[17] GP Abu Dhabi - Yas Marina Circuit

Discussioni sulla stagione 2009

da Powerslide » 21/11/2009, 18:28

Sono stato commissario a cavallo tra gli anni 60 e 70. Mi è piaciuto anche se 3 volte ho rischiato la vita: una per mia inesperienza, una per inesperienza di un collega ed un'altra perchè all'epoca c'erano poche protezioni per noi (oggi anche troppe  8) ) ed una turismo di stetta serie si era messa a puntarmi in testacoda (sarebbe stata una morte ingloriosa  :001_rolleyes: ). Mi è piaciuto, dicevo, era adrenalinico e ti sentivi importante (e probabilmente lo eri  :thumbup: ).
Oggi non lo rifarei più, ma non perchè le vetture vanno molto più forte - ci si abitua a tutto - ma perchè i piloti di quei poveri cristi con le bandiere se ne fottono, guidati da mammabox e da una mentalità da playstation. In compenso i poveri cristi con le bandiere se ne fottono dei piloti e non mettono un alluce in pista prima dell'ingresso della SC  8)

Odio le SC (se non veramente necessarie, ma sono poche poche) perchè falsano la gara. Una volta se c'era un incidente bastavano le "gialle" a proteggere, oggi neppure la SC è sufficiente. Ricordo, pochi anni fa, una gara di F3000 o simili (ce ne sono troppe  >:( ) in cui in regime di SC due macchine si sono urtate ed una terza, per scaldare le gomme, è volata via proprio verso i commissari che stavano soccorrendo la prima vettura incidentata  :scared: Nessuno a pensato bene di strappare la licenza a quei tre deficienti  >:(

L'idea di imporre una velocità limite, sfruttando lo speed limit che si usa ai box, non è affatto malvaglia. La userei però solo nel tratto di pista coinvolto per far sì che le gomme non si raffreddino eccessivamente.

Evitare quanto possibile un pericolo è certamente giusto, ma non bisogna eccedere perchè se uno ha accumulato tot secondi di vantaggio, certamente dei rischi se lì è presi e non è giusto vanificarli con una neutralizzazione.

E poi diciamola tutta: se si vuol fare dello sport a motore una dose d'imponderabile è da mettere in conto. Se non lo si accetta si può sempre fare un altro mestiere.

I morti che ricordiamo sono stati sempre vittime di vetture insicure, di protezioni demenziali o, nei tempi passati, d'interventi di soccorso lenti, troppo lenti. Potrei citarne una dozzina. Mai di un mancato ingresso in pista della SC.
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6351
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da Eagle » 21/11/2009, 22:06

[quote="Powerslide"]
Sono stato commissario a cavallo tra gli anni 60 e 70. Mi è piaciuto anche se 3 volte ho rischiato la vita: una per mia inesperienza, una per inesperienza di un collega ed un'altra perchè all'epoca c'erano poche protezioni per noi (oggi anche troppe  8) ) ed una turismo di stetta serie si era messa a puntarmi in testacoda (sarebbe stata una morte ingloriosa  :001_rolleyes: ). Mi è piaciuto, dicevo, era adrenalinico e ti sentivi importante (e probabilmente lo eri  :thumbup: ).
Oggi non lo rifarei più, ma non perchè le vetture vanno molto più forte - ci si abitua a tutto - ma perchè i piloti di quei poveri cristi con le bandiere se ne fottono, guidati da mammabox e da una mentalità da playstation. In compenso i poveri cristi con le bandiere se ne fottono dei piloti e non mettono un alluce in pista prima dell'ingresso della SC  8)

Odio le SC (se non veramente necessarie, ma sono poche poche) perchè falsano la gara. Una volta se c'era un incidente bastavano le "gialle" a proteggere, oggi neppure la SC è sufficiente. Ricordo, pochi anni fa, una gara di F3000 o simili (ce ne sono troppe  >:( ) in cui in regime di SC due macchine si sono urtate ed una terza, per scaldare le gomme, è volata via proprio verso i commissari che stavano soccorrendo la prima vettura incidentata  :scared: Nessuno a pensato bene di strappare la licenza a quei tre deficienti  >:(

L'idea di imporre una velocità limite, sfruttando lo speed limit che si usa ai box, non è affatto malvaglia. La userei però solo nel tratto di pista coinvolto per far sì che le gomme non si raffreddino eccessivamente.

Evitare quanto possibile un pericolo è certamente giusto, ma non bisogna eccedere perchè se uno ha accumulato tot secondi di vantaggio, certamente dei rischi se lì è presi e non è giusto vanificarli con una neutralizzazione.

E poi diciamola tutta: se si vuol fare dello sport a motore una dose d'imponderabile è da mettere in conto. Se non lo si accetta si può sempre fare un altro mestiere.

I morti che ricordiamo sono stati sempre vittime di vetture insicure, di protezioni demenziali o, nei tempi passati, d'interventi di soccorso lenti, troppo lenti. Potrei citarne una dozzina. Mai di un mancato ingresso in pista della SC.
[/quote]

Concordo in tutto, soprattutto la mentalità da playstation!
Comunque la SC fà il paio con le vie di fuga asfaltate e chilometriche dove il pilota che sbaglia può continuare la gara, perdendo al massimo un paio di secondi.
nessuno pretende gladiatori che sfidino la morte, ma almeno un "rischio sportivo" lo vogliamo lasciare!
"mai attribuire alla malizia o alla malvagità quello che è già sufficientemente spiegato dalla semplice stupidità".
Napoleone B.
Avatar utente
Eagle
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1201
Iscritto il: 09/09/2009, 10:50

da Baldi » 21/11/2009, 22:45

appunto... la mia teoria del regime controllato della velocità nel tratto incriminato garantirebbe la sicurezza e lascerebbe inalterati i distacchi in essere tra i piloti.
Immagine
C'è un'unica differenza tra me e un pazzo: io non sono pazzo. (Salvador Dalì)
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10473
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

Precedente

Torna a 2009

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 6 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 6 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 107 registrato il 24/10/2018, 16:41
  • Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti