05 Gran Premio di Francia, Reims 6 Luglio 1958

Forum dedicato alla rivisitazione della stagione agonistica di 50 anni fa

da Niki » 14/07/2008, 15:31

Il XLIV Gran Premio di Francia si è disputato sul circuito di Reims. Alla fine delle qualifiche Hawthorn su Ferrari ha ottenuto la pole position affiancato dal compagno Musso in seconda posizione e da Schell su BRM in terza. In seconda fila Collins sull'altra Ferrari e Brooks su Vanwall.

Immagine
Hawthorn, Musso e Schell

In terza fila con l'ottavo tempo troviamo Fangio che torna alle competizioni dopo una lunga sosta, al volante di un prototipo Maserati.
Data la velocità del tracciato i pronostici sono favorevoli alle Ferrari che al momento della partenza scattano in testa insediandosi nelle prime tre posizioni con Hawthorn, Musso e Collins.

Immagine
La partenza

Sono due anni che la Ferrari non vince un Gran Premio di formula 1, più precisamente dalla gara tenuta in Germania nel 1956, e questa sembra la volta buona visto il modo in cui è partita la corsa.
Al 4° giro però Collins arriva lungo in frenata per colpa di un tubo della presa d'aria che si è incastrato sotto il pedale del freno: quando riprende è in quart'ultima posizione.
Al 9° giro le posizioni vedono Hawthorn in testa seguito da Musso, Brooks e Fangio.
Al 10° giro Musso segue Hawthorn da vicino quando in prossimità della curva Thillois i due raggiungono due auto e cercano di doppiarle: la manovra riesce subito ad Hawthorn mentre Musso invece perde tempo prezioso distaccandosi dall'inglese.
Per recuperare subito il distacco il pilota italiano affronta la curva successiva in pieno anziché alzare il piede come si fa normalmente, ma non riesce a rimanere in pista ed esce di strada in piena velocità. Purtroppo perde la vita nell'incidente.
Hawthorn è al comando e amministra il vantaggio sugli avversari mentre dietro di lui si scatena la lotta tra Moss e Brooks sulle Vanwall, le tre BRM e Fangio sulla Maserati.

Immagine
Mike Hawthorn su Ferrari (© LAT Photo)

L'argentino riesce a prevalere ma deve fermarsi ai box dopo pochi giri per un problema alla frizione della propria auto. Quando riparte è in settiman posizione ma la frizione è fuori uso.
Brooks si ritira per un problema al cambio, Trintignant lo imita pochi giri dopo per una rottura ad un condotto dell'olio. La lotta per la seconda posizione rimane così circoscritta a Moss e Behra dato che anche Schell si è ritirato per noie alla pompa della benzina.
Al 41° giro Behra deve cedere anch'egli per problemi alla pompa della benzina lasciando strada libera a Moss che è saldamente in seconda posizione seguito da von Trips in terza. Dopo una grande rimonta Collins è in quarta posizione ma sul finire della gara viene superato da Fangio.

Immagine
Mike Hawthorn taglia il traguardo (© LAT Photo)

Dopo un lungo digiuno arriva così la vittoria per la Ferrari, ma tuttavia rimane il sapore amaro per la morte di Musso.
A rendere più triste la giornata c'è anche un'altra notizia: Fangio, dopo l'arrivo, ha annunciato che si ritirerà dalle competizioni definitivamente.

Classifica finale:

    1 - Hawthorn, 2h 03'21"3 alla media di 201,898 km/h
    2 - Moss, 2h 03'45"9
    3 - von Trips, 2h 04'21"
    4 - Fangio, 2h 05'51"9
    5 - Collins, 2h 08'46"2
    6 - Brabham, 49 giri
    7 - P. Hill, 49 giri
    8 - Bonnier, 48 giri
    9 - Gerini, 47 giri
    10 - Ruttman 45 giri
    11 - Salvadori, 37 giri

ritirati:

7° giro: Allison, motore
10° giro: Musso, incidente - Shelby, motore
16° giro: Brooks, cambio
24° giro: Trintignant, condotto dell'olio
28° giro: Godia, incidente
34° giro: G. Hill, motore
36° giro: Lewis-Evans e Brooks, motore
41° giro: Behra e Schell, pompa della benzina

giro più veloce:

45° Hawthorn in 2'24"9 alla media di 206,254 km/h

Classifica del campionato:

23 Moss, Hawthorn
12 Musso
10 Schell
8 Trintignant, Brooks
7 Fangio
6 Behra, Collins
4 Lewis-Evans, von Trips
3 Brabham, Allison

(GPX.it)
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da Jackie_83 » 14/07/2008, 17:40

Reims era uno spettacolo...praticamente 3 rettilinei lunghissimi (con un'unica curva impegnativa...la Thillois appunto) che si snodavano tra l'aperta campagna francese, immaginatevi una cosa così oggi! :scared:

Proprio Hawthorn disse a proposito di quella piega "quella è una curva da farti venire il sudore tra le chiappe ogni volta che la fai!"
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7169
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da sundance76 » 14/07/2008, 23:47

No, la curva "da paura" era il Calvaire, altrimenti detta "curva di Gueux". La Thillois è quella precedente al traguardo ed era lenta, più che a gomito. Il Calvaire è dopo il traguardo.
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8437
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da alesiforever » 01/08/2008, 10:00

Se non ricordo male, tra Buenos Aires e Reims Fangio partecipò, o tentò di partecipare, alla 500 Miglia di Indianapolis...ma chiedo lumi agli esperti  :001_unsure:
Avatar utente
alesiforever
Go-Kart
Go-Kart
 
Messaggi: 98
Iscritto il: 05/01/2008, 0:00

da sundance76 » 01/08/2008, 10:58

Sì, è vero, Fangio tentò di partecipare alla 500 Miglia di Indy '58, ma la macchina era obsoleta e il team messo anche peggio. Manuel superò il "rookie test" per gli esordienti, ma poi non partecipò alla gara perchè due Case produttrici di carburanti si scontrarono sostenendo entrambe di avere diritti di sponsorizzazione sul campione argentino.

Il tentativo di partecipazione era stato imbastito dal manager di Fangio, Marcello Giambertone, che spesso prevaricava il suo assistito.
Egli aveva letto la provocazione del direttore della rivista "Indy 500 Yearbook" che accusava Fangio di non essere un vero campione del mondo, perchè non aveva mai disputato la 500 miglia (che allora faceva parte del Mondiale di F1).

Sapete cosa ho scoperto? Che quel tale direttore era Floyd Clymer, cioè l'editore californiano che pubblicò la versione americana del libro di George Monkhouse "Motor racing with Mercedes-Benz" che racconta i GP degli anni '37-'38-'39, e che io possiedo in tre copie, una appunto americana, e due (identiche, che inutile pazzia  :D ) versioni inglesi...
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8437
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da Mclaren7C » 05/10/2010, 9:43

Fangio - Maserati 250F
Immagine Immagine

Fangio - Maserati 250F e Moss - Vanwall VW 5
Immagine

Fangio e Hawthorn
Immagine

Schell - BRM P25
Immagine
Immagine
Avatar utente
Mclaren7C
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2832
Iscritto il: 13/02/2006, 0:00
Località: Livorno

da sundance76 » 01/05/2016, 11:25

Nel libro su Luigi Musso si vedono le foto della Ferrari 246 dopo l'incidente, e sembra davvero incredibile che dopo quella carambola la vettura appaia quasi intatta (andava a circa 240 all'ora)
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8437
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da 330tr » 01/05/2016, 12:12

Scansioncina? (please?? ;) )
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4262
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da sundance76 » 01/05/2016, 12:39

330tr ha scritto:Scansioncina? (please?? ;) )


Perdona la scarsa accuratezza, ma lo scanner ha dimensioni ridotte e il libro al contrario è molto ampio.

Immagine
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8437
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da 330tr » 01/05/2016, 14:32

Grazie!
In effetti non è così malmessa, non avendo sbattuto, ma probabilmente avendo compiuto qualche loop nei prati..
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4262
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da sundance76 » 01/05/2016, 15:00

330tr ha scritto:Grazie!
In effetti non è così malmessa, non avendo sbattuto, ma probabilmente avendo compiuto qualche loop nei prati..


Nella didascalia dice invece che è rimbalzata più volte di muso e di coda...
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8437
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da Niki » 01/05/2016, 15:22

All'epoca le zone di deformazione controllata non esistevano ancora.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da 330tr » 01/05/2016, 17:06

sundance76 ha scritto:
330tr ha scritto:Grazie!
In effetti non è così malmessa, non avendo sbattuto, ma probabilmente avendo compiuto qualche loop nei prati..


Nella didascalia dice invece che è rimbalzata più volte di muso e di coda...


Esatto, proprio quel che sembrava! Le ruote sono perfette, sono deformati solo anteriore e posteriore.. La terra ha fatto da perno e addio..uno di quei casi in cui si capisce che nemmeno con le enormi "vie di fuga" di Reims si era al sicuro su quelle monoposto.
Potrei anche aggiungere che i "loop" sono avvenuti in retromarcia. Il muso reca i segni di schiacciamento dall'alto verso il basso: se l'auto fosse capitombolata per dritto le ammaccature sarebbero opposte. Penso che la vettura uscendo di pista sia andata in testacoda e si sia in qualche modo impuntata col posteriore..
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4262
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da sundance76 » 01/05/2016, 17:31

Sì, mi pare che la vettura si intraversò puntando verso l'interno, quindi uscendo di coda verso l'esterno.
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8437
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da sundance76 » 06/07/2016, 13:47

Oggi sono ben 58 anni che Musso è volato via.
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8437
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia


Torna a 1958

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 142 registrato il 22/08/2019, 13:04
  • Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite