[11] GP di Germania - Hockenheim

Forum dedicato alla stagione 2018 di F1

da 330tr » 24/07/2018, 20:07

Il Raikkonen attuale mi ricorda il Berger dei primi '90, capace anche di vincere gare e (raramente) stare al passo col caposquadra.
Berger però era ben più sporco e incline all'errore di Rai.

L'avevo scritto qualche tempo fa; la Mercedes può ritornare davanti in un attimo (e fin'ora ho sbagliato), per cui perdere punti è deleterio, mortale; ok che oggi ci sono dalle 7.000 alle 19.000 gare a stagione (nessuno riesce più a contarle.. :lol: ), ma occorre essere più che formiche.
Quest'anno è un anno alla Lauda, o alla Scheckter. Sempre fino in fondo, a raccoglier punti. Altrimenti dolori..l'avversario non si chiama Coultard o Reutmann, è nient'altro che Hamilton himself.
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4425
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da Laffite26 » 24/07/2018, 22:46

330tr ha scritto:
Schumacher con la macchina migliore gli avversari lo vedevano col telescopio spaziale da deep space. Per carità, poi, tutti fan cappelle, ma io avevo la precisa e netta sensazione che quel pilota fosse "una bestia", inattaccabile e affidabilissimo se messo nelle condizioni di vincere. Non ho mai avuto questa sensazione di "sicurezza" e superiorità assoluta con Vettel.
Per questo non considero Vettel paragonabile a Schumacher.


Eppure Vettel nei suoi trionfi con la Red Bull si era trovato esattamente nella stessa situazione di Schumi. Essere un pilota inattaccabile e quasi imbattibile per buona parte dei gp lo si deve soltanto alla combinazione di pilota migliore che guida la vettura migliore.
Se in Ferrari non riesce a replicare lo stesso dominio conta anche il fatto di ritrovarsi alle calcagna una Mercedes che non ha ancora abdicato e che farà di tutto per mantenere lo scettro.
Anche l'ambiente in Ferrari influisce sulle prestazioni di un pilota e Vettel ha preso troppo sul serio la causa ferrarista quasi da diventare un pilota latino e caliente al contrario dei freddi piloti nord europei.
"A special hello to our dear friend Alain, we all miss you Alain."
Laffite26
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 380
Iscritto il: 04/10/2016, 23:23

da groovestar » 25/07/2018, 7:12

Concordo e sottolineo che la sinergia Vettel-Ferrari funziona meglio di quella Alonso-Ferrari.

È indiscutibile la crescita del team, situazione che va ben oltre il singolo errore in gara e che non può non essere presa in considerazione nel valutare il pilota.

O meglio i piloti.

Come in ogni sport, è il collettivo che fa la differenza, non il singolo.

E questo motiva le voci di rinnovo di Räikkönen.

La squadra sta tornando al vertice e penso sia stupido mettere in dubbio le qualità dei singoli a fronte di risultati eccezionali.

Giusto per dire: la Redbull di Ricciardo nel 2014 lottava con Mercedes ed oggi, marketing a parte, si trova nel limbo, nonostante i piloti, proprio per questa assenza di sinergie.
Eppure fino a poco prima Newey, Renault e Vettel erano una macchina da guerra...

Teniamo ogni tanto da conto gli equilibri fuori pista e valutiamo le situazioni nel complesso, mettendo sul piatto non solo gli sparuti errori (gravi o non gravi) ma anche l’apporto.
Perché a fronte di 2-3 errori da matita rossa, abbiamo un buon numero di vittorie in cui l’apporto del pilota è stato più determinante rispetto al mezzo...
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7684
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Jackie_83 » 25/07/2018, 7:49

A me più che i piloti preccupa il post Marchionne...pare che Camilleri sia un profondo conoscitore del motorsport e un grandissimo appassionato di Ferrari

Ma "pare" appunto

Il rischio è quello di un nuovo vuoto manageriale di alonsiana memoria...

Inviato dal mio ASUS_Z00ED utilizzando Tapatalk
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7220
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da groovestar » 25/07/2018, 8:59

Se non erro era già nel CDA, per cui sulla carta dovrebbe essere una soluzione di continuità.
Mi preoccupa Elkann, totalmente alieno a logiche di Motorsport e reduce da una disastrosa esperienza in Juventus.

C’e Chi parla di un tentativo di Alonso di rientrare a Maranello, ma spero si tratti di una mera speculazione.

In casa Mercedes vi é preoccupazione, poiché con Marchionne vi era una vision comune sul futuro dello sport e temo che questo vuoto di carisma possa portare ad un ridimensionamento della Ferrari nel circus ed al ritorno ad idee pauperiste.

Marchionne era rispettato e temuto, e difendeva strenuamente gli investimenti fatti e che, solo ora, hanno portato alla realizzazione di una PU di livello...
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7684
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Tangorfopper » 25/07/2018, 10:38

330tr ha scritto:
Laffite26 ha scritto:Come volevasi dimostrare qualcuno inizia a fare le pulci a Vettel contandone i suoi errori in questa stagione..


Pulci? Magari. Io direi elefanti. Meglio ancora: balenottere azzurre.
Così non si vincono i mondiali.
Basta scuse.
Ha la macchina migliore, se non vince che altro devono fare, in Ferrari?


La Ferrari ha una macchina migliore ma solo in condizioni "ottimali".
Domenica appena e' iniziato a piovere si vedeva che le Mercedes ne avevano di piu' (forse anche per via della scelta delle gomme).
In sostanza mi pare che questa superiorita' Ferrari sia molto labile e bastino pochissimi fattori per rimettere le Mercedes davanti.

Non c'e' margine di errore da nessuna delle due parti, appena viene fatto un errore questo risulta evidente e piovono le "sconfitte".
Avatar utente
Tangorfopper
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1322
Iscritto il: 09/02/2010, 14:53

da Laffite26 » 25/07/2018, 18:50

groovestar ha scritto:
C’e Chi parla di un tentativo di Alonso di rientrare a Maranello, ma spero si tratti di una mera speculazione.



Andrebbero tolti tutti i beni a chi solo ha messo in giro questa voce
"A special hello to our dear friend Alain, we all miss you Alain."
Laffite26
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 380
Iscritto il: 04/10/2016, 23:23

da Jackie_83 » 25/07/2018, 18:55

Tangorfopper ha scritto:
330tr ha scritto:
Laffite26 ha scritto:Come volevasi dimostrare qualcuno inizia a fare le pulci a Vettel contandone i suoi errori in questa stagione..


Pulci? Magari. Io direi elefanti. Meglio ancora: balenottere azzurre.
Così non si vincono i mondiali.
Basta scuse.
Ha la macchina migliore, se non vince che altro devono fare, in Ferrari?


La Ferrari ha una macchina migliore ma solo in condizioni "ottimali".
Domenica appena e' iniziato a piovere si vedeva che le Mercedes ne avevano di piu' (forse anche per via della scelta delle gomme).
In sostanza mi pare che questa superiorita' Ferrari sia molto labile e bastino pochissimi fattori per rimettere le Mercedes davanti.

Non c'e' margine di errore da nessuna delle due parti, appena viene fatto un errore questo risulta evidente e piovono le "sconfitte".
Tornando al discorso Vettel/Schumacher...mi sembra di rivivere le stagioni 1999/2000 con McLaren-Mercedes e Ferrari praticamente alla pari

Inviato dal mio ASUS_Z00ED utilizzando Tapatalk
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7220
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da groovestar » 25/07/2018, 21:32

Esattamente.
E Vettel è vittima del medesimo tipo di pressione che mise in difficoltà lo stesso Schumacher.

Non dimentichiamo il sorpasso di Hakkinen a Spa, la critica che vedeva hakkinen come un campione più completo e la successiva vittoria con pianto a Monza (vuoi per Senna e vuoi per le immani pressioni patite).

Spesso dimentichiamo il tormentato percorso di Schumacher. Il più grande della sua era, oggi ricordato come imbattibile, ma in quegli anni tantissime furono le critiche.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7684
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Connacht » 26/07/2018, 11:52

330tr ha scritto:Io accosterei più Vettel a Damon Hill.


Non ho seguito la Formula 1 negli ultimi tempi quindi non saprei dire se le prestazioni di Vettel sono scese a quel livello, ma se dovessi vedere gli ultimi 10+ anni, direi che piuttosto che lui il pilota più simile a Damon Hill è stato Felipe Massa: incostante, umorale, se parte dietro a volte si incasina, non ha la velocità pura o lo stile mastino di altri piloti complessivamente più performanti, ha bisogno del massimo sostegno intorno a lui altrimenti non rende quanto voluto per un motivo o per l'altro, ma se parte davanti e sta bene psicologicamente è veloce e riesce ad essere capace di tirarti fuori anche garoni da campione del mondo certe volte.
Avatar utente
Connacht
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 462
Iscritto il: 21/03/2006, 0:00
Località: Where I end and you begin

da Pennywise » 03/08/2018, 17:55

Laffite26 ha scritto:
Eppure Vettel nei suoi trionfi con la Red Bull si era trovato esattamente nella stessa situazione di Schumi. Essere un pilota inattaccabile e quasi imbattibile per buona parte dei gp lo si deve soltanto alla combinazione di pilota migliore che guida la vettura migliore.
Se in Ferrari non riesce a replicare lo stesso dominio conta anche il fatto di ritrovarsi alle calcagna una Mercedes che non ha ancora abdicato e che farà di tutto per mantenere lo scettro.
Anche l'ambiente in Ferrari influisce sulle prestazioni di un pilota e Vettel ha preso troppo sul serio la causa ferrarista quasi da diventare un pilota latino e caliente al contrario dei freddi piloti nord europei.


Infatti i campionati li vincono solo i "freddi nordici".
" Ferrea Mole, Ferreo Cuore "

" Unguibus et rostro "

" Chi osa vince "

" Mai discutere con un idiota (coglione), ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. " :clap: :bow-blue: ... 8-)
Avatar utente
Pennywise
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7109
Iscritto il: 26/07/2010, 16:01
Località: Al Mare

da Laffite26 » 03/08/2018, 18:07

Pennywise ha scritto:
Laffite26 ha scritto:
Eppure Vettel nei suoi trionfi con la Red Bull si era trovato esattamente nella stessa situazione di Schumi. Essere un pilota inattaccabile e quasi imbattibile per buona parte dei gp lo si deve soltanto alla combinazione di pilota migliore che guida la vettura migliore.
Se in Ferrari non riesce a replicare lo stesso dominio conta anche il fatto di ritrovarsi alle calcagna una Mercedes che non ha ancora abdicato e che farà di tutto per mantenere lo scettro.
Anche l'ambiente in Ferrari influisce sulle prestazioni di un pilota e Vettel ha preso troppo sul serio la causa ferrarista quasi da diventare un pilota latino e caliente al contrario dei freddi piloti nord europei.


Infatti i campionati li vincono solo i "freddi nordici".


L'ultimo iridato di madrelingua neolatina è stato Alonso ben 12 anni fa. Prima di lui solo Prost,Senna,Piquet,Andretti,Fittipaldi,Fangio,Ascari e Farina. La bellezza di 23 titoli. Ma volevo solo dire che Vettel è un tedesco "atipico".
"A special hello to our dear friend Alain, we all miss you Alain."
Laffite26
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 380
Iscritto il: 04/10/2016, 23:23

da Connacht » 03/08/2018, 19:02

Ci tengo a specificare che lo stereotipo dei "nordici" che sarebbero "freddi" è una grossa balla, o almeno non mi risulta esista alcuna correlazione tra latitudine ed emotività. Spesso deriva dal fraintendere la riservatezza o l'introversione di certe persone cresciute in società non mediterranee, il che rappresenta però un differente discorso.
Anzi, per certi versi i tedeschi sanno essere pure più emotivi degli italiani a volte, pur esternando di meno rispetto agli italiani. :)
Avatar utente
Connacht
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 462
Iscritto il: 21/03/2006, 0:00
Località: Where I end and you begin

da Laffite26 » 03/08/2018, 19:15

Connacht ha scritto:Anzi, per certi versi i tedeschi sanno essere pure più emotivi degli italiani a volte, pur esternando di meno rispetto agli italiani. :)


Ti do ragione perchè ho alcune esperienze dirette ;)
"A special hello to our dear friend Alain, we all miss you Alain."
Laffite26
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 380
Iscritto il: 04/10/2016, 23:23

da Pennywise » 03/08/2018, 19:53

Laffite26 ha scritto:
Pennywise ha scritto:
Laffite26 ha scritto:
Eppure Vettel nei suoi trionfi con la Red Bull si era trovato esattamente nella stessa situazione di Schumi. Essere un pilota inattaccabile e quasi imbattibile per buona parte dei gp lo si deve soltanto alla combinazione di pilota migliore che guida la vettura migliore.
Se in Ferrari non riesce a replicare lo stesso dominio conta anche il fatto di ritrovarsi alle calcagna una Mercedes che non ha ancora abdicato e che farà di tutto per mantenere lo scettro.
Anche l'ambiente in Ferrari influisce sulle prestazioni di un pilota e Vettel ha preso troppo sul serio la causa ferrarista quasi da diventare un pilota latino e caliente al contrario dei freddi piloti nord europei.


Infatti i campionati li vincono solo i "freddi nordici".


L'ultimo iridato di madrelingua neolatina è stato Alonso ben 12 anni fa. Prima di lui solo Prost,Senna,Piquet,Andretti,Fittipaldi,Fangio,Ascari e Farina. La bellezza di 23 titoli. Ma volevo solo dire che Vettel è un tedesco "atipico".


Infatti Ham è tipicamente nordico. E per ampliare il discorso, anche Ogier, Loeb e Sainz sono vichinghi.
" Ferrea Mole, Ferreo Cuore "

" Unguibus et rostro "

" Chi osa vince "

" Mai discutere con un idiota (coglione), ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. " :clap: :bow-blue: ... 8-)
Avatar utente
Pennywise
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7109
Iscritto il: 26/07/2010, 16:01
Località: Al Mare

PrecedenteProssimo

Torna a 2018

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 589 registrato il 17/01/2020, 0:54
  • Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite