meglio laurearsi campioni vincendo piuttosto che raccogliere un piazzamento. Nessuno come lui, anche se a differenza di Schumi, che ha costruito tutti i suoi successi, Lewis abbia un pò preso l'ascensore da sei anni a questa parte nel rompere ogni record.

I giovani sì escono ridimensionati, ma Verstappen è un pilota che non si tira mai indietro e gliene va dato atto. Un giorno sarà lui a vincere gare come queste. Ciò vale anche per Leclerc. L'esperienza è l'unica arma che manca al suo talento

Non voglio accordarmi al coro di chi vuole sempre vedere gare sotto la pioggia o con asfalto al limite della praticabilità. La vera formula uno si corre e si vede in qualsiasi condizione, far diventare l'eccezione la rigola diventa eccessivo.
"A special hello to our dear friend Alain, we all miss you Alain."
Laffite26
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 433
Iscritto il: 04/10/2016, 23:23

da sundance76 » 15/11/2020, 23:59

14 stagioni nei Gran Premi per Hamilton.

Nelle prime 7 stagioni aveva vinto 22 Gran Premi, e sembravano comunque un bel numero, nelle altre 7 ne ha vinti (per ora) altri 72....

Dal 2014 a oggi, la stagione in cui ha vinto meno (si fa per dire) è il 2017, con 9 vittorie..... Nove. (lo dico a me stesso per convincermi: sapete, fino all'adolescenza ero cresciuto con stagioni dove il "dominio" significava 6 vittorie, e 9 sembrava un limite invalicabile. Oggi Hamilton ogni anno parte e ne vince 10-11).
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8868
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da 330tr » 16/11/2020, 7:28

sundance76 ha scritto:...
Dal 2014 a oggi, la stagione in cui ha vinto meno (si fa per dire) è il 2017, con 9 vittorie..... Nove. (lo dico a me stesso per convincermi: sapete, fino all'adolescenza ero cresciuto con stagioni dove il "dominio" significava 6 vittorie, e 9 sembrava un limite invalicabile. Oggi Hamilton ogni anno parte e ne vince 10-11).


Per "la ggente" ciò non vuol dire niente.
Hamilton è il più grande di sempre, lo dicono i numeri.
Un pilota che vince metà delle corse a cui partecipa è il migliore di sempre, superando Schumacher.

Io continuo invece a dire che il campionato del mondo piloti va abrogato all'istante e annullato retroattivamente. E la F1 convertita in campionato Grandi Marche, sponsor Mercedes™
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4666
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da groovestar » 16/11/2020, 8:17

Ma penso che alla fine le parole di Vettel riassumano perfettamente lo status di Lewis.

Lui è stato il migliore della sua generazione, quella dei Kubica, Rosberg, Buemi, Piquet, Kovalainen, Hulkenberg, Perez, Grosjean e Riccardo (seconda metà anni 80).

Hamilton e Vettel, insieme, hanno definito 15 stagioni di corse e Seb è l'unico che lo ha sfidato, e talvolta battuto, con costanza.

Ed effettivamente, se il livello di guida è per molti aspetti simile, Lewis ha mostrato una maggior forza mentale rispetto al tedesco.

Basta guardare i numeri assoluti (se Schumacher nel 2000/2004 avesse corso stagioni da 22, altro che 91 vittorie) e concentriamoci sulla sfida cui abbiamo assistito.

Ora arriva una generazione nuova con Verstappen, Leclerc, Russell e Schumacher, ma rispetto ai veterani, si dimostrano ancora incapaci a gestirsi.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 8138
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Jackie_83 » 16/11/2020, 10:34

Intanto è stata svelata la "ricetta" di questo GP pazzo...la riasfaltatura del tracciato è stata fatta con comune asfalto autostradale
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7391
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da echoes » 16/11/2020, 13:35

La gara per una volta mi è piaciuta, con tanta incertezza nel corso della stessa e repentini cambiamenti prestazionali (ok, situazione "artificiale"...ma questo passa il convento...)

Su Leclerc e Verstappen ho opinioni opposte.
Il primo ha sbagliato i primi e gli ultimi 20 secondi del GP, in mezzo un recupero degno di nota (e qui un plauso anche alla ferrari, questa volta ha preso in anticipo e correttamente tutte le scelte di gomme e tempi delle soste) considerando che dopo una decina di giri era disperso a centro gruppo con un paio di clessidre di distacco dalla testa.

Ver ha buttato il gp nonostante una macchina decisamente performante e continua a fare errori nonostante sia alla sua sesta stagione in F1.
Probabilmente è incappato in un week end no, di quelli dove tutto ti gira storto, però il risultato è stato assolutamente deludente (anche se il suo tentativo di sorpasso su perex l'ho trovato fantastico: manovra da tutto o niente).
Sulla partenza di entrambi non dico nulla: quasi tutti i piloti partiti da una posizione pari hanno avuto problemi, tranne Hamilton forse.

Ham ha legittimato il titolo con una condotta di gara ottima (ma ricordiamo che anche lui ha fatto un errore), ha guidato alla grande e con ottima regolarità ha portato a casa la gara.
Niente da dire, davvero... chapeau.
Capitolo Bottas: distrutto. Uscito malissimo da questo we. Si è girato da solo alla prima curva e ha continuato a farlo una volta ogni 10/15 giri. Caro Toto, considerando l'età della tua prima guida, sei proprio sicuro di voler continuare a puntare su Bottas e non su un Russel?

Vettel gran bella gara. Finalmente. Sono veramente contento per il suo podio, per come ha corso e per il suo comportamento nel parco chiuso e con il team.
Bel pilota e ingenerosa la continua rabbia che i "tifosi" continuano a buttagli addosso.
Spero rientri nell'ambiente rosso una volta finito con la F1: lo vedrei benissimo in un programma Hypercar nel WEC/IMSA.

Su Perez nulla da aggiungere a quanto è già stato detto: bel pilota, ottima prima guida e mezza (non ce lo vedo prima guida, ma sicuramente è di un altro livello rispetto ad un Bottas) e bravo ad arrivare in fondo e provocare l'errore di Leclerc. Solo applausi per lui. Sarebbe interessante capire come ha gestito il finale con il suo box relativamente alle gomme.
Al contrario il suo compagno è sprofondato. Assetto troppo da bagnato? Peccato, ma secondo me ha guidato bene nel we.

Albon mi sa che lo saluteremo presto: peccato...è finito anche lui in quella centrifuga che è la redbull verstappen-centrica. Spero trovi un posto da 3o pilota e possa "riciclarsi" altrove nel 2022 e continuare la sua crescita.
Avatar utente
echoes
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2058
Iscritto il: 08/06/2005, 23:00
Località: Bologna

da sundance76 » 16/11/2020, 16:11

Un pezzo di Donnini su Vettel, che mi trova molto d'accordo:

https://autosprint.corrieredellosport.i ... o8myNO8pao
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8868
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da groovestar » 16/11/2020, 16:38

Parole condivisibili.
Chissà cosa si cela nelle questioni da "fuori pista" cui ha fatto riferimento Seb in una delle interviste più recenti, in quei fattori che hanno compromesso l'avventura in rosso.

E mi permetto di dire una cosa forte: questo è il podio più significativo dell'annata, ottenuto grazie alla guida ed alla competitività del mezzo, e non grazie a ruotate od esplosioni di gomme ad un giro dalla fine.

Personalmente solo chi segue poco la Formula 1 può pensare che Vettel sia un pilota finito.
Anche nel 2019 aveva mostrato come le sue abilità di guida fossero intatte.
Tutti ricordano la gara di Monza, ma nessuno quella di Montreal.
Tutti elogiano le difese di Leclerc, ma in tanti ridicolizzano l'errore di Vettel che, in circostanze di gara simili, riuscì a tener dietro il grande 7 campione del mondo in carica.
Tutti ricordano l'errore di Germania 2018 e nessuno il garone di Germania 2019.
Dimenticata la vittoria di Singapore e la gara che stava facendo a Sochi prima della rottura del motore.
Dello scorso anno si ricorda Monza (ma nessuno ricorda la porcheria del predestinato in qualifica) e l'incidente in Brasile.

Seb ci scherza sopra, ma nel momento in cui Binotto è a casa, guida da maestro con una vettura che non vale la Q3, e quasi si mangia Perez con una sosta in più sul groppone.

Il tempo è galantuomo ed auguro a Vettel un futuro radioso in Aston Martin e, perchè no, un ritorno in qualsiasi veste, nel momento in cui si avrà il coraggio di allontanare l'artefice di questo clima da tregenda in quel di Maranello.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 8138
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Jackie_83 » 17/11/2020, 10:43

L'artefice del clima da tregenda rimarrà lì ancora per un bel pó...sempre che il problema sia solo lui e non la leggendaria capacità del gruppo Fiat di mettere nei quadri dirigenziali personaggi che non capiscono un emerito ca**o del settore in cui devono lavorare
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7391
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da Tangorfopper » 18/11/2020, 10:48

groovestar ha scritto:Ed effettivamente, se il livello di guida è per molti aspetti simile, Lewis ha mostrato una maggior forza mentale rispetto al tedesco.


Io rimango sempre dubbioso su questo aspetto, Lewis ha sempre avuto alle spalle una team mediamente superiore mentre Vettel si e' trovato spesso a dover andare oltre il limite anche solo per "restare in partita".
Avatar utente
Tangorfopper
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1384
Iscritto il: 09/02/2010, 14:53

da Tangorfopper » 18/11/2020, 10:51

Verstappen e Leclerc hanno buttato via la gara Domenica scorsa.
Max era probabilmente la macchina piu' veloce in pista ma ha fatto una marea di errori cercando di strafare.
Charles ha buttato sicuramente il secondo posto con vari errori di guida mentre inseguiva Perez.

In generale sarei curioso di sapere le differenze di assetto tra le varie macchine perche' durante la gara e' capitato di vedere comportamenti estremamente differenti a seconda delle condizioni in cui si stava correndo.
Ci sono piloti che nel corso della gara sono passati da "fenomeni della guida" a "polli" in pochissimi giri.
Ad esempio Bottas: siamo sicuri che non avesse puntato (lui e il suo "box") su un assetto estremamente da asciutto? Capisco che non sia un fenomeno ma si girava ogni 3 curve.
Avatar utente
Tangorfopper
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1384
Iscritto il: 09/02/2010, 14:53

da Laffite26 » 19/11/2020, 4:20

Quando ti giro in partenza in condizioni come quelle c'è poco da fare. Ti sei giocato anche le possibilità di rientrare nei punti.

In quanto a Vettel spero che con la sua prossima destinazione sappia ritrovare una nuova giovinezza. Ha ancora 33 anni, è ancora giovane e penso che la Formula 1 abbia ancora bisogno di lui, lo si capisce dalla reazione dei tifosi, non solo suoi,che ancora vogliono vederlo al top. Vedremo che ambiente troverà. Ma se Lawrence Stroll pensa di aver trovato una guida di lusso per il figlio non ha capito proprio niente non solo di motori, ma proprio come si sta al mondo.
"A special hello to our dear friend Alain, we all miss you Alain."
Laffite26
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 433
Iscritto il: 04/10/2016, 23:23

Precedente

Torna a Formula 1 2020

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 2 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 2 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 589 registrato il 17/01/2020, 0:54
  • Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti