Le Frecce d'Argento superstiti

Dagli albori del 1900 fino alla F1 nel 1950

da Niki » 21/03/2011, 21:10

Secondo quanto riportato da Anthony Pritchard nel suo libro "Silver Arrows in camera", le uniche auto superstiti di quella epoca sono le seguenti:

Auto Union

Typ C, 1936-7
Questa era una auto da mostra con la scocca sezionata nel Museo Tedesco a Monaco ed era originariamente l'unica Auto Union che si pensasse fosse sopravvissuta.
Fu restaurata totalmente dalla Audi-NSU (così si chiamava la fabbrica all'epoce) nel 1979-80, e fu usata in giri dimostrativi prima di essere riportata al Museo Tedesco a Monaco.
E' tuttora usata per dimostrazioni.

Typ C, 1936-7
Questa auto fu usata dalla casa per le corse in salita nel 1939 e dalla fine della 2a guerra mondiale si trovava in un museo a Mosca. In un raduno di auto d'epoca a Riga, in Lettonia, apparì completamente malandata. In seguito fu completamente restaurata e ora si trova nel Museo Tedesco a Monaco.

Typ C, 1938-9
Nel 1974 questa auto fu esportata con successo dalla Cecoslovacchia all'Europa Occidentale. Era stata costruita come vettura da esibizione per il Motor Show di Berlino del 1938 ed il motore non aveva albero a camme, bielle e pistoni. Fu completamente revisionata in Inghilterra ed equipaggiata con un motore sovralimentato del 1939 che si trovava nella Germania Est. La trasmissione originale venne sostituita con una Hewland modificata. Questa auto si trova ora al Museo di Donington.

Mercedes-Benz

Sebbene le auto del 1939 vennero sparpagliate nell'Europa dell'Est per essere al riparo dai bombardamenti Inglesi ma non tutte vennero riportate alla fabbrica, ci furono molte più Mercedes-Benz che Auto Union sopravvissute.

W 25, 1935
Posseduta dalla fabbrica

W 125, 1937
Posseduta dalla fabbrica

W 125, 1937
Data dalla fabbrica in prestito a lungo termine al Museo Nazionale Francese dei Motori/Schlumpf a Mulouse.

W 125, 1937
Questa auto si trovava a Berlino e fu portata in Inghilterra nel 1968. Fu restaurata, corse qualche gara storica e fu venduta ad un collezionista giapponese.

W 163, 1939
Posseduta dalla fabbrica

W 163, 1939
Posseduta dalla fabbrica

W 163, 1939
Data dalla fabbrica in prestito a lungo termine al Museo Nazionale Francese dei Motori/Schlumpf a Mulouse.

W 163, 1939
Questa auto era in Cecoslovacchia alla fine della 2a guerra mondiale, fu portata in Inghilterra, successivamente fu venduta negli Stati Uniti. Corse ad Indianapolis nel 1946, 1947 fino al 1951. Molti anni più tardi tornò di nuovo in Inghilterra dove venne completamente ricostruita.

W 163, 1939
Questa auto si trovava in Romania alle fine della 2a guerra mondiale e fu venduta agli Stati Uniti nel 1971.

W 163, 1939
Un'altra auto che era in Cecoslovacchia alla fine della 2a guerra mondiale; fu portata in Inghilterra e messa in mostra a Donington, ma in seguito fu riportata nel Museo di Praga.

W 163, 1939
Questa auto si trovava in Romania alla fine della 2a guerra mondiale. Nei giorni del dopoguerra fu distrutta e rimase in condizioni di relitto per molti anni.

W 163, 1939
Due di queste auto furono nascoste in Polonia per essere conservate, ma una sparì di colpo e l'altra fu trovata in condizioni incomplete; si trova ancora in quello stato al Museo Francese dei Motori/Schlumpf a Mulouse.

W 165, 1939
Posseduta dalla fabbrica

W 165, 1939
Posseduta dalla fabbrica

Nel libro è riportato anche che ci sono varie copie dell'Auto Union costruite da Crosthwaite & Gardner, ma non se ne conosce il numero di esemplari.
Ultima modifica di Niki il 21/03/2011, 21:12, modificato 1 volta in totale.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da sundance76 » 21/03/2011, 22:33

C'è un frequente errore degli storici nei libri.

La Mercedes del 1938 si chiamava W154.

Quella del 1939 si chiamava W154-M163 ma, un pò per brevità, un pò per mancanza di info, viene spesso chiamata W163, però questo nome non esiste nella numerazione della Casa.

Dall'elenco sembra che non esiste più alcuna W154 del '38. Eppure mi pare di averne visto qualcuna.
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8437
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da sundance76 » 21/03/2011, 22:35

In queste  pagine, tratte da un sito dedicato alle Frecce d'Argento, ci sono altre informazioni sulle macchine superstiti:

http://www.stasher.us/mercedes_survivors.html

http://www.stasher.us/auto%20union%20survivors.htm
Ultima modifica di sundance76 il 21/03/2011, 22:44, modificato 1 volta in totale.
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8437
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da sundance76 » 21/03/2011, 22:42

Ecco. Sembra che esistano ancora le Mercedes '38. In questa foto (non ricordo dove l'ho presa) si vede proprio una W154 col musetto tipico del 1938:

Immagine

Un'altra foto (provenienza ignota):

Immagine
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8437
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da Niki » 21/03/2011, 23:00

Infatti credo che le informazioni nel libro siano:

- parziali

oppure

- inesatte

oppure

- non aggiornate

Ieri guardavo il sito dell'Audi e nel museo si vedono una Typ D e quella che ha stabilito il record di velocità nel '37 con Rosemeyer.
Ora non so se è una ricostruzione o è originale.
Li contatterò nei prossimi giorni perchè devo anche informarmi per andarci di persona, che sarebbe come per un musulmano andare alla Mecca o per un cattolico andare a Lourdes :asd:
:001_tt1:
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da duvel » 15/04/2012, 17:17

La D type 1938 - 39 allora esposta a Donington nel 2003

Immagine

Secondo appunto il volume "Silver Arrows in camera" e a quanto riportato nell'articolo seguente, venne restaurata da Crosthwaite & Gardiner con le specifiche 1939.

Da MS Dicembre 2003

ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine
Avatar utente
duvel
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2112
Iscritto il: 04/11/2007, 0:00
Località: Bergamo

da sundance76 » 15/04/2012, 17:46

:o  :o

Che meraviglia!!

Duvel Santo Subito!  :thumbup:
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8437
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da duvel » 15/04/2012, 18:07

Addirittura :asd:

questa è invece la P Wagen di Ferdinand Porsche, "progenitrice" delle Auto Union di Stuck, Rosemeyer, Nuvolari e compagnia.
Scovata e ricostruita (o fatta ricostruire, boh non ho capito bene) da Terry Wright, ex meccanico Lotus dal '68 al '78, è di sua proprietà.

da MS di Luglio 2001

ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine
Avatar utente
duvel
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2112
Iscritto il: 04/11/2007, 0:00
Località: Bergamo

da jackyickx » 16/04/2012, 6:41

Che epoca, che meraviglia!!!!!
:thumbup: :thumbup:
Avatar utente
jackyickx
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2079
Iscritto il: 06/10/2006, 23:00
Località: chieti

da Niki » 16/04/2012, 7:47

Una meraviglia.
Viel Danke Duvel.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da duvel » 16/04/2012, 19:31

Bitte, signori :thumbup1:
purtroppo non trovo la rivista, che non ricordo quale fosse di preciso, relativa alla C Type di Riga...
Avatar utente
duvel
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2112
Iscritto il: 04/11/2007, 0:00
Località: Bergamo

da duvel » 24/05/2012, 23:34

Oggi di ritorno da una breve trasferta, passando giusto per Ingolstadt ho fatto sosta all'Audi Museum Mobile, è proprio a una decina di minuti o poco più dall'uscita dell'autostrada e ad un ingresso degli stabilimenti Audi.
Del resto sapevo che nel museo spiccano, tra il resto, tre Silver Arrows e mica capita tutti i giorni di vederne :o

Type C/D 1938
Autotelaio della Type D con il 16 cilindri della Type C, per le corse in salita. Tornata dalla Russia in Germania nel 1995 è considerata l'unica Auto Union completamente originale (ma almeno una riverniciata l'avranno data!)

ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine


Type C Stromlinen 1937
replica della versione carenata della Type C, 16 cilindri
Con una delle due macchine originali costruite, Rosemeyer superò per la prima volta i 400 km/h su strada

ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine


Type D 1938
non ne sono sicuro, credo sia stata restaurata/ricostruita impiegando parti originali

ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

spettacolari...
Avatar utente
duvel
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2112
Iscritto il: 04/11/2007, 0:00
Località: Bergamo

da sundance76 » 29/05/2012, 21:53

:o  :thumbup1:
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8437
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da duvel » 03/06/2012, 0:26

Ieri ancora di rientro, “leggera” deviazione su Stoccarda per il museo Mercedes.
Altro giro altra corsa :001_tt1:
Purtroppo, a differenza del museo Audi dove quasi ci potevi saltare a bordo, qui le Frecce d’Argento sono tenute un poco a distanza, oltretutto la sala è buia e ci voleva un cavalletto per sfruttare un’esposizione maggiore allo scatto.
Però quando arrivi nella sala tale visione è da pelle d’oca, quasi da commozione
Immagine
W165
Immagine Immagine Immagine [img]http://[URL=http://imageshack.us/photo/my-images/232/p1110303.jpg/][img]http://img232.imageshack.us/img232/5325/p1110303.th.jpg[/img]]Immagine

W25
Curiosamente, nella descrizione viene citata la leggenda del colore bianco grattato per rientrare nei 750 kg
Immagine Immagine Immagine Immagine

W125
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
L’albero motore della W125, forgiato in più pezzi per calzare le bielle su cuscinetti
Immagine

W154, a vederla  una bestia
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

W125 Stromlinen
Questa corse all’Avus nel 1937 con Von Brauchitsch
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

2L Rennwagen Targa Florio,
nel 1924 venne dipinta di rosso in modo che gli appassionati Siciliani, scambiandola per una vettura Italiana, non la intralciassero sulla strada…
Immagine Immagine Immagine

W125 da record
Con questa vettura, Caracciola ottenne il record di velocita sull’autostrada Francoforte-Darmstadt nel 1938…
Immagine Immagine Immagine Immagine

T80
Doveva essere l’arma Mercedes per i record di velocità, lo scoppio della guerra fermò il programma
Immagine ImmagineImmagine

Indumenti di gara di Hermann Lang
Immagine Immagine Immagine
Occhiali e trofeo di Rudolf Caracciola
Immagine Immagine
Ultima modifica di duvel il 03/06/2012, 0:48, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
duvel
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2112
Iscritto il: 04/11/2007, 0:00
Località: Bergamo

da duvel » 03/06/2012, 0:36

Seconda parte

W196
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

W196 Stromlinen, fantastica
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

Replica dello Schnelltransporter delle W196, gli originali erano stati demoliti dalla stessa Mercedes…
Immagine Immagine Immagine Immagine

300SLR di Moss/Jenkinson vincitori alla 1000 Miglia 1955
Immagine Immagine Immagine

Indumenti da gara di Fangio
Immagine Immagine Immagine

300 SLR Uhlenhaut Coupè, 2 soli esemplari costruiti (credo), ricordo sia stata valutata circa 20 milioni di euro!
ImmagineImmagineImmagineImmagine


Avendo tempo lì vicino c’è pure il museo Porsche, ma sarei arrivato a casa tardissimo, sarà per la prossima volta
Ultima modifica di duvel il 03/06/2012, 1:03, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
duvel
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2112
Iscritto il: 04/11/2007, 0:00
Località: Bergamo

Prossimo

Torna a Epoca Pre-Mondiale F1

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 142 registrato il 22/08/2019, 13:04
  • Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite