Micro guida al modellismo

Discussioni inerenti automodelli di Formula 1 e non

da Orange » 26/01/2010, 15:40

La guida è molto interessante, soprattutto conoscendo da chi è scritta. Tuttavia volevo fare 1 domanda semplice semplice: quanto si viene a spendere se uno dovesse cominciare tutto da zero non avendo niente di niente?

Nella guida si menziona anche la fresa. E chi non ce l'ha come fa?
Orange
 

da Niki » 26/01/2010, 19:22

Grazie Giorgè, ma non prenderlo come il Vangelo. Sarebbe ora che cominciassi a modellare. I pressofusi sono fatti sempre meglio, ma non c'è soddisfazione più grande che creare qualcosa e vedere il risultato finito: quando lo si può vedere :asd:
La fresa non è altro che una delle molte punte che generalmente vengono fornite con i mini trapani. La spesa iniziale per prendere l'indispensabile non credo che sia superiore a 50-100 euro: una volta che hai le lime da orologiaio, un paio di forbicette, un paio di pinzette, qualche foglio di carta abrasiva in varie grane, un cutter, si può dire che già puoi lavorare, specialmente se il kit è in plastica.
Poi ci sono pennelli e vernici, dipende se usi roba tipo Humbrol o vernici per auto vere e proprie.
Il salto di qualità lo fai con utensili come il mini trapano e l'aerografo. Il secondo è il culmine dell'attrezzatura e costa abbastanza, dato che dovrebbe essere di buona qualità. I giorni scorsi stavo dando un'occhiata agli Iwata, tanto per fare un esempio, e nel caso dovessi prenderlo non me la caverei con meno di 200-250 euro. Se conti però che il kit della B3 è venuto 250 e rotti euro... :001_rolleyes:
Il lato positivo è che gli utensili ti rimangono sempre; quelli che si consumano di più sono le punte del mini trapano, ma costano 1 o 2 euro l'una.
Per iniziare ti consiglierei di cimentarti o con gli Heller in scala 1/24 o i Revell o altre marche, ma sempre in quella scala: da 1/32 in poi diventano piccoli e più difficoltosi.
Una volta presa confidenza con quelli, potrai passare a scale più piccole o a materiali differenti come metallo o resina.
Fammi sapere quando inizi che ti spedisco la Mc di Sua Santità così anche se arriverà rotta, farai un bel restauro.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da Baldi » 27/01/2010, 0:20

[quote="Niki"]
Grazie Giorgè, ma non prenderlo come il Vangelo. Sarebbe ora che cominciassi a modellare. I pressofusi sono fatti sempre meglio, ma non c'è soddisfazione più grande che creare qualcosa e vedere il risultato finito: quando lo si può vedere :asd:
La fresa non è altro che una delle molte punte che generalmente vengono fornite con i mini trapani. La spesa iniziale per prendere l'indispensabile non credo che sia superiore a 50-100 euro: una volta che hai le lime da orologiaio, un paio di forbicette, un paio di pinzette, qualche foglio di carta abrasiva in varie grane, un cutter, si può dire che già puoi lavorare, specialmente se il kit è in plastica.
Poi ci sono pennelli e vernici, dipende se usi roba tipo Humbrol o vernici per auto vere e proprie.
Il salto di qualità lo fai con utensili come il mini trapano e l'aerografo. Il secondo è il culmine dell'attrezzatura e costa abbastanza, dato che dovrebbe essere di buona qualità. I giorni scorsi stavo dando un'occhiata agli Iwata, tanto per fare un esempio, e nel caso dovessi prenderlo non me la caverei con meno di 200-250 euro. Se conti però che il kit della B3 è venuto 250 e rotti euro... :001_rolleyes:
Il lato positivo è che gli utensili ti rimangono sempre; quelli che si consumano di più sono le punte del mini trapano, ma costano 1 o 2 euro l'una.
Per iniziare ti consiglierei di cimentarti o con gli Heller in scala 1/24 o i Revell o altre marche, ma sempre in quella scala: da 1/32 in poi diventano piccoli e più difficoltosi.
Una volta presa confidenza con quelli, potrai passare a scale più piccole o a materiali differenti come metallo o resina.
Fammi sapere quando inizi che ti spedisco la Mc di Sua Santità così anche se arriverà rotta, farai un bel restauro.
[/quote]

io dico sempre di iniziare con degli "insulsi" kit heller scala 1/43... in plastica, ultra economici su ebay... permettono di prendere pratica col modo di lavorare e consentire di esercitarsi e nel contempo di iniziare coi primi "esperimenti" e tentativi di modifiche e migliorie senza rischiare di "rovinare" un kit di valore e magari troppo complesso per un neofita.

E' interessante anche lavorare sulle colorazioni della carrozzerie in più colori... per mascherare non c'è storia: meglio dei nastri appositi della Tamiya non c'è nulla.
Non incollano, non portano via la vernice ma mascherano davvero molto bene senza far passare sotto la vernice data spray.... che sia bomboletta o aerografata.

Per la carrozzeria non provare coi pennelli... anche lavorando con cura il risultato non è il massimo... piuttosto prova con carrozzeria monocolore e con bombolette (prima uno strato di fondo).
I pennelli (e colori acrilici in barattolo (per esempio maimeri) vanno molto bene per gli interni e i vari particolari meccanici opachi.
Immagine
C'è un'unica differenza tra me e un pazzo: io non sono pazzo. (Salvador Dalì)
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10638
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Niki » 27/01/2010, 13:05

Per uno che inizia credo che 1:43 sia una scala troppo piccola. Credo anche che fare delle modifiche sia ancora fuori della portata di un neofita, sia anche un talento naturale.
Stesso discorso per la mascheratura. Gli Heller vanno bene perchè costano niente, ma non so se ci sono solo in 1:43 o anche più grandi.
Cmq sulla baia, ed in giro, di kit in scala grande, magari vecchi, se ne trovano a iosa.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da Orange » 27/01/2010, 15:04

[quote="Niki"]
Grazie Giorgè, ma non prenderlo come il Vangelo. Sarebbe ora che cominciassi a modellare. I pressofusi sono fatti sempre meglio, ma non c'è soddisfazione più grande che creare qualcosa e vedere il risultato finito: quando lo si può vedere :asd:
La fresa non è altro che una delle molte punte che generalmente vengono fornite con i mini trapani. La spesa iniziale per prendere l'indispensabile non credo che sia superiore a 50-100 euro: una volta che hai le lime da orologiaio, un paio di forbicette, un paio di pinzette, qualche foglio di carta abrasiva in varie grane, un cutter, si può dire che già puoi lavorare, specialmente se il kit è in plastica.
Poi ci sono pennelli e vernici, dipende se usi roba tipo Humbrol o vernici per auto vere e proprie.
Il salto di qualità lo fai con utensili come il mini trapano e l'aerografo. Il secondo è il culmine dell'attrezzatura e costa abbastanza, dato che dovrebbe essere di buona qualità. I giorni scorsi stavo dando un'occhiata agli Iwata, tanto per fare un esempio, e nel caso dovessi prenderlo non me la caverei con meno di 200-250 euro. Se conti però che il kit della B3 è venuto 250 e rotti euro... :001_rolleyes:
Il lato positivo è che gli utensili ti rimangono sempre; quelli che si consumano di più sono le punte del mini trapano, ma costano 1 o 2 euro l'una.
Per iniziare ti consiglierei di cimentarti o con gli Heller in scala 1/24 o i Revell o altre marche, ma sempre in quella scala: da 1/32 in poi diventano piccoli e più difficoltosi.
Una volta presa confidenza con quelli, potrai passare a scale più piccole o a materiali differenti come metallo o resina.
Fammi sapere quando inizi che ti spedisco la Mc di Sua Santità così anche se arriverà rotta, farai un bel restauro.
[/quote]

Ma dai quindi ce l'hai ancora la santa/2? Eh, guarda per fare modellismo ci vuole tempo e io adesso lo sto dedicando a cercarmi un lavoro di quelli che ti pagano pure...
Orange
 

da Niki » 27/01/2010, 19:18

Veramente a parte di quella costruita millenni fà ne ho altre due 8)
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da lauda12 » 11/07/2015, 9:19

Ciao Niki,
quest'estate ed è la prima volta in questa scala e con il metallo anzichè con la plastica, ho intenzione di buttarmi sulla scala 1/43. In particolare inizierò dal kit della tameo della Brabham Bt46 versione Monza 1978.
Esiste ancora la tua guida ? Consigli sulle colle da usare ?
Avatar utente
lauda12
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 346
Iscritto il: 11/04/2013, 18:19

da Baldi » 11/07/2015, 18:44

Parti in tromba!!! :clap:

Giocoforza dovrai fare esperienza e trovare la manualità testando i vari trucchetti da modellista.

Se ti preme quel modello, dammi retta, fatti le ossa con qualcosa di semplice.
Magari qualche vecchio kit tameo o Meri, sempre 1/43.

Coi kit di metallo mi trovo bene con attack o similari.
Ma Niki potrà darti dritte anche migliori.

Io posso dartene una: lentezza e calma, calma e lentezza.
Non avere mai fretta, centellina ogni montaggio.
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10638
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da lauda12 » 11/07/2015, 22:29

Grazie! Più che altro volevo capire il diverso approccio che si deve avere rispetto all' 1/20 e alla plastica.
Avatar utente
lauda12
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 346
Iscritto il: 11/04/2013, 18:19

da Niki » 12/07/2015, 9:52

Scusa per il ritardo, fratello di sangue. Purtroppo non credo che ci sarà la possibilità di ritrovare quelle foto. Se all'epoca fosse esistito imagehost anzichè quella porcheria di imageshack, avrei messo le foto in quel sito lì.
Io intanto mi sono premunito, non si sa mai non dovessero trovarsi più in futuro
Immagine
Ho anche la BT48 e BT49, meno male che poi la prima l'ha fatta Tameo per cui ancora meglio.
Beh Baldi ti ha detto già tutto. Il problema maggiore, come è immaginabile, sono le dimensioni. Hai a che fare con qualcosa che ha le dimensioni di uno zippo, poco più.
Puoi controllare il pacchetto di Golia, oltretutto già iniziato:
Immagine

Il metallo è più semplice riguardo gli errori. Se sbagli puoi ricostruire una parte con i vari foglietti in commercio o con lo stagno. Con la plastica è più difficile.
Come ha detto Baldi, quello della pazienza è un comandamento. Se devi limare, scartavetrare, accorciare, meglio che ci metti un'ora agendo in modo stra-leggero e andando avanti pianissimo, che partire subito forte per poi accorgersi di aver superato il punto con danni non sempre rimediabili.
Per le colle vale quanto scritto sopra. Puoi aggiungere le bi-componenti per il metallo. C'è anche la saldatura ma te la sconsiglio. O meglio. Dato che il metallo bianco è morbidissimo, non puoi stare lì con il saldatore a lungo perchè c'è il rischio di sciogliere tutto. Per cui è un metodo che lascerei agli esperti. Però puoi provare. Con i Tameo vai sicuro, sono quelli fatti meglio per cui con meno lavoro da fare. Altrimenti aspetta e fammi vedere se ancora ho la BT46 della FDS, che più che in scala 1:43 sembra un 1:32. Potresti fare pratica su quella.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da lauda12 » 13/07/2015, 15:12

Se mi accorgo di potercela fare, ti raggiungerò presto negli acquisti.
Avatar utente
lauda12
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 346
Iscritto il: 11/04/2013, 18:19

da Niki » 13/07/2015, 15:45

Guarda che quella è solo la minimissima parte dei cassetti, non del cassetto.
E non ho ancora aperto la famosa porta dell'armadio :mrgreen:
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da lauda12 » 13/07/2015, 16:00

pensa che io ho la T della Tamiya 1/12 sprayata da 2 anni e non ancora iniziata
Avatar utente
lauda12
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 346
Iscritto il: 11/04/2013, 18:19

da Niki » 13/07/2015, 17:57

Io l'avevo costruita appena uscita. Ora sto aspettando che la ristampino con le fotoincisioni aggiunte.
E' obbligatorio per la T avere queste parti aggiuntive: http://www.scalemotorsport.com/ferrari-312t-1-12th-scale-photoetch-set.html
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da lauda12 » 13/07/2015, 21:03

Hai visto che in scala 1/20 è appena uscito il kit in plastica della aoshima della MP4/2 credo versione brands Hatch 1984 con o senza Marlboro decals, più o meno dettagliata?
Avatar utente
lauda12
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 346
Iscritto il: 11/04/2013, 18:19

PrecedenteProssimo

Torna a Modellismo statico e dinamico

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 2 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 2 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 589 registrato il 17/01/2020, 0:54
  • Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti