Rudolf CARACCIOLA

Dagli albori del 1900 fino alla F1 nel 1950

da 330tr » 16/03/2014, 17:46

Fotografia della vettura incidentata, nello sfortunato tentativo alla 500 miglia di Indianapolis del 1946. L'auto era la n.44, una Thorne Engineering Special

Immagine
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4294
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da 330tr » 20/03/2014, 13:43

Indianapolis, 1946. Molto interesse si era generato all'iscrizione di Rudolf Caracciola, il grande pilota pre-guerra della Mercedes-Benz che aveva vinto il Campionato Europeo nel 1935, 1937, e 1938.
Tedesco nonostante il cognome italiano, Caracciola era emigrato in Svizzera divenendone infine cittadino.
Avrebbe dovuto guidare la vettura da 1,5 litri Tipo 165 che Mercedes aveva costruito in totale segretezza per il Gran Premio di Tripoli del 1939.

Immagine
La Mercedes-Benz 1.5 litri W 165 - Tripoli Grand Prix, 7 Maggio 1939. Rudolf Caracciola termina al secondo posto

Caracciola aveva pianificato per di farsi carico di entrambe le 165 nel 1941, ma non poterono lasciare la Germania e furono perciò nascoste. Un assiduo frequentatore della casa di Caracciola a Lugano fu nient'altro che il Colonnello Peter de Paolo (vincitore dell 500 miglia nel 1925, ndt) al periodo stanziato con l'Air Force a Zurigo.
Immagine
A Long Island per la Vanderbilt Cup, i piloti Rudy Carraciola, Peter DePaolo e Dick Seaman sostano all'interno del circuito "Roosevelt Raceway".

Fu de Paolo che chiamò un giorno dell'inizio del 1945 con la strabiliante notizia che le auto erano appena arrivate a Zurigo, spedite dalla Mercedes-Benz. Le aveva viste lì di persona. Caracciola prese il primo treno e con molta difficoltà fu in grado di prendere le vetture sotto la sua custodia, una delle quali risultò in pessime condizioni. L'iscrizione per l'auto buona fu registrata per la "500" del 1946, ma le difficoltà con la spedizione alla fine divennero insormontabili e dovette desistere.
Decise ad ogni modo di partire ugualmente, accompagnato dalla moglie, Alice Hoffman Trobeck, Immagineche era stata già in pista nel 1929 accompagnando Louis Chiron. Poco dopo l'arrivo, Caracciola fu contattato da Joel Thorne, che aveva iscritto due auto ma non poteva guidarne una egli stesso a causa di un incidente in moto, ed era temporaneamente costretto alla sedia a rotelle. L'auto che stava offrendo Thorne era la vecchia Spark "big six", già equipaggiata di un motore di 3000 cm cubi. Immagine

Con pochi giorni rimanenti alla corsa, Caracciola prese l'auto per far pratica, ma ricevette la bandiera e fu richiamato a causa dell'utilizzo della cuffia in tessuto.
Immagine
Caschetti rigidi in Europa fino al 1952 non erano richiesti, ed egli non ne possedeva uno. Il colonnello Herrington si procurò un casco iglese per piloti di carrarmati, e il problema fu risolto (!!!). Il 28 maggio, mentre provava a costruire il tempo per qualificarsi, Caracciola perse il controllo alla curva due, ribaltandosi, e fu gettato fuori dall'auto. Era estremamente ventoso quel giorno, ma la teoria maggiormente seguita è che un uccello l'aveva colpito e stordendolo momentaneamente. In un modo o nell'altro, è facile credere che il casco del colonnello Herrington gli abbia salvato la vita.
Caracciola rimase al Methodist Hospital per molti giorni e fu visitato frequentemente dai preoccupati coniugi Hulman (proprietari del circuito, ndt). Una grande amicizia si sviluppò tra le due coppie, e dopo che Rudolf fu dimesso dall'ospedale, i Caracciola furono invitati a passare tutto il tempo di cui avessero avuto bisogno in Terre Haute mentre Rudolf era convalescente. Essi si fermarono nella "casa di campagna" ai confini della città, e i Caracciola devono essersi sentiti come fossero tornati in Germania. La casa era vicina a un lago e circondata da zone fittamente boschive vagamente di stampo Wagneriano.
Gli altri membri della compagine straniera arrivarono tutti tardi, e il solo a qualificarsi fu Luigi Villoresi su Maserati. Tazio Nuvolari, iscritto come compagno di Villoresi, spedì la sua rinuncia dovuta all'accidentale morte del figlio, e molti si stupirono quando il rinomato Achille Varzi fu incapace di qualificare la terza auto. Duke Nalon qualificò l'auto destinata a Nuvolari.

Tratto e tradotto da Autocourse Official Illustrated History of the Indianapolis 500, 2006, Donald Davidson, Rick Shaffer
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4294
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da sundance76 » 20/03/2014, 13:50

Grazie per l'articolo, caro 330tr.

In effetti, dopo la morte di Caracciola (nel '59) e della moglie Alice (nel '76) tutta la imponente collezione dei trofei vinti da Rudi nella sua carriera venne donata allo Speedway, in segno di riconoscenza verso la famiglia Hulman.
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8452
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da sundance76 » 07/04/2014, 10:33

Nella sua pluridecennale carriera, spesa quasi interamente alla Mercedes, Caracciola ebbe come tutti sappiamo una importante parentesi in Alfa, nella stagione 1932 (vinse il GP di Germania e di Monza, e ottenne il titolo europeo delle cronoscalate).

Un meccanico dell'Alfa, Pietro Bonini, nel 1932 fu mandato ad organizzare la Filiale di Berlino. L’ingaggio di Rudolf Caracciola in Alfa Romeo fu in buona parte opera sua. Tra il pilota ed il meccanico dell’Alfa che parlava molto bene il tedesco essendo nato in Svizzera era nata una solida amicizia al punto che, mentre era in trattative per ritornare alla Mercedes, Caracciola con una lettera datata 3 dicembre 1933, lo voleva con sé.
Ecco il testo italiano di quella lettera e, più in basso, l'originale in tedesco:

"Caro Bonini!
Come vede non sono più a Bologna e sono dalla Mercedes per trattare per l’anno prossimo. La mia gamba va molto bene e io credo che in due mesi tutto sarà come prima. Le scrivo per sapere che cosa ha in programma lei per l’anno prossimo e che cosa vuole fare. Io posso offrirle la seguente possibilità per l’anno prossimo. Un contratto per due anni come “meccanico da corsa”. Per ogni mese di assenza da Milano una somma mensile di 3800 lire. In questa somma sono compresi la paga, le spese di viaggio, così come vitto e alloggio. I viaggi in treno saranno pagati extra. Inoltre lei riceve di ogni premio da me vinto, il 3 ½%. Per i mesi invernali nei quali lei non è attivo e si trova a casa a Milano, lei riceve 1900 lire. Inoltre una assicurazione infortuni. Può provare a pensarci su e se possibile, informarmi la settimana prossima. Io sarei felicissimo se lei accettasse la mia proposta. Nel caso lei avesse un’altra proposta, o se non fosse d’accordo con uno dei punti sopra menzionati, la prego di farmelo sapere onestamente e apertamente.
Nella speranza di ricevere presto sue notizie in senso positivo, le porgo per oggi i miei migliori saluti.
Rudolf Caracciola."


Immagine
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8452
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da sundance76 » 04/06/2014, 21:53

Il "diploma" che l'AIACR, Associazione degli Automobil Club Riconosciuti (era il nome della FIA prima della guerra) consegnò a Rudolf Caracciola insieme a una medaglia d'oro, dichiarandolo Campione Europeo dei Conduttori per la stagione 1935:

Immagine
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8452
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da sundance76 » 03/07/2014, 22:02

Il G.P. di Spagna a San Sebastian, settembre, è il penultimo appuntamento stagionale del 1934.

Caracciola, tornato a correre a luglio dopo oltre un anno di stop per l'incidente di Monaco '33, arriva 2° dietro al compagno Fagioli: è il primo risultato della sua "seconda carriera".

Qui Rudolf fa il pelo allo spigolo di una casa, a pochi centimetri dagli spettatori.

Immagine
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8452
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da Niki » 03/07/2014, 22:51

Ultra clamoroso
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da sundance76 » 04/07/2014, 7:54

Il G.P. del Belgio è l'ottava gara della stagione 1935, l'annus mirabilis di Caracciola (6 vittorie e il titolo di Campione Europeo).
La Mercedes, che ha saltato la gara di Tunisi (esordio vittorioso per Varzi sull'Auto Union), finora ha vinto tutti i sette GP a cui ha partecipato. Rudi trionfa mentre il suo compagno-rivale Fagioli, insofferente agli ordini dei box, abbandona l'auto al pit stop (Neubauer lo sostituisce col già ritirato von Brauchitsch, secondo all'arrivo).
Nelle due foto, Caracciola in testa alla partenza verso l'Eau Rouge, e al tornante della Source.

Immagine
Immagine
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8452
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da sundance76 » 17/07/2014, 10:23

Grand Prix di Francia 1935 sul circuito di Montlhéry (12,5 km), 40 giri per un totale di 500 km (giusto 4 ore di gara, una bazzecola).

Caracciola vince su Mercedes-Benz W25 B, davanti al compagno von Brauchitsch (di cui si intravede all'estrema sinistra nella foto il musetto della vettura), tra l'esultanza del suo team, al cospetto degli "odiati" francesi.

Immagine
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8452
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da sundance76 » 03/08/2014, 10:10

Dopo anni di gestazione, è pronto il nuovo sito su Caracciola!! :clap:

Tra poco tempo sarà anche in lingua italiana e inglese.

http://rudolfcaracciola.org/
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8452
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da sundance76 » 22/09/2014, 22:07

Preziose riprese del Gran Premio di Svizzera 1938 sul circuito di Bremgarten a Berna, reso ancor più pericoloso dal diluvio.

Caracciola, dopo aver seguito il compagno Seaman nei primi giri, lo sorpassa in una nube d'acqua vaporizzata, e va a vincere il GP sette giorni dopo la sua vittoria a Pescara, raddrizzando la stagione e facendo un passo decisivo verso la conquista del terzo titolo europeo, che farà suo a Monza poche settimane dopo:

http://www.youtube.com/watch?v=cn-YPxxJjxM

Il poster pubblicitario della Mercedes che celebra la tripletta elvetica:

Immagine
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8452
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da sundance76 » 26/12/2014, 22:08

Altre due foto di Caracciola a Indianapolis 1946, con i due differenti caschi la cui "storia" ci è stata magistralmente ricordata qualche post più su da 330TR:

Immagine
Immagine
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8452
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da 330tr » 28/12/2014, 3:07

Fantastico...col casco da carrista!! Storie da un'altra era geologica, riesce quasi impossibile soltanto immaginarsi una scena simile! Peccato solo avesse a disposizione la versione inglese, sarebbe stato portentoso vederlo con questo spagnolo
Immagine

Me lo immagino Caracciola in versione Dart Vader spaventare tutti i concorrenti...
A parte le fantasie, che tempi eroici e meravigliosi. Che sia stato il "medioevo" favoloso e cavalleresco dell'automobilismo?
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4294
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da sundance76 » 12/01/2015, 11:02

Una chicca.

Rallye Montecarlo 1952.

Due immagini di Rudolf Caracciola su Mercedes 220, in coppia con Kurrle, 18° assoluti e 1° del team Mercedes.

Immagine
Immagine
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8452
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da sundance76 » 22/01/2015, 0:18

Pare che vogliano eliminare "Casa Scania", la famosa villetta dei coniugi Caracciola sul lago di Lugano...
Peccato. :cry:

Immagine
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8452
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

PrecedenteProssimo

Torna a Epoca Pre-Mondiale F1

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 2 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 2 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 142 registrato il 22/08/2019, 13:04
  • Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti