[15] GP Giappone - Suzuka

Forum dedicato alla stagione 2014

da Baldi » 01/10/2014, 7:40

La F1 torna su uno dei tracciati più belli in assoluto: SUZUKA.

Tornati praticamente a pari punti, Hamilton e Rosberg iniziano la stagione praticamente da qui, per la volata finale.

Alla fine i recenti guai di affidabilità patiti da Rosberg (la famosa "punizione"?) hanno rimesso entrambi i piloti in gioco e sullo storico circuito nipponico, sembrerà quasi di tornare agli epici duelli Senna-Prost...

A Suzuka potrebbe tornare competitiva la Williams, rispetto alla Ferrari. Anche tra questi due teams c'è lotta intensa ed apertissima.


La TV prevede le dirette a cura di Sky la mattina... la Rai manderà in onda l'enento in differita nel primo pomeriggio.




Di seguito inserisco il Comunicato stampa della Pirelli che porterà le mescole di gomme più dure, viste le caratteristiche (soprattutto) della famigerata curva 130R.

Quindi sarà anche importante riuscire ad utilizzare al meglio gli pneumatici nella prima sequeena di curve destra-sinistra dopo il traguardo, quando forse si saranno raffreddati dopo il rettifilo.




Anteprima Gran Premio del Giappone: Suzuka 2-5 ottobre 2014

A SUZUKA TORNANO I DUE PNEUMATICI PIÙ DURI DEL RANGE PIRELLI

IN CURVE COME LA 130R O LA SPOON SI SCARICANO I PIU’ ELEVATI CARICHI
DI ENERGIA LATERALE DELL’ANNO

BASSE TEMPERATURE E POSSIBILITA’ DI PIOGGIA SU UNA DELLE PISTE
PIU’ IMPEGNATIVE DEL CAMPIONATO


Milano, 29 settembre 2014 – La Formula Uno torna sull’epico circuito di Suzuka in Giappone dove, per far fronte agli elevati livelli di energia scaricati, scenderanno in pista le due mescole più dure della gamma Pirelli: il P Zero Orange hard e il P Zero White medium, la stessa combinazione vista l’ultima volta a Monza.

La superficie della pista di Suzuka è abbastanza abrasiva, per cui l’usura e il degrado potranno essere alti.
Al momento le previsioni suggeriscono temperature fresche, condizione non insolita per il Giappone in questo periodo dell’anno. Non di rado, in passato, ci sono state gare bagnate a Suzuka.

Paul Hembery, direttore Motorsport Pirelli: “Il Giappone è uno degli highlights del calendario, non solo per noi ma per tutta la Formula Uno. I tifosi sono meravigliosi, pieni di entusiasmo e competenza. Suzuka è un vero e proprio circuito per piloti: rappresenta una sfida considerevole per le gomme, con alcuni dei più elevati carichi di energia laterale dell’anno. Per questo, ci aspettiamo dai due ai tre pit stop e la gestione degli pneumatici costituirà una parte fondamentale della gara. Ovviamente, potremo dire qualcosa in più dopo le prove libere.
E’ una pista dove spesso sullo pneumatico si trovano ad agire diverse forze contemporaneamente e i cambiamenti di quest’anno, con una maggiore coppia e un ridotto carico aerodinamico delle vetture, richiedono un maggiore grip meccanico. Se uno pneumatico va bene a Suzuka, può funzionare bene quasi ovunque”.

Jean Alesi, consulente tecnico Pirelli: “Suzuka è un circuito meraviglioso per un pilota. E’ molto tecnico: direi che la 130R è una delle curve più impegnative di tutto l’anno, richiede il giusto set-up e una monoposto assolutamente piantata a terra. Anche le Esse dietro i box sono estremamente impegnative: se si commette un solo errore qui, interrompendo l’intera sequenza, si perde molto tempo. Ho corso molte volte a Suzuka con la pioggia: in queste situazioni, la visibilità è estremamente bassa. Si assiste, inoltre, ad una notevole evoluzione della pista nel corso del weekend. Anche la superficie è molto abrasiva e, all’inizio del weekend, “verde”; i piloti devono però prestare molta attenzione ai cambiamenti della pista e reagire ad essi”.

Il circuito dal punto di vista delle gomme:

Il circuito del Giappone è caratterizzato da elevati carichi di energia laterale, combinati con un basso impegno longitudinale. La curva 15, nota come 130R, viene presa a velocità superiori ai 300km/h. Questo pone un carico permanente sulle gomme, sottoponendole (insieme con il pilota) a massicce forze g. In particolare, è la gomma anteriore sinistra ad essere molto sollecitata a Suzuka.

Il P Zero White medium è uno pneumatico “low working range”, in grado di raggiungere prestazioni ottimali anche a basse temperature. Il P Zero Orange hard, invece, è uno pneumatico “high working range”, adatto a temperature più elevate.
Basse temperature sono attese per il Gran Premio del Giappone di quest’anno, con possibilità di pioggia.

L’asfalto di Suzuka è piuttosto abrasivo ma vi è un elevato grado di evoluzione pista. Scegliere il giusto set-up è essenziale per poter mantenere la traiettoria ottimale.
Potrebbero esserci fenomeni di graining: soprattutto nelle prime fasi del fine settimana quando la pista è “verde”.

La strategia vincente lo scorso anno è stata di due soste: la Red Bull di Sebastian Vettel si fermò al 14° e al 37° giro. Il tedesco iniziò con le medium e completò i suoi ultimi due stint con le gomme dure.
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10516
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Tangorfopper » 01/10/2014, 11:33

Intanto la Honda diffonde la prima immagine della sua PU: http://www.autosport.com/news/report.php/id/116104

Immagine
Avatar utente
Tangorfopper
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1309
Iscritto il: 09/02/2010, 14:53

da Pennywise » 02/10/2014, 16:05

Magari Honda potrebbe annunciare l'ingaggio di Nando :mrgreen: :text-lol:
Avatar utente
Pennywise
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7078
Iscritto il: 26/07/2010, 16:01
Località: Al Mare

da TANAO 73 » 02/10/2014, 18:48

Pennywise ha scritto:Magari Honda potrebbe annunciare l'ingaggio di Nando :mrgreen: :text-lol:


Se lo dice Turrini e'piu'che un pettegolezzo

Immagine

:greetings-wavegreen: :greetings-wavegreen: :greetings-wavegreen: :greetings-wavegreen: :greetings-wavegreen: :greetings-wavegreen: :greetings-wavegreen: :greetings-wavegreen: :greetings-wavegreen: :greetings-wavegreen: :greetings-wavegreen: :greetings-wavegreen: :greetings-wavegreen: :greetings-wavegreen: :greetings-wavegreen: :greetings-wavegreen: :greetings-wavegreen:
"Se mi fanno paura i più di 1000 cavalli della mia auto? Per me non c'è abbastanza potenza fino a che le ruote non slittano a fine rettilineo."
(Mark Donohue)
Avatar utente
TANAO 73
GP2
GP2
 
Messaggi: 858
Iscritto il: 28/12/2013, 10:02
Località: Autodromo di Monza (MB)

da groovestar » 03/10/2014, 8:15

Se Nando se ne va e arriva Bianchi, prevedo annate peggiori del ventennio non iridato
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7570
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Niki » 03/10/2014, 8:48

Sarebbe l'epilogo perfetto per la fine della Ferrari.
:clap:
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da Tangorfopper » 03/10/2014, 9:05

Avatar utente
Tangorfopper
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1309
Iscritto il: 09/02/2010, 14:53

da Aviatore » 03/10/2014, 12:04

groovestar ha scritto:Se Nando se ne va e arriva Bianchi, prevedo annate peggiori del ventennio non iridato


C'è tutto il web rosso che teme un altro periodo fotocopia di quello del dopo Prost.
Io non amo certo i torinesi ma vivaddio c'era bisogno di Marchionne per dire ad Alonso "o stai "cagato" fuori dall'abitacolo o quella è la porta"?
Quello dopo aver avuto lo ius primae noctis e tutto il resto era lì che rognava perché non gli prendevano Symonds etc
Perderlo come Pilota sarà appunto una perdita ma volesse Iddio che si ricomincia a stare un po' più sereni.
O no?
Ciao
Avatar utente
Aviatore
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6434
Iscritto il: 23/09/2005, 23:00
Località: Ferrara (residenza) Vicenza (sede lavoro) Estero (trasferte)

da Tangorfopper » 03/10/2014, 12:09

Comunque bisogna decidersi, perdere Alonso vuol dire:

1) togliersi dai piedi un mercenario egoista che non fa squadra (BENE!)
2) oppure perdere l'ultimo barlume di speranza per il Cavallino (MALE!)

Decidiamoci. ;)
Avatar utente
Tangorfopper
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1309
Iscritto il: 09/02/2010, 14:53

da groovestar » 03/10/2014, 12:38

Come pilota non si discute, ma è un professionista ed è giusto che faccia le sue valutazioni.
Tuttavia se se ne va, va sostituito con un pilota che valga qualcosa, non con una eterna promessa che come miglior risultato ha un ottavo posto. Un po' come sostituire Senna con Brundle...non proprio la stessa cosa.

Trovo tuttavia curioso che improvvisamente Raikkonen abbia trovato un feeling con la vettura e, nelle ultime 3 gare, abbia avvicinato la prestazione di Alonso.

Secondo me in Ferrari nessuno sa cosa sta facendo....

Dalla mia dico che Alonso può partire, ma non certo per cambiarlo con il primo che capita. E Bianchi non è una opzione per qualsivoglia top team
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7570
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Aviatore » 03/10/2014, 12:47

groovestar ha scritto:Come pilota non si discute, ma è un professionista ed è giusto che faccia le sue valutazioni.
Tuttavia se se ne va, va sostituito con un pilota che valga qualcosa, non con una eterna promessa che come miglior risultato ha un ottavo posto. Un po' come sostituire Senna con Brundle...non proprio la stessa cosa.

Trovo tuttavia curioso che improvvisamente Raikkonen abbia trovato un feeling con la vettura e, nelle ultime 3 gare, abbia avvicinato la prestazione di Alonso.

Secondo me in Ferrari nessuno sa cosa sta facendo....

Dalla mia dico che Alonso può partire, ma non certo per cambiarlo con il primo che capita. E Bianchi non è una opzione per qualsivoglia top team


Dovessi scommettere 1€:
*nel futuro di Seb c'è la Ferrari;
*nel 2015 in SF sgrossano quello che sarà il suo compagno di squadra nel 2016;
*volata a 3 tra Bianchì/Hulk/Gros

Ciao
Avatar utente
Aviatore
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6434
Iscritto il: 23/09/2005, 23:00
Località: Ferrara (residenza) Vicenza (sede lavoro) Estero (trasferte)

da TANAO 73 » 03/10/2014, 15:36

Immagine
"Se mi fanno paura i più di 1000 cavalli della mia auto? Per me non c'è abbastanza potenza fino a che le ruote non slittano a fine rettilineo."
(Mark Donohue)
Avatar utente
TANAO 73
GP2
GP2
 
Messaggi: 858
Iscritto il: 28/12/2013, 10:02
Località: Autodromo di Monza (MB)

da TANAO 73 » 03/10/2014, 15:55

Dato quasi per certo l'arrivo di Vettel al posto di Fernando.
La comunicazione potrebbe essere data Domenica dopo la gara.

Molto probabilmente Alonso finira'alla Mclaren (con Magnussen) che gli offre un contratto da 35 milioni di euro.

Kyviat dovrebbe sostituire il tedesco alla Red Bull nel 2015

:greetings-wavegreen: :greetings-wavegreen: :greetings-wavegreen: :greetings-wavegreen: :greetings-wavegreen: :greetings-wavegreen:
"Se mi fanno paura i più di 1000 cavalli della mia auto? Per me non c'è abbastanza potenza fino a che le ruote non slittano a fine rettilineo."
(Mark Donohue)
Avatar utente
TANAO 73
GP2
GP2
 
Messaggi: 858
Iscritto il: 28/12/2013, 10:02
Località: Autodromo di Monza (MB)

da Niki » 03/10/2014, 16:17

Non portate sfiga che a forza di grattarmi divento finocchio
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da TANAO 73 » 03/10/2014, 16:35

Niki ha scritto:Non portate sfiga che a forza di grattarmi divento finocchio


Il prossimo anno dovrai sventolare la bandiera italiana....

:) :) :) :) :)
"Se mi fanno paura i più di 1000 cavalli della mia auto? Per me non c'è abbastanza potenza fino a che le ruote non slittano a fine rettilineo."
(Mark Donohue)
Avatar utente
TANAO 73
GP2
GP2
 
Messaggi: 858
Iscritto il: 28/12/2013, 10:02
Località: Autodromo di Monza (MB)

Prossimo

Torna a 2014

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 142 registrato il 22/08/2019, 13:04
  • Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite