[16] GP Russia - Sochi

Forum dedicato alla stagione 2014

da Baldi » 07/10/2014, 11:02

Week end russo...

Eco il comunicato della Pirelli relativamente alle caratteristiche del tracciato russo e delle scente dei pneumatici e relative strategia ipotizzate.



Anteprima del Gran Premio di Russia: Sochi, 9-12 ottobre 2014

GOMME MEDIUM E SOFT PER IL NUOVISSIMO CIRCUITO DI SOCHI

VELOCITA’ MEDIE, 18 CURVE E UNA VARIETA’ DI SOLLECITAZIONI DIFFERENTI:
QUESTE LE CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEL TRACCIATO RUSSO

L’INCOGNITA DELLA PISTA RENDE LA GARA ANCORA PIU’ IMPREVEDIBILE


Milano, 6 ottobre 2014 – La Formula Uno prepara il suo debutto in territorio russo, sulla freschissima pista di Sochi, vicino al Mar Nero, sede delle Olimpiadi invernali 2014. Dopo quello di Austin, inaugurato nel 2012, questo è il circuito più nuovo della F1.

Il tracciato è stato ultimato da poco, per cui non sono disponibili dati reali; tuttavia Pirelli, in collaborazione con i Team, ha effettuato delle simulazioni computerizzate per prepararsi alle sollecitazioni della pista e definire le possibili strategie.

Per il Gran Premio di Russia sono stati scelti il P Zero White medium ed il P Zero Yellow soft: combinazione vista l’ultima volta a Spa.

Sochi è un circuito con velocità medie, con diverse curve, tra cui una ispirata alla famosissima curva 8 dell’Istanbul Park, che scarica un’enorme quantità di energia sullo pneumatico anteriore destro. In totale ci sono dodici curve a destra e sei a sinistra, con un rettilineo di 650 metri tra la prima e la seconda curva sul quale le monoposto possono raggiungere velocità massime vicine ai 320km/h. La velocità media si aggira, invece, intorno ai 215km/h. Il circuito è stato progettato dal famoso architetto Hermann Tilke.

Paul Hembery, Direttore Motorsport Pirelli: “La Russia è un territorio chiave per Pirelli, come per tutte le principali aziende automotive del mondo; siamo, quindi, molto contenti di correre il primo Gran Premio di Russia che rappresenta una pietra miliare nella storia di questo sport.
Dal punto di vista delle gomme, sarà una sfida interessante: c’è una grande varietà di curve che metteranno alla prova ogni aspetto delle prestazioni delle nostre coperture. Come per gli altri Gran Premi, anche qui ci aspettiamo tra i due e i tre pit stop, e la nostra scelta delle gomme è andata proprio in questa direzione. In termini di energia scaricata sulle gomme, il circuito russo è medio e le rilevazioni indicano anche un basso livello di abrasività dell’asfalto. Per quanto riguarda il meteo, si prevedono temperature miti.
Correre su un circuito nuovo è sempre emozionante; avremo un’idea di quello che ci aspetta solo lì, per questo le prove libere saranno ancora più importanti”.

Jean Alesi, consulente tecnico Pirelli: “Grazie alla tecnologia di simulazione disponibile oggi, è molto più facile per i piloti, per i Team e, ovviamente, per il fornitore di gomme prepararsi per un nuovo Gran Premio rispetto ai miei tempi. Ma esiste sempre una grande differenza tra la realtà e il mondo virtuale: una simulazione non potrà mai replicare ogni cosa. Quindi, sarà importante per i piloti e per gli ingegneri ispezionare attentamente il circuito: per comprendere la natura della pista, devi toccarla e sentirla.
Il primo giorno, in particolare, la pista sarà molto sporca e difficile da guidare; quindi, sarà complicato avere la giusta idea sul set-up delle vetture e sulle caratteristiche degli pneumatici”.

Il circuito dal punto di vista delle gomme:

Sochi non assomiglia a nessun altro circuito, anche se ha qualcosa in comune con Valencia (tracciato in calendario fino al 2012); come Montreal e Melbourne, è una pista semi-permanente. In comune con Montreal ha un’altra cosa: è stata sede di un’edizione delle Olimpiadi invernali.

Il P Zero White medium è uno pneumatico “low working range”, in grado di raggiungere prestazioni ottimali anche a basse temperature. Il P Zero Yellow soft, invece, è uno pneumatico “high working range”, adatto a temperature più elevate.

In questo periodo dell’anno, le temperature ambientali si aggirano intorno ai 15-20 gradi centigradi.

Una delle ragioni per cui il nuovo asfalto è così scivoloso è che gli oli utilizzati per produrre il bitume tendono a salire a galla, creando quasi una pellicola invisibile sulla parte superiore del tracciato. Con il tempo, questi oli tenderanno a dissolversi e la superficie diventerà più abrasiva. Se dovesse piovere – possibilità non remota in questo periodo dell’anno – la pista sarà particolarmente insidiosa.

Con i suoi 5,853 chilometri, il circuito di Sochi è il terzo in calendario per lunghezza, dopo Spa e Silverstone. Circa 1,7 di questi chilometri si dipanano su strade cittadine; la gara sarà di 53 giri.
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10473
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Niki » 07/10/2014, 12:52

Spero in altra acqua.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da Pennywise » 07/10/2014, 15:14

a che ora sarà la gara ?

la daranno in chiaro ?
Avatar utente
Pennywise
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7033
Iscritto il: 26/07/2010, 16:01
Località: Al Mare

da sundance76 » 07/10/2014, 15:31

Certo che passare da Suzuka a Sochi da una domenica all'altra non mi sembra un calendario molto assennato...
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8361
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da Baldi » 07/10/2014, 15:38

Pennywise ha scritto:a che ora sarà la gara ?

la daranno in chiaro ?


Venerdi 10 Ottobre:

Sky sport (diretta)
- Prove libere 1 ore 8.00
- Prove libere 2 ore 12.00
Raisport2 (differita)
- Prove libere 1 ore 12.30
- Prove libere 2 ore 22.00

Sabato 11 Ottobre:
Sky sport (diretta)
- Prove libere 3 ore 10.00
- Qualifiche ore 13.00
Rai2 (differita)
- Qualifiche ore 17.05

Domenica 12 Ottobre:
Skysport: Gara ore 13.00 (diretta)
Rai2: Gara ore 21.00 (differita)
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10473
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Pennywise » 07/10/2014, 15:42

grazie :angelic-little: :romance-heartspink: :obscene-smokingjoint:
Avatar utente
Pennywise
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7033
Iscritto il: 26/07/2010, 16:01
Località: Al Mare

da Niki » 07/10/2014, 15:47

sundance76 ha scritto:Certo che passare da Suzuka a Sochi da una domenica all'altra non mi sembra un calendario molto assennato...


Perchè, 20 o 21 gare l'anno sono qualcosa di assennato? :roll:
:snooty:
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da Niki » 07/10/2014, 16:37

Intanto da Bild am Sonntag:

Immagine

:| :| :| :| :x :x :x :x
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da Niki » 07/10/2014, 17:57

Da ibtime (che riporta quanto scritto dalla Bild):

F1: Vettel, accordo con la Ferrari per 125 milioni in 5 anni

Il futuro di Sebastian Vettel è sempre più rosso. Ora è anche la Bild, quotidiano tedesco, a dare qualche indizio in più sulla trattativa tra la scuderia di Maranello e il pilota. Il quattro volte campione del mondo eserciterà la clausola presente nel suo contratto che permette di liberarsi prima della scadenza naturale, fissata nel 2015, se non dovesse centrare almeno il 3° posto nella classifica iridata. Un traguardo oramai irraggiungibile per Vettel, che così potrà chiudere anzitempo la più che positiva esperienza con la Red Bull.

La Bild si spinge oltre parlando anche di cifre. Secondo il quotidiano, infatti, il pilota guadagnerà 25 milioni a stagione e l'accordo prevedrà tre anni più altri due opzionali. Totale di 125 milioni, che porteranno Vettel a diventare tra gli sportivi più pagati al mondo. Il tedesco rimpiazzerà ovviamente Fernando Alonso, che è ancora in cerca della giusta collocazione per iniziare una nuova tappa della sua carriera.

Che Vettel fosse nei piani della Ferrari non era certo un mistero. Infatti il tedesco e il suo agente avrebbero condotto la trattativa con la scuderia proprio in base a un accordo verbale ai tempi di Stefano Domenicali. Il campione del mondo in carica, così, coronerà il suo sogno da bambino di guidare una Rossa. Un desiderio che Vettel espresse a chiare lettere sei mesi fa, come riporta il magazine "Auto, Motor und Sport", quando si recò a Maranello per acquistare una Ferrari California e confidò a Montezemolo la voglia di essere un giorno al volante del Cavallino.


Non so se una clausola del genere sia vera. Se lo è mi chiedo una cosa. Sono un pilota e per un motivo qualsiasi voglio cambiare squadra. Con una clausola del genere mi basta far bene attenzione a non arrivare terzo (o secondo, o quarto, a seconda di cosa si è scritto nelle clausole) per potermi sganciare senza pagare pegno.
Alla faccia di qualsiasi telemetria che controlli la veridicità dei miei risultati.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da Baldi » 07/10/2014, 18:55

Può essere che questa clausola (ammesso che esista davvero) si sia originata su un rinnovo Vettel-Red Bull quando c'era già un forte interessamento della Ferrari per Vettel (e per Newey) qualche stagione fa.

A quel punto magari la Red Bull avrà allargato la borsa delle concessioni contrattuali pur di tenersi il pilota (e il progettista) garantendogli uno status di impegno tecnico e di risultati.



...una volta accadeva l'esatto contrario...
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10473
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da TANAO 73 » 07/10/2014, 19:02

Baldi ha scritto:Può essere che questa clausola (ammesso che esista davvero) si sia originata su un rinnovo Vettel-Red Bull quando c'era già un forte interessamento della Ferrari per Vettel (e per Newey) qualche stagione fa.

A quel punto magari la Red Bull avrà allargato la borsa delle concessioni contrattuali pur di tenersi il pilota (e il progettista) garantendogli uno status di impegno tecnico e di risultati.



...una volta accadeva l'esatto contrario...


Quindi spiegato il motivo per cui Vettel,fino all'annuncio del suo arrivo in Ferrari,sembrava un fermo.
Lo faceva di proposito per non rischiare di arrivare nelle posizioni di vertice in classifica.
Pu'sembrare una considerazione ironica,ma io ci potrei anche credere...

:roll: :roll: :roll: :roll: :roll:
"Se mi fanno paura i più di 1000 cavalli della mia auto? Per me non c'è abbastanza potenza fino a che le ruote non slittano a fine rettilineo."
(Mark Donohue)
Avatar utente
TANAO 73
GP2
GP2
 
Messaggi: 858
Iscritto il: 28/12/2013, 10:02
Località: Autodromo di Monza (MB)

da Rovert » 07/10/2014, 20:40

Mmm.. Proprio fermo non direi. Anche in Canada fece un garone salvo perdersi nel finale. Poi le strategie non lo hanno neanche favorito in un paio di occasioni (tra cui mi sembra Monza), o magari Ricciardo è stato più bravi nel gestire lunghi run.. Ma nelle ultime due gare è stato di un soffio davanti al compagno, segno secondo me che il lento apprendimento con i nuovi motori e la loro coppia, è finalmente arrivato a conclusione. Molto dopo Daniel, ma è arrivato.

Inviato dal mio DARKFULL
Avatar utente
Rovert
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1032
Iscritto il: 30/11/2010, 13:29

da Baldi » 07/10/2014, 20:55

Inoltre a inizio stagione è stato più colpito dalla inaffidabilità.

...sembrava in Mark Webber della situazione.
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10473
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Niki » 07/10/2014, 21:46

Se La clausola è vera mi vengono in mente tre scenari:

1 - ha fatto apposta ad andare come andava per non rischiare di arrivare terzo o perchè con la testa era già a Maranello

2 - è stato boicottato dalla RB perchè probabilmente tra di loro già sapevano che avrebbe cambiato casacca, anche se a questa ipotesi credo meno

3 - ha avuto la miriade di guasti che ha avuto proprio alla luce del fatto che avrebbe lasciato la scuderia a fine anno mentre Ricciardo sarebbe rimasto per cui aggiornamenti e maggior cura dell'auto venivano dati all'australiano

Bisogna vedere come andranno le ultime gare. Se il trend si invertirà, probabilmente una delle cause sopra, o forse qualche altra, era non troppo distante dalla realtà dei fatti.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da Aviatore » 09/10/2014, 8:06

sundance76 ha scritto:Certo che passare da Suzuka a Sochi da una domenica all'altra non mi sembra un calendario molto assennato...


Vado in Russia per lavoro una volta al mese e ti assicuro che la cosa meno assennata in assoluto è correre un GP ad Ottobre. Ero lì a metà maggio ed ho beccato una bufera di neve. Tipo ci svegliamo che ci sono 15 gradi la temperatura crolla quasi a 0 ed arriva la bufera.
;)
Avatar utente
Aviatore
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6434
Iscritto il: 23/09/2005, 23:00
Località: Ferrara (residenza) Vicenza (sede lavoro) Estero (trasferte)

Prossimo

Torna a 2014

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 2 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 2 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 107 registrato il 24/10/2018, 16:41
  • Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti