Estoril 1989

Aneddoti, immagini, informazioni inerenti le vecchie stagioni

da Powerslide » 20/06/2009, 14:41

P.S.

Credo che quella sia stata l'unica volta in quella stagione in cui alla Ferrari si sia riusciti ad innestare la retromarcia  :D :001_rolleyes: :o 8) :cursing:
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6522
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da gilles.79 » 24/06/2009, 18:37

Domandina per Power: Come mai nel 90' il cambio si rompeva quasi esclusivamente a Mansell? Forse perchè era più ciabattone di Prost?
"Io corro per vincere, ma soprattutto corro per correre...il più veloce possibile"
Avatar utente
gilles.79
Formula Renault
Formula Renault
 
Messaggi: 197
Iscritto il: 05/06/2009, 10:48
Località: Pistoia

da Powerslide » 24/06/2009, 21:30

[quote="gilles.79"]
Domandina per Power: Come mai nel 90' il cambio si rompeva quasi esclusivamente a Mansell? Forse perchè era più ciabattone di Prost?
[/quote]

Nel '90 non ero più in quel di Maranello, quindi non so risponderti "dall'interno".
Comunque non può essere lo stile "ciabattone" la causa, semmai il numero di cambiate effettuate in ogni giro. Solo in poche piste, meno di quante si creda, due compagni di squadra effettuano lo stesso numero di cambiate.
Questo divario si è acuito con l'avvento sempre più affinato degli elettroattuati, ma anche al tempo del cambio ad H c'erano molte differenze soprattutto in scalata.
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6522
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da sundance76 » 24/11/2020, 21:26

Leggevo il libro di Carlo Cavicchi "Un Leone in Ferrari", dedicato alla stagione '89 di Nigel in rosso, recentemente recuperato su qualche vendita on line.

Ovviamente il capitolo conclusivo, dedicato alle ultime gare stagionali, è centrato prevalentemente sul Portogallo (il titolo è significativo, "Il veleno nella coda").

Dopo la grande vittoria in Ungheria, con una rimonta epica dalla dodicesima posizione, Nigel è visto dai media e dagli appassionati come un eroe.
Si parla anche di possibile inserimento nella lotta al titolo, anche se Mansell ha 34 punti contro i 42 di Senna e i 56 di Prost.

"Il mio obiettivo è incamerare 15 punti nelle prossime due gare - dichiarava Nigel prima di Spa - diciamo un secondo posto in Belgio e un primo a Monza. Se succederà saranno poi gli altri a dover fare i loro conti...".
Un piano sulla carta perfetto perché il resto della stagione ha in calendario tre appuntamenti, dei quattro restanti, particolarmente adatti alla Ferrari, e cioé Portogallo, Spagna e Australia. Sei corse con un potenziale di 54 punti disponibili dei quali 42 realmente alla portata di Mansell se tutto avesse continuato ad andare col trend più recente. 54 punti teorici che all'indomani del Gran Premio di chiusura ad Adelaide saranno solo.... 4.

Le ragioni le conosciamo: a Spa Mansell guadagna 4 punti, ma a Monza la sua Ferrari è un disastro e rimane a bocca asciutta.

E poi... Estoril.
Al di là di tutto quello che si è detto, Cavicchi scrive che il travolgente film dell'anno finisce al 39° giro del Gran Premio del Portogallo, quando non ci sono dubbi su chi vincerà la gara, e nemmeno su chi vincerà in Spagna e, volendo, persino in Australia.
Invece, durante il pit stop, tutto finisce.

E in effetti a pensarci io ricordo bene quella gara, e non avevo dubbi sul fatto che Mansell avrebbe vinto un'altra volta.
E' vero, a Monza aveva rimediato un ritiro, ma credo che una doppietta di Mansell a Estoril e a Jerez sarebbe stata possibile, arrivando a 56 punti teorici, roba da insidiare seriamente la seconda posizione di Senna nel Mondiale (che a quel punto avrebbe avuto gli stessi punti dell'inglese).

Invece, dopo Estoril '89, Nigel inizierà quella parabola discendente che culminerà in un '90 contrastato, all'ombra di Prost che lotterà per il titolo con Senna.

Una vera sliding door, quella fermata ai box del 39° giro all'Estoril '89.
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8826
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

Precedente

Torna a Formula 1 Storica

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 11 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 11 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 589 registrato il 17/01/2020, 0:54
  • Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti