[02] - GP Malesia - Sepang

Forum dedicato alla stagione 2015 di F1

da sundance76 » 04/04/2015, 9:06

:handgestures-thumbupleft:
Niki ha scritto:Lo odiavo e rimango dell'idea che sia stato uno dei piloti più scorretti che sia mai esistito. Però non ho capito perchè hai scritto di Schumacher. Non lo avevo neanche nominato.
E comunque, rimanendo off-topic sul tedesco, per ribadire che oltre che un ultrà da stadio sono coerente come un Teutonico, in occasione di una "intervista" fattagli dal water semovente alla quale lui rispose "...tu non puoi capire..." avevo detto che lo avevo stravalutato e non lo avrei più chiamato nè scucchia nè altro.
Sfido chiunque a trovare un post in cui lo abbia più chiamato così.
Sono sicuro che quando ha risposto al pozzi-ginori fosse già in Mercedes perchè parlava in italiano.


Ah, ok, non ricordavo tale frangente, oppure mi doveva essere sfuggito. :handgestures-thumbup:
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8671
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da gelax » 04/04/2015, 9:20

sempre off-topic, visti i sorpassi al limite di seb su webber, hamilton in più casi, prost su senna e senna su prost l'anno dopo, se non sei un cannibale non potrai mai essere un fuoriclasse.
specie se la differenza la fa più l'ing. con la macchina che non le doti personali devi estremizzare tutto quello che fai per essere sempre e comunque davanti.
prima con la classe riuscivi a dare distacchi da calendario agli altri, ora devi metterci anche la malizia per guadagnare sul cronometro solo parte di quello che manca al mezzo.

per tornare in tema vettel alla pari con shummy e prost e cosa che senna non ha fatto, si sono messi in gioco, tornare a far vincere la ferrari non è come tornare a far vincere la williams o la mecca, non c'è assolutamente paragone. e neanche la stessa soddisfazione, un mondiale in rosso vale 10 mondiali vinti su qualsiasi altra vettura
Avatar utente
gelax
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1470
Iscritto il: 24/04/2005, 23:00
Località: Modena

da Aviatore » 04/04/2015, 9:24

lauda12 ha scritto:Lo odiavo e rimango dell'idea che sia stato uno dei piloti più scorretti che sia mai esistito. Però non ho capito perchè hai scritto di Schumacher. Non lo avevo neanche nominato.
E comunque, rimanendo off-topic sul tedesco, per ribadire che oltre che un ultrà da stadio sono coerente come un Teutonico, in occasione di una "intervista" fattagli dal water semovente alla quale lui rispose "...tu non puoi capire..." avevo detto che lo avevo stravalutato e non lo avrei più chiamato nè scucchia nè altro.
Sfido chiunque a trovare un post in cui lo abbia più chiamato così.
Sono sicuro che quando ha risposto al pozzi-ginori fosse già in Mercedes perchè parlava in italiano.

La mia teoria sulle scorrettezze di Schumy è che il suo inconscio, come quello di tutti gli uomini dotati di un talento superiore in qualsiasi campo, non riuscisse ad accettare che piloti con molta meno abilità di lui (Hill, Villeneuve, Coulthard), ma con vetture infinitamente superiori (Williams e Mclaren)potessero andarsi a prendere ciò che per diritto divino gli apparteneva. Perciò in quel momento infinitesimale in cui la razionalità viene sconfitta dall'irrazionalità, lui faceva ciò che il suo inconscio gli diceva di fare: rimettere a posto l'ordine naturale delle cose cioè il migliore in un modo o nell'altro doveva prevalere.[/quote]

Non a caso il tuo nick reca il nome dell'Immane
:clap:
Avatar utente
Aviatore
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6434
Iscritto il: 23/09/2005, 23:00
Località: Ferrara (residenza) Vicenza (sede lavoro) Estero (trasferte)

da Powerslide » 04/04/2015, 9:28

lauda12 ha scritto:La mia teoria sulle scorrettezze di Schumy è che il suo inconscio, come quello di tutti gli uomini dotati di un talento superiore in qualsiasi campo, non riuscisse ad accettare che piloti con molta meno abilità di lui (Hill, Villeneuve, Coulthard), ma con vetture infinitamente superiori (Williams e Mclaren)potessero andarsi a prendere ciò che per diritto divino gli apparteneva. Perciò in quel momento infinitesimale in cui la razionalità viene sconfitta dall'irrazionalità, lui faceva ciò che il suo inconscio gli diceva di fare: rimettere a posto l'ordine naturale delle cose cioè il migliore in un modo o nell'altro doveva prevalere.


Teoria affascinante, non fosse che il vizietto della scorrettezza l'avesse dalla nascita.
In F3 a Macao spiccò il balzo per la sua carriera internazionale mandando Hakkinen a muro frenandogli davanto in pieno rettilineo.
Aveva classe a sufficienza per vincere tantissimo: magari un po' meno di quanto gli è riuscito, ma certamente aumentando il suo grado di simpatia.
Briatore di lui disse, dopo il parcheggio di Montecarlo, che non sempre aveva il cervello collegato e in quell'occasione Flavio ci azzeccò.
Invecchiando Schumi divenne più corretto e di conseguenza più umano e simpatico.
Fosse stato così da subito l'avrebbero amato tutti.
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6468
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da sundance76 » 04/04/2015, 9:32

Beh, Aviatore, però anche Prost e Lauda hanno corso talvolta con auto inferiori alla concorrenza, tuttavia non "spegnevano" il cervello, e addirittura spesso ci hanno anche vinto.

Lauda nel '77, con una T2 buona e affidabile, ma senza ormai quel vantaggio svanito nell'estate '76, riuscì ad aver ragione di diverse auto e avversari performanti (la Lotus di Andretti, la Wolf di Scheckter).

Prost nell'86 vinse il Mondiale con un'auto complessivamente inferiore alla Williams-Honda, a cui tenne botta anche nell'87 (le riviste dell'epoca consideravano Prost in corsa per il titolo persino fino a Jerez '87).

Nessuno dei due però ha tentato "inconsciamente" di rimettere a posto il presunto ordine naturale delle cose, magari buttando fuori l'avversario.

E tuttavia credo fermamente che nessuno possa togliere la qualifica di fuoriclasse a Lauda e Prost.
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8671
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da lauda12 » 04/04/2015, 10:02

sundance76 ha scritto:Beh, Aviatore, però anche Prost e Lauda hanno corso talvolta con auto inferiori alla concorrenza, tuttavia non "spegnevano" il cervello, e addirittura spesso ci hanno anche vinto.

Lauda nel '77, con una T2 buona e affidabile, ma senza ormai quel vantaggio svanito nell'estate '76, riuscì ad aver ragione di diverse auto e avversari performanti (la Lotus di Andretti, la Wolf di Scheckter).

Prost nell'86 vinse il Mondiale con un'auto complessivamente inferiore alla Williams-Honda, a cui tenne botta anche nell'87 (le riviste dell'epoca consideravano Prost in corsa per il titolo persino fino a Jerez '87).

Nessuno dei due però ha tentato "inconsciamente" di rimettere a posto il presunto ordine naturale delle cose, magari buttando fuori l'avversario.

E tuttavia credo fermamente che nessuno possa togliere la qualifica di fuoriclasse a Lauda e Prost.


Sono d'accordo, ma considera che probabilmente il cervello (oltre che il culo...) era il grande talento di Lauda, che prevaleva su tutto, anche in quel momento infinitesimale in cui l'irrazionalità spingerebbe a fare altro.
Diciamo che Schumacher con Hakkinen a Macao potrebbe essere paragonabile a atti sconsiderati commessi anche da altri grandi piloti, meno giustizialisti di Schumy, in gioventù ad esempio Lauda (Nurburgring 74) o Prost (Zandvoort con Piquet).
Avatar utente
lauda12
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 346
Iscritto il: 11/04/2013, 18:19

da Niki » 04/04/2015, 11:33

No, no, aspetta. Sei il mio fratello di sangue ma qui devo contraddirti: quelli dell'Imperatore al Nürburgring e di Prost a Zandvoort furono due normali incidenti di gara, provocati dalla foga. La porcata di Schumacher, su Hakkinen poi, neanche su un altro delinquente come Senna, fu premeditata. Male che in quell'occasione Mika non gli abbia spaccato la faccia o che non gli abbiano subito tolto la licenza. Lo avessero fatto forse, e dico forse, sarebbe stato meno scorretto di quello che è stato.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da lauda12 » 04/04/2015, 13:15

Capisco quello che vuoi dire, ma anche Niki in quel momento aveva nella testa un altro pensiero: non era un semplice sorpasso; doveva impedire che Clay se ne andasse, con le buone o con le cattive perché in gioca c'era un mondiale.Ogni tanto capita soprattutto in gioventù che l'ambizione abbia ragione sulla razionalità e da allora infatti Niki non sbaglio' più'. Quanto a Schumy sono convinto che poi si sia pentito di quello che fece ad Hakkinen che probabilmente riteneva l'unico alla sua altezza. Dico questo anche perché ho sentito con le mie orecchie Mika dire che con Schumy era diverso; quando lottava con lui, rispetto agli altri, non pensava mai che potesse fare manovre scorrette.
Avatar utente
lauda12
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 346
Iscritto il: 11/04/2013, 18:19

da roger86 » 04/04/2015, 16:11

Concordo che alcune sue scorrettezze siano state istintive, non concordo che il suo subconscio volesse restaurare il giusto ordine, il suo subconscio voleva semplicemente vincere, vincere, vincere. Penso a Jerez '97: che gli riuscisse o no, era una manovra palesemente scorretta, che non gli avrebbero mai fatto passare liscia, nonche' un danno di immagine clamoroso. Secondo me in certi frangenti perdeva la testa...e' anche vero pero' che col tempo e' migliorato. E' diventato piu' saggio o semplicemente si e' accorto che la FIA era diventata peggio della FBI?? Gli atti al limite si sono comunque moltiplicati anche per gli altri piloti...le chiusure al via sono all'ordine del giorno...non fosse per il regolamento si scannerebbero tra loro. Probabilmente, come e' gia' stato detto, il problema e' che una posizione persa e' assai piu' difficile da riguadagnare rispetto a 30 anni fa, perche' il pilota conta meno e per come sono fatte le vetture
roger86
Formula Renault
Formula Renault
 
Messaggi: 200
Iscritto il: 26/05/2014, 11:40

da Niki » 04/04/2015, 16:58

Non credo sia mai rinsavito, neanche a 40 anni e passa.
Testimone ne è la manovra vergognosa su Barrichello pochi anni fà, quando era in Mercedes.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da Rovert » 05/04/2015, 10:27

Niki ha scritto:Per le moto è diverso. Pedrosa poteva andare bene per la 50, la 125. Massimo per la 250, ma guidare moto del genere per uno come lui credo sia impossibile.
Quanto pesa, 50 kg o poco più?

In effetti ho scritto male: intendevo che in auto è relativo, mentre in moto, conta avere i muscoli e i cm

Inviato dal mio DARKFULL utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Rovert
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1036
Iscritto il: 30/11/2010, 13:29

Precedente

Torna a 2015

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 589 registrato il 17/01/2020, 0:54
  • Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite