Vettel

Discussioni sulla stagione 2008

da Gilles » 16/09/2008, 9:00

Visto che oggi tutto tace, butto lì un argomento.
Vettel è sicuramente bravo, ma francamente la vittoria di domenica è stata del tutto casuale e difficilmente ripetibile in quanto frutto di una congiunzione astrale (anzi meteorologica) favorevole con il setup.
Ora i media l'hanno messo sotto i riflettori e dato che probabilmente non vincerà più quest'anno, l'occhio principale dei media si spegnerà, ma l'occhio secondario lo terrà sotto osservazione generando in lui una certa assuefazione all'attenzione che lo renderà vincente se e quando avrà il mezzo giusto.
Questo invece non è successo ad Hamilton, diventato famoso da un giorno all'altro e sul quale la pressione improvvisa dei media ha avuto effetti devastanti che abbiamo visto tutti. Malgrado il filtro della McLaren e del padre, a tratti perde il controllo e la testa.
In sostanza credo che su questi 'ragazzini' la pressione dei media sia molto forte e non abbiano ancora il carattere per affrontarla. Se tale pressione è in qualche modo graduale, come potrebbe essere su Vettel credo sia formativa, se è costante, oltre che improvvisa, come su Hamilton penso sia oltremodo negativa e se non vincerà questo al max il prossimo anno, prevedo poi uno o due anni di buio a cui potrebbero seguire o una riscossa o niente se nel frattempo sarà finito in un team di secondo o terzo piano. Ma forse mi sto spingendo troppo in là.
Gilles
 

da Aviatore » 16/09/2008, 9:22

[quote="Gilles"]
Visto che oggi tutto tace, butto lì un argomento.
Vettel è sicuramente bravo, ma francamente la vittoria di domenica è stata del tutto casuale e difficilmente ripetibile in quanto frutto di una congiunzione astrale (anzi meteorologica) favorevole con il setup.
Ora i media l'hanno messo sotto i riflettori e dato che probabilmente non vincerà più quest'anno, l'occhio principale dei media si spegnerà, ma l'occhio secondario lo terrà sotto osservazione generando in lui una certa assuefazione all'attenzione che lo renderà vincente se e quando avrà il mezzo giusto.
Questo invece non è successo ad Hamilton, diventato famoso da un giorno all'altro e sul quale la pressione improvvisa dei media ha avuto effetti devastanti che abbiamo visto tutti. Malgrado il filtro della McLaren e del padre, a tratti perde il controllo e la testa.
In sostanza credo che su questi 'ragazzini' la pressione dei media sia molto forte e non abbiano ancora il carattere per affrontarla. Se tale pressione è in qualche modo graduale, come potrebbe essere su Vettel credo sia formativa, se è costante, oltre che improvvisa, come su Hamilton penso sia oltremodo negativa e se non vincerà questo al max il prossimo anno, prevedo poi uno o due anni di buio a cui potrebbero seguire o una riscossa o niente se nel frattempo sarà finito in un team di secondo o terzo piano. Ma forse mi sto spingendo troppo in là.
[/quote]

La Mecca come filtro è una benedizione per Lewis Hamilton.
Suo padre invece è di fatto l'unica speranza di noi rossi di farcela per il titolo 2008
:asd:
Immagine

"Sia anche lodata l'Austria, Patria di Colui che ha distribuito il Verbo e le lezioni di guida" - Niki (quello nostro)
Avatar utente
Aviatore
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6434
Iscritto il: 23/09/2005, 23:00
Località: Ferrara (residenza) Vicenza (sede lavoro) Estero (trasferte)

da jerry64 » 16/09/2008, 9:57

[quote="Gilles"]
In sostanza credo che su questi 'ragazzini' la pressione dei media sia molto forte e non abbiano ancora il carattere per affrontarla. Se tale pressione è in qualche modo graduale, come potrebbe essere su Vettel credo sia formativa, se è costante, oltre che improvvisa, come su Hamilton penso sia oltremodo negativa e se non vincerà questo al max il prossimo anno, prevedo poi uno o due anni di buio a cui potrebbero seguire o una riscossa o niente se nel frattempo sarà finito in un team di secondo o terzo piano. Ma forse mi sto spingendo troppo in là.
[/quote]

C'e' una differenza: Vettel non ha (ancora) un manager, quindi la cosidetta "pressione mediatica" (che poi in definitiva consiste non solo in aspettative per i risultati in gara ma anche in promozioni, partecipazioni ad eventi, interviste a go-go, ecc...) puo' essere ancora auto-gestita dal tedeschino in prima persona, ovvero in misura delle proprie forze.  In altre parole, se Sebastian ha bisogno di tranquillita' e desidera isolarsi, non ha un manager a mordergli le chiappe perche' si conceda continuamente in pasto ai media. 

Al contrario Hamilton (che come ricorda Andras ha praticamente piu' di un manager) e' costretto invece a vivere come un animale da palcoscenico, non ultimo cercando numeri ed eccessi anche in pista...
Immagine
"Se vuoi battere Michael Schumacher, non devi correre con la sua stessa macchina."   (K.Raikkonen, before 2007)
Avatar utente
jerry64
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1491
Iscritto il: 26/08/2008, 12:37

da GTO » 16/09/2008, 10:19

[quote="jerry64"]
[quote="Gilles"]
In sostanza credo che su questi 'ragazzini' la pressione dei media sia molto forte e non abbiano ancora il carattere per affrontarla. Se tale pressione è in qualche modo graduale, come potrebbe essere su Vettel credo sia formativa, se è costante, oltre che improvvisa, come su Hamilton penso sia oltremodo negativa e se non vincerà questo al max il prossimo anno, prevedo poi uno o due anni di buio a cui potrebbero seguire o una riscossa o niente se nel frattempo sarà finito in un team di secondo o terzo piano. Ma forse mi sto spingendo troppo in là.
[/quote]

C'e' una differenza: Vettel non ha (ancora) un manager, quindi la cosidetta "pressione mediatica" (che poi in definitiva consiste non solo in aspettative per i risultati in gara ma anche in promozioni, partecipazioni ad eventi, interviste a go-go, ecc...) puo' essere ancora auto-gestita dal tedeschino in prima persona, ovvero in misura delle proprie forze.  In altre parole, se Sebastian ha bisogno di tranquillita' e desidera isolarsi, non ha un manager a mordergli le chiappe perche' si conceda continuamente in pasto ai media. 

Al contrario Hamilton (che come ricorda Andras ha praticamente piu' di un manager) e' costretto invece a vivere come un animale da palcoscenico, non ultimo cercando numeri ed eccessi anche in pista...
[/quote]

Ecco un volontario..... :asd:
http://www.f1grandprix.it/css/notizia.asp?ID=21108&categ=primopiano&title=il-procuratore-degli-schumacher-bussa-alle-porte-di-vettel
               Immagine               [center]F O R Z A  F E R R A R I !
Avatar utente
GTO
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 1936
Iscritto il: 09/12/2007, 0:00

da groovestar » 16/09/2008, 10:52

[quote="Gilles"]
Visto che oggi tutto tace, butto lì un argomento.
Vettel è sicuramente bravo, ma francamente la vittoria di domenica è stata del tutto casuale e difficilmente ripetibile in quanto frutto di una congiunzione astrale (anzi meteorologica) favorevole con il setup.
Ora i media l'hanno messo sotto i riflettori e dato che probabilmente non vincerà più quest'anno, l'occhio principale dei media si spegnerà, ma l'occhio secondario lo terrà sotto osservazione generando in lui una certa assuefazione all'attenzione che lo renderà vincente se e quando avrà il mezzo giusto.
Questo invece non è successo ad Hamilton, diventato famoso da un giorno all'altro e sul quale la pressione improvvisa dei media ha avuto effetti devastanti che abbiamo visto tutti. Malgrado il filtro della McLaren e del padre, a tratti perde il controllo e la testa.
In sostanza credo che su questi 'ragazzini' la pressione dei media sia molto forte e non abbiano ancora il carattere per affrontarla. Se tale pressione è in qualche modo graduale, come potrebbe essere su Vettel credo sia formativa, se è costante, oltre che improvvisa, come su Hamilton penso sia oltremodo negativa e se non vincerà questo al max il prossimo anno, prevedo poi uno o due anni di buio a cui potrebbero seguire o una riscossa o niente se nel frattempo sarà finito in un team di secondo o terzo piano. Ma forse mi sto spingendo troppo in là.
[/quote]

No,direi che invece hai centrato il punto.
L'esempio di Hamilton "personaggio" è decisamente illuminante per rendere l'idea di quanto sia pesante la pressione televisiva o della stampa sopra i giovani.
L'anno scorso l'inglese ha iniziato molto bene,era il nuovo che metteva d'accordo tutti;questo fino al gp di Monaco dove certe dichiarazioni non sono state fatte filtrare nel modo dovuto e si è creato un inutile dualismo fra di lui ed Alonso,con i risultati visti da tutti e un enorme cambiamento nel modo di porsi,di apparire e,volendo,anche di correre di Hamilton(si pensi solo al fatto che da giovane promessa pagata è stato immediatamente,nel giro di poche settimane,consacrato a campione,stipedio esorbitante per un 22 enne e improvvisamente buttato in mezzo al Jet Set);credo sconvolgerebbe chiunque.
Vettel probabilmente avrà la possibilità di crescere in modo meno coatto,come accaduto ai vari Schumacher,Alonso,Hakkinen,anche se i tempi ormai sono decisamente cambiati.
Cmq in questo non vedo nessuna costrizione,ma una scelta sempre dell'individuo di seguire una determinata vita:guardate Kubica che terzo nel mondiale,mantiene i suoi modi pacati e impacciati,come se in mezzo a quella giostra lui non centrasse nulla,e nessuno parla di lui come il campione...eppure e li.

Insomma,è un mix di fattore umano e ambientale,ma l'ultima decisione è sempre quella del pilota
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7708
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Aviatore » 16/09/2008, 11:06

[quote="fxx30"]
[quote="jerry64"]
[quote="Gilles"]
In sostanza credo che su questi 'ragazzini' la pressione dei media sia molto forte e non abbiano ancora il carattere per affrontarla. Se tale pressione è in qualche modo graduale, come potrebbe essere su Vettel credo sia formativa, se è costante, oltre che improvvisa, come su Hamilton penso sia oltremodo negativa e se non vincerà questo al max il prossimo anno, prevedo poi uno o due anni di buio a cui potrebbero seguire o una riscossa o niente se nel frattempo sarà finito in un team di secondo o terzo piano. Ma forse mi sto spingendo troppo in là.
[/quote]

C'e' una differenza: Vettel non ha (ancora) un manager, quindi la cosidetta "pressione mediatica" (che poi in definitiva consiste non solo in aspettative per i risultati in gara ma anche in promozioni, partecipazioni ad eventi, interviste a go-go, ecc...) puo' essere ancora auto-gestita dal tedeschino in prima persona, ovvero in misura delle proprie forze.  In altre parole, se Sebastian ha bisogno di tranquillita' e desidera isolarsi, non ha un manager a mordergli le chiappe perche' si conceda continuamente in pasto ai media. 

Al contrario Hamilton (che come ricorda Andras ha praticamente piu' di un manager) e' costretto invece a vivere come un animale da palcoscenico, non ultimo cercando numeri ed eccessi anche in pista...
[/quote]

Ecco un volontario..... :asd:
http://www.f1grandprix.it/css/notizia.asp?ID=21108&categ=primopiano&title=il-procuratore-degli-schumacher-bussa-alle-porte-di-vettel
[/quote]

Come fa Willy Weber ad aver essere indagato per bancarotta per un ammontare di 1 milione di € dopo aver preso il 20% di ogni ingaggio di Michael durante tutta la sua carriera professionistica?
:asd:
Immagine

"Sia anche lodata l'Austria, Patria di Colui che ha distribuito il Verbo e le lezioni di guida" - Niki (quello nostro)
Avatar utente
Aviatore
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6434
Iscritto il: 23/09/2005, 23:00
Località: Ferrara (residenza) Vicenza (sede lavoro) Estero (trasferte)

da Gilles » 16/09/2008, 11:19

Come fa Willy Weber ad aver essere indagato per bancarotta per un ammontare di 1 milione di € dopo aver preso il 20% di ogni ingaggio di Michael durante tutta la sua carriera professionistica?

I soldi sono come gli amici "non bastano mai"  :laugh:
Gilles
 

da jerry64 » 16/09/2008, 12:07

[quote="Andras"]

Come fa Willy Weber ad aver essere indagato per bancarotta per un ammontare di 1 milione di € dopo aver preso il 20% di ogni ingaggio di Michael durante tutta la sua carriera professionistica?
:asd:

[/quote]

Be', certo che il ritiro di Michael a fine 2006 e di Ralf a fine 2007 deve essere stato una bella mazzata (economica) per il povero Willy ...  :asd:
Immagine
"Se vuoi battere Michael Schumacher, non devi correre con la sua stessa macchina."   (K.Raikkonen, before 2007)
Avatar utente
jerry64
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1491
Iscritto il: 26/08/2008, 12:37

da sellix » 16/09/2008, 12:29

sono d'accordo con gilles, probabilmente vettel avrà benefici da questo tipo di attenzione dei media.
Immagine
"He is the outstanding racing driver since the Second World War ” Niki Lauda on Michael Schumacher
Avatar utente
sellix
Formula 3000
Formula 3000
 
Messaggi: 637
Iscritto il: 14/05/2007, 23:00

da gillesthegreat » 16/09/2008, 17:29

no Gilles non penso proprio sia stato casuale. il ragazzo è talentuoso e si vede. subito a punti alla prima gara nel 2007, per non dimenticare il 3° posto gettato via al fuji per un'ingenuità dietro SC e il 4° posto preso in CIna.
inoltre quest'anno è sempre arrivato in q2, sporadicamente tra i primi 10. è da valencia che è sempre nella top ten; con queste credenziali non si può certo dire che sia stata una casualità la sua vittoria....anche merito di quel grane che è Ascanelli.
vedrete che vncerà ancora.
PER SCOPRIRE IL LIMITE DEVI PRIMA PASSARLO
Avatar utente
gillesthegreat
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1008
Iscritto il: 10/03/2007, 0:00

da Niki » 16/09/2008, 18:28

La cosa che non sopporto è il fatto che il ragazzino, perchè qui di ragazzino si tratta, abbia solo 21 anni. Tra qualche anno in F1 ci si arriverà a 15-16 anni.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da Dragonlp » 16/09/2008, 18:39

Come se Hamilton avesse 30 anni, vero?
Immagine Davai Marat!
Avatar utente
Dragonlp
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 1584
Iscritto il: 18/06/2005, 23:00
Località: A Black Hole

da Niki » 16/09/2008, 18:42

21 anni sono meno di 22, almeno se la matematica non è ancora un'opinione.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da Dragonlp » 16/09/2008, 18:44

Peccato che Hamilton c'era anche l'anno scorso... se la matematica non è un'opinione...
Immagine Davai Marat!
Avatar utente
Dragonlp
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 1584
Iscritto il: 18/06/2005, 23:00
Località: A Black Hole

da gillesthegreat » 16/09/2008, 18:50

uno a 18 anni è maggiorenne e vaccinato e se è bravo buon per lui. quindi dato che ne hamilton ne vettel son fermi,nulla di scandaloso
PER SCOPRIRE IL LIMITE DEVI PRIMA PASSARLO
Avatar utente
gillesthegreat
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1008
Iscritto il: 10/03/2007, 0:00

Prossimo

Torna a 2008

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 2 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 2 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 589 registrato il 17/01/2020, 0:54
  • Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti