RIP Giampiero Moretti (Mr."Momo")

Discussioni di carattere generale sul sito, news, eventi etc.

da Racer Cek » 15/01/2012, 14:28

ci ha laciati Giampiero Moretti,pilota fondatore e presidente della MOMO.... :(

http://www.motorinside.it/scompare-giampiero-moretti-l%E2%80%99uomo-immagine-della-momo
"A Buenos Aires c'era una parabolica che in prova si prendeva col pedale del gas a fondo corsa,in gara forse:dipendeva dal carico di benzina a bordo e da quanto quel giorno ti importasse sopravvivere davvero" (J.Watson)
Avatar utente
Racer Cek
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 1663
Iscritto il: 19/09/2009, 23:37
Località: PC Town

da Pennywise » 15/01/2012, 14:38

Noooooooooo  :(

A lui si deve quella meraviglia della 333Sp ....  :001_wub: :001_wub:

RIP.
" Ferrea Mole, Ferreo Cuore "

" Unguibus et rostro "

" Chi osa vince "

" Mai discutere con un idiota (coglione), ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. " :clap: :bow-blue: ... 8-)
Avatar utente
Pennywise
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: 26/07/2010, 16:01
Località: Al Mare

da jeanpierresarti » 15/01/2012, 14:40

un pezzo di storia, sicuramente
Una röda e un panìn (Arturo Merzario)
Avatar utente
jeanpierresarti
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1478
Iscritto il: 14/01/2010, 18:06

da Powerslide » 15/01/2012, 15:11

Gli sarò sempre grato per aver convinto Piero a far costruire la 333

Ho sempre montato i suoi volanti sulle mie macchine e ne sono pienamente soddisfatto. Oggi ne sono anche felice.
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6522
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da Jackie_83 » 15/01/2012, 16:59

Nooooo :'(

Ricordo che seguivo sempre con attenzione le sue avventure nell'IMSA al volante della 333Sp ai tempi in cui (metà anni '90) iniziavo con AS....adoravo quella macchina e di riflesso anche lui

Che brutta notizia  :(
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7388
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da Baldi » 15/01/2012, 18:17

Immagine
Immagine
C'è un'unica differenza tra me e un pazzo: io non sono pazzo. (Salvador Dalì)
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10638
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da groovestar » 15/01/2012, 20:22

Un pezzo di storia dei motori tutto italiano, troppo spesso dimenticato.
Va ricordato fra i grandi nomi degli ultimi anni, come pilota e come "costruttore"
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 8136
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Norisring » 15/01/2012, 22:30

[quote="groovestar"]
Un pezzo di storia dei motori tutto italiano, troppo spesso dimenticato.
Va ricordato fra i grandi nomi degli ultimi anni, come pilota e come "costruttore"
[/quote]

molto, molto vero.
Mi dispiace molto della sua morte.
''...chi e' stato Flavio Torello Baracchini? ...solo il più micidiale degli Assi dell'aviazione italica nel primo conflitto: Baracca abbattè 34 nemici in tre anni, Torello 31 in sei mesi di volo...''
Avatar utente
Norisring
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1093
Iscritto il: 08/03/2009, 14:20
Località: la spezia

da Racer Cek » 30/01/2012, 9:53

"Momo" alla Trieste-Opicina 1970 su Ferrari 512...

Immagine

Uploaded with ImageShack.us
"A Buenos Aires c'era una parabolica che in prova si prendeva col pedale del gas a fondo corsa,in gara forse:dipendeva dal carico di benzina a bordo e da quanto quel giorno ti importasse sopravvivere davvero" (J.Watson)
Avatar utente
Racer Cek
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 1663
Iscritto il: 19/09/2009, 23:37
Località: PC Town

da Pennywise » 24/11/2014, 12:05

Segnalo il nuovo libro di Donnini proprio su G.M. "Momo"

Immagine

È appena uscito il mio 13esimo libro: "Momo 1964-2014~50 years".
Sono contento, perché per me è la chiusura di una storia durata 30 anni.
Nel 1984 sui banchi del liceo leggevo Autosprint e mi piaceva Gianpiero Moretti, visto che era così diverso dai piloti di F.1. Aveva passato i quaranta, fondato la MOMO, azienda leader nel mondo in volanti, cerchi e abbigliamento per le corse e nello stesso tempo correva per divertimento negli USA.
In pista sfrecciava con una meravigliosa Porsche Moby Dick sponsorizzata da Penthouse, era fidanzato con una devastante Penthouse pet, Dominique Maure, e al paddock passava da una spaghettata all'altra con Paul Newman e Mario Andretti.
Uno così doveva avere capito tutto della vita.
Poi, guarda te i casi, per lavoro l'ho conosciuto di persona e dal vero m'è piaciuto di più.
Nel 1997 gli telefonai una sera e gli chiesi perché non smettesse di correre, visto che ormai era vecchio e lento. Mi rispose: "Il senso della vita è cercare di fare ciò che piace. Mentre lo fai, qualcosa di bello prima o poi succederà. Non importa se ho quasi sessanta anni, vado avanti. Le corse sono il mio giocattolo, oltre che la mia esistenza".
L'anno dopo coi compagni giusti Moretti stupì l'America, trionfando a 58 anni su Ferrari alla 24 Ore di Daytona che gli sfuggiva dal 1970, alla 12 Ore di Sebring e nella gara Imsa al Glen. Una serie d'imprese da leggenda. E anche un inno, una lezione data a tutti.
Moretti non c'è più e in questa fine 2014 con questo libro si festeggia la sua storia e il 50ennale della sua azienda.
La prefazione è affidata al campione del mondo di F.1 1964 John Surtees, l'editore è Giorgio Nada.
È una storia che ho studiato, riscoperto è scritto volentieri perché, ora ne sono certo, Gianpiero Moretti aveva capito tutto dalla vita.
A chi vorrà, buona lettura ;)


Inutile dire che lo prenderò quanto prima :mrgreen:
Avatar utente
Pennywise
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: 26/07/2010, 16:01
Località: Al Mare


Torna a Generale

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 2 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 2 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 589 registrato il 17/01/2020, 0:54
  • Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti