Di male in peggio

Discussioni sulla stagione 2008

da sgarbo » 18/09/2008, 17:59

[quote="gillesthegreat"]

la ferrari sopravvive senza formula uno, ma la formula uno senza ferrari??????'

[/quote]

Bhe è nata senza(Silverstone 1950), non vedo perchè non potrebbe continuare senza.
1-5-1994:La fine di una storia,l'inizio di una leggenda.
Avatar utente
sgarbo
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2783
Iscritto il: 24/10/2005, 23:00
Località: varese

da groovestar » 18/09/2008, 18:13

Una F1 più vicina ai 70 sarebbe una degna soluzione

Gomme Slick,meno appendici aerodinamiche,possibilità di un solo Pit,vendita delle vetture ai team privati(che non correranno come costruttori)e la possibilità di una terza vettura,frazionamenti non standard e addio a regole stupide di cambio e motore che dovrebbero durare per 75 gare,(molto meglio l'imposizione di una sola unità a GP).
Si vedrebbero più partecipanti e ci sarebbe la possibilità dei privati di ottenere qualche risultato comprando un progetto funzionante,poi sviluppabile(o non sviluppabile)come più si preferisce,più varietà e i team minori conterrebbero sicuramente i costi,mentre chi ha disponibilità,spenderebbe come meglio crede;così come mi piaceva l'idea di una Super Aguri che sculacciava la Honda,mi piacerebbe ancora di più un'ipotetica Minardi(come ai primordi)che con una Ferrari clienti,arriva davanti al team principale,mettendo così davvero in evidenza le doti dei piloti,che non sarebbero costretti a girare con catorci quale le vecchie minardi o la force india attuale
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7837
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da roger » 18/09/2008, 18:13

[quote="sgarbo"]
[quote="gillesthegreat"]

la ferrari sopravvive senza formula uno, ma la formula uno senza ferrari??????'

[/quote]

Bhe è nata senza(Silverstone 1950), non vedo perchè non potrebbe continuare senza.
[/quote]
Le cose sono un pò cambiate rispetto all' epoca, è innegabile che la Ferrari porta una marea di tifosi :)
Avatar utente
roger
Formula Renault
Formula Renault
 
Messaggi: 250
Iscritto il: 09/12/2006, 0:00

da roger » 18/09/2008, 18:22

[quote="groovestar"]
Una F1 più vicina ai 70 sarebbe una degna soluzione

Gomme Slick,meno appendici aerodinamiche,possibilità di un solo Pit,vendita delle vetture ai team privati(che non correranno come costruttori)e la possibilità di una terza vettura,frazionamenti non standard e addio a regole stupide di cambio e motore che dovrebbero durare per 75 gare,(molto meglio l'imposizione di una sola unità a GP).
Si vedrebbero più partecipanti e ci sarebbe la possibilità dei privati di ottenere qualche risultato comprando un progetto funzionante,poi sviluppabile(o non sviluppabile)come più si preferisce,più varietà e i team minori conterrebbero sicuramente i costi,mentre chi ha disponibilità,spenderebbe come meglio crede;così come mi piaceva l'idea di una Super Aguri che sculacciava la Honda,mi piacerebbe ancora di più un'ipotetica Minardi(come ai primordi)che con una Ferrari clienti,arriva davanti al team principale,mettendo così davvero in evidenza le doti dei piloti,che non sarebbero costretti a girare con catorci quale le vecchie minardi o la force india attuale
[/quote]
Non c è il rischio di tornare alle gare che si vedevano qualche anno fa?Cioè si, si rivederebbe un pò di diversità e genialità, e si, i sorpassi sarebbero + facili e anche consigliabili..ma non si tornerebbe al dominio assoluto di una sola sqaudra, al massimo 2, su tutte le altre?Nel senso, molte regole degli ultimi anni avevano lo scopo di annullare quelle fughe senza avversari fatte di volta in volta dalle varie Williams Mclaren e infine Ferrari..difatti l ' unico risultato che hanno ottenuto è proprio questo,i distacchi tra i team sono ridottissimi rispetto a qualche anno fa,quando capitava che il + forte doppiasse tutti o quasi.Però non serve a niente, la noia è rimasta.Sono state sbagliate le regole?Forse si..ma forse siamo a un punto morto, nel senso se andiamo verso un monomarca come ora le cose sembrano farsi piatte e grigie...ma se torniamo a liberalizzare il progresso tecnologico ricreerà quelle situazioni di dominio assoluto..e noioso.Le vetture clienti potrebbero ovviare a questo problema, ma anche quelle mi sembrerebbero un artifizio escogitato apposta e poco in linea con lo spirito della formula 1
Avatar utente
roger
Formula Renault
Formula Renault
 
Messaggi: 250
Iscritto il: 09/12/2006, 0:00

da Jackie_83 » 18/09/2008, 18:25

Mi domando una cosa...ma con la situazione finanziaria globale di questi tempi sarebbe davvero possibile un "ritorno all'antica" senza avere 8/10 vetture al massimo al via di un Gp?

Quelle che diciamo in questo topic sono le stesse cose ke noi (e non solo noi) andiamo ripetendo da anni e anni e che presumibilmente sanno anche quei 2 vecchiacci assetati di soldi ke stanno in cima alla federazione...credete non ci abbiano mai pensato avendo vissuto in prima persona quegli anni?

Se d'altronde TUTTE le categorie su monoposto del pianeta sono monomarca qualche sospetto direi che nasce...e se nonostante questo nessuna di loro ( parte la F3 europea che è una mosca bianca) naviga in buone acque un motivo ci sarà
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7255
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da groovestar » 18/09/2008, 18:43

[quote="roger"]
[quote="groovestar"]
Una F1 più vicina ai 70 sarebbe una degna soluzione

Gomme Slick,meno appendici aerodinamiche,possibilità di un solo Pit,vendita delle vetture ai team privati(che non correranno come costruttori)e la possibilità di una terza vettura,frazionamenti non standard e addio a regole stupide di cambio e motore che dovrebbero durare per 75 gare,(molto meglio l'imposizione di una sola unità a GP).
Si vedrebbero più partecipanti e ci sarebbe la possibilità dei privati di ottenere qualche risultato comprando un progetto funzionante,poi sviluppabile(o non sviluppabile)come più si preferisce,più varietà e i team minori conterrebbero sicuramente i costi,mentre chi ha disponibilità,spenderebbe come meglio crede;così come mi piaceva l'idea di una Super Aguri che sculacciava la Honda,mi piacerebbe ancora di più un'ipotetica Minardi(come ai primordi)che con una Ferrari clienti,arriva davanti al team principale,mettendo così davvero in evidenza le doti dei piloti,che non sarebbero costretti a girare con catorci quale le vecchie minardi o la force india attuale
[/quote]
Non c è il rischio di tornare alle gare che si vedevano qualche anno fa?Cioè si, si rivederebbe un pò di diversità e genialità, e si, i sorpassi sarebbero + facili e anche consigliabili..ma non si tornerebbe al dominio assoluto di una sola sqaudra, al massimo 2, su tutte le altre?Nel senso, molte regole degli ultimi anni avevano lo scopo di annullare quelle fughe senza avversari fatte di volta in volta dalle varie Williams Mclaren e infine Ferrari..difatti l ' unico risultato che hanno ottenuto è proprio questo,i distacchi tra i team sono ridottissimi rispetto a qualche anno fa,quando capitava che il + forte doppiasse tutti o quasi.Però non serve a niente, la noia è rimasta.Sono state sbagliate le regole?Forse si..ma forse siamo a un punto morto, nel senso se andiamo verso un monomarca come ora le cose sembrano farsi piatte e grigie...ma se torniamo a liberalizzare il progresso tecnologico ricreerà quelle situazioni di dominio assoluto..e noioso.Le vetture clienti potrebbero ovviare a questo problema, ma anche quelle mi sembrerebbero un artifizio escogitato apposta e poco in linea con lo spirito della formula 1
[/quote]

Scusa e cosa cambia oggi?

Sempre 2 team vincono,magari non doppiando tutti,ma poco ci manca...
Quest'anno si sono viste BMW e Toro Rosso,ma solo per via di un tamponamento dei primi 2 e di un nubifragio(sia pur con una vettura assolutamente in crescita)
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7837
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Niki » 18/09/2008, 18:44

L'avvento delle case costruttrici sta ammazzando la F1, insieme ai due boss e ad altre ragioni. E' vero che la ferrari è sempre stata l'unica casa costruttrice, più che altro aveva la Fiat alle spalle.
Ai costruttori delle gare in sè non gliene può fregare di meno, a loro frega il ritorno di immagine e pubblicitario.
Dal punto di vista prettamente "etico sportivo" io farei come succede in america per quasliasi sport professionistico: la squadra più debole è avvantaggiata sulla più forte. Devono scegliere i migliori atleti che escono dai colleges? La squadra che è arrivata ultima nel campionato precedente sceglie per prima così ha la possibilità di accaparrarsi il migliore.
Lo stesso dovrebbe succedere in F1: si vuole renderla competitiva? Si vuole mettere tutte le squadre allo stesso livello (o quasi)? Quella che arriva ultima deve prendere la fetta più grossa di soldoni, quella che arriva prima deve prendere quella minore. Solo così si può tentare di creare una situazione più equilibrata.
Infatti nei campionati americani dei vari sport, è difficilissimo che si verifichino dei domini come, tanto per fare un esempio, quello della Juve, del Milan o dell'Inter nel campionato di calcio.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da sgarbo » 18/09/2008, 18:59

[quote="Niki"]
L'avvento delle case costruttrici sta ammazzando la F1, insieme ai due boss e ad altre ragioni. E' vero che la ferrari è sempre stata l'unica casa costruttrice, più che altro aveva la Fiat alle spalle.
Ai costruttori delle gare in sè non gliene può fregare di meno, a loro frega il ritorno di immagine e pubblicitario.
Dal punto di vista prettamente "etico sportivo" io farei come succede in america per quasliasi sport professionistico: la squadra più debole è avvantaggiata sulla più forte. Devono scegliere i migliori atleti che escono dai colleges? La squadra che è arrivata ultima nel campionato precedente sceglie per prima così ha la possibilità di accaparrarsi il migliore.
Lo stesso dovrebbe succedere in F1: si vuole renderla competitiva? Si vuole mettere tutte le squadre allo stesso livello (o quasi)? Quella che arriva ultima deve prendere la fetta più grossa di soldoni, quella che arriva prima deve prendere quella minore. Solo così si può tentare di creare una situazione più equilibrata.
Infatti nei campionati americani dei vari sport, è difficilissimo che si verifichino dei domini come, tanto per fare un esempio, quello della Juve, del Milan o dell'Inter nel campionato di calcio.
[/quote]

Se si volesse fare spettacolo anche loro saprebbero come farlo e lo hanno già fatto con WTCC e FIA GT, ovvero mettendo le zavorre.
Il problema è che poi perderebbe credibilità il sistema e convincere qualcuno a mettersi le zavorre sarebbe un impresa.
1-5-1994:La fine di una storia,l'inizio di una leggenda.
Avatar utente
sgarbo
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2783
Iscritto il: 24/10/2005, 23:00
Località: varese

da gillesthegreat » 18/09/2008, 19:21

secondo me la via è: bandire alcuni materiali costosi come il carbonio per le sospensioni (e se riescono a controllare l'assenza di berillio nei motori....). possibilità di vendere i telai e motori. tetto sugli ingaggi dei driver in modo che questi scelgno progetti validi e non i team per i soldi, in modo che team validi ma senza budget possa ingaggiare un alonso.possibilità per i team d dotarsi di più vetture in modo inversamente proporzionale alla classifica dell'anno precedente
PER SCOPRIRE IL LIMITE DEVI PRIMA PASSARLO
Avatar utente
gillesthegreat
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1008
Iscritto il: 10/03/2007, 0:00

da roger » 18/09/2008, 19:22

[quote="groovestar"]
[quote="roger"]
[quote="groovestar"]
Una F1 più vicina ai 70 sarebbe una degna soluzione

Gomme Slick,meno appendici aerodinamiche,possibilità di un solo Pit,vendita delle vetture ai team privati(che non correranno come costruttori)e la possibilità di una terza vettura,frazionamenti non standard e addio a regole stupide di cambio e motore che dovrebbero durare per 75 gare,(molto meglio l'imposizione di una sola unità a GP).
Si vedrebbero più partecipanti e ci sarebbe la possibilità dei privati di ottenere qualche risultato comprando un progetto funzionante,poi sviluppabile(o non sviluppabile)come più si preferisce,più varietà e i team minori conterrebbero sicuramente i costi,mentre chi ha disponibilità,spenderebbe come meglio crede;così come mi piaceva l'idea di una Super Aguri che sculacciava la Honda,mi piacerebbe ancora di più un'ipotetica Minardi(come ai primordi)che con una Ferrari clienti,arriva davanti al team principale,mettendo così davvero in evidenza le doti dei piloti,che non sarebbero costretti a girare con catorci quale le vecchie minardi o la force india attuale
[/quote]
Non c è il rischio di tornare alle gare che si vedevano qualche anno fa?Cioè si, si rivederebbe un pò di diversità e genialità, e si, i sorpassi sarebbero + facili e anche consigliabili..ma non si tornerebbe al dominio assoluto di una sola sqaudra, al massimo 2, su tutte le altre?Nel senso, molte regole degli ultimi anni avevano lo scopo di annullare quelle fughe senza avversari fatte di volta in volta dalle varie Williams Mclaren e infine Ferrari..difatti l ' unico risultato che hanno ottenuto è proprio questo,i distacchi tra i team sono ridottissimi rispetto a qualche anno fa,quando capitava che il + forte doppiasse tutti o quasi.Però non serve a niente, la noia è rimasta.Sono state sbagliate le regole?Forse si..ma forse siamo a un punto morto, nel senso se andiamo verso un monomarca come ora le cose sembrano farsi piatte e grigie...ma se torniamo a liberalizzare il progresso tecnologico ricreerà quelle situazioni di dominio assoluto..e noioso.Le vetture clienti potrebbero ovviare a questo problema, ma anche quelle mi sembrerebbero un artifizio escogitato apposta e poco in linea con lo spirito della formula 1
[/quote]

Scusa e cosa cambia oggi?

Sempre 2 team vincono,magari non doppiando tutti,ma poco ci manca...
Quest'anno si sono viste BMW e Toro Rosso,ma solo per via di un tamponamento dei primi 2 e di un nubifragio(sia pur con una vettura assolutamente in crescita)
[/quote]
Difatti, per questo io parlo di punto di non ritorno, secondo me non ne usciamo, a meno di stravolgere tutto l  ambiente per come si è evoluto negli ultimi vent' anni
Avatar utente
roger
Formula Renault
Formula Renault
 
Messaggi: 250
Iscritto il: 09/12/2006, 0:00

da Roberto82 » 18/09/2008, 19:28

questa non è una proposta, ma una provocazione rivolta alla FOTA.
"In corsa bisogna essere in due: la macchina e il pilota. Se il pilota sbaglia sono guai", Niki Lauda
Avatar utente
Roberto82
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1485
Iscritto il: 17/12/2005, 0:00
Località: latina

da AmanteMclaren » 18/09/2008, 19:31

Il motore unico sarebbe uno snaturamento della f1, un'assurdità. Giocoforza ha a che fare con qualcosa di politico, appunto una provocazione all'associazione dei team.
AmanteMclaren
 

da Baldi » 19/09/2008, 8:31

[quote="Powerslide"]
Per risparmiare si sono inventati il Kers  :001_rolleyes:

In quanto al motore unico, questo esisteva (quasi) già negli anni '70 e si chiamava Cosworth: ancora devo capire perchè le piccole scuderie abbiano preferito farsi motorizzare con seconde scelte dalle Case, invece di munirsi tutte di un motore potente e poco costoso. Se gli ordini fossero stati numerosi, la qualità e l'affidabilità sarebbero ancora migliorate.

In quanto ai telai "in prestito", non ci vedo nulla di male a patto che queste vetture concorrano col nome del costruttore del telaio. Ad esempio: Red Bull - Scuderia Toro Rosso. Che poi la Red Bull, se ancora lo ritiene opportuno, abbia due macchine motorizzate Renault e due Ferrari, chi se ne frega: è già accaduto che un team facesse correre contemporaneamente macchine con motorizzazioni diverse e non c'è stato nulla di strano.

Per le Case, sarebbe poi fonte di risparmio far correre più di due vetture (e sarebbe anche molto meglio per lo spettacolo), affidandone un paio ad un'altra Scuderia. Delle McLaren-Scuderia Prodrive o delle Ferrari-Scuderia Force India credo non farebbero schifo a nessuno.
Infondo l'ultima Le Mans vinta dalla Ferrari, 1965, fu con la LM della NART: è una vittoria Ferrari a tutti gli effetti e il Drake (dopo essesi mangiato una palla - termine oggi di moda - per la debacle delle ufficiali) ne andava fiero. Anzi con quello che aveva ingoiato per la (giustamente) mancata omologazione in GT di quella vettura, ne godeva  >:( 
[/quote]

Il Kers è stato "inventato" in F1 per... spendere soldi.
Le case in realtà dicono di voler spendere meno ma in realtà di soldi ne hanno e non sanno da che parte spenderli... si sono resi conto che l'omologazione di ogni elemento delle F1 costringe a lavorare come matti su dettagli che al massimo danno pochi decimi di guadagno... tre/quattro turnio in galleria del vento 24 ore su 24 e magari con due galleria sono un'abbruttimento della tecnica che sembra un allevamento in batteria di polli...

Per quando riguarda la scelta dei piccoli team di abbandonare il Cosworth per passare ad una seconda fornitura di una altro tipo di motore (con costi comunque molto più alti) era ormai una scelta obbligata.
Più o meno è avvenuto nei primi anni ottanta con l'arrivo dei turbo.
I Cosworth ormai non reggevano il paragone, anche con turbo limitati in pressione, consumo eccetera.

Con l'abolizione del turbo, ormai le case prepararono i loro bei aspirati ben più moderni del redivivo Cosworth, la stessa Ford preparò un motore totalmente nuovo che usò la Benetton in varie versioni ed evoluzioni fino al Zetek-R mondiale del 1994.
Immagine
C'è un'unica differenza tra me e un pazzo: io non sono pazzo. (Salvador Dalì)
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10609
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Mad » 19/09/2008, 8:46

[quote="Powerslide"]
In quanto al motore unico, questo esisteva (quasi) già negli anni '70 e si chiamava Cosworth: ancora devo capire perchè le piccole scuderie abbiano preferito farsi motorizzare con seconde scelte dalle Case, invece di munirsi tutte di un motore potente e poco costoso. Se gli ordini fossero stati numerosi, la qualità e l'affidabilità sarebbero ancora migliorate.
[/quote]

Se ho letto bene tra le righe la Cosworth lasciò la F1 dopo l'ultima stagione in Williams per pressioni politiche, infatti il loro motore in quella stagione ( era il 2006 o ricordo male) costava deciamente poco e non era poi così malaccio... :001_rolleyes:
Immagine
Avatar utente
Mad
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1293
Iscritto il: 08/02/2004, 0:00
Località: Noceto

da groovestar » 19/09/2008, 10:22

E' un circo destinato a implodere...quanto dureranno team come la Toro Rosso,senza materiali di una squadra ufficiale?o Williams e Force India senza un appoggio concreto di un motorista?
Vedremo Gp con 14 vetture? Secondo me la fine sarà quella della Champ Car...ed infondo lo spero!

Le idee tipo distribuzione inversa sono un po' troppo radicali,quando basterebbe che la torta fosse divisa in parti uguali;infondo senza i team di secondo piano,non si vedrebbero più gp...
Chi ha davvero interesse a vedere gare con una manciata di vetture???
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7837
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

PrecedenteProssimo

Torna a 2008

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 589 registrato il 17/01/2020, 0:54
  • Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite