[13] GP Corea - Mopko

Forum dedicato alla stagione 2013

da Greyeyes 1989 » 07/10/2013, 10:33

A vedere come saltavano le gomme e i trucioli di gomma ieri credo che tra Bibendum e ponte di pietra se la stiano ridendo della grossa non cos'ì tanto al Pirellone  :001_tt2:
" Se vuoi evitare di avere incidenti basta che vai più veloce degli altri " Nonno dixit
Avatar utente
Greyeyes 1989
GP2
GP2
 
Messaggi: 961
Iscritto il: 13/03/2009, 15:33
Località: Torino

da Powerslide » 07/10/2013, 10:43

Una cosa è certa: i marbles, oltre a sporcare le gomme di chi sceglie una diversa traiettoria, oltre ad intasare fessure, prese d'aria e quant'altro, non dovrebbero esistere perchè fanno schifo!!!   :cursing: :cursing: :cursing:
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6396
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da Greyeyes 1989 » 07/10/2013, 10:51

ma poi io non capisco va bene nelle curve per effetto della forza centrifuga ma ieri pure i rettifili ne erano pieni  :confused1: corrono veramente con delle gomme di pane grattugiato..... e poi la dobbiamo finire con questa storia del regime di rotazione bloccato.... Se ieri si fosse potuto usare l'OV ieri avremmo visto molti più sorpassi
" Se vuoi evitare di avere incidenti basta che vai più veloce degli altri " Nonno dixit
Avatar utente
Greyeyes 1989
GP2
GP2
 
Messaggi: 961
Iscritto il: 13/03/2009, 15:33
Località: Torino

da bschenker » 07/10/2013, 12:31

[quote="Powerslide"]
Una cosa è certa: i marbles, oltre a sporcare le gomme di chi sceglie una diversa traiettoria, oltre ad intasare fessure, prese d'aria e quant'altro, non dovrebbero esistere perchè fanno schifo!!!   :cursing: :cursing: :cursing:
[/quote]

Sarei d'accordo!

Pero esistevano gia negli anni 60 -70, forse meno, pero non e detto se una gomma di oggi dovrebbe durare tutta la corsa che non ci sarebbeno meno.

Se una gomma e morto dopo mal apena 50km per logica a qualche parte deve andare a finire.

.
Avatar utente
bschenker
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2033
Iscritto il: 06/11/2008, 22:11
Località: Lugano

da jerry64 » 07/10/2013, 12:53

A mio parere nella gara di ieri - spettacolo e suspence ( ? ) a parte - sono successe almeno 3 cose inquietanti (per di piu' molto ravvicinate tra loro) che devono far riflettere "qualcuno":

1) l'ingresso di un mezzo non autorizzato (o autorizzato da chi ??) in pista, anche se e' possibile che la dicitura "SC" sia comparsa in ritardo nella grafica TV, quando la decisione era gia' stata comunque presa dalla direzione gara.

2) L'esplosione della gomma di Perez, che riporta alla mente i fantasmi, i sospetti e le polemiche di Silverstone.  Alonso non appare cosi' sopra le righe per le dichiarazioni di sabato, allora, visto quello che e' succcesso..

3) L'incendio della macchina di Webber, che e' stato inatteso, violento e gestito pure male dai soccorsi.  Dunque su queste vetture supertecnologiche ci sono parti (KERS ?  Batterie ?) che se colpite da un'altra vettura in modo anche non forte, ma preciso, possono prendere fuoco in questo modo ?  E cosa sarebbe potuto accadere se a seguito dell'urto la macchina di Webber fosse stata incastrata in qualche barriera o in una zona decisamente piu' pericolosa ?  E' stato l'urto a causare l'incendio, o le successive sgassate di Webber per cercare di rientrare in pista con la vettura danneggiata ?

Non esiste qualcosa di analogo al crash test frontale che possa certificare la "sicurezza" dell'auto con questo tipo di urti ?  Ipotizzo che allora la Red Bull - per quanto sofisticata e costruita bene - si dimostrerebbe carente in un test del genere...  :glare:
Ultima modifica di jerry64 il 07/10/2013, 12:56, modificato 1 volta in totale.
Immagine
"Se vuoi battere Michael Schumacher, non devi correre con la sua stessa macchina."   (K.Raikkonen, before 2007)
Avatar utente
jerry64
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1491
Iscritto il: 26/08/2008, 12:37

da echoes » 07/10/2013, 13:03

[quote="jerry64"]
A mio parere nella gara di ieri - spettacolo e suspence ( ? ) a parte - sono successe almeno 3 cose inquietanti (per di piu' molto ravvicinate tra loro) che devono far riflettere "qualcuno":

(cut)

3) L'incendio della macchina di Webber, che e' stato inatteso, violento e gestito pure male dai soccorsi.  Dunque su queste vetture supertecnologiche ci sono parti (KERS ?  Batterie ?) che se colpite da un'altra vettura in modo anche non forte, ma preciso, possono prendere fuoco in questo modo ?  E cosa sarebbe potuto accadere se a seguito dell'urto la macchina di Webber fosse stata incastrata in qualche barriera o in una zona decisamente piu' pericolosa ?  E' stato l'urto a causare l'incendio, o le successive sgassate di Webber per cercare di rientrare in pista con la vettura danneggiata ?

Non esiste qualcosa di analogo al crash test frontale che possa certificare la "sicurezza" dell'auto con questo tipo di urti ?  Ipotizzo che allora la Red Bull - per quanto sofisticata e costruita bene - si dimostrerebbe carente in un test del genere...  :glare:
[/quote]

Se il giurassico radiatore dell'olio venisse colpito in un normalissimo urto, si avrebbero le conseguenze di ieri...olio sugli scarichi/parti calde del motore e fiamme a gogo...

Piuttosto i soccorsi c'hanno messo un sacco ad arrivare: 25 anni fa ad imola i leoni della CEA facevano molto ma molto meglio arrivando addosso a Berger in poco piu di una decina di secondi (se non ricordo male).
"E' l'eterno e sempre presente pericolo della morte a rendere sublimi le corse automobilistiche" (S. Moss)
Avatar utente
echoes
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2025
Iscritto il: 08/06/2005, 23:00
Località: Bologna

da Powerslide » 07/10/2013, 13:44

L'osservazione di echoes è più che pertinente.

Vale però la pena di meditare su un paio di cose:

1) i soccorsi a Berger non aspettarono certo l'ingresso della SC (come oggi è di prassi)  :thumbdown:

2) anche in quell'occasione il luogo dell'intervento fu raggiunto con l'ingresso di un mezzo e occorrerebbe chiedersi se è più pericoloso percorrere un rettilineo o la striscia di fuga del Tamburello  :scared:

Eppure quell'intervento fu giustamente applaudito mentre la Jeep in Corea ha destato grande sconcerto e preoccupazione.

Come siamo cambiati in 25 anni e come sono cambiate le corse  :'(
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6396
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da Baldi » 07/10/2013, 14:34

[quote="Greyeyes 1989"]
ma poi io non capisco va bene nelle curve per effetto della forza centrifuga ma ieri pure i rettifili ne erano pieni  :confused1: corrono veramente con delle gomme di pane grattugiato..... e poi la dobbiamo finire con questa storia del regime di rotazione bloccato.... Se ieri si fosse potuto usare l'OV ieri avremmo visto molti più sorpassi
[/quote]

Penso che i pezzi di gomma ai lati dei rettilinei siano semplicemente i pezzi di gomma che stanno per staccarsi, o i marbles attaccati alle gomme che prima o poi si staccano dagli pneumatici per in semplice effetto dell'effetto centrifuga della rotazione.
Si staccano e pian piano si accumulano fuori traiettoria...
Immagine
C'è un'unica differenza tra me e un pazzo: io non sono pazzo. (Salvador Dalì)
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10516
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da felixf1 » 07/10/2013, 14:43

Condivido quello che ha scritto Powerslide, aggiungendo che:
1. A Imola '89 il rischio era da correre, perché si doveva spegnere un incendio CON IL PILOTA DENTRO, mentre a Yeongam, per quanto mi riguarda, si poteva lasciare arrostire la Red Bull ancora un po' e attendere la neutralizzazione.
2. La jeep è stata costretta a percorrere TUTTO il rettilineo per giungere al luogo di intervento e ciò dimostra l'assenza della corsia di servizio a lato della pista e/o la mancanza di ingressi in pista più ravvicinati e questo a mio avviso è molto grave in un circuito costruito ex-novo da non più di 5 anni. Il rischio che potesse esserci un impatto di una F1 con la jeep secondo me è stato relativamente basso, ma se si fosse verificato sarebbe stato di una gravità estrema... Per chi, come me, è abituato ad incrociare le probabilità di un evento con la gravità delle conseguenze, si è trattato di un rischio estremamente grave ed inutile.
Alonso se ne è andato. Ora possiamo rinascere!
Avatar utente
felixf1
Go-Kart
Go-Kart
 
Messaggi: 116
Iscritto il: 30/06/2005, 23:00

da Baldi » 07/10/2013, 15:08

Quello strano mezzo in pista alla fin fine era segnalato, durante la cronaca si parlava di bandiere bianche e altre segnalazioni di "un mezzo che procede lentamente in pista".
In passato era valevole per ambulanze, mezzi di commissari e soccorsi, auto dei pompieri ecc...
Tutt'ora è contemplato dalle procedure.

Credo anche che sia stato tutto segnalato per tempo ai teams e ai piloti, tanto che, mi pare, già le monoposto procedevano a velocità ridotta.

Non mi soprende quindi la sua presenza. Nè mi fa gridare allo scandalo più di tanto.
Mi sorprende il fatto che semmai è uscita anche con troppa calma, se davvero il suo intervento era potenzialmente importante.



Aggiungo che più che stigmatizare questo mezzo, sarebbe da farlo nei confronti della SC che si è trovata in fondo al gruppo, quando, nel momento in cui la Direzione di Gara prendeva la decisione di far uscire il mezzo dei vigili del fuoco, avrebbe dovuto uscire immdiatamente per trovarsi davanti al pilota in testa e subito dietro questo mezzo aggiuntivo.

L giustificazione aventuale in merito al fatto che la SC era stata utilizzata poco prima non è una scusa valida: Nel caso, ci dovrebbero essere almeno due SC!
Immagine
C'è un'unica differenza tra me e un pazzo: io non sono pazzo. (Salvador Dalì)
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10516
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Uitko » 07/10/2013, 15:18

Una cosa è certa, prima di andare a correre in paesi sottosviluppati (dal punto di vista motoristico), bisognerebbe testare per bene i marshall a bordo pista, con corsi severi sia sull'uso delle bandiere che sul recupero delle auto danneggiate... dio non voglia che ci siano necessità di sanitari in quelle zone.  :(
Immagine
"Quando voglio andare più veloce non c'è bisogno che spinga. Basta che mi concentri un pò." (Jim Clark)
Avatar utente
Uitko
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 5045
Iscritto il: 15/12/2003, 0:00
Località: Zena

da gilles67 » 07/10/2013, 15:31

Peccato per il GP Corea, il circuito non è poi male, peccato manchi tutto il resto, soldi per Ecclestone, appeal-glamour, e non meno importanti anzi in primis manca tutta la struttura di addetti  preparati professionalmente e comunque presenti in quantità insufficiente, come il caso Webber ha dimostrato.....senza contare che i telecronisti  durante il primo gp a Yeongiam dicevano"attorno a questa curva sorgerà un grattacielo di tot piani, attorno a quest'altra un casinò, un centro congressi qui, un giardino botanico là....e tutto sarà fatto entro un paio d'anni...."invece a tutt'oggi attorno al circuito si vedono solo lande desolate...a quanto mi risulta il "giardino boTTanico" però c'era già, dentro e fuori l'unico complesso alberghiero che ospita a qualche km di distanza l'intero circus, e questo già dalla prima edizione......chissà che qualche addetto ai lavori non rimpianga la "dipartita" di suddetto appuntamento.... :asd: :asd: :asd: :asd:
on the fastlane
Avatar utente
gilles67
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 330
Iscritto il: 28/01/2006, 0:00
Località: ventimiglia

da Die Mensch-Maschine » 07/10/2013, 16:08

Addirittura nel 2011 girava voce che alcuni cronisti, arrivati nel paddock al giovedì, avessero trovato in terra sotto al podio i tappi delle bottiglie di champagne stappate l'anno prima. Io sinceramente non ci credo, però la cosa non mi stupirebbe.
Per tornare al caso dell'incidente di Webber: un altro particolare che ho trovato quantomeno curioso, è stata la tranquillità con cui il pilota è sceso e si è allontanato dalla vettura.
Ultima modifica di Die Mensch-Maschine il 07/10/2013, 18:33, modificato 1 volta in totale.
Fine esteta und kampionen di raffinatezzen.
Avatar utente
Die Mensch-Maschine
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2627
Iscritto il: 17/09/2007, 23:00
Località: Avia Pervia

da Powerslide » 07/10/2013, 17:08

[quote="Die Mensch-Maschine"]
Per tornare al caso dell'incidente di Webber: un altro particolare che ho trovato quantomeno curioso, è stata la tranquillità con cui il pilota è sceso e si è allontanato dalla vettura.
[/quote]

Per uno che è decollato un paio di volte, facendo evoluzioni degne di una pattuglia acrobatica, cosa vuoi che sia un po' di caldo alle chiappe  :D :thumbup:
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6396
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da Uitko » 07/10/2013, 17:48

Le fiamme erano talmente sul retro che forse non si era neanche accorto che stesse andando a fuoco  :bored:
Immagine
"Quando voglio andare più veloce non c'è bisogno che spinga. Basta che mi concentri un pò." (Jim Clark)
Avatar utente
Uitko
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 5045
Iscritto il: 15/12/2003, 0:00
Località: Zena

PrecedenteProssimo

Torna a 2013

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 142 registrato il 22/08/2019, 13:04
  • Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite