Gran Premio di Argentina, 7 febbraio 1960

Discussioni sulla stagione 1960

da Niki » 12/02/2010, 18:04

Immagine


Il VII Gran Premio della Repubblica Argentina corso sul circuito di Buenos Aires, ha aperto il 5° campionato del mondo di Formula 1.
Lo scorso anno questo Gran Premio non si era corso ma, dato che quest'anno ricorre il 150° anniversario della rivoluzione del 1810, è stato rimesso in calendario per celebrare la ricorrenza.
La Ferrari ha portato quattro vetture guidate da Phil Hill, von Trips, Allison e Gonzàles che non si è ancora completamente ripreso dall'incidente avuto in Portogallo mentre si trovava alla guida di una vettura sport.

Immagine
La sospensione posteriore della Ferrari(©www.f1-web.com.ar)

Immagine
Freno a disco anteriore della Ferrari(©www.f1-web.com.ar)

Il pilota argentino disponeva di una monoposto dell'anno precedente modificata, mentre Phil Hill ha guiadto il nuovo modello 246 con motore Dino bialbero a cammes e serbatoi laterali.
La BRM ha schierato due monoposto modificate nel sistema di raffreddamento e nell'alimentazione guidate da Graham Hill e Jo Bonnier, con Gurney pilota di riserva. La Lotus ha affidato due 18 con motore Climax a Stacey e Larreta, ed una di nuovo tipo condotta da Inner Ireland. Cinque le Cooper di cui due ufficiali affidate a Brabham e McLaren, due della scuderia Walker a Trintignat e Moss che ha fatto modificare le sospensioni della propria monoposto su sue indicazioni, mentre la quinta Cooper era guidata da Schell.
Entrambe le marche inglesi, Lotus e BRM, hanno seguito la strada della Cooper adottando il motore posteriore sulle auto da loro prodotte.
La Scuderia Centro Sud era presente con due Cooper-Maserati guidate da due piloti locali, Menditeguy e Bonomi.
La lista degli iscritti è stata completata da 5 vecchie Maserati guidate da tre piloti sudamericani e due italiani, Creus, Chimeri, Estéfano, Munaron e Scarlatti, e dalla Porsche-Colotti di Masten Gregory.
Durante le prove il record stabilito da Fangio nell'edizione di due anni prima, è stato abbassato da ben tredici piloti sui ventidue presenti sullo schieramento: Moss lo ha abbassato di 5”4 nelle prove libere, successivamente di 4”9 in quelle ufficiali. Ireland ha sorpreso tutti ottenendo il secondo tempo con la nuova Lotus a motore posteriore, che ha nel peso la sua arma migliore: la monoposto britannica infatti pesa circa 400 kg.
Le prove hanno subito una proroga dovuta al fatto che la nave che trasportava le due Cooper ufficiali e le Lotus con motore anteriore di Stacey e Larreta, sia arrivata soltanto la sera precedente al Gran Premio facendo si che i piloti non potessero provare durante i turni del sabato.
Al termine delle qualifiche la prima fila ha visto Moss in pole seguito da Ireland, Graham Hill e Bonnier, in seconda fila tre Ferrari di von Trips, Phil Hill ed Allison, in terza fila tre Cooper e la quarta Ferrari guidata da Gonzàles.
Al via il più veloce a scattare è stato Ireland seguito dalle BRM e da Phil Hill, mentre Moss è partito lentamente e si è subito trovato a centro gruppo.

Immagine
La partenza con Ireland in primo piano(©www.f1-web.com.ar)

Immagine
Primo giro: Ireland su Lotus al comando davanti a Bonnier, Gonzàles, Brabham e Menditeguy(©www.f1-web.com.ar)

Ireland è andato in testa coda retrocedendo in quarta posizione e lasciando la testa della corsa a Bonnier ed Hill. Moss, che stava rimontando fortissimo è salito in terza posizione mentre Brabham, impegnato a sua volta in una rimonta, in quarta.
Al 5° giro le posizioni si sono stabilizzate, dopo i cambi continui dei primi giri, con Bonnier in testa seguito da Graham Hill, Moss, Brabham, Ireland, Phil Hill e Menditeguy.
Al 9° giro Moss ha superato Hill portandosi in 2° posizione. Il pilota britannico continuava nella sua rimonta superando Bonnier al 15° giro e portandosi al comando.
Ireland ha superato Brabham al 17° giro portandosi al terzo posto.
In testa si è accesa la lotta: il pilota svedese ha superato Moss al 20° giro che è rimasto però a ruota. Dietro di loro le posizioni erano stabili con McLaren che da centro gruppo era salito in settima posizione. Al 36° giro Moss è riuscito a superare di nuovo Bonnier mentre Graham Hill è stato costretto a ritirarsi per la rottura di una valvola.
Al 41° giro però la sfortuna ha di nuovo colpito Moss che ha dovuto ritirarsi per la rottura di una sospensione.
Il caldo terribile ha provocato i ritiri di Creus, Chimeri e Stacey per insolazione, mentre Phil Hill è stato costratto ai box per la rottura di un manicotto del radiatore.

Immagine
Stacey, colpito da una insolazione, viene aiutato ad uscire dalla sua monoposto(©www.f1-web.com.ar)

Immagine
Schell cerca di dissetarsi in una curva

Immagine
Acqua anche per Brabham(©www.f1-web.com.ar)

I primi due, Bonnier ed Ireland che lo seguiva da lontano, avevano doppiato tutti: McLaren era in terza posizione, Allison quarto e Trintignant quinto.
Al 60° giro il pilota svedese conduceva con un giro di vantaggio su Ireland, che continuava a perdere terreno per un problema allo sterzo, il quale aveva circa 30” di vantaggio su McLaren.

Immagine
Gonzàles davanti ad Allison e Trintignant(©www.f1-web.com.ar)

Dopo pochi giri però si è manifestato il colpo di scena: Bonnier ha iniziato a perdere terreno per un guasto ad una valvola e al 70° giro il giovane McLaren è transitato in testa, seguito da Allison a 11”.
Trintignant, colpito da un improvviso mal di denti, ha ceduto la guida della propria monoposto a Moss mentre si trovava in terza posizione. Quando ha ripreso la pista si è trovato in quarta posizione dietro Menditeguy. Il pilota inglese lo ha superato subito ed alla fine è arrivato terzo, ma non gli sono stati attribuiti punti per il campionato dato che il cambio di pilota è vietato.
Alla fine McLaren ha vinto il Gran Premio davanti ad Allison, Moss ed un sorprendente Menditeguy che era partito con il serbatoio riempito a metà, per essere più leggero, ma che ha però dovuto effettuare una sosta per fare rifornimento, perdendo così la chance di agguantare il terzo gradino del podio.

Immagine
Menditeguy ai box per il rifornimento(©www.f1-web.com.ar)

Dietro si sono piazzati von Trips ed Ireland, che ha danneggiato lo sterzo della Lotus urtando un cordolo.

Griglia di partenza

Immagine

Ordine di arrivo:

1° B. McLaren - 2h 17' 49” 5 alla media di 133,208 Km/h
2° C. Allison a 26”3
3° M. Trintignant/S. Moss a 36”9
4° C. Menditeguy a 53”3
5° W. von Trips a 1 giro
6° I. Ireland a 1 giro
7° J. Bonnier a 1 giro
8° P. Hill a 3 giri
9° R. Larreta a 3 giri
10° F. Gonzàles a 3 giri
11° R. Bonomi a 4 giri
12° M. Gregory a 4 giri
13° G. Munaron a 8 giri
14° N. Estéfano a 10 giri

Giro più veloce:

37° S. Moss in 1'38”9 alla media di 142,398 Km/h

Ritirati:

11° giro: Scarlatti - surriscaldamento
17° giro: Creus - insolazione
24° giro: Chimeri - insolazione
25° giro: Stacey - insolazione
38° giro: G. Hill - rottura molla valvola
41° giro: Moss - sospensione
43° giro: Brabham - tramissione
62° giro: Schell - pompa benzina

Classifica del campionato:

8 - McLaren
6 - Allison
2 - Menditeguy, von Trips
1 - Ireland
Ultima modifica di Niki il 14/02/2010, 16:25, modificato 1 volta in totale.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da sundance76 » 12/02/2010, 19:31

Grandioso report, grazie mille Niki!! :thumbup1:
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8454
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da Mclaren7C » 13/02/2010, 10:04

Queste sono le uniche immagini che ho del gp d'Argentina del '60.

Immagine

Hill - BRM P25
Immagine

Mclaren - Cooper T51
Immagine

Schell - Cooper T51
Immagine

Von Trips - Ferrari D246
Immagine
Immagine
Avatar utente
Mclaren7C
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2833
Iscritto il: 13/02/2006, 0:00
Località: Livorno

da Norisring » 24/02/2010, 21:59

Fantastico, grazie e auguri in ritardo per il genetliaco di Kaiser Niki
''...chi e' stato Flavio Torello Baracchini? ...solo il più micidiale degli Assi dell'aviazione italica nel primo conflitto: Baracca abbattè 34 nemici in tre anni, Torello 31 in sei mesi di volo...''
Avatar utente
Norisring
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1093
Iscritto il: 08/03/2009, 14:20
Località: la spezia

da Uitko » 24/02/2010, 23:50

bellissime foto e gara!  :thumbup1:
Immagine
"Quando voglio andare più veloce non c'è bisogno che spinga. Basta che mi concentri un pò." (Jim Clark)
Avatar utente
Uitko
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 5047
Iscritto il: 15/12/2003, 0:00
Località: Zena

da Minhoozz » 26/06/2015, 8:19

I never knew something like this would happen.
Minhoozz
Rookie Driver
Rookie Driver
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 26/06/2015, 7:43


Torna a 1960

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 2 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 2 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 142 registrato il 22/08/2019, 13:04
  • Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti