La Formula 1 che verrà

Discussioni di carattere generale sul sito, news, eventi etc.

da Thannauser » 13/06/2019, 22:41

Nuove regole praticamente stabilite per le stagioni a venire dal 2021?
Così pare...
le nuove regole per la Formula 1

Sempre peggio...
Avatar utente
Thannauser
Go-Kart
Go-Kart
 
Messaggi: 91
Iscritto il: 20/06/2017, 23:57
Località: Pescara

da Greyeyes 1989 » 14/06/2019, 10:27

La regola del Parco chiuso per risparmiare fa veramente ridere.... Se non ci fosse da piangere, cioè secondo questi luminari della fava un team che spende mediamente 500 Milioni di € in un anno avrebbe un danno economico enorme perchè un meccanico va a stringere un bullone o a regolare un tirante di sterzo prima delle sessioni ufficiali..... Questi si sono bevuti il cervello... Io spererei veramente che tutti i team storici uscissero da questo degenero ma so già che il politically correct che ruota attorno al mondo F1 attuale renderà impossibile questo mio desiderio
Avatar utente
Greyeyes 1989
GP2
GP2
 
Messaggi: 961
Iscritto il: 13/03/2009, 15:33
Località: Torino

da Thannauser » 14/06/2019, 11:25

credo che il parco chiuso dal venerdì sia solo il meno... non permetti di fare prove, poi metti l'auto in parco chiuso dal venerdì? e se devo fare modifiche o miglioramenti quando li faccio, tra una stagione e l'altra?
A me spaventa ancora di più l'idea di ancora più parti standardizzate... questi tirano a un monomarca, con la malsana idea che con l'auto uguale per tutti lo spettacolo migliori.
Qualcuno gli spieghi che l'auto uguale per tutti è l'antitesi della Formula 1, e sopratutto che il bacino d'utenza degli spettatori è l'Europa. Se Liberty Media ha intenzione di guadagnare con quella formula sperando di venderla a cinesi e coreani, credo che non ci vorrà molto perché ci sbatta il muso.
A quando un GP in Antartide, con le Pirelli chiodate?
Avatar utente
Thannauser
Go-Kart
Go-Kart
 
Messaggi: 91
Iscritto il: 20/06/2017, 23:57
Località: Pescara

da 330tr » 14/06/2019, 14:47

Penso sia la durissima realtà.
L'Europa è finita, gli USA si chiuderanno in sé stessi, gli eredi di Gengis Khan porteranno a termine le conquiste del celeberrimo avo.
L'Asia assorbirà ogni cosa, tra cui l'auto, e lo sport a lei connesso.

Liberty punta ad una Indy "fighetta", monomarca non per limite di costo, ma per rendere le vetture più simili in prestazione, e giocare sulle incognite, sulla "fortuna" di imbroccare o meno l'assetto. Molto americano.
Benvenuti nel futuro.
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4262
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da Jackie_83 » 14/06/2019, 18:33

che schifo...
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7170
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da sundance76 » 15/06/2019, 10:24

Di fatto è una deriva continua, che dura ormai da decenni. Ormai ho perso anche le riserve di indignazione...
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8437
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da Baldi » 23/08/2019, 10:44

L'avrete già vista in molti: il modello in scala 50% utilizzato per una serie di studi in galleria del vento per studiare la conformazione delle monoposto di F1 a patire da 2021.

Immagine

Naturalmente è un simulacro; voglio sperare che sia utile principalmente a definire la configurazione generale di ali e fondo, magari lasciano il più possibile libere aree di lavoro per i progettisti.

E spererei anche che si decidessero a ridurre drasticamente le misure generali (soprattutto la lunghezza) delle monoposto.
Ma, purtroppo ho forti dubbi. Eppure se riducessero anche le dimensioni totali della monoposto, aumenterebbero sicuramente le opportunità di lotta e di sorpasso.

Inutile dire che, come tanti di noi appassionati hanno detto e scritto da tempo, sarebbe auspicabile una forte diduzione del carico aerodinamico totale. Principalmente quello originato dalle ali.
Fosse per me, standardirizzerei tutto il fondo e l'estrattore posteriore. Fisso per tutti. E in grado di generare un ottimo carico. In modo da delegare alle ali solo una piccola percentuale di esso e relegandone solo lo scopo di aggiustare il bilanciamento.
Tanto è una parte della monoposto molto "nascosta" alla vista. Se fossero parti comuni, nessuno nemmeno se ne accorgerebbe.

Per la carozzeria, limiterei la possibilità di inserire ali, alette e deviatori il più possibile. Un margine di libertà sicuramente, ma non troppo preponderante.

Questo riflettendo su questo modello e SOLO la parte erodinamica ed estetica delle F1...


PS: L'auto a vederla non sarebbe nemmeno brutta, diciamolo. Peccato che l'ala anteriore è sempre troppo larga... bah... :angry-cussingwhite:
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10516
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da leon_90 » 23/08/2019, 20:26

Una Indycar con l'Halo
Immagine
Avatar utente
leon_90
Formula 3000
Formula 3000
 
Messaggi: 544
Iscritto il: 23/02/2015, 20:21
Località: Puglia

da groovestar » 25/08/2019, 9:05

Effettivamente risulta davvero una copia aggiornata della Dallara DW12.
Esteticamente è apprezzabile il ritorno del muso basso e condivido l'eliminazione delle appendici sul corpo vettura, tuttavia sono contro l'idea della standardizzazione.
Va bene mettere i paletti, ma è giusto lasciare margini di sviluppo indipendente, così da vedere scelte diverse.
E non correre il rischio di un monomarca
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7575
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00


Torna a Generale

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 3 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 3 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 142 registrato il 22/08/2019, 13:04
  • Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti