[03] GP di Ungheria - Hungaroring

Forun dedicato alla stagione 2020 di F1

da Laffite26 » 20/07/2020, 15:09

I Toni usati da certi giornalisti e certe emittenti serve a vendere un prodotto che non guarderebbe nessuno. Sta tutto lì. Esaltare un prodotto asettico che non stimola più interesse perché ormai è tutto deciso o quasi. I media devono inventarsi qualcosa.

Sì rischia di ammazzare la F1 con questi regolamenti anche dal punto di vista della sua popolarità. Noia e ancora noia sono all'ordine del giorno e temo che purtroppo non si potrà tornare indietro.
"A special hello to our dear friend Alain, we all miss you Alain."
Laffite26
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 433
Iscritto il: 04/10/2016, 23:23

da groovestar » 20/07/2020, 15:58

Powerslide ha scritto:Sinceramente non sto a sentire i peana che fanno su Sky ora a questo ora a quello e in effetti mi danno più fastidio gli osanna per Leclerc, non perché il ragazzo non valga, ma perché ritengo che i troppi incensamenti del tipo il predestinato altro non facciano che aumentare il rischio di bruciarlo. Sulla faccenda poi del più grande di sempre mi sono già espresso: non solo non esiste paragonare piloti di epoche differenti, neppure se sono vicine e neppure se divengono contemporanee tra loro, ma con uno a fine carriera e l'altro nel suo pieno splendore. Ovvio che se non si ritira Hamilton troverà prima o poi il giovane che l'azzanna, è la ruota che gira.
Inutile anche far notare l'enorme differenza di prestazioni tra la sua MB e gli altri, non è certo colpa sua e non c'è alcuna prova contraria che la sua abilità sarebbe stata presente anche con un minore aiuto del mezzo. Lo si dice sempre quando uno sportivo domina a lungo, lo si diceva anche di Agostini e della sua MV. E' una cosa ingiusta, tutto lì. Fangio cambiava marca di stagione in stagione per essere certo di correre sempre con il mezzo migliore.
Inutile prendersela anche con la Mercedes e se scegliessi di passare i weekend in modo diverso non sarebbe per la sua superiorità, ma perché da anni sono vietati i test privati e perché è vietato lo sviluppo della p.u.
Sono però regole che hanno accettato e sottoscritto tutti i partecipanti e solo per questo varrebbe la pena di cambiare canale.


Beh quello che getti in campo è un argomento che abbiamo trattato tante volte e che dovrebbe portare tanti soggetti a fare mea culpa.

Anche se aggiungo una suggestione: fino ad un certo punto erano in piedi reciproche convenienze che permettevano di bilanciare, politicamente, la gestione (e l'interesse) della massima formula.
Da un paio d'anni (e le ragioni sono facilmente intuibili) sembra che il banco sia saltato e che (opinione mia) sia in atto un processo che porti all'acquisto della baracca da parte della Mercedes.

Ma questi sono argomenti politici.

Tornando a quanto detto prima, e condividendo l'opinione su Leclerc (altro we parecchio in ombra), penso che, da appassionato, si stia passando davvero tanto il segno a livello comunicativo.
Viene data una enfasi mai vista sulla caccia al record di un singolo pilota, il cui valore apparirebbe maggiore della somma degli altri 19 partecipanti.

Sarà che Schumacher, Vettel ed Alonso erano piloti, mentre Hamilton è un influencer, ma tutto appare decisamente stucchevole, come se il passato sia unicamente in piedi a legittimare la grandezza di "the hammer".

Cioè, già lo spettacolo è noioso e deprimente, ma sorbirci pure i panegirici di quanto il miglior pilota di tutti i tempi sulla migliore auto di tutti i tempi, è qualcosa di stucchevole e ridondante.

Sarà che sto invecchiando, ma negli ultimi 10 anni ho assistito alla transizione dalla massima categoria del motorsport, con stagioni in cui 4 piloti potevano giocarsi il titolo (e guardacaso Hamilton ne usciva sempre perdente, nonostante una ottima McLaren), ad una pagliacciata che si protraeva uguale a se stessa dai test invernali fino all'ultima gara (con la rara eccezione della performance Monstre della Redbull in Messico).

Ora ci hanno tolto anche la curiosità di vedere le vetture per l'anno che verrà e pensano di tenere viva l'attenzione con la continua celebrazione di Hamilton?
Boh...

Ovviamente è vero che bisogna ringraziare chi avallò a suo tempo l'abolizione dei test ed una formula motoristica ove, in un modo o nell'altro, vengono posti paletti allo sviluppo e - conseguentemente - alla possibilità di recupero dei concorrenti.

Davvero mi chiedo perchè Ferrari, Renault ed Honda continuino a gettare denari in tutto questo.

E dal 2022, fra budget cap e limite negli sviluppi (nonostante la cervellotica norma volta a penalizzare i migliori) sarà anche peggio: chi parte da una base motoristica avanzata e da una vettura al top, potrà mantenere ancor di più la leadership.
Mercedes può già pensare ad oggi al 2022, ha già risolto il problema motoristico, mentre gli altri partiranno con un enorme handicap, certi che se la loro vettura non sarà all'altezza della situazione, potranno fare ben poco.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 8138
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Ferrario Nicola » 20/07/2020, 17:31

https://autosprint.corrieredellosport.i ... i_binotto/

Trovo l’analisi di AS molto interessante. Peccato aver aspettato anni per trovate il coraggio di scriverlo. La Ferrari “della gente” è terminata, secondo il mio punto di vista, con l’era Montezemolo.Da li ad oggi l’ergersi sun un piedistallo dorato è all’ordine del giorno. Anche quando, impietosamente, non si porta a casa un titolo dal 2007..,
Ferrario Nicola
Go-Kart
Go-Kart
 
Messaggi: 117
Iscritto il: 01/09/2018, 17:41

da groovestar » 20/07/2020, 20:13

Mario, come sempre, centra il punto.
In questo caso con eleganza e rivolgendosi ai veri responsabili di questo scempio.

Di una Ferrari sempre più Fiat, tanto nelle prestazioni quanto nelle reazioni.

Questa Ferrari è un'offesa alla memoria di chi, fintanto che in vita, era riuscito a risollevarla.

Mario rievoca un 1980.
Una vettura obsoleta, priva di sviluppi ed incapace di incidere.

Che la Haas sbagli, che la Williams annaspi e la Sauber sia alla canna del gas ci sta.

Non ci sta che lo sia chi può disporre di mezzi e uomini a profusione.

Nel 1980 si affrontò una stagione dirottando gli sforzi, anche economici, al futuro, gettando le basi per tornare in meno di due stagioni, al top.

Oggi spenderanno mezzo miliardo di euro per una vettura buona per il cestino.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 8138
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da groovestar » 20/07/2020, 20:26

Aggiungo

Oggi si parla di vettura da rifare.
Capisco che si debba espiare la vicenda Power unit, ma come si fa ad accettare una situazione tecnica che, di fatto, ti vieta di mettere mano ad un progetto fallimentare.


Già è folle pensare che uno debba proseguire con una vettura che non va, che non possa spendere (pur avendone i mezzi) e non possa effettuare aggiornamenti aerodinamici e motoristici...ma tu che conosci i difetti, perché sai quanto sia sbagliata la monoposto, batti i pugni sul tavolo e ti opponi.

A costo che ti estromettano dal campionato per eventuali violazioni pregresse.

Una Ferrari a livello della Lotus 89-90 non serve a nessuno.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 8138
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Laffite26 » 20/07/2020, 21:11

Ormai penso che da parte della Ferrari ci sia un silenzio assenso. Hanno stipulato qualcosa che a loro è favorevole non dal punto di vista sportivo ma forse di compromesso. Ma qualsiasi natura sia non vedo perché non debba essere di pubblico dominio. La spy story del 2007 era molto più limpida e alla luce del sole.

È stato rievocato il 1980, io piuttosto temo che dal lato dei piloti possa esserci un remake del 1981, ben quarant'anni dopo. Perché vedendo la prestazione dello spagnolo in Ungheria temo che la Ferrari abbia ingaggiato un nuovo Pironi con tutti gli avvertimenti dati a Charles/Gilles.
"A special hello to our dear friend Alain, we all miss you Alain."
Laffite26
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 433
Iscritto il: 04/10/2016, 23:23

da gilles70 » 21/07/2020, 6:02

Leclerc ha dichiarato di essersi trovato in gara con una macchina irriconoscibile rispetto a venerdì quando era abbastanza bilanciata e difficileda guidare. La stessa sensazione di Vettel in Austria.
Evidentemente non era bollito come disse la stampa con Fiorio che suggerì di sostituirlo subito con Giovinazzi.
Avatar utente
gilles70
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2735
Iscritto il: 03/07/2010, 17:42
Località: Olgiate Olona

da groovestar » 21/07/2020, 7:27

A livello di media, vengono amplificate voci che - troppo spesso - sono in linea con gli umori interni di certi vertici dell'azienda.

Non è un caso che da ieri si stia dando spazio a commenti che indicano Binotto quale responsabile ultimo della debacle odierna e della truffa dei motori.

Certo la scelta di abbandonare un pilota esperto, che avrebbe accettato riduzioni di ingaggio e si sarebbe giocato in pista le sue carte, in un momento di incertezza tecnica, appare davvero suicida. Soprattutto perché Sainz non potrà fornire nessun feedback utile per uscire da quel pantano.

Ho paura che questa situazione possa ridimensionare enormemente Leclerc, perché un giovane può affermarsi quando corre con costanza per le prime posizioni, esaltandosi.
Ma se rimane invischiato nelle lotte di centro gruppo, può rischiare di subire il livello prestazionale di centro gruppo.

Non oso in ogni caso immaginare quale potrebbe essere il livello della Ferrari nelle mani di un pilota normale...
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 8138
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da 330tr » 21/07/2020, 7:50

Ma di che stiamo parlando?????
Di PILOTI??
È forse questo il problema??
Date a Leclicxk una macchina vincente e vincerà, punto. Bruciare?
Bruciare un campioncino con vittorie già raggiunte??
È ovvio che Ickx con la Ferrari '73 non vince, e comincia a sentire richiami di sirene non rosse..

I piloti a questo punto non contano nulla.
Tanto vale richiamare Fisichella e Badoer per concludere questo biennio.
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4666
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da groovestar » 21/07/2020, 9:12

Vittorie che pongono dei legittimi interrogativi...

Ma il punto non è questo.
La storia della Formula 1 è piena di piloti, possibili campioni, promesse luminosissime, bruciatesi perchè invischiate a correre con mezzi non all'altezza.

La cosa migliore che può capitare a Leclerc per il proseguo della sua carriera è quella di abbandonare la Ferrari.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 8138
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da 330tr » 21/07/2020, 9:38

Mi stupisco di come si sia passati da "vergognosi attacchi" a "vittorie illegittime" in pochi mesi.
La rilettura storica è sport nazionale, mi pare.

Poi, qui non c'è alcun odore di bruciato, e questo termine comincia a rendermi terribilmente nervoso.
Leclerc ha dimostrato di essere un pilota vincente, e ha vinto.
La sua carriera finisse domani vedrebbe iscritto il suo nome nel novero dei piloti vittoriosi.

Altro paio di maniche ottenere i record di Hamilton o Schumacher; lì dipende esclusivamente da botte di c. nel beccare il giusto ciclo vincente.

Ma oggi sembra che se non hai almeno i titoli di Prost sei uno sfigato.
Bei tempi.
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4666
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da groovestar » 21/07/2020, 11:33

Se ad un certo punto un team, chiamato a rispondere della propria responsabilità circa eventuali violazioni regolamentari, arriva ad un accordo, che comporta l'utilizzo di una nuova e diversa power unit (alla riprova dei fatti meno performante) le cose sono due:

- Ti conviene un patteggiamento al ribasso
- Sei masochista/timoroso.

Tertium non datur

Se sono nel giusto, difendo a spada tratta il mio lavoro, e questo non è stato in alcun modo fatto.

Le cose in pochi mesi evolvono, e se vinci due gare su due circuiti iperveloci sfruttando l'ingiusto vantaggio di una power unit non regolare, non so come si possa difenderne la legittimità.

Bisogna essere intellettualmente onesti: se a Montreal è stata rubata una vittoria alla Ferrari, allora è giusto ammettere - con ciò che sappiamo oggi - che le vittorie ottenute sfruttando una extra potenza che deriva da dinamiche poco chiare, non hanno piena legittimità, se non per il mero dato statistico.

Le illazioni restano tali se vengono smentite dai fatti, ma se ciò non accade, se si accettano accordi al ribasso (al netto del fatto che la Fia chiuda occhi o meno su comportamenti altrui) allora c'è davvero qualcosa che non va.

Per il resto c'è poco da dire.
Il campione in pectore, dopo un'ottima gara, è riuscito a fare strike in Austria ed a finire guori dai punti in Ungheria. In due WE dove al vecchio e giubilato campione - quello che per capirsi vale meno di Giovinazzi e Raikkonen - non solo performa meglio, ma fornisce feedback più precisi sulla vettura, prendendosi anche la responsabilità di scegliere delle coperture diverse rispetto a quelle proposte dal team.

Anche Bottas ha vinto 8 gare, ma nessuno si sogna di definirlo campione, o al livello di gente come Surtees o Rindt.

Semplicemente Leclerc deve dimostrare di essere predestinato, l'uomo della provvidenza o la reincarnazione di Gilles, lavorando tutti i giorni e sperando di non perdersi in quel buco nero che è la Ferrari.

Non basta la simpatia per fare il campione e, se si dovesse tenere il metro che si è tenuto per Vettel, sarebbe quantomeno da lasciare in panchina.
Però è giovane...
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 8138
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Laffite26 » 21/07/2020, 14:09

"Vettel si è girato in Austria, giusto quindi che la Ferrari lo abbia appiedato" questi i sono i criteri dei nostri commentatori. La tristezza è che sono stati addetti ai lavori e un minimo di competenze dovrebbero avere. Ma quando si scrive con livore e con l'ossessiva esaltazione di un italianità che in questo momento storico rispecchia solo mediocrità, la responsabilità ricade su chi lascia che vengano scritte cose non vere puntualmente poi disattese dai fatti. Non ne azzecano una e poi vengono a pontificare.
"A special hello to our dear friend Alain, we all miss you Alain."
Laffite26
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 433
Iscritto il: 04/10/2016, 23:23

da Jackie_83 » 21/07/2020, 15:35

Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7391
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da Powerslide » 21/07/2020, 17:34

Jackie_83 ha scritto:https://f1grandprix.motorionline.com/mercedes-ha-ammazzato-la-f1-e-umiliato-la-ferrari-ma-non-si-puo-andare-avanti-cosi/


Ma cosa dovrebbe fare la MB, andare più, piano per far credere che il risultato sia aperto?

La FIA invece potrebbe fare molto: riaprire allo sviluppo senza stupide limitazioni e capire se tutti i cavalli teutonici sono entro il regolamento o no.
A questo riguardo mi stupisco dell'interpretazione che ne danno i media. La MB è riuscita a ridurre la necessità di lubrificazione di diversi organi in modo da dedicare il surplus di lubrificante alla creazione di potenza senza superare i limiti di consumo imposti.
Tutto ok? Una cippa perché il regolamento vieta l'introduzione in camera di scoppio di tutto ciò che non sia aria o carburante. Certo, esistono i trafilaggi, ma proviamo a capire se sono volontari, guidati ecc. ecc.
Sempre se lo si voglia realmente fare …...
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6522
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

PrecedenteProssimo

Torna a Formula 1 2020

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 2 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 2 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 589 registrato il 17/01/2020, 0:54
  • Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti