[17] Gp Giappone - Suzuka

Forum dedicato alla stagione 2016 di F1

da Laffite26 » 09/10/2016, 21:33

Tangorfopper ha scritto:Nota statistica: tutte le macchine al traguardo, nessun ritiro.
Ecco quando era già capitato:

ALL CARS CLASSIFIED:

1961 Zandvoort
2005 Indianapolis*
2005 Monza
2011 Valencia
2015 Suzuka
2016 Shanghai
2016 Suzuka

*Only 6 started https://t.co/JQ0AGRL1bc


Probabilmente questo è dovuto al fatto che molti piloti avevano parti meccaniche nuove.Raikkonen per esempio aveva cambio e motore nuovo così come i piloti McLaren.
"A special hello to our dear friend Alain, we all miss you Alain."
Laffite26
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 356
Iscritto il: 04/10/2016, 23:23

da Baldi » 10/10/2016, 9:20

E anche quando ci sono dei ritiri, sono molto limitati.

Io preferirei più auto in gara e più ritiri.....
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10492
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Tangorfopper » 10/10/2016, 9:34

Volevo sottolineare che quella che era stata una totale anomalia statistica (1961 Zandvoort) sta diventando una cosa sempre meno "impossibile".

Probabilmente grazie al fatto che le macchine montano pezzi gia' pensati per durare piu' gare e quindi le noie meccaniche che potevano colpire macchine fatte per fare 1 sola gara sono diventate piu' rare.
Avatar utente
Tangorfopper
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1300
Iscritto il: 09/02/2010, 14:53

da Laffite26 » 10/10/2016, 15:24

Apprezzo molto Gian Carlo Minardi e quello che ha fatto in Formula 1 e per molti piloti italiani.Però anche qui,come nell'articolo di Coppini,ci si lascia un pò cadere nell'ansia di esprimere giudizi forse non richiesti o comunque poco opportuni su Vettel e la sua esperienza in Ferrari.Magari in questo caso diventa Seb il mezzo per lanciare una critica a Maranello che anche alla luce della buona gara di ieri forse è un pò fuori luogo.Nel merito di questo articolo,però spesso si dimentica troppo in fretta che dal punto di vista caratteriale Vettel e Alonso sono come il giorno e la notte.

http://www.formulapassion.it/2016/10/f1 ... ttro-anni/
"A special hello to our dear friend Alain, we all miss you Alain."
Laffite26
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 356
Iscritto il: 04/10/2016, 23:23

da groovestar » 10/10/2016, 20:04

Per non so quale ragione in tanti fra opinionisti e stampa specializzata sono innamorati di Alonso e, storicamente, molto critici nei confronti di Vettel e Raikkonen.

Come già dissi la scorsa settimana, da maggio è partita - almeno qui in Italia - una interminabile campagna volta contro il pilota tedesco: a volte gli si da del bollito, dell'appagato, dell'incapace a leggere le fasi di gara, dell'impaziente e mille altre cose...

La stampa nostrana è storicamente ignobile nei confronti dei personaggi che non ama e in tanti sono orfani di Alonso, che a differenza del tedesco, è un mago a rigirare i media a suo favore.

Questo incaponirsi contro Vettel ha del ridicolo dato che a conti fatti il muretto, con le sue scelte opinabili, lo ha privato di 2 vittorie (in Canada e in Australia). Il volersela prendere contro chi va oltre i limiti per far performare una vettura nata male, è assurdo.

La stampa ha sempre incensato il team, la presunta armonia, un progetto di vettura rivoluzionario, un gran capo come Arrivabene e adesso, si trova a sparare *****, trovando come capro espiatorio proprio il pilota tedesco, forse l'unico che può essere attaccato da una stampa pavida e asservita ai potenti.

Con buona pace dei commentatori, Power ha sintetizzato benissimo i problemi:

Una vettura fragile che ha portato ad 8 penalizzazioni in griglia per il cambio, una per una sospensione rotta e due ritiri per motori arrosto (una umiliante ancor prima di partire).

Un muretto che ha partorito strategie ridicole che hanno portato a perdere la gara in Canada e ad un pericoloso ritiro in Austria (un remake del ritiro a Spa nell'anno precedente), ed incapace di leggere le situazioni (vedasi Australia).

Un presidente interessato più alla quotazione in borsa che a gestire il team.

Sentire A) che non si sa perché la vettura abbia performato bene in Giappone B) che a Maranello non ci sono geni, ma si lavora duro è l'emblema della mediocrità di un ambiente capitanato da soggetti che nulla capiscono di F1.

Ma si sa che la stampa questo non può dirlo...
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7519
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da gilles70 » 10/10/2016, 20:09

Grande groove. Sono le stesse cose che penso io. È un po' la stessa cosa che succede col Valentino...
Avatar utente
gilles70
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2653
Iscritto il: 03/07/2010, 17:42
Località: Olgiate Olona

da Laffite26 » 10/10/2016, 21:26

E' esattamente come dice Groove.

La stampa italiana non conosce mezze misure e cambia opinione molto in fretta confidando nel fatto che il lettore medio ha una memoria da pesce rosso e quindi tende a tralasciare quanto di buono un pilota abbia fatto negli anni.

Si passa da esaltare un pilota,definendolo come l'erede di Schumacher capace di riportare in alto la Ferrari e poi gli si addossano colpe che in larga parte non sono sue.

Per quanto riguarda i critici e gli appassionati in genere è come se loro sono convinti che in qualche modo la storia si dovesse ripetere sia in positivo o in negativo a seconda delle circostanze.Aspettare Vettel come novello Schumi oppure prefigurarne un destino simile a quello di Alonso e con un pugno di mosche in mano.

La Formula 1 è uno sport che sta cambiando in fretta e spesso anche taluni contesti diventano non più utilizzabili come sfera per ricollocare le situazioni attuali a qualcosa di già visto.
"A special hello to our dear friend Alain, we all miss you Alain."
Laffite26
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 356
Iscritto il: 04/10/2016, 23:23

da groovestar » 11/10/2016, 7:46

In ogni caso, a onor di chiarezza aggiungo che, di contro, anche Vettel non deve essere esente da critiche.
In alcune occasioni ha compiuto errori inusuali per un campione che, negli anni, ha mostrato davvero pochi momenti di appannamento.
Il che è naturale, perché un pilota non può essere infallibile ed incorrere in stagioni sfortunate.

Prendete Hamilton: nel 2011 venne battuto sonoramente da Button e tutti iniziavano ad interrogarsi sulle sue capacità e nel 2013 in tante occasioni si era dimostrato inferiore a Rosberg. Oggi è tornato unanimemente fra i migliori degli ultimo 20 anni...

La stampa nostrana dovrebbe tenerne conto e ricordarsi come nel 1976, pur a fronte di un titolo mondiale, auspicava la sostituzione di Lauda con un pilota italiano (nello specifico Martini, che non combinò nulla una volta al volante della 312T).
Oppure di quando nel 1997 voleva appiedare Schumacher o nel 1999 si interrogava della necessità di puntare sul tedesco quando vi era un Irvine che poteva vincere alla stessa maniera del Kaiser.

Sappiamo poi tutti come è andata a finire sia con Lauda che con Schumacher.
E sappiamo anche, aggiungo, come è andata a finire per Alonso...(ma questa è una storia diversa che nulla ha a che vedere col talento)
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7519
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da groovestar » 11/10/2016, 9:42

Pur sorvolando sul valore della testata, si leggono cose come questa...

http://www.liberoquotidiano.it/sondaggi/sondaggi/11987752/per-voi-la-ferrari-deve-continuare-a-puntare-su-sebastian-vettel.html

I giornalisti poi dovrebbero indicare su chi sarebbe il pilota giusto su cui puntare.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7519
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Baldi » 11/10/2016, 13:31

Perchè fondamentalmente il "tifo" per la Ferrari va oltre ogni razionale analisi.

Ieri non andava più bene un fortissimo pilota come Alonso perchè si "permetteva" di "criticare" la squadra col solo fine di pungolarla e correggere quei problemi tecnologici di cui continua a soffrire nonostante i tanti reimpasti e le tante defenestrazioni

Oggi sembra non andar più bene un pilota che con quello che ha vinto non avrebbe davvero nulla da dimostrare ma che (palesemente) commette i suoi errori soprattutto per nervosismo e per quella caratteristica "voglia di risultato" che accompagna da sempre la Ferrari e chi ci lavora.


In Belgio ha sbagliato, in Malesia ha sbagliato ma il bilancio con quello che ha subìto per il team e/o vettura sarebbe ancora a suo favore...
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10492
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da groovestar » 11/10/2016, 18:05

Mi permetto solo di puntualizzare una cosa su Alonso.
Benché avesse fondamentalmente ragione, alla fine all'asturiano hanno portato lo stesso conto che portarono a suo tempo a Prost: a forza di chiedere la testa di qualcuno, hanno tagliato la sua.
Dyer, Costa, Domenicali e poi, alla fine, l'Alonso stesso.

Ricordo le feroci critiche del 2011 a quello che adesso viene plaudito - giustamente - come uno dei migliori progettisti del circus.

Questo atteggiamento, unitamente alla scelta di tanti uomini non all'altezza della situazione, ma di sicura fiducia di Nando, hanno portato al vuoto attuale.

Sinceramente dal 2010 la Ferrari si è notevolmente impoverita a livello tecnico, perdendo alcune figure che erano decisamente meritevoli di una seconda possibilità.

A mio avviso anche aver perso un ingegnere dotato come Smedley è stato un grosso errore, nonostante il legame fraterno con Massa.

Insomma, il vero problema della Ferrari è di aver mandato via troppi tecnici sull'onda emotiva.
Lo stesso Baldisserri a mio avviso era un ottimo tecnico, forse troppo frettolosamente allontanato dopo un disastroso 2009.

Vedremo se Clear e Bigois riusciranno a tenere a galla la nave e, soprattutto, saranno in grado di comprendere a pieno le ragioni di questa altalena di prestazioni.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7519
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Laffite26 » 11/10/2016, 18:26

groovestar ha scritto:
Insomma, il vero problema della Ferrari è di aver mandato via troppi tecnici sull'onda emotiva.
Lo stesso Baldisserri a mio avviso era un ottimo tecnico, forse troppo frettolosamente allontanato dopo un disastroso 2009.


Proprio Baldisseri si esprime su cosa non sta funzionando a Maranello


http://www.formulapassion.it/2016/10/f1 ... a-terrore/
"A special hello to our dear friend Alain, we all miss you Alain."
Laffite26
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 356
Iscritto il: 04/10/2016, 23:23

da echoes » 11/10/2016, 21:35

Personalmente ho un'altra idea a proposito dell'ultimo decimo mancante alla Ferrari.

Non posso credere che Costa, Allison, Baldisserri, lo stesso Domenicali, Marmorini, Dyer, etc siano tutti rinc******iti una volta mangiati i tortelli in brodo al ristorante cavallino e poi rinsaviti da altre parti. No. Non ci credo.

Prendendo spunto dalle parole dell'ing. Baldisserri, non mi sembrano sbagliate le interpretazioni, ma mi paiono sbagliati proprio i numeri. Se non totalmente sbagliati, quantomeno non proprio correttissimi e questi numeri sbagliati Ferrari se li porta dietro dai tempi del bando dei test su pista.

Costa non può essere un ottimo progettista prima (Minardi e Ferrari dei tempi di Schumi), un genio dopo (vedi i mondiali a raffica con Mercedes) e di colpo un p***a in quei pochi anni. No. E' sempre lui. Per me prima aveva i mezzi per far rendere il suo genio, adesso li ha e non li ha avuti prima. Idem gli altri.

Facendo un paragone volutamente esagerato: se oggi si fossero allenati Messi e Cristiano Ronaldo con i metodi di allenamento degli anni di Meazza, pensate veramente che sarebbero diventati comunque i piu forti giocatori del mondo? ;)
"E' l'eterno e sempre presente pericolo della morte a rendere sublimi le corse automobilistiche" (S. Moss)
Avatar utente
echoes
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2025
Iscritto il: 08/06/2005, 23:00
Località: Bologna

da Baldi » 12/10/2016, 8:14

Ma infatti.

Uno staff tecnico adeguato si deve avere, ovvio, ma anche avendolo, è necessario anche una infrastruttura adeguata ed una tecnologia avanzata, oltre che un sistema di raccolta dati preciso ed affidabile.
(Tutte cose che la Ferrari sembra non avere per poter competere con Mercedes e Red Bull...)

Poi saranno i tecnici a partorire una monoposto competitiva e gestirla al meglio in pista.

Con fior fiore di tecnici e basta non si può andare troppo lontano.


I tecnici la Ferrari li ha avuti (se ne ha ancora di validi lo staremo a vedere) ed è pure possibile che sotto sotto stiano lavorando per metterene sotto contratto (e ce lo faranno sapere solo a giochi fatti).
Ma se tecnologicamente non ci siamo...



Aggiungo ancora una cosa; più di una volta ho letto che Clear tutto sommato non sia un tecnico-top, nella stessa Mclaren non aveva responsabilità poi così incredibili...


Negli anni passati sono stati defenestrati tecnici a josa, ma il problema basilare era la tecnologia... (una su tutti la galleria del vento, ricordate?)
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10492
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Jackie_83 » 12/10/2016, 9:08

Io resto convinto che si siano tagliati le palle da soli firmando il bando dei test

A livello di test team erano il benchmark del circus, con 2 circuiti di proprietà, tecnici e metodi di lavoro inseguiti vanamente da tutti gli altri...a parte il 2005 erano praticamente infallibili

Con l'inizio dell'era virtuale hanno fatto un salto all'indietro di 10 anni rispetto agli altri...inizio a pensare che forse per certe cose il mantra del "farsi tutto in casa" sia più un handicap che altro

Inviato dal mio ASUS_Z00ED utilizzando Tapatalk
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7143
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

PrecedenteProssimo

Torna a 2016

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 107 registrato il 24/10/2018, 16:41
  • Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite