Lotus E20

Discussioni inerenti la stagione di F1 2012

da Jackie_83 » 08/11/2012, 18:56

[quote="l'Aviatore"]
[quote="Greyeyes 1989"]
Io credo che la Lotus vada bene sulle piste dove l'asfalto è un biliardo e che soffra i circuiti dove c'è da saltellare sui cordoli o dove la sede stradale non è il top, la vedo un pò in soifferenza in Brasile a questo proposito; ad austin partono tutti alla pari non avendo riferimenti anche se avendoci corso in F1 2012 per PS3 e avendo visto la conformazione della pista credo che sarà un affare per la Reddebulle con forse Hamilton a fare da rompipalle, un solo rettilineo (seppur lunghissimo) non può fare la differenza vista la miriade di curve da pelo che ci sono; e, purtroppo per la ferrari e la Lotus non mancano le curve Stop/Go da 90° detto ciò oggi ho fatto una statua a Kimi per quanto detto sulla Ferrari  :thumbup:
[/quote]

Mi dicono dalla regìa che Austin e l'India siano lì come tipo di tracciato quindi condivido appieno la tua analisi.
P.S.
oggi l'Alcolico Biondo ci ha fatto sognare entrambi
:thumbup:
[/quote]

Allora poteva starsene in McLaren invece di venire in Ferrari...bastava dicesse NO quando l'hanno contattato
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7099
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da Baldi » 08/11/2012, 19:11

[quote="Jackie_83"]
[quote="l'Aviatore"]
[quote="Greyeyes 1989"]
Io credo che la Lotus vada bene sulle piste dove l'asfalto è un biliardo e che soffra i circuiti dove c'è da saltellare sui cordoli o dove la sede stradale non è il top, la vedo un pò in soifferenza in Brasile a questo proposito; ad austin partono tutti alla pari non avendo riferimenti anche se avendoci corso in F1 2012 per PS3 e avendo visto la conformazione della pista credo che sarà un affare per la Reddebulle con forse Hamilton a fare da rompipalle, un solo rettilineo (seppur lunghissimo) non può fare la differenza vista la miriade di curve da pelo che ci sono; e, purtroppo per la ferrari e la Lotus non mancano le curve Stop/Go da 90° detto ciò oggi ho fatto una statua a Kimi per quanto detto sulla Ferrari  :thumbup:
[/quote]

Mi dicono dalla regìa che Austin e l'India siano lì come tipo di tracciato quindi condivido appieno la tua analisi.
P.S.
oggi l'Alcolico Biondo ci ha fatto sognare entrambi
:thumbup:
[/quote]

Allora poteva starsene in McLaren invece di venire in Ferrari...bastava dicesse NO quando l'hanno contattato
[/quote]

forse all'epoca non aveva la sfera di cristallo.
Immagine
C'è un'unica differenza tra me e un pazzo: io non sono pazzo. (Salvador Dalì)
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10469
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Jackie_83 » 08/11/2012, 19:27

Se ti chiamano a sostituire Schumacher in quello che è stato per 10 anni il suo regno personale (oltre a essere tradizionalmente il sedile più scottante e in vista del circus) penso che qualche domanda sul posto dove stai andando a cacciarti te la poni...
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7099
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da jerry64 » 08/11/2012, 21:14

[quote="Jackie_83"]
Se ti chiamano a sostituire Schumacher in quello che è stato per 10 anni il suo regno personale (oltre a essere tradizionalmente il sedile più scottante e in vista del circus) penso che qualche domanda sul posto dove stai andando a cacciarti te la poni...
[/quote]

Kimi e' entrato in ferrari quando comandava todt e ne e' uscito quando comandava
Domenicali: forse qualche cambiamento di clima e soprattutto di stile l'ha sperimentato sulla propria
pelle senza che lo potesse immaginare quando firmo' per la rossa.
Immagine
"Se vuoi battere Michael Schumacher, non devi correre con la sua stessa macchina."   (K.Raikkonen, before 2007)
Avatar utente
jerry64
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1491
Iscritto il: 26/08/2008, 12:37

da groovestar » 08/11/2012, 21:29

Kimi dal mio punto di vista non ha scusanti.
Se hai la vettura più performante del lotto, sei il migliore del mondo, il più pagato pilota in attività, se vuoi mantenere il tuo status di campione, devi performare in modo equivalente e non farti sopravanzare dal tuo compagno di box meno dotato.

Gli voglio bene e lo ammiro ancora pazzamente per il suo carattere schietto, anche quando sputa nel piatto che gli ha dato il titolo, ma quel 2008 non posso perdonarglielo.
Quale che sia la scusa (perchè di scusa si tratta, dalla sospensione al divorzio con la moglie), se pretendi di essere ritenuto un top driver, devi comportarti da top driver (per intenderci Senna, Schumacher, Hakkinen, Alonso, Prost, Lauda e Stewart), ovvero un impegno al 100% e a tutto tondo.

Se invece ti piace di più l'idea di fare quello che vuoi, a modo tuo e senza costrizioni (cosa legittima per carità) devi prendere in considerazione l'idea di essere anche scaricato.
Kimi mi piace, ma c'è un motivo se tutt'ora guida una Lotus, in cui è genio e sregolatezza, e non una McLaren. Basti vedere le sue altalenanti prestazioni...

Ma detto ciò lo reputo un grande proprio come lo fu Hunt, Hawtorn, Hill e tutti quelli che hanno vinto, avuto grande classe e preferito essere liberi, anche rinunciando a qualcosina
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7444
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da echoes » 09/11/2012, 9:17

[quote="groovestar"]
Kimi dal mio punto di vista non ha scusanti.
Se hai la vettura più performante del lotto, sei il migliore del mondo, il più pagato pilota in attività, se vuoi mantenere il tuo status di campione, devi performare in modo equivalente e non farti sopravanzare dal tuo compagno di box meno dotato.

Gli voglio bene e lo ammiro ancora pazzamente per il suo carattere schietto, anche quando sputa nel piatto che gli ha dato il titolo, ma quel 2008 non posso perdonarglielo.
Quale che sia la scusa (perchè di scusa si tratta, dalla sospensione al divorzio con la moglie), se pretendi di essere ritenuto un top driver, devi comportarti da top driver (per intenderci Senna, Schumacher, Hakkinen, Alonso, Prost, Lauda e Stewart), ovvero un impegno al 100% e a tutto tondo.

Se invece ti piace di più l'idea di fare quello che vuoi, a modo tuo e senza costrizioni (cosa legittima per carità) devi prendere in considerazione l'idea di essere anche scaricato.
Kimi mi piace, ma c'è un motivo se tutt'ora guida una Lotus, in cui è genio e sregolatezza, e non una McLaren. Basti vedere le sue altalenanti prestazioni...

Ma detto ciò lo reputo un grande proprio come lo fu Hunt, Hawtorn, Hill e tutti quelli che hanno vinto, avuto grande classe e preferito essere liberi, anche rinunciando a qualcosina
[/quote]

:thumbup1:
"E' l'eterno e sempre presente pericolo della morte a rendere sublimi le corse automobilistiche" (S. Moss)
Avatar utente
echoes
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2017
Iscritto il: 08/06/2005, 23:00
Località: Bologna

da Aviatore » 09/11/2012, 11:10

[quote="jerry64"]
[quote="Jackie_83"]
Se ti chiamano a sostituire Schumacher in quello che è stato per 10 anni il suo regno personale (oltre a essere tradizionalmente il sedile più scottante e in vista del circus) penso che qualche domanda sul posto dove stai andando a cacciarti te la poni...
[/quote]

Kimi e' entrato in ferrari quando comandava todt e ne e' uscito quando comandava
Domenicali: forse qualche cambiamento di clima e soprattutto di stile l'ha sperimentato sulla propria
pelle senza che lo potesse immaginare quando firmo' per la rossa.
[/quote]

Rammentiamo pure agli smemorati che dopo le due cappelle di Massa in Australia e Malesia 2008, che a conti fatti gli costarono il titolo mondiale (altro che Glock ad Interlagos), è risaputo che Domenicali se lo prese sotto braccio per parecchio tempo al fine di non fargli mandare in vacca del tutto la stagione.
Stagione che finì con Massa che indirizzava (sbagliando) lo sviluppo della F2008 (la nuova sospensione da lui voluta prima dell'estate e poi cassata a Monza quando tutto tornò come prima) mentre quando fu Kimi ad avere i suoi di problemi non se lo cagò nessuno, men che meno Domenicali.
Anche a me come a Groove fece specie il suo passaggio a vuoto di metà stagione (occhio però: a Silverstone cappellò il box tagliando le gambe alla sua rimonta sotto l'acqua, a Budapest lo fermarono nel suo assalto al secondo posto di Glock perchè stava per spaccare tutto proprio come Massa, a Spa si stampò perchè voleva vincere ad ogni costo. Quindi di fatto le due performances opache furono Hockenheim e Valencia) ma non si può certo dire che fu supportato dal team come avrebbe meritato.
Immagine

"Sia anche lodata l'Austria, Patria di Colui che ha distribuito il Verbo e le lezioni di guida" - Niki (quello nostro)
Avatar utente
Aviatore
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6434
Iscritto il: 23/09/2005, 23:00
Località: Ferrara (residenza) Vicenza (sede lavoro) Estero (trasferte)

da Greyeyes 1989 » 09/11/2012, 11:18

[quote="l'Aviatore"]
[quote="jerry64"]
[quote="Jackie_83"]
Se ti chiamano a sostituire Schumacher in quello che è stato per 10 anni il suo regno personale (oltre a essere tradizionalmente il sedile più scottante e in vista del circus) penso che qualche domanda sul posto dove stai andando a cacciarti te la poni...
[/quote]

Kimi e' entrato in ferrari quando comandava todt e ne e' uscito quando comandava
Domenicali: forse qualche cambiamento di clima e soprattutto di stile l'ha sperimentato sulla propria
pelle senza che lo potesse immaginare quando firmo' per la rossa.
[/quote]

Rammentiamo pure agli smemorati che dopo le due cappelle di Massa in Australia e Malesia 2008, che a conti fatti gli costarono il titolo mondiale (altro che Glock ad Interlagos), è risaputo che Domenicali se lo prese sotto braccio per parecchio tempo al fine di non fargli mandare in vacca del tutto la stagione.
Stagione che finì con Massa che indirizzava (sbagliando) lo sviluppo della F2008 (la nuova sospensione da lui voluta prima dell'estate e poi cassata a Monza quando tutto tornò come prima) mentre quando fu Kimi ad avere i suoi di problemi non se lo cagò nessuno, men che meno Domenicali.
Anche a me come a Groove fece specie il suo passaggio a vuoto di metà stagione (occhio però: a Silverstone cappellò il box tagliando le gambe alla sua rimonta sotto l'acqua, a Budapest lo fermarono nel suo assalto al secondo posto di Glock perchè stava per spaccare tutto proprio come Massa, a Spa si stampò perchè voleva vincere ad ogni costo. Quindi di fatto le due performances opache furono Hockenheim e Valencia) ma non si può certo dire che fu supportato dal team come avrebbe meritato.
[/quote]
Esattamente :) e poi ricordiamo Magny Cours dove arrivò secondo con uno scarico fasciato e comunque a Valencia ruppe il motore per lo stesso difetto ai pistoni palesato da Massa in Ungheria, diciamo che le uniche due ***** furono la toccata contro il Rail a Monaco e lo stampo a Singapore ma sono nulla in confronto a cosa ci combinò il buon lewis in cina 2007  :sleep:
" Se vuoi evitare di avere incidenti basta che vai più veloce degli altri " Nonno dixit
Avatar utente
Greyeyes 1989
GP2
GP2
 
Messaggi: 949
Iscritto il: 13/03/2009, 15:33
Località: Torino

da echoes » 09/11/2012, 12:28

il rispetto, l'affetto, la stima e soprattutto l'autorevolezza te la conquisti, non ti deve essere garantita per contratto.

Se vuoi fare quel che ti pare, fallo pure...ma non lamentarti che poi il team segue altri: non è questione di "leccaculo" come qualcuno potrebbe affermare, ma semplicemente, se sei in un team, ti devi comportare da team player come, purtroppo o per fortuna, l'attuale F1 impone.

se uno si vuol fare i c***i suoi, beh...forse non ha capito che è arrivato in Ferrari, non, con tutto il rispetto, alla Marussia o alla HRT: oneri e onori si diceva una volta...
"E' l'eterno e sempre presente pericolo della morte a rendere sublimi le corse automobilistiche" (S. Moss)
Avatar utente
echoes
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2017
Iscritto il: 08/06/2005, 23:00
Località: Bologna

da Aviatore » 09/11/2012, 12:45

[quote="Greyeyes 1989"]
[quote="l'Aviatore"]
[quote="jerry64"]
[quote="Jackie_83"]
Se ti chiamano a sostituire Schumacher in quello che è stato per 10 anni il suo regno personale (oltre a essere tradizionalmente il sedile più scottante e in vista del circus) penso che qualche domanda sul posto dove stai andando a cacciarti te la poni...
[/quote]

Kimi e' entrato in ferrari quando comandava todt e ne e' uscito quando comandava
Domenicali: forse qualche cambiamento di clima e soprattutto di stile l'ha sperimentato sulla propria
pelle senza che lo potesse immaginare quando firmo' per la rossa.
[/quote]

Rammentiamo pure agli smemorati che dopo le due cappelle di Massa in Australia e Malesia 2008, che a conti fatti gli costarono il titolo mondiale (altro che Glock ad Interlagos), è risaputo che Domenicali se lo prese sotto braccio per parecchio tempo al fine di non fargli mandare in vacca del tutto la stagione.
Stagione che finì con Massa che indirizzava (sbagliando) lo sviluppo della F2008 (la nuova sospensione da lui voluta prima dell'estate e poi cassata a Monza quando tutto tornò come prima) mentre quando fu Kimi ad avere i suoi di problemi non se lo cagò nessuno, men che meno Domenicali.
Anche a me come a Groove fece specie il suo passaggio a vuoto di metà stagione (occhio però: a Silverstone cappellò il box tagliando le gambe alla sua rimonta sotto l'acqua, a Budapest lo fermarono nel suo assalto al secondo posto di Glock perchè stava per spaccare tutto proprio come Massa, a Spa si stampò perchè voleva vincere ad ogni costo. Quindi di fatto le due performances opache furono Hockenheim e Valencia) ma non si può certo dire che fu supportato dal team come avrebbe meritato.
[/quote]
Esattamente :) e poi ricordiamo Magny Cours dove arrivò secondo con uno scarico fasciato e comunque a Valencia ruppe il motore per lo stesso difetto ai pistoni palesato da Massa in Ungheria, diciamo che le uniche due *****ate furono la toccata contro il Rail a Monaco e lo stampo a Singapore ma sono nulla in confronto a cosa ci combinò il buon lewis in cina 2007  :sleep:
[/quote]

Grazie della precisazione, ho indicato erroneamente Valencia anzichè Singapore
Immagine

"Sia anche lodata l'Austria, Patria di Colui che ha distribuito il Verbo e le lezioni di guida" - Niki (quello nostro)
Avatar utente
Aviatore
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6434
Iscritto il: 23/09/2005, 23:00
Località: Ferrara (residenza) Vicenza (sede lavoro) Estero (trasferte)

da Jackie_83 » 09/11/2012, 21:33

[quote="echoes"]
il rispetto, l'affetto, la stima e soprattutto l'autorevolezza te la conquisti, non ti deve essere garantita per contratto.

Se vuoi fare quel che ti pare, fallo pure...ma non lamentarti che poi il team segue altri: non è questione di "leccaculo" come qualcuno potrebbe affermare, ma semplicemente, se sei in un team, ti devi comportare da team player come, purtroppo o per fortuna, l'attuale F1 impone.

se uno si vuol fare i c***i suoi, beh...forse non ha capito che è arrivato in Ferrari, non, con tutto il rispetto, alla Marussia o alla HRT: oneri e onori si diceva una volta...
[/quote]

La stessa cosa che penso anch'io
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7099
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da groovestar » 10/11/2012, 11:00

Lo dissi già ai tempi: i veri campioni non permettono al compagno di box di dettare la linea dello sviluppo, soprattutto quando hanno il numero 1 sul musetto...

Poi insomma, ci sono state delle gare complicate come in Inghilterra o a Spa (dove la sua grande gara venne vanificata dalla clamorosissima rimonta di Hamilton), ma fu sempre lui che si stampò contro Sutil a Monaco, che a Monza fece il giro veloce arrivando nono, oltre alle già citate gare di Ungheria e Valencia.

Non contanto Spa, Massa vince nel 2008 5 gare contro le 2 di Raikkonen e perde per colpe non sue quelle di Ungheria e Singapore (un possibile 8 totale). Nel mentre cosa stava facendo il biondo?

Può anche essere supportato dal team un pilota, ma in ultima analisi le gare le vinci se ci metti il piede, anche perchè puoi dare tutto l'appoggio del mondo a un brocco, ma se quello non ne ha, col cavolo che vince.

Kimi ha sempre avuto un talento incredibilmente superiore a quello di Massa, eppure non ha raccolto in termini numerici così tanto più di lui nello stint in Ferrari.

Ricordo campioni come Prost o Lauda che senza il supporto del Team vincevano il titolo ed erano capaci di imporre le scelte che ritenevano giuste per la propria vettura. Se Kimi non è stato in grado di farlo per un suo personale disinteresse alla "politica", deve recriminare con se stesso. In F1, come nella vita, le cose non te le regalano e devi andartele a prendere, anche in barba ai contratti (Alonso 2007 docet). La Ferrari quell'anno ha fatto il suo fornendole la vettura più performante del lotto, lui dov'era in tutto questo?

Cioè dai, sei il campione del mondo e permetti che ti rivoltino la macchina in modo da non riuscire a guidarla?
Io non ci credo molto e se è capiitato davvero, perchè non si è fatto valere imponendo le sue idee?
Tante volte una certa apatia mista al lasciare fare porta a questi risultati
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7444
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da jerry64 » 10/11/2012, 17:48

[quote="groovestar"]
Lo dissi già ai tempi: i veri campioni non permettono al compagno di box di dettare la linea dello sviluppo, soprattutto quando hanno il numero 1 sul musetto...
....
Cioè dai, sei il campione del mondo e permetti che ti rivoltino la macchina in modo da non riuscire a guidarla?
Io non ci credo molto e se è capiitato davvero, perchè non si è fatto valere imponendo le sue idee?
Tante volte una certa apatia mista al lasciare fare porta a questi risultati
[/quote]

Groove, il tuo discorso in teoria non farebbe una grinza, ma quando Kimi se ne viene fuori dopo il successo di Abu Dhabi dicendo che in Lotus contano di piu' la "tecnica" e lo "sport" che la "politica", non penso che stia usando 3 parole a caso.

Se a metterlo in minoranza in Ferrari nel 2008 furono scelte politiche o aziendaliste che dir si voglia, a scapito di piu' logiche cosiderazioni di carattere tecnico o sportivo, non credo che Kimi per carattere se la sentisse di fare la guerra a chi - piu' in alto di lui - voleva indirizzare le scelte di sviluppo in una direzione diversa da quella che lui riteneva piu' logica. Insomma, se la volonta' di Montezemolo e Domenicali all'inizio dell'estate 2008 era quella di tirare su a qualunque costo Felipe Massa, che stava andando in depressione dopo gli scarsi risultati della prima parte di stagione, puoi anche essere il campione del mondo ed avere il numero 1 sul musetto, ma a quel punto hai due alternative possibili: o andartene a fine stagione, oppure restare e strappare un contratto molto vantaggioso per la successiva. Come di fatto avvenne.

Contratto che la Ferrari dovette - sempre per ragioni "politiche" - accantonare a fine 2009 per fare spazio al suo "numero 1" attuale (che pero' non ce l'ha sul musetto).
Immagine
"Se vuoi battere Michael Schumacher, non devi correre con la sua stessa macchina."   (K.Raikkonen, before 2007)
Avatar utente
jerry64
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1491
Iscritto il: 26/08/2008, 12:37

da Aviatore » 12/11/2012, 16:06

[quote="jerry64"]
[quote="groovestar"]
Lo dissi già ai tempi: i veri campioni non permettono al compagno di box di dettare la linea dello sviluppo, soprattutto quando hanno il numero 1 sul musetto...
....
Cioè dai, sei il campione del mondo e permetti che ti rivoltino la macchina in modo da non riuscire a guidarla?
Io non ci credo molto e se è capiitato davvero, perchè non si è fatto valere imponendo le sue idee?
Tante volte una certa apatia mista al lasciare fare porta a questi risultati
[/quote]

Groove, il tuo discorso in teoria non farebbe una grinza, ma quando Kimi se ne viene fuori dopo il successo di Abu Dhabi dicendo che in Lotus contano di piu' la "tecnica" e lo "sport" che la "politica", non penso che stia usando 3 parole a caso.

Se a metterlo in minoranza in Ferrari nel 2008 furono scelte politiche o aziendaliste che dir si voglia, a scapito di piu' logiche cosiderazioni di carattere tecnico o sportivo, non credo che Kimi per carattere se la sentisse di fare la guerra a chi - piu' in alto di lui - voleva indirizzare le scelte di sviluppo in una direzione diversa da quella che lui riteneva piu' logica. Insomma, se la volonta' di Montezemolo e Domenicali all'inizio dell'estate 2008 era quella di tirare su a qualunque costo Felipe Massa, che stava andando in depressione dopo gli scarsi risultati della prima parte di stagione, puoi anche essere il campione del mondo ed avere il numero 1 sul musetto, ma a quel punto hai due alternative possibili: o andartene a fine stagione, oppure restare e strappare un contratto molto vantaggioso per la successiva. Come di fatto avvenne.

Contratto che la Ferrari dovette - sempre per ragioni "politiche" - accantonare a fine 2009 per fare spazio al suo "numero 1" attuale (che pero' non ce l'ha sul musetto).


[/quote]

:asd:
ancora per poco però: in verità in verità vi dico nelle ultime 2 gare del mondiale 2012 Vettel ne vince una e si ritira nell'altra mentre Alonso con due secondi posti fa suo il titolo per un punto.
Wait and see
;)
Immagine

"Sia anche lodata l'Austria, Patria di Colui che ha distribuito il Verbo e le lezioni di guida" - Niki (quello nostro)
Avatar utente
Aviatore
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6434
Iscritto il: 23/09/2005, 23:00
Località: Ferrara (residenza) Vicenza (sede lavoro) Estero (trasferte)

da Baldi » 25/11/2012, 23:13

eh eh

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine
Immagine
C'è un'unica differenza tra me e un pazzo: io non sono pazzo. (Salvador Dalì)
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10469
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

PrecedenteProssimo

Torna a 2012

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 4 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 4 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 107 registrato il 24/10/2018, 16:41
  • Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti