10 Gran Premio del Marocco, Casablanca 19 Ottobre 1958

Forum dedicato alla rivisitazione della stagione agonistica di 50 anni fa

da Niki » 27/10/2008, 20:17

Si è svolta sul circuito di Casablanca, in Marocco, l'ultima prova del campionato mondiale. Il circuito ha ospitato per la prima volta nella sua storia, un gran premio valevole per il titolo. La gara era decisiva per l'assegnazione del campionato, ed i “numeri due” di Hawthorn e Moss hanno assunto un'importanza capitale per il destino dei rispettivi capisquadra.
Per diventare campione del mondo Moss doveva vincere e stabilire il giro più veloce, allo stesso tempo Hawthorn non doveva piazzarsi oltre il terzo posto: se fosse arrivato secondo il campionato sarebbe stato suo.
Perciò le strategie si sono delineate subito: il compito di Brooks era quello di stare davanti ad Hawthorn, Hill doveva invece cercare di mettere Moss sotto pressione e, se possibile, anche di realizzare il giro veloce per togliere la possibilità del punto addizionale al pilota britannico.
Alla fine delle qualifiche Hawthorn ha ottenuto la pole position davanti alle Vanwall di Moss ad un decimo e Lewis-Evans.
In questa gara le auto di Formula 2 hanno gareggiato insieme a quelle di Formula 1.
Al via Moss ha attaccato subito il rivale portandosi al comando mentre Brooks cercava di rimanere incollato ad Hawthorn. Il primo giro ha visto Moss condurre davanti a Phil Hill, Hawthorn, Bonnier e Brooks.

Immagine
La partenza (© LAT Photo)

ImmagineImmagine
Stirling Moss conduce la gara (© LAT Photo)

Al terzo giro però Hill perdeva terreno venendo superato da Hathorn e Bonnier mentre Brooks controllava la situazione in quinta posizione.

Immagine
Tony Brooks su Vanwall (© LAT Photo)

Al 7° giro Hill recuperava sugli avversari e si portava di nuovo al secondo posto dietro il suo caposquadra. Al 12° giro Brooks iniziava la rimonta e superava prima Bonnier e poi Hawthorn. Il duello tra questi due durava parecchie tornate con un'alternanza di posizioni che terminava al 25° giro, quando Hawthorn che era passato di nuovo davanti a Hill aumentava il ritmo. Brooks ha cercato di mantenere il contatto ma quattro giri dopo è andato in testa coda ed il motore della sua auto si è spento, mettendo fine alla speranza di aiutare il compagno di squadra. Nel frattempo Moss aveva stabilito il giro più veloce della corsa al 21° giro.
A quel punto Moss era in testa seguito da Hill al secondo posto ed Hawthorn al terzo. La situazione si era fatta difficile perchè si stava realizzando quello che alla Ferrari avevano ipotizzato come strategia, ossia la possibilità per Hill di lasciare la sua posizione ad Hawthorn.

Immagine
Phil Hill precede Hawthorn (© LAT Photo)

ImmagineImmagine
Hill in azione (© LAT Photo)

ImmagineImmagine
Mike Hawthorn su Ferrari (© LAT Photo)

Ed infatti Moss tagliava il traguardo in testa seguito da Hawthorn e da Hill che, lasciando l seconda posizione al compagno di squadra, contribuiva in maniera determinante alla conquista del titolo mondiale. Al 4° posto si piazzava Bonnier, 5° Schell, 6° Gregory.

ImmagineImmagine
Masten Gregory prima e durante la corsa (© LAT Photo)

Purtroppo questo gran premio è stato funestato da un grave incidente che ha coinvolto Lewis-Evans. Il pilota è uscito di pista e la vettura si è incendiata: le fiamme lo hanno avvolto e questi, colto dal panico, invece di rotolarsi a terra si è messo a correre rendendo difficoltosi i soccorsi. Una volta soccorso è stato ricoverato presso l'ospedale locale in gravi condizioni.

Immagine
Lewis-Evans prima dell'incidente (© LAT Photo)

A Stirling Moss non sono bastate quattro vittorie e vari giri più veloci segnati in gara per vincere il titolo che invece è andato a Mike Hawthorn, che con una sola vittoria ed una lunga serie di piazzamenti è riuscito ad aggiudicarsi il campionato.
A fine gara e campionato conquistato, Hawthorn ha annunciato il suo ritiro dalle competizioni.

Ordine d'arrivo:

    1 - Moss, 2h 09'15”1 alla media di 187,005 km/h
    2 - Hawthorn, 2h 10'39”8
    3 - P. Hill, 2h 10'40”6
    4 - Bonnier, 2h 11'01”8
    5 - Schell, 2h 11'48”8
    6 - Gregory, 52 giri
    7 - Salvadori, 51 giri
    8 - Fairmann, 50 giri
    9 - Hermann, 50 giri
    10 - Allison, 49 giri
    11 - Brabham (F.2), 49 giri
    12 - McLaren (F.2), 49 giri
    13 - Gerini, 47 giri
    14 - La Caze (F.2), 47 giri
    15 - Guelfi (F.2), 47 giri
    16 - G. Hill, 46 giri

ritirati:

10° giro: Trintignant, trasmissione
16° giro: Flockhart, albero a cammes - Seidel, incidente
27° giro: Behra
29° giro: Brooks, motore - Gendebien, incidente - Picard (F.2), incidente - Bridger (F.2) incidente
42° giro: Lewis-Evans, incidente

giro più veloce

21° Stirling Moss in 2'22”5 alla media di 192,050 km/h

Classifica del campionato:

49 Hawthorn
41 Moss
24 Brooks
15 Salvadori
14 Collins, Schell
12 Musso, Trintignant
11 Lewis-Evans
9 Behra, P. Hill, von Trips
7 Fangio
3 Allison, Bonnier, Gregory
2 McLaren

(GPX.it)
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da sundance76 » 28/10/2008, 14:04

Una gara che ancora una volta mostra quanto siano determinanti ( e a volte doverosi) i giochi di squadra. Ottima cronaca Niki, per quello che fu l'ultimo mondiale piloti vinto da una vettura a motore anteriore.
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8358
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da Uitko » 28/10/2008, 15:48

mannaggia a loro che tempestano tutte quelle splendide foto con il logo LAT  :cursing:

Che epoche... meno male che rimangono le foto a testimoniare qualcosa...di video davvero pochini.
Immagine
"Quando voglio andare più veloce non c'è bisogno che spinga. Basta che mi concentri un pò." (Jim Clark)
Avatar utente
Uitko
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 5041
Iscritto il: 15/12/2003, 0:00
Località: Zena

da sundance76 » 11/08/2010, 21:03

[quote="sundance76"]
Una gara che ancora una volta mostra quanto siano determinanti ( e a volte doverosi) i giochi di squadra. Ottima cronaca Niki, per quello che fu l'ultimo mondiale piloti vinto da una vettura a motore anteriore.
[/quote]

Mi auto-quoto per questa frase di ben due anni precedente al casino di Hockenheim 2010  :asd:  :asd:

Tornando IT, prima di quest'ultima decisiva gara del Mondiale '58, ai primi di ottobre i due contendenti Moss e Hawthorn rilasciano un'intervista in tandem a Peter Garnier, direttore della rivista inglese "Autocar", trasmessa alla radio. Ad agosto al Nurburgring su una Ferrari era morto Peter Collins, compagno di squadra di Hawthorn ma soprattutto amico fraterno.

Moss: "Ciò che rende sublime questo sport è l'eterno e sempre presente pericolo della morte. Se non esistesse questa minaccia, continuamente sospesa sulla nostra testa come una spada di Damocle, molto probabilmente non correremmo più. Il bello della competizione è che al Nurburgring ci sono ben 172 curve da superare a ogni giro".

Hawthorn: "Giustissimo. A Silverstone, se il pilota compie un errore, vi è sempre una scappatoia, una via d'uscita e di salvezza, e questo toglie qualsiasi piacere alla competizione. Per noi piloti è così, anche se so che quanto affermo rischia di apparire sadico".

Moss: "E' per questo che i veri equilibristi non usano mai la rete durante le loro ardite e pericolose esibizioni".

Hawthorn: "Se un pilota non ha il coraggio, l'ardire, il sangue freddo di cimentarsi su un circuito come il Nurburgring, è meglio che dica addio a questo sport. Peter Collins, che tutti noi ricordiamo con particolare affetto e rimpianto, sapeva tutto ciò, conosceva le difficoltà del circuito tedesco e non si sarebbe cimentato su di esso se non si fosse sentito in grado. Correre è avere fiducia in se stessi. Ricorderete l'Hawthorn del '56: stampa e sportivi affermavano che ero finito, e anche in me si era radicata questa idea. Lo scorso anno però, a prezzo di notevoli sforzi, cominciai a riprendere fiducia in me stesso e nelle mie possibilità. Io mi rendo conto di quanto la mia forma va a farsi benedire, e se non mi sento di schiacciare a fondo il chiodo, faccio a meno di farlo".

Sempre Hawthorn concluse: "Che diventi Campione Mondiale oppure no, scomparirò dalla scena sportiva, e definitivamente, entro due anni. Devo confessare che subito dopo la morte di Collins avevo pensato di ritirarmi. Ma le pressioni esercitate su di me dalla vedova di Peter, Louise, mi hanno convinto a progredire. D'altra parte, riflettendoci oggi, non vedo per quale motivo avrei dovuto abbandonare lo sport automobilistico".

Pochi giorni dopo, al GP del Marocco, come sappiamo dalla cronaca di Niki, vinse Moss, ma Hawthorn col secondo posto divenne Campione del Mondo per un solo punto di vantaggio.

Dopo il trionfo Hawthorn si ritirò immediatamente dalla scena sportiva, e dopo tre mesi moriva in un incidente stradale, com'è noto.
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8358
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da Mclaren7C » 05/10/2010, 10:08

La partenza
Immagine

Gendebien - Ferrari D246 e Flockhart - BRM P25
Immagine

Hawthorn - Ferrari D246
Immagine

Hill - Ferrari D246
Immagine

Lewis-Evans - Vanwall VW 5
Immagine Immagine

Moss - Vanwall VW 5
Immagine
Immagine
Avatar utente
Mclaren7C
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2823
Iscritto il: 13/02/2006, 0:00
Località: Livorno

da 330tr » 29/05/2016, 11:05

Peccato che le foto col tempo spariscono...
A pensarci Internet è alla fine uguale alla realtà, solo senza sfumature..1 o 0, la cosa c'è o non c'è...le foto reali sbiadiscono, si consumano, diventano illeggibili...in Internet si perdono in un istante.
Bando alla filosofia.

Un bel filmato amatoriale a colori, che copre principalmente il "contorno" della gara e i suoi protagonisti.


PS Mi accorgo ora che il filmato è del 1957. Causa disattenzione e scambio della Ferrari 801 per la 246..
Lo lascio ugualmente qui.

Aggiungo review della corsa '58
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4210
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia


Torna a 1958

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 107 registrato il 24/10/2018, 16:41
  • Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite