Dopo di lui il diluvio?

Discussioni sulla stagione 2008

da roger » 08/10/2008, 14:53

La cancellazione di Montreal, oltre al solito travaso di bile, mi ha fatto riflettere che se non altro, tra qualche anno, anche Bernie Ecclestone dovrà levarsi di torno.Ne ha combinate di tutti i colori, ha snaturato la formula 1, però accidenti, c' ha pure 80 anni, non resterà li a lungo.E qui mi chiedo:Bernie non è certo il massimo per noi appassionati,no davvero, ma chi lo sostituirà farà meglio?O magari proseguirà sulla sua falsariga?Attualmente i successori designati sembrano le grandi squadre, destinate a spartirsi la torta dei ricavi che tanto fa loro gola..grandi costruttori, asettici e ultracomputerizzati:faranno meglio?o magari faranno pure peggio...
Avatar utente
roger
Formula Renault
Formula Renault
 
Messaggi: 250
Iscritto il: 09/12/2006, 0:00

da echoes » 08/10/2008, 16:12

[quote="roger"]
La cancellazione di Montreal, oltre al solito travaso di bile, mi ha fatto riflettere che se non altro, tra qualche anno, anche Bernie Ecclestone dovrà levarsi di torno.Ne ha combinate di tutti i colori, ha snaturato la formula 1, però accidenti, c' ha pure 80 anni, non resterà li a lungo.[/quote]

...e qui ti sbagli...

ecclestone è come andreotti: è un highlander, non muoiono mai...

in realtà ecclestone organizzava già le corse al circo massimo e in altri luoghi dell'impero: ha poi incominciato a riformare le corse spostandosi nelle provincie ricche, fornitore unico di ruote per i carri, cavalli standard (unica razza, unica altezza, stesso allenamento per tutti...) e cosi' via...prima della caduta dell'impero iniziavano ad arrivare nuovi "piloti" dall'estero: partia, germania e polonia...alcuni anche dall'india...

dopo di questo si è dedicato alle giostre medioevali e cosi via...fino ai giorni nostri...nel futuro chissà...organizzera' corse di navicelle spaziali??? formiche geneticamente modificate??? mah...ai nostri pro-pro-pro-pro-pro-pro-pro nipoti l'ardua sentenza...

:o :o :o
"E' l'eterno e sempre presente pericolo della morte a rendere sublimi le corse automobilistiche" (S. Moss)
Avatar utente
echoes
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2045
Iscritto il: 08/06/2005, 23:00
Località: Bologna

da Baldi » 08/10/2008, 16:40

mah...

Stavolta non è che la cosa mi dispiaccia poi molto...

L'unica cosa bella del tracciato era l'orario di gara (anchese talvolta la diretta passava da Rai 1 a Rai 2 a sorpresa e addio registrazione...) e il fatto che era atipico nel senso che le auto tendevano a girare leggerissime d'ala...

Ma era ed è un tracciato anacronistico e davvero pericoloso.
I piloti (quelli col sale in zucca) se ne sono sempre lamentati.
Immagine
C'è un'unica differenza tra me e un pazzo: io non sono pazzo. (Salvador Dalì)
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10609
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Pisy » 08/10/2008, 17:08

Proprio questo è il punto: Montreal è un circuito anacronistico dove però si assisteva sempre a delle belle gare, perchè la pista permetteva ai piloti di osare e puniva chi commetteva un errore. Guardate che ciò che rende amorfi i nuovi circuiti alla Tilke sono le vie di fuga immense e salvagente; ci fossero muretti vicino alla pista e vie di fuga più corte magari con sabbia ed erba, diventerebbero più selettivi anche i vari Sepang e Shangai. Comunque la F1 sta degenerando, vengono tolte le piste più dure e non si vede più spettacolo da anni. Mi pare che anche il pubblico se ne sia finalmente accorto, a Monza c'era più gente a vedere il Wtcc che il gp, speriamo che la crisi economica colpisca i nuovi investitori dei gp e si torni a correre su le piste classiche
Avatar utente
Pisy
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 456
Iscritto il: 21/04/2005, 23:00
Località: Bologna

da echoes » 08/10/2008, 17:40

[quote="Baldi"]
mah...

Stavolta non è che la cosa mi dispiaccia poi molto...

L'unica cosa bella del tracciato era l'orario di gara (anchese talvolta la diretta passava da Rai 1 a Rai 2 a sorpresa e addio registrazione...) e il fatto che era atipico nel senso che le auto tendevano a girare leggerissime d'ala...

Ma era ed è un tracciato anacronistico e davvero pericoloso.
I piloti (quelli col sale in zucca) se ne sono sempre lamentati.
[/quote]

permettimi di essere in disaccordo: il fascino delle corse in auto (e forse delle corse in generale) è sempre stata una dose (piu' o meno grande) di pericolo...

Il pericolo ha innalzato grandi piloti a Campioni, i Campioni a Leggende, le Leggende a Immortali...

I piloti, qui generalizzo quindi sono possibili eccezioni, credo siano pienamente consci dei rischi e nessun medico ha detto loro di fare i piloti: se credi che i rischi siano troppi e non te la senti, fai qualcos'altro...altre categorie o altri mestieri... :)

Lauda, Stewart e molti altri...quando non se la sono piu' sentita di affrontare certi pericoli hanno mollato...e poi, parere personalissimo, a me il circuito di Montreal piace e, merce rara oggi, offre diversi punti per il sorpasso...

se poi parliamo di anacronismi cosa dire di montecarlo??? ;) anzi, non è forse il fascino del muretto o del rail a pochi cm dalle auto (e relativi pericoli) che fanno di montecarlo qualcosa di unico??? eppure è forse il piu' anacronistico dei circuiti... :)
"E' l'eterno e sempre presente pericolo della morte a rendere sublimi le corse automobilistiche" (S. Moss)
Avatar utente
echoes
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2045
Iscritto il: 08/06/2005, 23:00
Località: Bologna

da Roberto82 » 08/10/2008, 17:52

quoto echoes!! Io penso che tutti noi saremmo in grado di fare almeno una volta un curvone in pieno sapendo che alla peggio ci accoglierà una via di fuga di 30 ettari di asfalto.

Discorso diverso sarebbe se la via di fuga fosse piena di pali o con muri di cemento... alzeremmo tutti il piede ;)

Prendete la curva 8 che sta in Turchia. La paragonano come bellezza all'Eau Rouge ma fa schifo vedere quella via di fuga che arriva fino all'orizzonte.. Non so voi ma io la penso così
"In corsa bisogna essere in due: la macchina e il pilota. Se il pilota sbaglia sono guai", Niki Lauda
Avatar utente
Roberto82
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1485
Iscritto il: 17/12/2005, 0:00
Località: latina

da groovestar » 09/10/2008, 9:03

L'Eau Rouge era fantastico perche incuteva timore è rispetto,ma con le vetture odierne è diventato anche lui anacronistico,una piega in un rettilineo,ma fino al 2001 faceva la differenza(chiedete a Schumacher,che se lo ricorda bene).
Benvenga la sicurezza e certamente gli standard canadesi sono più bassi,tuttavia ricordiamoci un po' di rischio,qualche curva da capello dritto,anche se ormai nessuno correrebbe più con le vecchie lesmo,tamburello,tosa,Signes...

Pazzesco invece come oramai nemmeno i più scarsi,nei cittadini,bacino i muretti!
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7837
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Aviatore » 09/10/2008, 9:46

[quote="groovestar"]
L'Eau Rouge era fantastico perche incuteva timore è rispetto,ma con le vetture odierne è diventato anche lui anacronistico,una piega in un rettilineo,ma fino al 2001 faceva la differenza(chiedete a Schumacher,che se lo ricorda bene).
Benvenga la sicurezza e certamente gli standard canadesi sono più bassi,tuttavia ricordiamoci un po' di rischio,qualche curva da capello dritto,anche se ormai nessuno correrebbe più con le vecchie lesmo,tamburello,tosa,Signes...

Pazzesco invece come oramai nemmeno i più scarsi,nei cittadini,bacino i muretti!
[/quote]

ti prego basta o mi metto a piangere, perchè mi ricordo il vecchio Baires, il vecchio Interlagos, e parecchio altro
:cursing:
Immagine

"Sia anche lodata l'Austria, Patria di Colui che ha distribuito il Verbo e le lezioni di guida" - Niki (quello nostro)
Avatar utente
Aviatore
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6434
Iscritto il: 23/09/2005, 23:00
Località: Ferrara (residenza) Vicenza (sede lavoro) Estero (trasferte)

da Roberto82 » 09/10/2008, 9:59

[quote="Andras"]
[quote="groovestar"]
L'Eau Rouge era fantastico perche incuteva timore è rispetto,ma con le vetture odierne è diventato anche lui anacronistico,una piega in un rettilineo,ma fino al 2001 faceva la differenza(chiedete a Schumacher,che se lo ricorda bene).
Benvenga la sicurezza e certamente gli standard canadesi sono più bassi,tuttavia ricordiamoci un po' di rischio,qualche curva da capello dritto,anche se ormai nessuno correrebbe più con le vecchie lesmo,tamburello,tosa,Signes...

Pazzesco invece come oramai nemmeno i più scarsi,nei cittadini,bacino i muretti!
[/quote]

ti prego basta o mi metto a piangere, perchè mi ricordo il vecchio Baires, il vecchio Interlagos, e parecchio altro
:cursing:

[/quote]

....la vecchia villeneuve...
"In corsa bisogna essere in due: la macchina e il pilota. Se il pilota sbaglia sono guai", Niki Lauda
Avatar utente
Roberto82
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1485
Iscritto il: 17/12/2005, 0:00
Località: latina

da sellix » 09/10/2008, 18:56

scusate ma, tra l'altro, il canda non era uno dei pochi posti in cui era praticamente sempre pieno?
Immagine
"He is the outstanding racing driver since the Second World War ” Niki Lauda on Michael Schumacher
Avatar utente
sellix
Formula 3000
Formula 3000
 
Messaggi: 637
Iscritto il: 14/05/2007, 23:00

da Pisy » 09/10/2008, 20:19

Ottima riflessione. In Canada c'è sempre stato il pienone, ma perchè correre nel deserto o in posti esostici, dove ci sono più commissari che pubblico.
Avatar utente
Pisy
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 456
Iscritto il: 21/04/2005, 23:00
Località: Bologna

da Roberto82 » 09/10/2008, 20:28

[quote="pisy"]
Ottima riflessione. In Canada c'è sempre stato il pienone, ma perchè correre nel deserto o in posti esostici, dove ci sono più commissari che pubblico.
[/quote]

perchè quello è il mercato emergente, lì ci sono gli sceicchi che hanno degli alberi che invece di produrre frutta producono dollari :D
"In corsa bisogna essere in due: la macchina e il pilota. Se il pilota sbaglia sono guai", Niki Lauda
Avatar utente
Roberto82
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1485
Iscritto il: 17/12/2005, 0:00
Località: latina

da sundance76 » 09/10/2008, 20:53

Ma davvero c'è chi pensa ancora in termini di spettatori paganti che vanno all'autodromo?? Oggi quelli non sono nemmeno spiccioli!!! Da 25 anni ciò che conta è solo l'incasso dei diritti TV, e basta!! Per Bernie basta che ci sia un organizzatore pronto a pagare (molto), e a costruire una pista sotto i dettami del suo Tilke, poi non gliene frega nulla se le tribune restano mezze vuote, perchè la F1 è congegnata per essere un prodotto solo televisivo!!! E lasciamo perdere che poi lo spettacolo sportivo sia pessimo ormai da decenni: fin quando il meccanismo produce dollari, a Bernie, ai team e ai piloti va bene così...
Non è questione di mercato emergente inteso come gente comune che si interessa alla F1 (tanto, anche se si interessasse, non avrebbe i soldi per andare al circuito..), ma è questione di affaristi pronti a dare a Bernie i miliardi necessari, e gli sceicchi  ce li hanno, tutto qui.
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8674
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da Roberto82 » 09/10/2008, 20:57

l'unica cosa positiva che è accaduta in questi anni è stato l'annuncio della FIM (o della DORNA) che informava l'addio della MotoGP alla Cina perchè poco seguita dagli spettatori (almeno questo è il motivo ufficiale). Questo potrà mai accadere in F1? Sono molto pessimista
"In corsa bisogna essere in due: la macchina e il pilota. Se il pilota sbaglia sono guai", Niki Lauda
Avatar utente
Roberto82
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1485
Iscritto il: 17/12/2005, 0:00
Località: latina

da sellix » 10/10/2008, 17:21

[quote="sundance76"]
Ma davvero c'è chi pensa ancora in termini di spettatori paganti che vanno all'autodromo?? Oggi quelli non sono nemmeno spiccioli!!! Da 25 anni ciò che conta è solo l'incasso dei diritti TV, e basta!! Per Bernie basta che ci sia un organizzatore pronto a pagare (molto), e a costruire una pista sotto i dettami del suo Tilke, poi non gliene frega nulla se le tribune restano mezze vuote, perchè la F1 è congegnata per essere un prodotto solo televisivo!!! E lasciamo perdere che poi lo spettacolo sportivo sia pessimo ormai da decenni: fin quando il meccanismo produce dollari, a Bernie, ai team e ai piloti va bene così...
Non è questione di mercato emergente inteso come gente comune che si interessa alla F1 (tanto, anche se si interessasse, non avrebbe i soldi per andare al circuito..), ma è questione di affaristi pronti a dare a Bernie i miliardi necessari, e gli sceicchi  ce li hanno, tutto qui.
[/quote]
secondo me hai ragione in parte: è vero che a bernie interessano principalmente i quatrini dei diritti tv però è anche vero che non può completamente disinteressarsi degli spettatori dei gp (mi ricordo che qualche anno fa, prima dell'arrivo di alonso, si lamentava della mancanza di spettatori in spagna, proponendo addirttura di disegnare spettatori finti sui seggiolini)d'altronde se ci fai caso spesso le telecamere si soffermano sui posti occupati da parrechia gente e scorrono velocemente su quelli vuoti. insomma secondo me ecclestone ha anche interesse ad avere un po' di gente agli autodromi, e infatti mi sorprendo che abbia eliminato il canada che di fatto anche nei review ufficiali fia era sempre indicato come una delle gare più importanti della stagione.
Immagine
"He is the outstanding racing driver since the Second World War ” Niki Lauda on Michael Schumacher
Avatar utente
sellix
Formula 3000
Formula 3000
 
Messaggi: 637
Iscritto il: 14/05/2007, 23:00

Prossimo

Torna a 2008

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 589 registrato il 17/01/2020, 0:54
  • Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite