Cambi Gomme

Discussioni inerenti la stagione di F1 2012

da Baldi » 19/12/2012, 17:41

In effetti un GP senza soste sarebbe impossibile, con le gomme che ci sono e che tutto sommato voglioni i team stessi.

Altrimenti potrebbero benissimo dire a Pirelli: Fai 5 diversi tipi di gomme; dal tipo che permetterebbe (in certe condizioni) di fare tutto il GP, una che potrebbe farne mezza, una solo un terzo, una solo un quarto, una solo un quinto (o da qualifica altrimenti detta).

Poi, ogni team potrà far in modo da far lavorare le gomme al meglio nell'ambito dell'equazione velocità/tenuta e buonanotte al secchio.

Sicuro: Non andrebbero bene lo stesso!  :asd:
Immagine
C'è un'unica differenza tra me e un pazzo: io non sono pazzo. (Salvador Dalì)
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10473
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Niki » 19/12/2012, 19:59

Io sarei d'accordo con la formula spettacolo, termini con i quali bisognerebbe definire la (ex) formula 1, ad una sola unica condizione: togliere il titolo campionato mondiale piloti e sostituirlo con campionato mondiale squadre, visto che ormai il pilota è una marionetta in mano ad ingegneri, gommaioli, tecnici, ecc. ecc.
Due o tre possono fare la differenza con il resto dei partenti, ma sempre telecomandati restano.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da Baldi » 20/12/2012, 22:45

[quote="Niki"]
Io sarei d'accordo con la formula spettacolo, termini con i quali bisognerebbe definire la (ex) formula 1, ad una sola unica condizione: togliere il titolo campionato mondiale piloti e sostituirlo con campionato mondiale squadre, visto che ormai il pilota è una marionetta in mano ad ingegneri, gommaioli, tecnici, ecc. ecc.
Due o tre possono fare la differenza con il resto dei partenti, ma sempre telecomandati restano.
[/quote]

In effetti un vero buon pilota si nota ancora (facendo la tara dei soliti luoghi comuni che spesso si "attaccano" ad un pilota sin dall'inizio della carriera).
E un Campione si nota eccome, perchè dimostra ripetutamente quanto può fare la differenza.

Ma per il resto hai ragione. Più di tanto non può fare se la monoposto o il team sono inadeguati.



Lo stesso Vettel, quest'anno di errori mi pare ne abbia fatti ben pochi, salvo avere difficoltà a inizio stagione a causa di una Red Bull molto recalcitrante.
E ha patito dei guai tecnici, che avrebbero potuto benissimo impedirgli di conquistare il Mondiale.
Ma di certo, ragionando in un Mondiale Piloti... non erano certo colpa sua!

Alonso ha dimostrato di valere non poco. Fermato da una monoposto spesso inferiore e qualche incidente di troppo (escludendo Suzuka che è stata colpa sua).
In ogni caso ha pagato l'inadeguatezza del team e del progetto.

Che dire di Hamilton... che forse (insieme a Button) è sembrato quello che ha pagato di più un mezzo inaffidabile e un team che di "paciughi" ne ha fatti molti.
Colpa sua?
Immagine
C'è un'unica differenza tra me e un pazzo: io non sono pazzo. (Salvador Dalì)
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10473
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Powerslide » 20/12/2012, 23:29

[quote="Baldi"]
Alonso ha dimostrato di valere non poco. Fermato da una monoposto spesso inferiore e qualche incidente di troppo (escludendo Suzuka che è stata colpa sua).
In ogni caso ha pagato l'inadeguatezza del team e del progetto.
[/quote]

Tralasciamo l'inadeguetezza del progetto, perchè almeno altri 16 piloti avrebbero desiderato avere una Rossa al posto della loro, ma che sigifica inadeguateza del team?
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6350
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da Prinz4L » 21/12/2012, 0:02

Mah.
:001_unsure:
Sbaglierò, ma secondo me la gestione del degrado delle gomme deve far parte del bagaglio tecnico di ogni pilota e la fantasia di giocarsi il Jolly tentando l'impossibile (cioè classificarsi in buona posizione grazie a una strategia senza cambi gomme) non dovrebbe essere negata ai team minori.
Amo pensare che la Ferrari può costruire piloti quanto macchine. Alcuni dicono che Gilles Villeneuve sia pazzo. Ma io dico: lasciate che provi.
Avatar utente
Prinz4L
Formula 3000
Formula 3000
 
Messaggi: 721
Iscritto il: 25/03/2009, 22:51
Località: Vicenza

da Baldi » 21/12/2012, 0:29

[quote="Powerslide"]
[quote="Baldi"]
Alonso ha dimostrato di valere non poco. Fermato da una monoposto spesso inferiore e qualche incidente di troppo (escludendo Suzuka che è stata colpa sua).
In ogni caso ha pagato l'inadeguatezza del team e del progetto.
[/quote]

Tralasciamo l'inadeguetezza del progetto, perchè almeno altri 16 piloti avrebbero desiderato avere una Rossa al posto della loro, ma che sigifica inadeguateza del team?

[/quote]

Del team per quanto concerne la progettualità.

No. Non volevo imputare nulla al "muretto" che direi sia stato praticamente "esemplare".
Immagine
C'è un'unica differenza tra me e un pazzo: io non sono pazzo. (Salvador Dalì)
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10473
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Baldi » 21/12/2012, 0:34

[quote="Prinz4L"]
Mah.
:001_unsure:
Sbaglierò, ma secondo me la gestione del degrado delle gomme deve far parte del bagaglio tecnico di ogni pilota e la fantasia di giocarsi il Jolly tentando l'impossibile (cioè classificarsi in buona posizione grazie a una strategia senza cambi gomme) non dovrebbe essere negata ai team minori.


[/quote]

Questo poteva succedere in tempi più "empirici". Quando il controllo di ogni variabile era più complicato da valutare.

Credo che oramai i team (soprattutto i top team) abbiano la possibilità di vagliare ogni possibile scenario e strategia.
Scegliendo la più redditizia.

A questo punto il risultato a sorpresa dipende, percentualmente parlando, da eventi fortuiti e occasionali e per chi ha fatto una scelta controcorrente giocando sulla "fortuna".
Immagine
C'è un'unica differenza tra me e un pazzo: io non sono pazzo. (Salvador Dalì)
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10473
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Prinz4L » 21/12/2012, 10:06

Ecco, appunto.  >:(

Tutto così sterile e uniformato: a questo punto tanto vale ricevere per e-mail la simulazione dell'intero GP per la Playstation invece della "diretta", che come appassionati ci ostiniamo a seguire anche per lo spettacolo...

Però considero che è sempre possibile una spruzzata di pioggia, una safety-car di troppo... alla faccia dei simulatori e delle strategie  8)

Grazie a te, Dea Bendata.
Amo pensare che la Ferrari può costruire piloti quanto macchine. Alcuni dicono che Gilles Villeneuve sia pazzo. Ma io dico: lasciate che provi.
Avatar utente
Prinz4L
Formula 3000
Formula 3000
 
Messaggi: 721
Iscritto il: 25/03/2009, 22:51
Località: Vicenza

da Baldi » 22/12/2012, 9:30

Sterile e uniformato di certo, ma con ogni probabilità molto meno di quel che sembra visto da fuori.

Si analizza tutto, si calcola tutto, si va a ragionare su guadagni infinitesimali e le differenze prestazionali sono molto piccole rispetto ad una volta.
Tutto molto asettico e, si potrebbe dire, chiuso e sigillato all'interno di camere sterili e asettiche degli ingegneri.

Non non notiamo quasi la differenza, ma sbagliare qualcosa e perdere pochi decimi si rivela apocalitticamente determinante per sancire grande vittoria o tremenda sconfitta.

Poi ci lamentiamo (io per primo) che spesso i telecronisti sciorinano i tempi come in un rosario, dimenticandosi di guardare fuori dalla finestra. Basterebbe che si mettessero a guardare la pista sul serio più di quanto facesero adesso....



E' il pegno della tecnologia e del tecnicismo.

Abolissimo questo avremo spettacolo di "Antico Stile".
Abolissimo questo... non avremo una categoria Top dell'automobilismo.
Immagine
C'è un'unica differenza tra me e un pazzo: io non sono pazzo. (Salvador Dalì)
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10473
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Rovert » 03/01/2013, 13:23

[quote="Baldi"]
Io personalmente non sono così "talebano".

Il pit stop lo posso accettare.

Io ricordo sempre: A inizio anni novanta non c'erano pit stop ma spesso si avevano stucchevoli trenini senza costrutto e senza sorpassi. Attenti a quel che chiedete....  ;)
[/quote]

anche io mi ricordo quanto fossero pallosi gli anni 90... mi ricordo anche di quando Piquet padre decise di non cambiare gomme mentre Mansell lo fece andando a vincere il gp (di gran bretagna del 86??) salvo poi perdere il mondiale per non avere cambiato gomme...
vuoi che il progresso tecnico dellla Honda fu paragonabile a quello della MBenz degli anni 50, tale da monopolizzare i podi per 5 anni... anche lì dare piena libertà ai progettisti non è che dia garanzie di spettacolo, tutt'altro...

con quanto detto da Niki invece sono solo parzialmente d'accordo:

[quote="Niki"]
Io sarei d'accordo con la formula spettacolo, termini con i quali bisognerebbe definire la (ex) formula 1, ad una sola unica condizione: togliere il titolo campionato mondiale piloti e sostituirlo con campionato mondiale squadre, visto che ormai il pilota è una marionetta in mano ad ingegneri, gommaioli, tecnici, ecc. ecc.
Due o tre possono fare la differenza con il resto dei partenti, ma sempre telecomandati restano.
[/quote]

è vero che sono finiti i tempi in cui i piloti guidavano la macchina col fondoschiena,
ma i più forti vanno sempre più forte dei compagni... e i team migliori chiamano i piloti più forti come i fiori chiamano le api (scusate il paragone osceno :blushing:); insomma meritano le macchine migliori. secondo me se fossimo in regime di auto unica oltre che gomme e motore, i seguenti tre sarebbero sempre davanti a tutti.

Vettel per esempio, ha meritato il mondiale pienamente: basta vedere il sorpasso che ha fatto a Spa proprio contro il suo compagno (ma anche contro Massa), da lì si vedeva tutta la cattiveria agonistica del ragazzo, la sua voglia di vincere tutt'altro che appagata. quando deve risalire dalle retrovie, ci riesce sempre più rapidamente di Webber. solo Senna poteva fargli perdere il mondiale...
di Alonso avete detto tanto e non voglio aggiungere altro.
Hamilton sostanzialmente ha perso la possibilità di lottare per il mondiale a causa della fragilità della macchina (almeno in 3 occasioni era primo al momento del ritiro), ma quest'anno ha sostanzialmente vinto la "bella" contro il suo compagno di squadra, veloce, concreto e tranne un'unica occasione (Valencia) dove non ha saputo accontentarsi come invece Vettel è in grado di capire ( e fare) è sostanzialmente esente da colpe gravi.
Avatar utente
Rovert
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1032
Iscritto il: 30/11/2010, 13:29

Precedente

Torna a 2012

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 2 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 2 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 107 registrato il 24/10/2018, 16:41
  • Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti