[09] GP Austria - Osterreichring

Forum dedicato alla stagione 2016 di F1

da Baldi » 27/06/2016, 15:16

Prossimo GP, Gran Premio d'Austria, circuito "di casa" della Red Bull.
Anche se il tracciato non è del tutto agevole, come caratteristiche tecniche, per il team austriaco.


Ecco le info della Pirelli sulle caratteristiche del GP.

----------------------



ANTEPRIMA GRAN PREMIO D’AUSTRIA
Gara 9 di 21
Spielberg, 30 giugno-3 luglio 2016


Milano, 27 giugno 2016 – Per la visita annuale della Formula Uno al Red Bull Ring sono state nominate le tre mescole più morbide nella gamma P Zero: soft, supersoft e ultrasoft. Il circuito dello Spielberg è probabilmente il luogo in cui la Formula 1 più si avvicina a una tappa del rally: con grandi cambi di elevazione e una sequenza di curve veloci e tortuose. Anche il meteo nella zona può essere piuttosto imprevedibile. Sebbene il tracciato sia tornato nel calendario della F1 nel 2014, ha le sue radici nell’Osterreichring del 1969, il che dà alla pista un carattere in stile vecchia scuola ancora oggi evidente.

IL CIRCUITO DAL PUNTO DI VISTA DEI PNEUMATICI:

I primi due settori sono veloci, con l’ultimo più lento e più tecnico.
Il circuito mette allla prova un ampio spettro di capacità dei pneumatici, in termini di carico laterale e longitudinale.
Consumo, degrado e temperature sono piuttosto bassi, ecco il perché dei pneumatici più morbidi.
Giudicare i punti di frenata è abbastanza impegnativo, dato che diversi sono in salita.
La superficie della pista in generale ha un basso grip ed è poco abrasiva, oltre a essere irregolare in alcuni punti.
Lo Spielberg ha il tempo sul giro più corto dell’anno, con solo nove curve, quindi la precisione è fondamentale.

LE TRE MESCOLE NOMINATE:

Yellow soft: insolitamente, è la mescola più dura nella gamma, uno dei set obbligatori per la gara.
Red supersoft: altro set obbligatorio, dovrebbe giocare un ruolo importante in gara.
Purple ultrasoft: la scelta decisamente più popolare, fino a nove set nominati per macchina.

COSI’ UN ANNO FA:

La strategia su una sola sosta si dimostrò cruciale per la vittoria, anche se fu influenzata da una safety car nelle prime fasi. Nico Rosberg partì con le supersoft e passò alle soft nel giro 38 (dei 71).
Miglior piazzamento con strategia alternativa: Pastor Maldonado settimo dopo essere scattato 10° (promosso da penalità sulla griglia), partendo sulle soft e facendo un primo stint lungo.

PAUL HEMBERY, DIRETTORE MOTORSPORT PIRELLI:

“L’Austria è uno dei circuiti più pittoreschi e unici in Campionato, che chiede molto ai pneumatici in termini di grip meccanico e prestazioni, ecco perché qui sono state ampiamente prescelte le ultrasoft. Di conseguenza, questa volta potremmo avere una gara su due pit stop, contro l’unica sosta dello scorso anno. Tuttavia questo luogo è quasi sempre imprevedibile: nel 2015 abbiamo avuto un periodo di safety car a inizio gara, ma anche la pioggia o il sole sono egualmente possibili. La mescola ultrasoft dovrebbe essere adatta al Red Bull Ring, per cui quasi certamente nel fine settimana vedremo i giri più veloci sull’attuale configurazione del tracciato”.

QUALI NOVITA’?

Quest’anno il circuito è stato completamente riasfaltato, e il nuovo asfalto ha un livello di abrasività simile a quello precedente. Ma potrebbe presentare un grado di grip differente, che sarà misurato dagli ingegneri Pirelli il mercoledì prima della gara.
Le ultrasoft faranno il loro debutto in Austria, essendo state introdotte per l’attuale stagione.
Oltre alle macchine, a inizio anno lo Spielberg ha anche ospitato la Red Bull Air Race, ma al di sopra della pista.

ALTRE CURIOSITÀ’:


Ferrari e Renault hanno fatto le scelte più aggressive: nove set di ultrasoft a testa.
Nomine di pneumatici diverse per i primi due in Campionato (Rosberg e Hamilton).
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10471
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Pennywise » 28/06/2016, 13:57

Red Bull is looking into expanding the current layout of the Austrian grand prix venue in Spielberg. The energy drink brand took the former A1-Ring and Osterreichring back to the F1 calendar in 2014.

But according to Salzburger Nachrichten newspaper, owner Dietrich Mateschitz is now considering reviving an iconic old section of the track called the Westschleife (west loop). "From a driver's perspective, the old track would be interesting," said F1 supremo Bernie Ecclestone. "It would separate the men from the boys a lot more than it does nowadays, anyway," he added.

Red Bull official Dr Helmut Marko insisted that the expansion is only "in the planning stage" at present. But he added: "The merging of these two tracks would create one of the most attractive and fastest race tracks in the world."

Whether it happens or not, Ecclestone said he is happy F1 is back in Austria. "Red Bull always does a great job. We love coming back there," he told Kleine Zeitung newspaper, ahead of this weekend's Austrian grand prix. (GMM)


http://www.f1today.net/en/news/f1/21362 ... erg-layout
" Ferrea Mole, Ferreo Cuore "

" Unguibus et rostro "

" Chi osa vince "

" Mai discutere con un idiota (coglione), ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. " :clap: :bow-blue: ... 8-)
Avatar utente
Pennywise
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7026
Iscritto il: 26/07/2010, 16:01
Località: Al Mare

da Powerslide » 28/06/2016, 14:02

Se lo faranno non li chiamerò più bibitari :clap: :clap: :clap: :mrgreen:
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6348
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da Pennywise » 28/06/2016, 14:22

Non ricordo se le avevo postate qui :oops: ma giravano delle foto di presunti lavori nella via di fuga della curva 1 per creare un raccordo con la vecchia pista.
" Ferrea Mole, Ferreo Cuore "

" Unguibus et rostro "

" Chi osa vince "

" Mai discutere con un idiota (coglione), ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. " :clap: :bow-blue: ... 8-)
Avatar utente
Pennywise
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7026
Iscritto il: 26/07/2010, 16:01
Località: Al Mare

da bschenker » 28/06/2016, 18:44

Powerslide ha scritto:Se lo faranno non li chiamerò più bibitari :clap: :clap: :clap: :mrgreen:


Spera di aver capito bene si parla soltanto del circuito, e non da smetere a produre bibite? :think: :think: :think:
Avatar utente
bschenker
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2022
Iscritto il: 06/11/2008, 22:11
Località: Lugano

da Tangorfopper » 29/06/2016, 10:05

Se ripristinano (in parte) il vecchio layout quasi quasi mi compro una lattina di RedBull.

Giusto per riferimento:

Immagine

Fondamentalmente manca un raccordo (veloce) all'altezza della prima curva verso la parte Ovest della pista.

Aggiunta: ho preso la foto su un sito italiano ma guardando su Google Maps e Bing Maps la parte Ovest e' diversa e non ci sono le strade presenti nella foto qui sopra.
Avatar utente
Tangorfopper
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1281
Iscritto il: 09/02/2010, 14:53

da Powerslide » 30/06/2016, 13:45

Sostituzione del cambio per Vettel e quindi -5 in griglia.
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6348
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da groovestar » 30/06/2016, 15:55

Inizino a concentrarsi sul 2017 invece di parlare di mondiale, vah...
Certo che tutti questi guai al cambio, roba che in passato non si verificava, non me li spiego.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7447
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Powerslide » 30/06/2016, 16:32

groovestar ha scritto:Inizino a concentrarsi sul 2017 invece di parlare di mondiale, vah...
Certo che tutti questi guai al cambio, roba che in passato non si verificava, non me li spiego.


Solo questione di dimensionamento: Marchionne voleva una macchina estrema ....
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6348
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da bschenker » 30/06/2016, 18:12

Problemi non soltanto da Ferrari. A Hamilton devono montare il quinto turbo e ancora un altro componente (dicono capita soltano a lui) prossima volta anche per lui penalita.

.
Avatar utente
bschenker
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2022
Iscritto il: 06/11/2008, 22:11
Località: Lugano

da groovestar » 30/06/2016, 19:46

A peggiorare le cose ci sarà l'Halo 2.0
Ovverosia una versione ESATTAMENTE uguale all'Halo 1.0 (solo un minimo più stretta).
Spero che le foto uscite siano false, perché se quella è la versione definitiva, altro che rendere le F1 più accattivanti.

Che poi resta una porcheria inutile dato che serve solo nel caso di scontro frontale con una gomma.
Non avrebbe salvato la De Villota (il bilico avrebbe colpito la testa del pilota passando dal gigantesco "buco" laterale").
Non avrebbe salvato Bianchi, ucciso dalla decelerazione e non dal trauma cranico.
Non avrebbe impedito l'infortunio di Massa.
Non avrebbe salvato Wheldon.
Non avrebbe impedito ad un tombino di colpire il pilota, giacché un tombino passa abbondantemente all'interno dell'Halo.
Forse avrebbe salvato Surtees.
Dubito avrebbe salvato Wilson, vista la traiettoria del detrito.
Dubito sarebbe stato molto utile nel caso di un incidente stile Grosjean-Alonso o Schumacher-Liuzzi (come si può pensare che quel coso non si rompa in caso di impatto contro una vettura??)

Insomma a cosa serve? A deviare una gomma che arriva frontalmente?
Dinamica mai verificatasi nella massima formula....
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7447
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da groovestar » 30/06/2016, 19:46

A peggiorare le cose ci sarà l'Halo 2.0
Ovverosia una versione ESATTAMENTE uguale all'Halo 1.0 (solo un minimo più stretta).
Spero che le foto uscite siano false, perché se quella è la versione definitiva, altro che rendere le F1 più accattivanti.

Che poi resta una porcheria inutile dato che serve solo nel caso di scontro frontale con una gomma.
Non avrebbe salvato la De Villota (il bilico avrebbe colpito la testa del pilota passando dal gigantesco "buco" laterale").
Non avrebbe salvato Bianchi, ucciso dalla decelerazione e non dal trauma cranico.
Non avrebbe impedito l'infortunio di Massa.
Non avrebbe salvato Wheldon.
Non avrebbe impedito ad un tombino di colpire il pilota, giacché un tombino passa abbondantemente all'interno dell'Halo.
Forse avrebbe salvato Surtees.
Dubito avrebbe salvato Wilson, vista la traiettoria del detrito.
Dubito sarebbe stato molto utile nel caso di un incidente stile Grosjean-Alonso o Schumacher-Liuzzi (come si può pensare che quel coso non si rompa in caso di impatto contro una vettura??)

Insomma a cosa serve? A deviare una gomma che arriva frontalmente?
Dinamica mai verificatasi nella massima formula....
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7447
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Jackie_83 » 30/06/2016, 21:11

Serve a calmare le acque dei media preoccupati (da cosa poi?) e a prevenire le fughe di spinsor

Inviato dal mio ASUS_Z00ED utilizzando Tapatalk
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7102
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da groovestar » 01/07/2016, 8:11

Poco comprensibile poi perché tanti piloti sostengano tale scelta.
O meglio...sono davvero convinti che sia un passo in avanti importante o lo fanno per aziendalismo?

Secondo me elimina solo un particolare scenario che, negli ultimi 30 anni, mai si è verificato nella massima formula, ove i cavi di ritenzione hanno quasi sempre (se non sempre) funzionato alla perfezione.

Statisticamente i piloti sono stati colpiti più da detriti vari come molle, telecamere, pezzi di carbonio persi dalle ali anteriori o pezzi di gomma/sassi e l'halo, per la sua conformazione, non può evitare tale tipo di impatto.

Ma la cosa più ridicola è che non hanno fatto nulla per eliminare la causa di incidente più frequente e pericolosa, ovvero il decollo dovuto a ruota contro ruota!
Patrese, Fittipaldi, Wurz, Diniz, Burti, Villeneuve, Webber, Grosjean...solo per citarne alcuni.
Tutti incidenti che solo il caso ha voluto fossero meno cruenti di quanto mostrato dalle immagini e che, nel caso di Villeneuve, hanno procurato la morte di un commissario.

E pensare che avrebbero potuto risolvere il problema esattamente come ha fatto la Dallara, creando una struttura su cui eventualmente poggiare l'alettone posteriore, così da avere anche una soluzione pratica in caso di rottura dell'ala.

Evidentemente gli interessi sono altri.

Ripeto: se un pilota non accetta più il rischio invero basso di tali eventi, esiste la classe LMP1.
Ne parlano come se in F1 ci fosse in atto un'ecatombe di piloti dovuta ad impatti fra casco e gomma, quando sarà dai tempi di Courage che non leggo di un pilota di F1 colpito al capo da una ruota.

Magari sbaglio, ma secondo me è un falso problema, dato che per quel rischio specifico nella massima formula hanno già trovato dei correttivi.

In ultimo l'ha detta giusta Lauda: perché qualcuno dovrebbe seguire uno sport con piloti che guadagnano decine di milioni per correre in aeroporti, con vetture veloci, ma facili da portare al limite e che possono essere guidate da un minorenne e che rendono possibile fare qualsiasi manovra, poiché è eliminato il rischio di un infortunio?
Se ci aggiungiamo location inaccessibili e gare aride di contenuti ove vince sempre e solo la Mercedes da 3 anni e vetture davvero molto brutte...
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7447
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Powerslide » 01/07/2016, 15:41

Ieri si è testata l'estrazione del pilota con l'Halo: dopo un quarto d'ora era ancora dentro.
Forse è anche per questo che stamane la Ferrari l'ha prima montato, togliendolo poi senza effettuare alcun giro.
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6348
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

Prossimo

Torna a 2016

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 107 registrato il 24/10/2018, 16:41
  • Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite