Di male in peggio

Discussioni sulla stagione 2008

da foxx » 18/09/2008, 11:33

Leggevo su televideo che Mosley ha proposto di adottare un motore unico,cosa che di fatto dato le limitazioni nel regolamento gia' esiste,motivandolo con una notevole diminuzione nei costi.
Diminuzione dei costi che doveva arrivare anche con il motore per due gare ed il cambio per non ricordo quante,diminuzione che puntualmente non e' arrivata.
Che si voglia fare una F1 + economica per aumentare il numero dei team partecipanti e' lodevole,peccato che per farlo si tirino fuori cavolate pazzesche come questa ed altre simili...
Strano che uno vecchio come Mosley non ricordi come era la F1 di una volta,la F1 dove si che i team erano in parecchi....
Basterebbe rendere di nuovo possibile fare i tem clienti invece di vietare la vendita dei telai....da una parte si vuole mettere un motore uguale per tutti pero' dall'altra se una STR vuole usare i vecchi telai RBR per risparmiare glielo si impedisce,alla faccia del contenimento dei costi!
Oggettivamente penso che per una piccola scuderia come quella di Faenza sia molto + gravoso costruirsi il telaio in casa che comprare un motore da un fornitore unico...e poi siamo sicuri che questa soluzione porti ad un effettivo risparmio?
La F1 e' sempre stata simbolo di innovazione,ricerca e sperimentazione....oggi con i regolamenti blindati oltre a non vedere molto spettacolo e' sempre di + un monomaraca.
A questo punto le cambino nome,da F1 a GP1 che mi sembra + adatto.
E pensare che negli anni 60 bastavano un camion,un pilota,quattro meccanici ed una Brabham usata dell'anno passato ed andavi a correrti i gran premi!
GPL is my passion
Avatar utente
foxx
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 414
Iscritto il: 06/08/2006, 23:00
Località: Busto Arsizio

da sgarbo » 18/09/2008, 11:42

Mosley come al solito non si è chiesto a quanto ammonterebbero le spese per gli studi di un motore unico, che ovviamente ricadrebbero poi sui piccoli Team (i motori di conseguenza costerebbero di più).

Perchè non provano a diminuire le quote d'iscrizione e quelle delle superlicenze......invece fanno sempre il contrario.....e poi, con questo rigolamento, chi glielo fa fare a piccoli investitori di passare alla Formula 1, dove non vincerebbero mai...
1-5-1994:La fine di una storia,l'inizio di una leggenda.
Avatar utente
sgarbo
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2783
Iscritto il: 24/10/2005, 23:00
Località: varese

da roger » 18/09/2008, 11:47

Secondo me il vero scopo non è la diminuzione dei costi, ma la progressiva standardizzazione:si vuole trasformare la formula 1 in un monomarca..un monomarca, nelle idee degli attuali pezzi grossi della federazione, dovrebbe risolvere i problemi di carenza di spettacolo che si vedono attualmente, inoltre sarebbe molto + controllabile.Sul controllo temo che ci riusciranno fin troppo bene, sullo spettacolo ho dei dubbi:laddova mancano imprevedibilità e creatività la noia è dietro l 'angolo.
Avatar utente
roger
Formula Renault
Formula Renault
 
Messaggi: 250
Iscritto il: 09/12/2006, 0:00

da groovestar » 18/09/2008, 12:26

Eh si,un bel monomarca,assolutamente,poi si che sarebbe divertente...

Me li vedo costruttori come BWM,Ferrari e Renault che accettano un motore unico,un bel V8 FIA

Il passo successivo sarà il telaio unico con i colori dei Team più rappresentativi della storia!

Si si,me la vedo la Ferrari o la McLaren che fanno correre delle belle Lola con motore unico,con gomma unica,strategia bloccata,2 gare,punti per il pilota coi capelli più bizzarri,punti per la vettura più pulita...

Ma non fanno prima a cambiare nome a una a caso fra GP2,World Series,A1 GP in Formula One?
Si risparmierebbe moooolto di più
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7837
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da jerry64 » 18/09/2008, 12:46

[quote="roger"]
Secondo me il vero scopo non è la diminuzione dei costi, ma la progressiva standardizzazione:si vuole trasformare la formula 1 in un monomarca..un monomarca, nelle idee degli attuali pezzi grossi della federazione, dovrebbe risolvere i problemi di carenza di spettacolo che si vedono attualmente, inoltre sarebbe molto + controllabile.Sul controllo temo che ci riusciranno fin troppo bene, sullo spettacolo ho dei dubbi:laddova mancano imprevedibilità e creatività la noia è dietro l 'angolo.
[/quote]

Traggo spunto da questa considerazione sullo spettacolo per condividerne un'altra che ha sempre a che vedere con le regole "sbagliate" che rovinano la F.1 di oggi: se si dimentica per un attimo la partenza dietro la SC, non trovate che i primi giri (ripeto, i primi giri) del GP di Monza sono stati veramente spettacolari, con tanto di sorpassi in mezzo a nubi d'acqua, tagli di pista, distacchi che aumentavano e diminuivano a fisarmonica ?  Non sembrava quasi di rivedere una specie di Monaco 1984, con Hamilton, Vettel e Alonso (tanto per citare i migliori) prestanti e coraggiosi come lo furono in quella gara Prost, Mansell, Lauda, Senna, Bellof ?

Io all'inizio mi stavo veramente divertendo, ero praticamente in piedi sul divano, ma sapete da quando e' che poi... mi sono "rotto" ?  Da quando e' cominciata la girandola dei rifornimenti ai box, e non si capiva piu' niente delle posizioni dove erano finiti i piloti dopo la sosta: per poi scoprire che per colpa della strategia qualcuno aveva rimontato per niente, e qualcun altro si e' ritrovato davanti senza fare nemmeno un sorpasso.

E allora mi chiedo: perche' rendere le gare incomprensibili con queste strategie sul carburante, e non lasciare invece che ad esempio sia consentito al massimo 1 solo rifornimento in gara, in modo da neutralizzare con la sosta unica le differenze di strategie, e premiare chi invece si da' veramente da fare per sorpassare in pista ?

E nelle gare sull'asciutto, la regola dell'uso obbligatorio di entrambe le mescole non la capisco: non vi pare che sia veramente umiliante - e deprimente per lo spettacolo - costringere un pilota a montare una mescola che male si adatta al suo assetto ?  Quante sue gare sarebbero state meno incolori - e quante critiche si sarebbe risparmiato - se ad esempio Raikkonen avesse avuto in questa stagione la liberta' di scegliere quali gomme montare, e quando ?

Non voglio essere di parte, ma per me lo spettacolo non si crea con il motore unico, bensi' con un regolamento di pista semplicemente diverso, che premi l'espressione del valore e del coraggio di ciascun pilota..
Ultima modifica di jerry64 il 18/09/2008, 12:48, modificato 1 volta in totale.
Immagine
"Se vuoi battere Michael Schumacher, non devi correre con la sua stessa macchina."   (K.Raikkonen, before 2007)
Avatar utente
jerry64
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1491
Iscritto il: 26/08/2008, 12:37

da Aviatore » 18/09/2008, 12:47

Con una sorta di monomarca col ***** che diminuirebbero i costi perchè a parità di vetture/motori la differenza la farebbero i vari sviluppi delle stesse, che concentrerebbero così la parte maggiore dei budget annui di spesa........
Immagine

"Sia anche lodata l'Austria, Patria di Colui che ha distribuito il Verbo e le lezioni di guida" - Niki (quello nostro)
Avatar utente
Aviatore
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6434
Iscritto il: 23/09/2005, 23:00
Località: Ferrara (residenza) Vicenza (sede lavoro) Estero (trasferte)

da Powerslide » 18/09/2008, 12:51

Per risparmiare si sono inventati il Kers  :001_rolleyes:

In quanto al motore unico, questo esisteva (quasi) già negli anni '70 e si chiamava Cosworth: ancora devo capire perchè le piccole scuderie abbiano preferito farsi motorizzare con seconde scelte dalle Case, invece di munirsi tutte di un motore potente e poco costoso. Se gli ordini fossero stati numerosi, la qualità e l'affidabilità sarebbero ancora migliorate.

In quanto ai telai "in prestito", non ci vedo nulla di male a patto che queste vetture concorrano col nome del costruttore del telaio. Ad esempio: Red Bull - Scuderia Toro Rosso. Che poi la Red Bull, se ancora lo ritiene opportuno, abbia due macchine motorizzate Renault e due Ferrari, chi se ne frega: è già accaduto che un team facesse correre contemporaneamente macchine con motorizzazioni diverse e non c'è stato nulla di strano.

Per le Case, sarebbe poi fonte di risparmio far correre più di due vetture (e sarebbe anche molto meglio per lo spettacolo), affidandone un paio ad un'altra Scuderia. Delle McLaren-Scuderia Prodrive o delle Ferrari-Scuderia Force India credo non farebbero schifo a nessuno.
Infondo l'ultima Le Mans vinta dalla Ferrari, 1965, fu con la LM della NART: è una vittoria Ferrari a tutti gli effetti e il Drake (dopo essesi mangiato una palla - termine oggi di moda - per la debacle delle ufficiali) ne andava fiero. Anzi con quello che aveva ingoiato per la (giustamente) mancata omologazione in GT di quella vettura, ne godeva  >:( 
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6473
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da Powerslide » 18/09/2008, 12:58

Quoto jerri64  :thumbup:

Fosse per me, i rifornimenti e i cambi gomme li renderei tanto penalizzanti in termite di tempo per la sosta, da doverli utilizzare solo quando ci si è veramente costretti.

Quotissimo per l'obbligo dell'uso di due mescole: è veramente una buffonata  >:( >:( >:(

Fra un po' imporranno anche un giro in retromarcia pur d'inserire una variabile anti sbadiglio  8)
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6473
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da duvel » 18/09/2008, 13:02

Ma la seconda parte della Mosley-trovata sarebbe quella di introdurre pure cambio e sospensioni standard
anche se c'è poco da ridere..... :asd: :asd: :asd:lo stesso
Avatar utente
duvel
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2166
Iscritto il: 04/11/2007, 0:00
Località: Bergamo

da Gilles » 18/09/2008, 13:07

Credo che nessuna casa automobilistica sia interessata ad una cosa del genere.
Gilles
 

da Powerslide » 18/09/2008, 13:07

Insomma, se siamo fortunati questa F1 si suicida.

Così possiamo parlare dinuovo d'automobilismo  :001_rolleyes:
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6473
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da jerry64 » 18/09/2008, 13:09

[quote="Powerslide"]
Quoto jerri64   :thumbup:
Fosse per me, i rifornimenti e i cambi gomme li renderei tanto penalizzanti in termite di tempo per la sosta, da doverli utilizzare solo quando ci si è veramente costretti.
Quotissimo per l'obbligo dell'uso di due mescole: è veramente una buffonata  >:( >:( >:(
[/quote]

Grazie Power.
Ed io quoto con piacere il tuo intervento del 16/9 nel thread "[14] Italia - Monza", che condivido in toto e che mi ha dato molti spunti per il mio precedente post.
  :thumbup1:

http://forum.gpx.it/http://www.gpx.it/forum/viewtopic.php?p=42312#p42312

[quote="Powerslide"]
Il GP di Monza ha messo in luce quanto la strategia prevalga sul mezzo e sui piloti.

Io sono in toto favorevole al parco chiuso per evitare, come accadeva prima della sua introduzione, le enormi differenze che presentavano le vetture tra qualifiche e gara. Trovo però molto sciocche due regole: che il Q3 non possa essere disputato a serbatoi pressochè vuoti e che non si possano cambiare gli assetti scelti, divinando le condizioni atmosferiche con un giorno d'anticipo.
Queste regole erano state introdotte per aggiungere variabili artificiali a gare soporifere, ma si scontrano con il buon senso (cosa che spesso accade al Circus, ma anche a molti degli Organi che legiferano la nostra esistenza).
La prima svilisce il significato intrinseco di Pole; la seconda (oltre a poter diventare causa di pericolo) trasferisce ai sistemi di previsione meteo (o ai calli del meccanico di turno) gli studi - costosissimi - di progettazione e di verifica condotti in galleria del vento.
Non esistessero queste due limitazioni, anche la strategia acquisterebbe un valore maggiore non dovendo essere troppo legata al Fattore C, in quanto decisa in prossimità dell'evento.

[/quote]
Immagine
"Se vuoi battere Michael Schumacher, non devi correre con la sua stessa macchina."   (K.Raikkonen, before 2007)
Avatar utente
jerry64
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1491
Iscritto il: 26/08/2008, 12:37

da sgarbo » 18/09/2008, 13:23

[quote="Powerslide"]
Per risparmiare si sono inventati il Kers  :001_rolleyes:


[/quote]

Quoto.
In primis perchè si spenderà moltissimo per sfruttare questo sistema al meglio e solo in pochi se lo potranno permettere.
Poi credo sia una soluzione molto pericolosa, qualcuno in casa Ferrari mi ha parlato pure del rischio esplosioni, mentre altri di pericoli per i meccanici (e piloti) dati dall'energia elettrica prodotta (non a caso 2 settimane dopo che me lo riferirono ci fu il caso del meccanico BMW).

Mha....è un idea interessante per tutto quello che comporta. Ci saranno grandi passi da compiere e grandi sbagli che verranno commessi. A questo punto occorre assumersi un rischio che sta alla base dell'umanità: percorrere o no la strada del progresso tecnologico?...ben sapendo gli effetti che potrebbe comportare questo sviluppo....sinceramente sono anni che non so rispondere a questa domanda, che forse va oltre le gare e lo sport....(scusate la parentesi pseudo filosofica)
1-5-1994:La fine di una storia,l'inizio di una leggenda.
Avatar utente
sgarbo
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2783
Iscritto il: 24/10/2005, 23:00
Località: varese

da roger » 18/09/2008, 13:32

Cero però,che se togliessimo ora i cambi gomme, o cmq li rendessimo penalizzanti, assisteremmo a un noiosissimo trenino dall' inizio alla fine, a meno di innaffiare ogni volta la pista prima della corsa.Secondo me l abolizione o la diminuzione dei rifornimenti deve andare di pari passo con una modifica delle macchine..meno disturbo nel prendere la scia, e maggiore difficoltà di guida, per ridare valore ai piloti che ormai contano meno anche se piove.
Avatar utente
roger
Formula Renault
Formula Renault
 
Messaggi: 250
Iscritto il: 09/12/2006, 0:00

da gillesthegreat » 18/09/2008, 17:48

io penso che se la cosa passasse in formula uno si ritirerebbero ferrari, honda, bmw, mercedes, toyota, renault. ossia tutti i motoristi. nel caso ferrari renault e bmw tutto il team. rimarrebbero insomma i telaisti.ma a chi converrebbe la cosa???ai padroni del vapore??? i team ritirati si organizzebbero un loro campionato fnialmente senza la FIA (e tutti i soldi che si ciuccia). si chiamerebbe come si chiamerebbe, ma secondo voi i mass media che REd Bull toro rosso, williams, mclaren force india con motore unico o il campionato dove corrono ferrari mercedes, bmw ecc........????siamo seri

perchè secondo voi la Mercedes che ic guadagna a pagare un team di cui non fornisce i motori. o una ferrari senza motore suo???

non la commento neanche perchè mi pare una ***** sia dal punto di vista dei team che della FIA
la ferrari sopravvive senza formula uno, ma la formula uno senza ferrari??????'

è una chiara mossa per spingere la FOTA a stabilire una proposta di regolamento tecnico.
PER SCOPRIRE IL LIMITE DEVI PRIMA PASSARLO
Avatar utente
gillesthegreat
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1008
Iscritto il: 10/03/2007, 0:00

Prossimo

Torna a 2008

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 589 registrato il 17/01/2020, 0:54
  • Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite