La Top Ten Piloti di Turrini

Discussioni sulla stagione 2009

da Aviatore » 29/10/2009, 13:06

La mia 'Top Ten' dei piloti
Pubblicato da Leo Turrini Mer, 28/10/2009 - 14:50


Aspettando la gara di Abu e anche Dhabi (tra parentesi: ma come può essere credibile un ambiente che scarta Silverstone per andare a correre nel salotto di casa degli emiri gonfi di petrodollari?), mi è venuta voglia di rispondere alla sollecitazione di qualche amico di blog. Giorni fa, un quotidiano inglese ha pubblicato la classifica dei migliori piloti ‘all time’. Conosco e capisco l’obiezione: certe graduatorie sono demenziali, non reggono i paragoni tra epoche differenti e bla bla bla. Però, possiamo giocare ugualmente. Con una premessa: le mie valutazioni scattano dal 1974, dal dopo Stewart. Da lì ho iniziato a vedere Gran Premi in tv (dal vivo, dal 1985) e insomma qualche strumento per giudicare ce l’ho. Di Clark o di Fangio non potrei parlare con cognizione di causa.

Questa è la mia Top Ten: aspetto modifiche, contestazioni e civilissimi insulti. Pronti? Via.
1)    AYRTON SENNA. Nessun dubbio. E non solo perché eravamo amici. Era il più forte, in qualunque condizione, sul secco e nel diluvio, con gomme tenere e con gomme usurate. Inoltre non era un santo: mi comunicò in anticipo che a Suzuka’90 avrebbe buttato fuori Prost alla prima curva, per rifarsi di un torto subito in precedenza. Estremo, anche nelle vendette.
2)    SCHUMI. Ho vissuto in presa diretta l’intera sua carriera. Aveva un talento sublime, figlio di una sensibilità di guida unica. Tanti record non li ha battuti per caso. Inoltre ha restituito smalto alla leggenda Ferrari. Infine, era un uomo sinceramente sleale (con la ‘s’): il suo rapporto con l’etica è sempre stato molto, molto discutibile.
3)    NIGEL MANSELL. Sì, ho capito. Non siete d’accordo. Ma come? Così in alto il vecchio babbeo dell’Isola di Man? Il balordo che ha perso gare e mondiali per i suoi eccessi? Appunto: io non sono d’accordo con le contestazioni. Mansell in pista era una ira di Dio, era uno dei pochi ‘manici’ in grado di vincere pur disponendo di una vettura inferiore. E se Williams fosse stato meno stupido (nel 1986, per dire), beh, il Leone avrebbe vinto molto di più.
4)    GILLES VILLENEUVE. E che ci volete fare? Potete immaginare cosa abbia significato avere 17 anni e vedere arrivare sulla Ferrari uno scricciolo pazzo, un cincillà folle, un tizio che con la macchina ci faceva a ***** e ci faceva l’amore? Ha vinto quasi niente, era un santo senza aureola ma io, il giorno in cui è morto, ho convinto un prete a pregare per lui in chiesa. E non me ne sono mai pentito.
5)    MIKA HAKKINEN. Secondo me, è stato molto sottovalutato. Intanto è stato l’ultimo a battere il miglior Schumi di sempre (nel 1998, il tedesco toccò l’apice della carriera, facendo miracoli con una Rossa modesta). Poi questo finlandese veniva da un terrificante incidente, al quale era scampato per miracolo. Fidatevi: era un grande, il biondino.
6)    MARIO ANDRETTI. Eroe dei due mondi. Personaggio globale, pilota totale. Un giorno del 1982 lo vidi a tavola con il Drake al ristorante ‘Cavallino’. Lo avevano chiamato in extremis per un Gp di Monza. Spazzolò due piatti di tortelloni, svuotò una boccia di lambrusco e disse al Vecchio: tranquillo, in Brianza sabato faccio la pole. La fece, dopo aver bevuto pure un grappino.
7)    ALAIN PROST. Simpatico come un crampo allo stomaco quando non mangi da un giorno. Molto, troppo ‘politico’. Ma indiscutibilmente veloce e bravissimo nella messa a punto di una monoposto. Anche se quattro titoli mondiali, sinceramente, sono una esagerazione.
8)    RONNIE PETERSON. Zeru tituli, okay. Ma insieme a Gilles (e un po’ Mansell) lo svedese è stato l’ultimo interprete di una idea romantica dell’automobilismo. Quando morì avevo 18 anni, scrissi una lettera bellissima ad un giornale, non me l’hanno mai pubblicata e sono ancora *****.
9)    LEWIS HAMILTON. Per me, è il migliore tra i figli dell’ultimissima generazione. Sorvolo sulle menate dedicate al Barack Obama del volante e mi concentro sulle qualità. E’ clamorosamente forte, a dispetto di una esperienza ancora limitata. Penso che segnerà un’epoca. E da ferrarista me ne dispaccio
10)  NIKI LAUDA. Il rogo gli cambiò la pelle e lo stile di guida. Prima, era un attaccante. Dopo, si trasformò in difensore. Un bel mix tra cuore e cervello. Il primo asso della F1 a diventare un idolo anche per chi, di automobilismo, allegramente se ne infischiava
Immagine

"Sia anche lodata l'Austria, Patria di Colui che ha distribuito il Verbo e le lezioni di guida" - Niki (quello nostro)
Avatar utente
Aviatore
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6434
Iscritto il: 23/09/2005, 23:00
Località: Ferrara (residenza) Vicenza (sede lavoro) Estero (trasferte)

da jerry64 » 29/10/2009, 13:33

Bella classifica, abbastanza intrigante.

Ovviamente il senso di questo 3D penso che sia invitare ciascuno a commentarla in modo personale.  Nella mia interpretazione alcune posizioni consecutive andrebbero scambiate:

- scambierei Senna e Schumy, perche' ritengo il secondo comunque una persona piu' corretta (se questo e' un valore)
- scambierei  Mansell e Villeneuve, perche' era piu' pazzo il secondo (se anche questo e' un valore)
- scambierei  Hamilton e Lauda, perche' qui si mette a confronto una carriera agli inizi che deve ancora dimostrare diverse cose, con quella di un campione gia' finito, e questo non puo' non essere un valore: se dovessimo confrontare i piloti solo per i primi 50 GP della loro carriera, allora dove sarebbe il povero Hakkinen ?

Possibile poi che tra i primi 10 non ci sia spazio per un certo Jean Alesi ?
Immagine
"Se vuoi battere Michael Schumacher, non devi correre con la sua stessa macchina."   (K.Raikkonen, before 2007)
Avatar utente
jerry64
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1491
Iscritto il: 26/08/2008, 12:37

da sundance76 » 29/10/2009, 13:52

[quote="jerry64"]

Possibile poi che tra i primi 10 non ci sia spazio per un certo Jean Alesi ?
[/quote]

Beh, non esageriamo: vuoi scatenare i prevedibili insulti di molti?  :asd:

Io invece non sono d'accordo con Turrini su Prost: che cosa vuol dire "4 titoli sono una esagerazione"?? Prost sarà anche inferiore a Senna (la cosa non mi sconvolge), Senna meriterà sicuramente più di 3 titoli, ma è assurdo dire che per Prost 4 titoli sono una esagerazione: Prost, tranne un paio di anni, per il resto ha SEMPRE lottato per il mondiale. Ne ha vinti 4 e altri 4 li ha persi uno per due punti, uno per mezzo punto, uno all'autoscontro e uno facendo più punti totali del vincitore....
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8441
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da chicco67 » 29/10/2009, 13:55

[quote="jerry64"]

Possibile poi che tra i primi 10 non ci sia spazio per un certo Jean Alesi ?
[/quote]

E anche per un certo Nelson Piquet (al di la dei 2 titoli vinti più o meno "pulitamente", ricordo sempre con piacere le interviste con Zermiani,  le prove del GP d'Italia con la Brabham BMW da 1000 cv che sgommava per 300 metri dopo l'uscita della parabolica e in generale tutte le sue "scoperte"...) e a proposito di brasiliani anche Emerson Fittipaldi (con 2 mondiali in 3 anni da giovanissiamo, con poi una carriera immolata sul sogno Copersucar e poi riattivata negli USA)...
Rivoglio il regolamento tecnico F1 del '76!!
Avatar utente
chicco67
Formula Renault
Formula Renault
 
Messaggi: 255
Iscritto il: 11/09/2009, 20:35
Località: MI

da Aloisioforever » 29/10/2009, 13:56

chissà, forse un giorno qualcuno di questi "soloni" avrà l'onestà intellettuale di riconoscere la grandezza di alain prost. quel giorno per ora sembra molto lontano.
Avatar utente
Aloisioforever
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 332
Iscritto il: 16/06/2009, 13:25

da Aviatore » 29/10/2009, 13:59

[quote="sundance76"]
[quote="jerry64"]

Possibile poi che tra i primi 10 non ci sia spazio per un certo Jean Alesi ?
[/quote]

Beh, non esageriamo: vuoi scatenare i prevedibili insulti di molti?  :asd:

Io invece non sono d'accordo con Turrini su Prost: che cosa vuol dire "4 titoli sono una esagerazione"?? Prost sarà anche inferiore a Senna (la cosa non mi sconvolge), Senna meriterà sicuramente più di 3 titoli, ma è assurdo dire che per Prost 4 titoli sono una esagerazione: Prost, tranne un paio di anni, per il resto ha SEMPRE lottato per il mondiale. Ne ha vinti 4 e altri 4 li ha persi uno per due punti, uno per mezzo punto, uno all'autoscontro e uno facendo più punti totali del vincitore....


[/quote]

Fondamentalmente non concordo con la classifica di Turrini a parte i primi due posti che confermo così come sono. A mio parere il Lauda pre-Nurburgring era superiore ad entrambi ed il "Lauda complessivo" meritevole di almeno il terzo posto, che gli darei ex aequo con Gilles. Hakkinen meglio di Mansell, Prost dietro almeno a Senna/Schumacher/Lauda/Gilles
Immagine

"Sia anche lodata l'Austria, Patria di Colui che ha distribuito il Verbo e le lezioni di guida" - Niki (quello nostro)
Avatar utente
Aviatore
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6434
Iscritto il: 23/09/2005, 23:00
Località: Ferrara (residenza) Vicenza (sede lavoro) Estero (trasferte)

da Pedro59 » 29/10/2009, 13:59

Cosa penso di Leo Turrini l'ho già scritto in altri post, non andate a cercarli, però, non c'è niente di importante.
Il buon Leo ama essere tranchant, un pelo sopra le righe a volte, ma sul fatto che chi sceglie Abu Dhabi invece di Silverstone no è in grado di distinguere un albero a gomiti da una gomitata in faccia io la penso come lui.
Di solito non accetto il gioco, raramente le provocazioni, stavolta però voglio provare a controbattere.
La classifica di Turrini è condivisibile: vi compaiono cinque pluricampioni del mondo, altri tre mondiali (ed uno può migliorare il suo score, ha appena cominciato...) e due che pur non avendo vinto nulla sono forse fra i piloti più amati di sempre. Da me di sicuro.
Dunque poco o nulla da dire, sorvolo la provocazione su Prost (ma io penso lo stesso di Piquet), e mi diverto a vedere cosa cambierei.
Limitandomi al post-'74, io la classifica la vedo così:

1° Senna (senza rivali, in tutto)
2° Lauda-Schumacher (per essere chiari, senza il Ring e quello che ne seguì, divorzio, anni sabbatici ecc. ecc., avrebbero avuto sette titoli ciascuno :scared:)
4° Alonso
5° Prost
6° Hakkinen (ma solo perché ha corso un po' meno degli altri al top level)
7° Peterson
8° Mansell - Alboreto - Berger  

Quelli ancora in attività ho evitato di inserirli (con l'eccezione di Alonso), Hamilton lo metterei troppo in alto giudicandolo in un periodo troppo breve e se tenessi conto di questo finirebbe troppo in basso per quello che stimo possa essere il suo reale valore.
Un ragionamento analogo, ma non omologo, vale per Kimi Raikkonen.
Naturalmente Alonso, il buon Turrini, l'ha messo fuori dalla top-ten, per me è 4°, mi aspetto che molti non siano d'accordo di vederlo davanti a Prost, pazienza.
Su una cosa so di essere stato onesto: la pensavo così su Fernando anche quando non era della Ferrari.
So di essere stato ingiusto con Piquet, pazienza un'altra volta.
Infine un pensiero su Villeneuve: ho cercato di essere il più obiettivo possibile e l'unico modo che avevo per provare a riuscirci era quello di non valutare Gilles.
Se si fa la classifica del cuore, per me li doppia tutti.  
Ultima modifica di Pedro59 il 29/10/2009, 14:02, modificato 1 volta in totale.
"For if the trumpet give an uncertain sound, who shall
prepare himself to the battle?"  1 Corinthians 14/8
------------
"Che la vuoi una mora ?" - stepv11 /15-11-11
"Dou you like a blackberry ?"
"Machen Sie mögen eine Brombeere ?"
"Est ce que tu veux une mûre ?"
"Hágale quiere una zarzamora ?"
Avatar utente
Pedro59
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1450
Iscritto il: 30/08/2008, 14:34
Località: S.Piero a Sieve (FI) - Mugello

da chicco67 » 29/10/2009, 14:02

[quote="Aloisioforever"]
chissà, forse un giorno qualcuno di questi "soloni" avrà l'onestà intellettuale di riconoscere la grandezza di alain prost. quel giorno per ora sembra molto lontano.
[/quote]
Il "peccato" di Alain Prost fu, secondo me, di essere troppo moderno per i suoi tempi: era già un pilota "scientifico", quando, tolte l'eccezione di Lauda, il pilota apprezzato dal pubblico degli anni 80 e 90 era ancora quello alla Villeneuve, in grado di fare imprese più col cuore che con il cervello... molto è anche secondo me legato alla gara di Monaco 94 dove la sua vittoria "imposta" con l'interruzione per pioggia lo fece apparire come favorito dal potere rispetto all'outsider Senna. Anche dal punto di vista della comunicazioen fu penalizzato, rispetto a un Senna...
Comunque, il Prost dei primi anni, quello che correva con renault era del tutto lontano dal cliche del ragioniere... e comunque le capacità di collaudatore del francese erano inarrivabili per gran parte dei piloti suoi conte4mpornaei e anche successivi!
Rivoglio il regolamento tecnico F1 del '76!!
Avatar utente
chicco67
Formula Renault
Formula Renault
 
Messaggi: 255
Iscritto il: 11/09/2009, 20:35
Località: MI

da Aviatore » 29/10/2009, 14:07

[quote="Pedro59"]
1° Senna (senza rivali, in tutto)
2° Lauda-Schumacher (per essere chiari, senza il Ring e quello che ne seguì, divorzio, anni sabbatici ecc. ecc., avrebbero avuto sette titoli ciascuno :scared:)
4° Alonso
5° Prost
6° Hakkinen (ma solo perché ha corso un po' meno degli altri al top level)
7° Peterson
8° Mansell - Alboreto - Berger  

Infine un pensiero su Villeneuve: ho cercato di essere il più obiettivo possibile e l'unico modo che avevo per provare a riuscirci era quello di non valutare Gilles.
Se si fa la classifica del cuore, per me li doppia tutti.
 
[/quote]

:001_tt1:
Immagine

"Sia anche lodata l'Austria, Patria di Colui che ha distribuito il Verbo e le lezioni di guida" - Niki (quello nostro)
Avatar utente
Aviatore
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6434
Iscritto il: 23/09/2005, 23:00
Località: Ferrara (residenza) Vicenza (sede lavoro) Estero (trasferte)

da guny » 29/10/2009, 15:45

Fondamentalmente concordo con il Fratello Pedro. Gilles non lo metteri nemmeno come n.1 della mia personale classifica; LUI era Unico e gli Unici, come tali, non hanno dietro nessuno.

Gilles vive.............
"A parità di macchina, se voglio che uno mi stia dietro, state tranquilli che ci resta."
"Io do il tutto per tutto pur di arrivare primo invece che racimolare punti, non ho nessuna intenzione di vincere il campionato del mondo piazzandomi terzo o quarto tutte le volte."
Gilles Villeneuve
Avatar utente
guny
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1268
Iscritto il: 16/03/2007, 0:00
Località: Lago di Garda

da GTO » 29/10/2009, 16:10

Turrini...se continua su questo livello "letterario" raggiunge Terruzzi....anche se la sua classifica è, come ammesso peraltro dall'autore, frutto di caz...ggio più che di un'analisi da persona competente quale senz'altro è....
L'amico Pedro, invece, (ancora una volta :thumbup:) ci offre una chiave di lettura puntuale che assolutamente condivido...non voglio aggiugere nulla, anche perchè un'analisi già così lucida ma allo stesso tempo appassionata va semplicemente "gustata".... :thumbup:

Mi chiedo solo una cosa: quale sarà lo stato d'animo del "nostro" Leo se Nando inizierà (come mi e gli auguro) a ripetere le "gesta" del mitico Kaiser!?? :001_rolleyes: :asd: :001_tt2:
Ultima modifica di GTO il 29/10/2009, 16:17, modificato 1 volta in totale.
               Immagine               [center]F O R Z A  F E R R A R I !
Avatar utente
GTO
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 1936
Iscritto il: 09/12/2007, 0:00

da Aloisioforever » 29/10/2009, 16:18

[quote="Pedro59"]

1° Senna (senza rivali, in tutto)

[/quote]

Nelle scorrettezze e nelle intimidazioni verbali e fisiche senz'altro.
Avatar utente
Aloisioforever
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 332
Iscritto il: 16/06/2009, 13:25

da duvel » 29/10/2009, 22:43

Non mi stancherei mai di ripetere che simili classfiche lasciano il tempo che trovano: oltretutto questa di Turrini copre un lasso di tempo alquanto limitato.
Anzitutto al primo posto ci metterei diversi "ex aequo".....metterci il solo Senna non mi trova d'accordo perchè, sebbene sia il driver munito di maggior talento naturale nella guida tra tutti quelli che ho avuto modo di vedere, secondo me non rappresenta il pilota ideale "a tutto tondo": a mio parere gente come esempio Lauda-Prost-Schumacher (per dirne solo alcuni) erano assai più adatti nel prepararsi e sviluppare la macchina, cosa non da poco...
Beninteso, questo è solo il mio modo di vedere e ciascuno ha il suo, com'è giusto che sia.
Quel che contesto a Turrini è lo stupido a Mansell per il 1986 :cursing:
Avatar utente
duvel
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2112
Iscritto il: 04/11/2007, 0:00
Località: Bergamo

da Prinz4L » 30/10/2009, 0:18

Classifiche...classifiche.... >:(
Massì, dai: Gilles, fuori classifica!  :001_wub: E zitti tutti.

Turrini però è apprezzabile per una citazione: Peterson, sempre ricordato da pochi.
Amo pensare che la Ferrari può costruire piloti quanto macchine. Alcuni dicono che Gilles Villeneuve sia pazzo. Ma io dico: lasciate che provi.
Avatar utente
Prinz4L
Formula 3000
Formula 3000
 
Messaggi: 721
Iscritto il: 25/03/2009, 22:51
Località: Vicenza

da Powerslide » 30/10/2009, 1:22

Peccato che nessuno ricordi Rindt  :(

E poi le classifiche non vogliono dire nulla. Troppe variabili: avversari, macchina e la fortuna che non guasta mai.

Ricordo che Nigel per un lustro e più era lo zimbello di tutti. Quando a Monaco, l'anno della bandiera rossa che diede la vittoria a Prost su un arrembante Senna, uscì sulla salita del Casinò mentre era sorprendentemente in testa, tutti risero. Anche i telecronisti.
Quando perse il mondiale per lo scoppio del pneumatico, tutti dissero che, per colpa dei box, si era giocato l'unico Mondiale che avrebbe mai potuto vincere.
Pensate: se per un qualsiasi motivo la sua carriera si fosse fermata lì, oggi verrebbe ricordato come una mezza figura, come un'incompiuta per il carattere bislacco.
Oggi è ai primi posti delle classifiche.

Pensate ad Alboreto. Se nell'85 fossimo stati più bravi, se avessimo fatto meno cappelle fino a perdere il filo del discorso (ed è una cosa che mi rimarrà sempre sul gozzo), oggi Michele sarebbe ricordato come il secondo ed ultimo Campione del Mondo italiano, forse gli sarebbe intitolata una via, una piazza.
Tutti (o quasi) invece si sono dimenticati che stava per battere un certo Prost e qualcuno dice che Berger lo aveva "asfaltato"  :thumbdown:

Facile giudicare da fuori, facile stendere classifiche. Fatevi raccontare da Donnini quando Turrini aspettava spuntessero le vetture alla sua destra e Mario gli dovette spiegare che avrebbe fatto meglio a guardare a sinistra  :scared:
Poi è facile pontificare, presentarsi sbracato in TV ed avere sempre un'aria scanzonata: così se ti scappa qualche caxxata puoi sempre dire che stavi scherzando, che era una battuta  :thumbdown:

E poi io di queste classifiche ne ho pieni i OO  >:(
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6396
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

Prossimo

Torna a 2009

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 3 utenti connessi :: 1 iscritto, 0 nascosti e 2 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 142 registrato il 22/08/2019, 13:04
  • Visitano il forum: Google [Bot] e 2 ospiti