34-2007 Chapeau Didier - La storia di Pironi

Discussioni ed approfondimenti sull'inserto di Autosprint curato da Mario Donnini

da Aviatore » 03/05/2011, 12:33

http://www.youtube.com/watch?v=wmF8jKh8BhA
Sono quasi 30 anni che mi chiedo come fece Warwick su quel cesso della Toleman del 1982 a far pelo e contropelo a Pironi durante la gara di Brands Hatch.
Se non si fosse ritirato sarebbe finito lui secondo e Didier terzo
Immagine

"Sia anche lodata l'Austria, Patria di Colui che ha distribuito il Verbo e le lezioni di guida" - Niki (quello nostro)
Avatar utente
Aviatore
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6434
Iscritto il: 23/09/2005, 23:00
Località: Ferrara (residenza) Vicenza (sede lavoro) Estero (trasferte)

da sundance76 » 03/05/2011, 12:41

Molti hanno detto che era solo "show", nel senso che la Toleman, per trovare degli sponsor, partì con pochissima benzina pur sapendo di non arrivare a fine gara...

Ad ogni modo, col secondo posto in Inghilterra, Pironi passò decisamente in testa al Campionato Mondiale, con 35 punti, mentre Watson rimase fermo a 30.
Il bravo John, dopo una prima metà campionato davvero molto positiva (molti piazzamenti, due vittorie), non riuscì più a ripetersi nella seconda semi-stagione...
Ultima modifica di sundance76 il 03/05/2011, 12:49, modificato 1 volta in totale.
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8485
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da depailler on tyrrell p34 » 03/05/2011, 12:46

[quote="sundance76"]
Molti hanno detto che era solo "show", nel senso che la Toleman, per trovare degli sponsor, partì con pochissima benzina pur sapendo di non arrivare a fine gara...
[/quote]

si anch'io ho sentito di questa storia
Presidente Official Dindo Capello Fan Club
editor http://motorsportrants.wordpress.com/
Avatar utente
depailler on tyrrell p34
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 3020
Iscritto il: 08/07/2010, 10:21

da Aviatore » 03/05/2011, 12:58

[quote="sundance76"]
Molti hanno detto che era solo "show", nel senso che la Toleman, per trovare degli sponsor, partì con pochissima benzina pur sapendo di non arrivare a fine gara...

Ad ogni modo, col secondo posto in Inghilterra, Pironi passò decisamente in testa al Campionato Mondiale, con 35 punti, mentre Watson rimase fermo a 30.
Il bravo John, dopo una prima metà campionato davvero molto positiva (molti piazzamenti, due vittorie), non riuscì più a ripetersi nella seconda semi-stagione...
[/quote]

Avesse vinto Watson quel titolo l'avrei vissuto meno come uno scippo rispetto alla vittoria di Rosberg.
Senza contare che le due vittorie di Watson, Zolder e Detroit, furono dei veri e propri capolavori.
Il 1982 ed il 1983 portarono a Maranello due importanti titoli Costruttori ma penso che il 100% dei tifosi Ferrari rammentino il biennio come un biennio di sconfitte, per un motivo o per l'altro.
Per me almeno è così, il vuoto che lasciò Gilles fu incolmabile ma il titolo perso da Pironi per quel che accadde fu con ogni probabilità la più grossa frustrazione sportiva della mia vita da tifoso
Immagine

"Sia anche lodata l'Austria, Patria di Colui che ha distribuito il Verbo e le lezioni di guida" - Niki (quello nostro)
Avatar utente
Aviatore
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6434
Iscritto il: 23/09/2005, 23:00
Località: Ferrara (residenza) Vicenza (sede lavoro) Estero (trasferte)

da groovestar » 06/05/2011, 9:41

con un pilota più costante,il 1983 sarebbe stato un grande anno,ma Arnoux si dimostrò sprecone e Tambay niente più di un ottimo secondo...ma a conti fatti,non mi sarei mai visto Arnoux campione del mondo...

Rosberg sarà stato antipatico,ma a parte gli incidenti tragici fu l'unico che ci credette fino alla fine e che corse sempre con tenacia con un mezzo largamente al di sotto della media,nonchè fu molto costante.
Poi ci dimostrò negli anni successivi che il suo titolo non era immeritato con grandi vittorie (tipo a Monaco). Forse il suo handicap era di non avere l'appeal giusto da campione del mondo...
Ora come ora uno come Keke non lo farebbero nemmeno avvicinare al paddock,figurarsi mettere tuta e casco e correre come lui correva,da vero pazzo.

Paradossalmente il figlio è l'esatto opposto del padre:bello,giovane,simpatico,corretto e dalla guida pulita. Motivo questo che mi fa pensare che non vincerà mai un titolo
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7676
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Powerslide » 06/05/2011, 10:14

Il fatto che mi sta più simpatico il padre che il figlio è grave?  :blushing:  :D
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6423
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da eddiesachs » 06/05/2011, 10:28

[quote="Powerslide"]
Il fatto che mi sta più simpatico il padre che il figlio è grave?  :blushing:  :D
[/quote]

Per nulla, anche a me succede la stessa cosa  ;)
eddiesachs
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 411
Iscritto il: 23/10/2008, 8:13

da groovestar » 06/05/2011, 10:36

[quote="Powerslide"]
Il fatto che mi sta più simpatico il padre che il figlio è grave?  :blushing:  :D
[/quote]

Direi di no.
Purtroppo non ho avuto modo di apprezzare dal vivo Rosberg padre e ciò che so di lui è registrato o di seconda e terza mano
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7676
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Aviatore » 06/05/2011, 10:50

[quote="groovestar"]
1 con un pilota più costante,il 1983 sarebbe stato un grande anno,ma Arnoux si dimostrò sprecone e Tambay niente più di un ottimo secondo...ma a conti fatti,non mi sarei mai visto Arnoux campione del mondo...

2 Rosberg sarà stato antipatico,ma a parte gli incidenti tragici fu l'unico che ci credette fino alla fine e che corse sempre con tenacia con un mezzo largamente al di sotto della media,nonchè fu molto costante.
Poi ci dimostrò negli anni successivi che il suo titolo non era immeritato con grandi vittorie (tipo a Monaco). Forse il suo handicap era di non avere l'appeal giusto da campione del mondo...
Ora come ora uno come Keke non lo farebbero nemmeno avvicinare al paddock,figurarsi mettere tuta e casco e correre come lui correva,da vero pazzo.

3 Paradossalmente il figlio è l'esatto opposto del padre:bello,giovane,simpatico,corretto e dalla guida pulita. Motivo questo che mi fa pensare che non vincerà mai un titolo
[/quote]

Che post interessante. Dico la mia (poi c'è Power in giro che se ha voglia correggerà il tiro)
1) a mio parere il problema del 1983 fu innanzitutto che le due vetture con le quali la Ferrari corse il Mondiale, ovvero la 126C2B e la 126C3, erano davvero "imparentate" molto alla lontana con la 126C2. Non mi riferisco ai motivi meramente tecnici (la scomparsa dell'effetto suolo per via dei nuovi regolamenti) bensì alla competitività vera e propria. La C2 nacque forte e si vide subito, il tempo di sgrossarla ed era già lì a dar paga al mondo con chiunque vi salisse sopra (inclusi Tambay ed Andretti a stagione più che inoltrata). La C2B "remava", e si vedeva proprio che "remava". I due vituperati piloti (che a mio parere poi così male non erano, io in particolare apprezzavo molto Patrick) furono capaci di vere e proprie perle in qualifica (la pole di Tambay a Long Beach e quella di Arnoux ad Imola furono due pezzi di bravura), ma ad ogni maledetto semaforo verde in gara diventavano facili prede delle rimonte altrui. Siamo seri, sia la Brabham che la Renault quell'anno furono più performanti dall'inizio alla fine della stagione e con le due Ferrari han sempre giocato al gatto col topo a loro piacimento, solo a Montreal la C2B di Arnoux diede paga a tutti (la solita pista stop&go dove il carico aerodinamico conta meno) mentre ad Imola si sa, la vittoria di Tambay fu un gradito omaggio di quel fulminato di Patrese. Una fotografia veritiera della C2B fu l'agghiacciante GP di Francia del Castellet, coi nostri due mai in gara a partire dalle prime qualifiche. Power disse che molto della stagione 1983 dipese dal fatto che nessuno dei due piloti fosse particolarmente abile a sviluppare l'auto, dal di fuori la voce era che sì, Arnoux fosse un cane in tal senso ma che Tambay non fosse proprio da buttare via, anzi.
In ogni caso, che ti sviluppi se hai un catenaccio da guidare........
Il che ci porta alla C3, ovvero il tentativo di "noartri" di scimmiottare le linee della Brabham. Esordio a Silverstone col botto, tutta la prima fila. Cambia poco in gara rispetto alla C2B perchè come al solito Renault e Brabham ci fanno pelo e contropelo, in particolar modo comincia ad evidenziarsi pericolosamente quello che determinerà la disfatta di Brands Hatch per Arnoux, ovvero il crollo prestazionale verticale delle Goodyear (a proposito: ad inizio anno nella Race of Champions corsa proprio a Brands Hatch Renè col la C2B partì tipo in pole e poi, dopo il crollo verticale delle gomme e vari pitstop, dovette ritirarsi perchè ai box Ferrari avevano finito i treni di Goodyear utilizzabili........fummo vittime predestinate per il GP che si svolse in settembre........). La C3 vince bene con Arnoux ad Hockenheim (altra pista da stop&go Montreal-style, dove il carico conta poco, aridaje) e fortunosamente a Zandvoort per il noto crash Piquet-Prost. Dopo una dignitosa Monza arriva la disfatta totale di Brands Hatch e quella altrettanto totale (pole di Tambay a parte) di Kyalami. Sarò di parte ma il Costruttori 1983 a mio parere fu più dovuto al fatto che i nostri due ci han comunque provato più o meno sempre che non alle vetture (ed alle gomme........) con le quali han corso.

2) a 28 anni di distanza ancora mi chiedo cosa gli avesse preso a Rosberg il giorno della gara di Long Beach 1983. Presumibilmente un attacco di emorroidi fulminante perchè una sequela di boiate in pista come in quella gara di solito faceva fatica a metterle assieme in una stagione intera. Pronti-via e parte sbattendo contro Arnoux (piegandogli il semiasse e compromettendogli la gara), tempo un giro fa un testacoda a 360 gradi, un paio di dozzine di giri ed elimina Tambay al tornantino. Non pago benchè ormai in testa tempo poche curve e va a schiantarsi per i fatti suoi. Mah.
Aneddoto a parte oggi come oggi non farebbero avvicinare al paddock nè lui nè Gilles nè Hunt.

3) mmmhhh, io aspetterei a dare per "spacciato" Nico in ottica titolo........intendo come carriera ovviamente
Ultima modifica di Aviatore il 06/05/2011, 10:53, modificato 1 volta in totale.
Immagine

"Sia anche lodata l'Austria, Patria di Colui che ha distribuito il Verbo e le lezioni di guida" - Niki (quello nostro)
Avatar utente
Aviatore
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6434
Iscritto il: 23/09/2005, 23:00
Località: Ferrara (residenza) Vicenza (sede lavoro) Estero (trasferte)

da Niki » 06/05/2011, 11:05

Io per Nico spero sempre. E' un altro che dice le cose come stanno, nei suoi limiti.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da Eagle » 06/05/2011, 11:47

@Aviatore:
Condivido parte di quello che scrivi, ma quando parli di sensazione, ti dico che io ho sempre avuto l'impressione che noi rossi avremmo potuto fare nel 1983 quello che per i noti eventi non avevamo potuto fare nell'82.

Il motivo principale, secondo me, furono le Good Year non radiali che sui circuiti veloci ci fecero patire (l'anno dopo sarebbe stato ancora peggio). La macchina era velocissima, in prova fece una molteplicità di pole, e di prime file.

La C3 in carbonio risolse il problema di sovrappeso, ma dovette usare l'aerodinamica della C2 B e su questo punto non rappresento un passo in avanti.

Aggiungi anche due vittorie sfumate di Arnoux a Detroit quando poteva guidare con una sola mano, e a Zeltweg quando perse l'uso della terza marcia a pochi giri dalla fine. Se aggingi il secondo posto di Monza dietro ad una Brabham Bmw vergognosamente dopata, e puoi capire le mie sensazioni.

Solo nel finale il livello delle prestazioni era in calo, Brands Hatch e Kyalami (malgrado la pole), prefigurando il mezzo disastro del 1984.
"mai attribuire alla malizia o alla malvagità quello che è già sufficientemente spiegato dalla semplice stupidità".
Napoleone B.
Avatar utente
Eagle
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1201
Iscritto il: 09/09/2009, 10:50

da Aviatore » 06/05/2011, 13:00

[quote="Eagle"]
@Aviatore:
Condivido parte di quello che scrivi, ma quando parli di sensazione, ti dico che io ho sempre avuto l'impressione che noi rossi avremmo potuto fare nel 1983 quello che per i noti eventi non avevamo potuto fare nell'82.

Il motivo principale, secondo me, furono le Good Year non radiali che sui circuiti veloci ci fecero patire (l'anno dopo sarebbe stato ancora peggio). La macchina era velocissima, in prova fece una molteplicità di pole, e di prime file.

La C3 in carbonio risolse il problema di sovrappeso, ma dovette usare l'aerodinamica della C2 B e su questo punto non rappresento un passo in avanti.

Aggiungi anche due vittorie sfumate di Arnoux a Detroit quando poteva guidare con una sola mano, e a Zeltweg quando perse l'uso della terza marcia a pochi giri dalla fine. Se aggingi il secondo posto di Monza dietro ad una Brabham Bmw vergognosamente dopata, e puoi capire le mie sensazioni.

Solo nel finale il livello delle prestazioni era in calo, Brands Hatch e Kyalami (malgrado la pole), prefigurando il mezzo disastro del 1984.
[/quote]

Direi che la tua disamina è financo più condivisibile della mia. Il mio personalissimo incubo del 1983 furono le gomme, come giustamente sottolineato da te. Avessimo avuto le Michelin probabilmente Arnoux ce l'avrebbe fatta nel Piloti.
Ho un ricordo nitido di lui, quinto, durante le fasi iniziali del GP di Brands Hatch che remava per cercare di non farsi staccare da Cheever (non riuscendoci) solo per finire in testacoda e quindi fuori dai punti dove resta fino all'arrivo. Poi vabbè, con le speranze ridotte al lumicino la C3 si ruppe a Kyalami come la C2B a Detroit e buonanotte
Immagine

"Sia anche lodata l'Austria, Patria di Colui che ha distribuito il Verbo e le lezioni di guida" - Niki (quello nostro)
Avatar utente
Aviatore
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6434
Iscritto il: 23/09/2005, 23:00
Località: Ferrara (residenza) Vicenza (sede lavoro) Estero (trasferte)

da groovestar » 06/05/2011, 13:15

Col motore dopato era più facile vincere...si vide come andarono le cose nei 3 anni successivi
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7676
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Aviatore » 06/05/2011, 13:23

[quote="groovestar"]
Col motore dopato era più facile vincere...si vide come andarono le cose nei 3 anni successivi
[/quote]

Si ma il mondiale 1983 fu scippato a Prost, non alla Ferrari.
Bisogna essere obiettivi.
In ogni caso la Brabham di inizio anni 80 era la quintessenza del fottersene delle regole.
I correttori d'assetto del 1981, il correre sottopeso nel 1982, la benzina irregolare del 1983.
Chissà chi ne era a capo........
:asd:
Immagine

"Sia anche lodata l'Austria, Patria di Colui che ha distribuito il Verbo e le lezioni di guida" - Niki (quello nostro)
Avatar utente
Aviatore
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6434
Iscritto il: 23/09/2005, 23:00
Località: Ferrara (residenza) Vicenza (sede lavoro) Estero (trasferte)

da jeanpierresarti » 06/05/2011, 14:00

[quote="l'Aviatore"]
[quote="groovestar"]
Col motore dopato era più facile vincere...si vide come andarono le cose nei 3 anni successivi
[/quote]

Si ma il mondiale 1983 fu scippato a Prost, non alla Ferrari.
Bisogna essere obiettivi.
In ogni caso la Brabham di inizio anni 80 era la quintessenza del fottersene delle regole.
I correttori d'assetto del 1981, il correre sottopeso nel 1982, la benzina irregolare del 1983.
Chissà chi ne era a capo........
:asd:

[/quote]

già...
e in più si incacchiavano e osavano scioperare quando gli dicevano che forse erano "un attimino" al di fuori del regolamento...
british mafia.....
Una röda e un panìn (Arturo Merzario)
Avatar utente
jeanpierresarti
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1478
Iscritto il: 14/01/2010, 18:06

PrecedenteProssimo

Torna a Cuore da Corsa

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 370 registrato il 06/12/2019, 16:38
  • Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite